Si possono negare le cure mediche ai non vaccinati?

gazzettadellemilia.it

di Elena Pat e Daniele Trabucco

Leggiamo, in queste ore, delle prese di posizione di alcuni costituzionalisti in merito alla possibilità di escludere dalle cure mediche o farle pagare a coloro i quali decidono di non effettuare la vaccinazione contro il Sars-Cov2.

Si tratta di teorie non condivisibili che suscitano stupore e perplessità. In primo luogo, i non vaccinati contribuiscono, come tutti, a pagare gli oneri fiscali che finanziano anche il sistema sanitario nazionale. Pertanto, si verrebbe a creare un trattamento discriminatorio in palese violazione dell’art. 3, comma 1, Cost.

In secondo luogo, si andrebbe a riconoscere il diritto di cura, incluso nel diritto individuale alla salute ex art. 32, comma 1, Cost., solo a certe categorie di cittadini e ad introdurre una condizione per altre non inclusa nel Testo fondamentale vigente. In terzo luogo, dalla stessa normativa internazionale, è possibile ricavare un minimo comune denominatore sottratto alla tutela a geometria variabile, che corrisponde al diritto di accesso equo e non discriminatorio alle cure mediche e ai servizi sanitari e di riabilitazione.

L’Ospedale, è bene ricordarlo, è e sarà sempre aperto ai veri pazienti e a coloro che non vogliono diventare in futuro dei nuovi ammalati, nessuno chiederà mai Il “passaporto verde” per selezionare l’accesso. L’Ospedale e le strutture sanitarie non potranno mai essere un privilegio per alcuni, ma solo e sempre saranno rivolte alle persone più deboli (cioè gli ammalati) o a quelle persone che vogliono sottoporsi a indagini cliniche e strumentali per prevenire future malattie. Chiunque, con o senza passaporto, può accedere in Ospedale solo dopo essere stato sottoposto a tampone per ricerca Coronavirus.

Questa è realtà e non un vile articoletto per far vendere giornali e aumentare l’entropia. Quante volte si sente persone dire: se non mi vaccino non mi fanno entrare in ospedale, non mi curano”.

Se realmente succede ciò, noi cittadini abbiamo il DOVERE di denunciare questi comportamenti. Basta nasconderci dietro un dito e dare ad altri responsabilità delle nostre azioni.

L’ignoranza non è più ammessa. Il popolo deve essere presente, informato, e vigile sulla propria persona.

Ogni atto di sopruso ricade su chi lo compie ma anche su chi lo accetta. Non dimentichiamolo!

Fonte: https://gazzettadellemilia.it/salute-e-benessere/item/33594-si-possono-negare-le-cure-mediche-ai-non-vaccinati.html?fbclid=IwAR2lBdj-5Cjm95pxqkr7qlqoJteViHul6u1mwEQUmQCf1ilxr05tZbEXgF4

Pubblicato il 31.08.2021

Notifica di
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
JA
Utente CDC
1 Settembre 2021 12:38

Fabrizio Salvucci medico cardiologo: il paradosso di Bolzano: cosa sta succedendo nella campagna vaccinale?Sta accadendo un paradosso. Potremmo chiamarlo il “paradosso di Bolzano”.
Questo paradosso riguarda il fatto che in Italia, laddove la campagna vaccinale è stata più intensa, si ha una maggiore prevalenza di persone con malattia Covid, anche di grado grave.
Potremmo, appunto, definirlo il paradosso di Bolzano, ma di fatto si sta ripetendo in maniera piuttosto sorprendente in tutta Italia cioè, sta accadendo l’opposto rispetto a quanto ci si aspettava.
Laddove la campagna vaccinale fosse più avanti ci si aspettava una minore recrudescenza dei casi di malattia Covid e viceversa. Di fatto sta accadendo il contrario. Ma in tutta Italia, non solo a Bolzano.
Bolzano in particolar modo perché è quella dove la campagna vaccinale è stata più intensa e, allo stesso tempo, abbiamo la provincia con il maggior numero di attualmente positivi per unità di popolazione.
Purtroppo, non è una novità, ci sono altri casi, il più clamoroso è quello di Gibilterra dove in un anno sono stati segnalati 6 decessi e, in 30 giorni di vaccinazione, 80 decessi. 27/08/2021
https://grandeinganno.it/2021/08/27/fabrizio-salvucci-medico-cardiologo-il-paradosso-di-bolzano-cosa-sta-succedendo-nella-campagna-vaccinale

Cadx
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
1 Settembre 2021 12:52

Hanno già la risposta pronta. Diranno che sono vaccinati ma non finiscono in terapia intensiva. E che “tutte le terapie intensive sono piene di non vaccinati”. L’apparato mediatico è totalmente in controllo purtroppo. I decessi “non sono inerenti al Covid” è l’altra linea che usano.

JA
Utente CDC
Risposta al commento di  Cadx
1 Settembre 2021 13:22

In Tirolo c’è il paradosso Bolzano ma, a livello nazionale e per l’immonda narrazione dei sinistri criminali abusivamente al governo, c’è il paradosso Italia che và anche contro ogni logica statistica: contrariamente ai paesi più vaccinati (GB, Gibilterra, Islanda, Israele) in Italia più aumenta il loro numero e più aumenta quello dei ricoverati senza vaccino.

Jorghe
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
1 Settembre 2021 15:43

Veramente Bolzano sembrerebbe essere ultima a livello nazionale come vaccinazioni, quindi la campagna vaccinale non è stata “più intensa”, tutt’altro:

https://lab24.ilsole24ore.com/numeri-vaccini-italia-mondo/

La prima regione come vaccinazioni è la Lombardia, che a fronte di una popolazione pari a più di 1/6 di quella italiana, ha generalmente meno di 1/6 dei casi.
per verificare andare qui :

https://www.lombardianotizie.online/coronavirus-casi-lombardia/

Ultimo aggiornamento 23 giorni fa effettuato da Jorghe
JA
Utente CDC
Risposta al commento di  Jorghe
1 Settembre 2021 16:55

Che Bolzano sia la prima o l’ultima per numero di vaccinati, il 57% si avvicina ai paesi più vaccinati: Regno Unito 64,2% vaccinazione completa https://www.google.com/search?q=regno+unito+Vaccino+COVID-19 Israele 60,6% vaccinazione completa https://www.google.com/search?q=israele+Vaccino+COVID-19 Islanda 73,9% vaccinazione completa https://www.google.com/search?q=islanda+Vaccino+COVID-19 Per i nuovi casi vai qui e poi scegli la nazione https://www.google.com/search?client=firefox-b-d&q=uk+new+cases+coronavirus+today Quello che mi dici della Lombardia conferma proprio il paradosso italiano che sconfessa anche la statistica a maggior ragione considerando che il vaccino protegge mooolto meno persone di quello che è stato dichiarato all’inizio. Le notizie (non le fake news politicamente corrette come quelle del nostro sinistro governo abusivo) sono infinite se cerchi in questo sito o in google, ma te ne dò solo trè: “Il primo ministro israeliano: i casi gravi di COVID sono quadruplicati in 20 giorni Oltre ai 3.818 nuovi casi di COVID diagnosticati lunedì, Israele ha anche registrato un massimo di quattro mesi per i pazienti in gravi condizioni, con 221 persone. Il 42% dei pazienti in gravi condizioni non è vaccinato [quindi il 58% è vaccinato], rivelano i dati del ministero della Salute.” 03/08/2021 https://www.haaretz.com/israel-news/israel-serious-covid-cases-quadruple-20-days-restrictions-delta-variant-1.10075581 “Il governo britannico ha appena reso pubblici i seguenti dati, nascosti nel suo rapporto sulle varianti di preoccupazione: “Meno di un terzo delle… Leggi tutto »

AlbertoConti
Redazione CDC
2 Settembre 2021 15:05

Alcuni costituzionalisti? Ma ritirategli la patente!

6
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x