SCHEDA SEGNAPUNTI

DI TONY SAYEGH
Palestinian Pundit

Gli obbiettivi di Israele: Risultato (scala da 0 a 10)

1) Uccidere Hasan Nasrallah: 0

2) Impedire il lancio di missili su Israele come reazione: 0

3) Occupare l’area a sud del Litani: 04 ) Spingere Hizbullah a nord del Litani: 0

5) Volgere i Libanesi e gli Arabi contro Hizbullah: 0

6) Distruggere la capacità militare di Hizbullah: 0

7) Disarmare Hizbullah: 0

8) Dimostrare la decisiva capacità militare di Israele: 0

9) Dimostrare agli Arabi che la resistenza è inutile: 0

10) Rafforzare i regimi fantoccio di Giordania, Egitto, Arabia Saudita ed altri: 0

11) Aumentare il supporto alle politiche statunitense in Libano e nel resto del Medio Oriente: 0

12) Rafforzare il vis-a-vis di USraele contro la Siria e l’Iran ed intimidire entrambi: 0

Risultato finale: 0

Decidete voi, chi ha vinto questa guerra?

Tony Sayegh
Fonte: http://palestinianpundit.blogspot.com/
Link: http://palestinianpundit.blogspot.com/2006/08/score-card.html
16.08.2006

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da CARLO MARTINI

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Zret
Zret
18 Agosto 2006 10:33

Absit iniuria verbis Arcades ambo (Virgilio) Terminato il conflitto che ha opposto (così dicono) Israele ad Ezbollah, i commentatori si sbizzarriscono nelle loro pietose valutazioni, dando il peggio di sé. I commentatori guerci di “destra” (guzzanti, panebianco, riotta, teodori … ed altri pennivendoli del loro stesso infimo livello) tessono le lodi dello stato ebraico: magnificano la democrazia (?) israeliana, il cui esercito ha difeso gli inermi cittadini della Galilea, giustificando, anche con gli argomenti più capziosi ed involuti, i massacri di civili, l’uso di ordigni proibiti, le immani distruzioni…. Costoro sono faziosi e violenti in modo vomitevole. Esistono poi i guerci di “sinistra”, per cui il movimento sciita libanese combatte una guerra sacrosanta contro il Sionismo. Essi tendono ad idealizzare “il partito di Dio”, ancora prigionieri di schemi mentali, quali la lotta contro l’imperialismo incarnato da Gerusalemme e dal suo principale alleato, l’impero di USAtana. Qualche editorialista riesce, invece, a cogliere la realtà con tutt’e due gli occhi, per condannare la violenza di entrambi (?) i belligeranti, intuendo quali possono essere alcune delle vere ragioni del conflitto, ossia, ad esempio, la volontà di Israele di impadronirsi delle risorse idriche dell’area tanto scarse quanto preziose. Se si osservano le vicende con… Leggi tutto »

Truman
Staff CDC
23 Agosto 2006 18:57

Un commento che dice qualcosa di diverso è

Una stella e sei punti