Ronaldo positivo. La sorella sulle misure anticovid: “La più grande frode mai vista da quando sono nata”

Lo scontro tra chi richiede maggiori misure contro il Covid e chi contrasta l’eccesso di allarmismo si combatte su tutti i fronti. Se si guarda ciò che avviene tra i cosiddetti esperti, il confuso scontro sta delineando piano piano le due squadre: quella mainstream, composta dai vari virologi che in ogni paese vanno in tv regolarmente a difendere e promuovere maggiori misure di precauzione, e quella delle voci controcorrente che si sta organizzando ormai a livello globale sotto la Great Barrington Declaration, e che conta nomi sempre meno cestinabili con l’etichetta di “negazionisti” (o “complottisti”, o ancor di meno “fascisti”)

Ma lo scontro, lo sappiamo bene, si fa infuocato anche al di fuori del recinto degli esperti, e allora le posizioni dei cosiddetti influencer possono avere un ruolo non marginale nell’indirizzare i discorsi pubblici e le opinioni. E oggi è eclatante il caso della sorella di Cristiano Ronaldo, Katia Aveiro, che dal suo profilo instagram, dopo la notizia della positività del campione portoghese, spara a zero.

 

La notizia da Torinotoday.it

Da oggi migliaia di persone smetteranno di dare tanto peso a questa pandemia, ai test, alle misure prese… La più grande frode mai vista da quando sono nata“: è bufera per le parole di Katia Aveiro Dos Santos, sorella di Cristiano Ronaldo, che su Instagram ha definito il coronavirus un imbroglio, una truffa. Ma dopo le polemiche la sorella di CR7 rivede la sua posizione: “Credo che esista il virus, ma ce ne sono tanti altri che meriterebbero più rispetto”.

Dopo la positività del fratello al tampone, riscontrata martedì, Katia Aveiro ha voluto dire la sua con una “story” su Instagram: “Se deve essere Cristiano Ronaldo a svegliare il mondo, devo dire che questo portoghese è davvero un predestinato, un inviato di Dio: grazie!” ha scritto Katia.

Naturalmente le sue parole hanno scatenato un’ondata di proteste, polemiche e anche ironie sui social E così, nel giro di poche ore, la sorella del fuoriclasse della Juventus ha parzialmente rivisto la sua posizione. Sempre a mezzo Instagram.

Prima ha condiviso le stories di uno dei tanti profili di fan del fratello, in cui veniva riportato questo suo commento: “non è una cavolata… esiste sì, ma esistono anche tanti mali che dobbiamo rispettare allo stesso modo, io rispetto molto il virus e mai direi il contrario, nessuno è libero da questo male né dagli altri ma non sono d’accordo nel fermare il mondo. C’è gente che ha perso il lavoro, gente con problemi psicologici, gente disperata al punto da volersi uccidere… e anche questo va rispettato. Ognuno ha i suoi dolori… desidero che tutto torni alla normalità… e che Dio ci protegga dalla malvagità umana“.

Successivamente se l’è presa con chi – soprattutto tra i mass media portghesi – ha distorto le sue parole. “Se dire la propria opinione significa non credere nell’esistenza del virus, cosa posso fare? Ognuno pensa quello che vuole? E io resto con la mia opinione e ne ho diritto”.

 

 

Leggi anche: 

Commonpass, Il primo passaporto digitale COVID al mondo per i viaggiatori, finanziato dalla Rockefeller Foundation

Facebook vieta gli annunci no-vax

Dal 1° gennaio via libera ai licenziamenti, il governo non proroga il blocco. “Un milione di posti a rischio”

“Le banche centrali creano moneta dal nulla”. Ora lo ammette anche la Banca d’Italia

Balzanelli (Sis 118): “Mascherina e visiera obbligatorie a scuola (e in ogni ambiente di vita e di lavoro)”