Home / ComeDonChisciotte / RON PAUL PRESENTA L'H.R. 2755 PER ABOLIRE LA FEDERAL RESERVE

RON PAUL PRESENTA L'H.R. 2755 PER ABOLIRE LA FEDERAL RESERVE

A CURA DI: PICASSO DREAMS

“Se la nostra nazione può emettere un’obbligazione in
dollari, può anche
emettere una cambiale in dollari. L’elemento che
rende buona
un’obbligazione,
rende buona anche una cambiale. La differenza fra
l’obbligazione e la
cambiale è che l’obbligazione lascia che i mediatori
di denaro raccolgano
due volte la quantità dell’obbligazione e un 20%
supplementare, mentre la
valuta non paga nessuno eccetto coloro che
contribuiscono direttamente in
qualche modo utile. È assurdo dire che il nostro
paese può emettere 30
milioni di dollari in obbligazioni e non 30 milioni
di dollari in valuta?
Entrambe sono promesse a pagare, ma una promessa
ingrassa gli usurai e
l’altra aiuta la gente”
— Thomas Edison

“Le operazioni bancarie furono concepite
nell’iniquità e nacquero nel
peccato. I banchieri possiedono la terra;
portategliela via ma lasciateli
con il potere di generare credito e, con un colpo di
penna, creeranno
abbastanza soldi per ricomprarsela tutta di nuovo.
Portategli via questo
potere e tutte le grandi fortune come la mia
spariranno, e devono sparire,
dato che allora questo mondo sarebbe un mondo
migliore e più felice in cui
vivere. Ma se volete essere schiavi dei banchieri e
pagare il costo della
vostra personale schiavitù, allora lasciate che i
banchieri controllino i
soldi e controllino il credito”
— Lord Stamp, direttore della Banca
d’Inghilterra, 1940“Sono l’uomo più infelice. Ho inconsapevolmente
rovinato il mio paese. Una
grande nazione industriale è ora controllata dal suo
sistema di credito. Non
siamo più un governo (derivato) dalla libera
opinione, non più dalla
convinzione e dal voto della maggioranza, ma
dall’opinione e coercizione di
un piccolo gruppo di uomini dominanti”
— Woodrow Wilson, 1919 (Riferendosi alla Federal Reserve ed alla transizione ad
un’economia basata sul debito)

“L’offerta di denaro, il corso azionario e la
produzione furono decisamente
più instabili dopo l’istituzione del Sistema della
Riserva che prima. Il
periodo più drammatico d’instabilità nella
produzione fu, naturalmente, il
periodo fra le due guerre, che include le gravi
contrazioni (monetarie) del
1920-21, 1929-33 e 1937-38. Nessun altro periodo
nella storia americana
contiene tre contrazioni altrettanto gravi. Questa
prova mi persuade che
almeno un terzo dell’aumento di prezzi durante e
subito dopo la Prima Guerra
Mondiale è attribuibile all’istituzione del sistema
della Federal Reserve…
e che la gravità di ciascuna delle principali
contrazioni – 1920-21, 1929-33
e 1937-38 – è direttamente attribuibile agli atti
della commissione e alle
omissioni delle autorità della Riserva… Ogni
sistema che dà così tanto
potere e così tanta discrezione ad alcuni uomini,
cosicchè gli sbagli –
scusabili o no – possono avere effetti talmente
ampi, è un cattivo sistema.
È un cattivo sistema per coloro che credono nella
libertà per il semplice
fatto che dà ad alcuni uomini un tale potere senza
alcun controllo efficace
da parte dell’ente politico – questo è l’argomento
politico chiave contro
una banca centrale indipendente… Per parafrasare
Clemenceau, i soldi sono
una questione troppo seria perchè sia lasciata ai
banchieri centrali”
— Milton Friedman, economista vincitore del Premio
Nobel.

Il candidato alla Presidenza e membro del Congresso
Ron Paul (Repubblicano, Texas) ha
presentato il H.R.
n° 2755 “Per abolire il
Consiglio dei Governatori del Sistema della Federal
Reserve e della Banca
della Federal Reserve, per abrogare la Legge sulla
Federal Reserve e per
altri scopi”
. Questa legislazione contribuirebbe a
ristabilire la
costituzione degli Stati Uniti, che stabilisce che
soltanto il Congresso può
coniare soldi (Articolo I, Sezione 8, Comma 5) e che
i debiti degli Stati
Uniti siano depositati in argento ed oro (Articolo
I, Sezione 10, Comma 1).

Questa è la seconda volta che presenta la
legislazione.

Dato che un americano su sei lavora per il governo
(locale, statale o
federale) o per un’organizzazione/azienda che riceve
la maggior parte dei
suoi fondi dal governo, è facile vedere perchè
questa notizia non sia
considerata interessante dai mass media. I
lavoratori del Governo dipendono
dalle macchine da stampa. I politici certamente non
vogliono la dissoluzione
della Fed. Prendono in prestito soldi dai banchieri
ed incitano i vostri
nipoti adulti a pagare interessi sul debito così da
poter “portare il porco
a casa”. Non avete partecipato a questi prestiti,
non ricevete beneficio
finanziario da questi prestiti, né avete firmato
alcun contratto che vi
renda responsabili del debito, ma voi e le future
generazioni sarete
costretti a pagare finchè il Congresso non
scioglierà la Fed o ci sarà la
Rivoluzione. Non c’è altra scelta.

Questo è il testo dell’HR 2275

110° CONGRESSO
PRIMA SESSIONE
H. R. 2775

Per abolire il Consiglio dei Governatori del Sistema
della Federal Reserve e
della Banca della federal Reserve, per abrogare il
Federal Reserve Act e per
altri scopi.

ALLA CAMERA DEI RAPPRESENTANTI
IL 15 giugno 2007

Mr. Paul ha presentato la seguente legge; che è
stata riferita al Comitato
per i Servizi Finanziari.

Sia promulgata dal Senato e dalla Camera dei
Rappresentanti degli stati
Uniti d’America nel Congresso riunito.

SEZIONE 1. TITOLO ABBREVIATO.

Questa Legge può essere citata come la “Legge per
l’abolizione del Consiglio
della Federal Reserve”.

SEZ. 2. IL CONSIGLIO DELLA FEDERAL RESERVE E’
ABOLITO.

(a) In generale – con efficacia alla conclusione del
periodo di un anno che
comincia alla data della promulgazione di questa
Legge, il Consiglio dei
Governatori del Sistema della Federal Reserve ed
ogni Banca della Federal
Reserve sono con ciò aboliti.

(b) Abrogazione del Federal Reserve Act – Con efficacia alla
conclusione del periodo di un anno che comincia alla
data di promulgazione
di questa Legge, la Legge sulla Federal Reserve è
qui abrogata.

(c) Disposizione degli affari

(1) AMMINISTRAZIONE DURANTE IL PERIODO DI
SCIOGLIMENTO — durante il
periodo di un anno citato nella sezione (a), il
presidente del Consiglio dei
Governatori del Sistema della Federal Reserve deve

(A) per il solo scopo di portare a termine gli
affari del Consiglio dei
Governatori del Sistema della Federal Reserve e la
Banca della Federal
Reserve

(i) gestire gli impiegati del Consiglio e di ogni
tale banca e provvedere al
pagamento di compensazioni e benefit di qualsiasi
impiegato che siano
maturati prima che la posizione di tale impiegato
sia stata abolita;

(ii) controllare i beni e le responsabilità del
Consiglio e di ogni banca
finchè tali attività e passività siano liquidate o
assunte dal Segretario al
Tesoro in conformità con questa sottosezione; e

(B) può intraprendere ogni altra azione si rendesse
necessaria, soggetta
all’approvazione del Segretario al Tesoro, per
concludere gli affari del
consiglio e della Banca della Federal Reserve.

(2) LIQUIDAZIONE DEI BENI.

(A) IN GENERALE — il direttore dell’Ufficio del
management e del Budget
deve liquidare tutti i beni del Consiglio e della
Banca della Federal
reserve in un modo ordinato così da realizzare più
rapidamente possibile una
liquidazione cercando di massimizzare il ricavo per
il Tesoro.

(B) TRASFERIMENTO AL MINISTERO DEL TESORO — dopo
aver soddisfatto tutte le
pretese verso il Consiglio e la Banca della Federal
Reserve che sono state
accettate dal Direttore dell’ufficio del Management
e del Budget e aver
riscattato le azioni di tale banca, i ricavati netti
della liquidazione come
da paragrafo (A) saranno trasferiti al Segretario al
Tesoro e saranno
depositati in un Fondo Monetario Generale del
Tesoro.

(3) ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’ – tutte le
responsabilità del Consiglio
dei Governatori del Sistema della Federal Reserve e
della Banca della
Federal Reserve irrisolte al momento in cui tali
entità sono abolite,
incluse tutte le responsabilità per la pensione ed
altri benefici per gli ex
funzionari ed impiegati del Consiglio o ogni sua
banca dovranno diventare
responsabilità del Segretario al Tesoro e saranno
pagati dagli importi
depositati nel Fondo Generale in conformità al
paragrafo (2) che sono con
ciò appropriati per tali propositi finchè ognuna di
tali responsabilità non
saranno state soddisfatte.

(d) RAPPORTO – alla conclusione del periodo di 18
mesi che inizia alla data
della promulgazione di questa Legge, il Segretario
al Tesoro ed il Direttore
dell’Ufficio del Management e Budget presenteranno
un rapporto congiunto al
Congresso che conterrà una descrizione dettagliata
delle azioni effettuate
per attuare questa Legge ed ogni azione o argomento
che riguarda tale
attuazione che rimane incompiuto o insoluto a
partire dalla data del
rapporto.

Picasso Dreams
Fonte: http://www.picassodreams.com/
Link
17.06.2007

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di FILMARI

Pubblicato da God

  • lino-rossi

    Bravo Ron Paul, degno successore di Abramo Lincoln, che prima di essere fatto fuori dagli scagnozzi dei banchieri ha avuto il modo ed il tempo di lasciarci questa chicca: “Potrete ingannare tutti per un po’. Potrete ingannare qualcuno per sempre. Ma non potrete ingannare tutti per sempre”. E bravo comedonchisciotte che svolge la funzione che dovrebbero svolgere i mezzi d’informazione assai più blasonati e foraggiati con denaro pubblico: informarci sul fatto che anche gli americani non dormono nella paglia. Ma poveretti! (i giornalisti foraggiati) sono impegnati a servire i banchieri. Scalfari è il più solerte di tutti. il Sabato, 29 agosto 1987 – “I rapporti con La Malfa, Visentini, Agnelli erano strutturali e non dimentichiamo la simpatia per Carlo De Benedetti, Leopoldo Pirelli, Orlando, molti dei quali pregai di entrare nella società, alla fondazione di Repubblica… Questo giornale è strutturalmente il portaparola della Banca d’Italia… E’ una platea rappresentativa di tutta la classe dirigente.” La Repubblica, 9 gennaio 2005 – “Ciampi è la voce autentica della pubblica opinione ………. quella che vorrebbe un paese moderno, un sistema efficace, una politica nazionale ed europea, una classe dirigente integerrima, una libertà di ampio respiro e una solidarietà fraterna e solidale. Ciampi non è soltanto il presidente della repubblica ma è, soprattutto, l’educatore di una nazione, il padre che indica la retta via senza piegarsi né a lusinghe né a minacce.” Scalfari è un vero professionista.

  • dav

    Be caro signor lino rossi se scalfaro è cosi non sono da meno squallidi personaggi come feltri( che fa la morale a tutti ma lui la morale manco sà cosa sia) ferrara che prende soldi dalla cia dalla parmalat , ma è molto intelligente e molto amico dei banchieri ebrei.
    Per non parlare di quella fetecchia umana di belpietro servo di berluscaz.
    Aricaro signor lino rossi sarà pur vero quello che ha scritto su scalfaro ma completi il quadro non sia cosi “di parte”

  • canapivoro

    Ma chi ca… è ‘sto Ron Paul?? Un repubblicano che critica la politica guerrafondaTA di Israele, che non solo denuncia l’imbroglio grossolano, ma eterno e globale, degli oligarchi, ma che ne cerca addirittura una soluzione (almeno localmente)? Ed è pure candidato alla presidenza?? E stica… stavolta non ce lo metto.

  • lino-rossi

    è vero che gli altri giornalisti non sono da meno di scalfari in quanto a subalternità ai banchieri, ma perlomeno sono più prudenti: non si sperticano come il nostro eroe negli elogi dei nostri aguzzini.
    condivido in toto le critiche nei confronti di feltri, apparente fustigatore, ma impunito conformista; dalle twin tower, agli ogm, alla fissione nucleare, allo scontro di civiltà.
    il più ridicolo di tutti è guzzanti con la sua lode alle smitragliate dei soldati sionisti contro i libanesi.

  • polidoro

    Dunque Ron Paul non ha paura di morire ?

    Non fu Kennedy a stampare dollari “United States Note” invece di “Federal Reserve Note” e cinque mesi dopo era morto ?

    E il dollaro tornò “Federal Reserve Note”.

    Ma il suo ordine (di Kennedy) sembra che NON sia stato abrogato.

  • lino-rossi

    anche la nostra Costituzione non è stata abrogata eppure politici, presidente in testa e banchieri la usano per pulirsi il …….
    http://www.theseuslibri.it/product.asp?Id=124
    la pellaccia la rischiamo ogni volta che usciamo di casa.
    addirittura ci sono moltissimi incidenti mortali entro le mura domestiche. rinunciare alla propria dignità per la paura di essere ammazzati non appare una gran scelta, neanche dal punto di vista materialistico.

  • canapivoro

    e se fosse solo un modo x testare tramite elezioni quanto la sovranità monetaria sia ancora presente fra le aspirazioni della popolazione americana?? almeno in Italia personaggi con questo genere di idee vengono censurati dai partiti prima di emergere a livello nazionale.