Home / Attualità / Povero Bertani

Povero Bertani

DI DAVIDE

comedonchisciotte.org

Comedonchisciotte non è mai stato un blog personale. 

Oggi però, chiedendo scusa ai lettori, devo appropriarmi di un piccolo spazio  per raccontare quello che è successo con Carlo Bertani.

Il fatto nasce da un suo articolo di qualche giorno fa che ho deciso di NON pubblicare.

Il motivo per cui ho deciso di non pubblicarlo è  parte del suo contenuto,  pieno di falsità nei miei confronti e  sgradevoli insinuazioni nei confronti di comedonchisciotte e quindi del mio “lavoro” sul sito.

Perciò di seguito troverete il link al suo articolo e la mia risposta. (cancellata sul suo blog con la motivazione:  “Ho eliminato un commento perché narrava delle falsità, e qui di cose false non ne raccontiamo alla gente.”) . Ripostata e nuovamente cancellata con una nuova motivazione: “Non preoccupatevi, è solo un troll che non vuole confrontarsi con me, bensì raccontare fandonie che non collimano con ciò che lui stesso mi disse, ossia cha Paragone aveva “un grande interesse per CDC”. Non ti curar di lor, ma guarda e passa…”

A differenza del blog di Bertani i commenti sono aperti a tutti (Bertani compreso)

Spero di aver esposto i fatti in modo comprensibile  e  spero che non li fraintendiate.

E per questa volta scusatemi ancora.

Buona lettura ! (SIC)

Davide

 

L’articolo di Bertani lo trovate QUI

La mia risposta

1) “Prima delle elezioni del 2018, Davide Ranzini mi confidò che c’era stato un “grosso” interessamento da parte di Pierluigi Paragone nei confronti di CDC: Paragone (così mi disse) prospettava persino la creazione di un nuovo giornale cartaceo, a partire dalla testata Web.”.

Non solo non conosco Paragone ma è probabile  che Paragone non conosca nemmeno Comedonchisciotte.  Cè stata in realtà una persona che avrebbe dovuto fare da tramite per un eventuale incontro ma non è successo nulla per vari motivi,  privati e personali che non  racconto.
Bertani si è inventato una versione a suo uso e consumo e per i quattro lettori del suo blog.
Sia telefonicamente che personalmente quando ci siamo incontrati (e non una volta sola) gli ho ribadito come erano andati realmente i fatti. Perché allora mistificare ?
Tra l’altro questa era una confidenza fatta a Bertani e solo a lui con la preghiera di non dire nulla  (visto che in realtà non c’era proprio nulla) ma come vedo ha colto la prima occasione buona per spiattellarla in pubblico.

2) “Tanti se ne sono andati: Barnard, Martinez, Fusaro, Fini… oppure passati ogni tanto “di striscio”…perché il tono della discussione è troppo distorto”. 

Nessuno di loro se ne mai andato da comedochisciotte. I loro articoli semplicemente sono stati pubblicati solo e sempre quando li ho ritenuti interessanti. 
Il bravo Martinez è ancora pubblicato, Fusaro di tanto in tanto anche, idem per il buon Massimo Fini (che tra l’altro NON conosce comedonchisciotte), Paolo Barnard invece ha smesso di scrivere (vedi le motivazioni nel suo ultimo post del maggio di quest’anno)
Bertani ha pubblicato per anni su comedonchisciotte anche articoli sinceramente piuttosto mediocri e che non meritavano visibilità ma per amicizia e affetto personali sono stati pubblicati. Evidentemente devo pensare che  gli abbia fatto comodo avere questa vetrina web “antisemita e rosso-bruna” (mettete voi l’aggettivo che preferite) dove però faceva in media 4/5000 letture per articolo. Un numero di letture  questo che su altri siti non avrebbe mai fatto ! E questo lo sa bene.

3) “Credimi che scoprire un simile inganno da gente con la quale lavoravo da 15 anni è stato duro, veramente difficile”  (questa affernazione la trovate nei commenti dell’articolo sul suo blog )

Di che inganno parla ? Bertani si sempre relazionato con me e solo con me in questi 14 anni. Non capisco dove sia l’inganno. Ci sono sempre state  solo due persone Io e Truman e Bertani sa che tutto quello che è stato pubblicato in questi anni l’ho deciso sempre io da solo. Quindi di cosa stiamo parlando ? 
Si rilegga il suo commento  che ha scritto 3 anni fa (“Lascio comedonchisciotte”  https://comedonchisciotte.org/lascio-comedonchisciotte/)

4) “Non so se questo cambiamento sia stato accompagnato, anche, da un supporto economico: non ne ho le prove, e dunque non lo sostengo, ma il sospetto viene. Oh, come viene.”  (questa affernazione la trovate nei commenti dell’articolo sul suo blog )

E ancora con il cambiamento. Quale cambiamento ? Supporto economico ? Quale supporto economico ? Ovvio,  qualcuno mi paga. Prendo un sacco di soldi (e non li spartisco con nessuno). visto che traduciamo spesso, come Bertani sostiene, da siti di fondazioni estere  ( “…l’uso di traduzioni da siti esteri spesso distorce il pensiero: sono siti che scrivono per fondazioni statunitensi”   Bravo ! Io però di questo supporto economico non me ne sono ancora accorto ma se lo scrive Bertani allora sarà senz’altro vero !! 

4) “..  Fini (Massimo, NdA) l’ho incontrato la scorsa estate…purtroppo di salute non c’è più, e si nota che anche di testa c’è sempre meno. Pensa che gira con una “segretaria” che è camuffata da badante…o il contrario? Ha difficoltà a muoversi…però è ancora brillante di testa…” (questa affermazione la trovate nei commenti dell’articolo sul suo blog ).

Bertani invece, e lo sa BENE , avendolo conosciuto personalmemte, che Massimo Fini è IPOVEDENTE e deve  sempre avere una persona che lo accompagni. Bertani su questo ci fa anche dell’ironia.

Ci sarebbe anche tanto altro ancora ma mi fermo qui perché è meglio.

Con profonda disistima
Davide

 

Fonte:  www.comedonchisciotte.org

30.10.2019

PS

Su Rosanna Spadini  “sistematasi comodamente come redattrice della rivista ”  (art di Bertani)  la decisione ai tempi d’iniziare a farla scrivere su comedonchisciotte è stata fatta solo in base a giudizi personali in quanto ritenuta brava e preparata.

Pubblicato da Davide

16 Commenti

  1. Peccato per il momento. Mi riservo di articolare meglio il disagio.

  2. non mi sono mai piaciuti i battibecchi personali resi pubblici ma capisco che Davide si sia sentito in dovere di rispondere.
    non parteggio per nessuno dei due, dico solo che mi spiace che Bertani se ne vada da qui.
    non ho sempre apprezzato i suoi articoli ma ritengo che la scelta di CDC di dare voce a teste pensanti diverse sia sempre la migliore.
    il tutto nasce purtroppo dalle scelte politiche dei 5s che hanno diviso persone che prima erano, da loro, state indirettamente unite.
    forse Bertani è uno dei pochi che qui ha apprezzato l’alleanza 5s-pd e da qui nascono le incomprensioni.
    a parer mio CDC rimane il blog n.1!

  3. Davide perdonami, ma una critica te la devo fare. Chiaro che posso sbagliarmi e in tal caso correggimi che ogni tanto per debolezza ti fissi con qualche autore italiano, e noi ce lo dobbiamo sorbire. Chiaro che so che leggere CDC non è obbligatorio quindi è inutile che me lo ricordi.
    Bertani, ma anche Fabio Conditi, che dice sempre le stesse cose, Spadini etc…

    Non c’è alcuna necessità di dare troppo spazio ad autori italiani per il fatto che sono troppo coinvolti e il loro punto di vista sarà sempre parziale a differenza dei grandi osservatori stranieri che puntualmente risultano più interessanti e meno stantii. A ciò si aggiunge che l’Italia versa in una situazione di colonia e pertanto la politica italiana si fa all’estero.

    Mostraci o perlomeno tenta di darci una descrizione del mondo reale e non delle ombre proiettate sul fondo della caverna, visione che si ha indulgendo nella pubblicazione di articoli di autori italiani.

  4. Posso solo aggiugere, al coro dei commenti sull’abbandono del Bertani, una battuta, credo de “il pedante”:
    sono così sconvolto che tornerò a dormire!

  5. AAAAHHH…!
    finalmente liberi da Bertani!

    OLE’!

    bella CDC!!

  6. É esplosa un’incomprensione latente, niente di più ricorrente, in questi casi emergono sospetti, aspettative disattese o semplicemente infondate che si mescolano con avvenimenti vicini e lontani, percezioni aggiornate e da aggiornare, e anche un dispiegamento della volontà.

    Viviamo in un mondo di estranei che prima o poi se ne rendono conto, a volte mi sorprendo a valutare quanto ci mettano marito e moglie a scoprirlo, poi alcuni accettano la cosa e si riorganizzano, ricostruiscono su basi adatte, altri se ne vanno ognuno per la sua strada.

    La comunicazione in particolare, tutta la comunicazione per la sua stessa natura, ci rende sospettosi.

    Di norma fatico ad accettare che un rapporto sorto liberamente e consolidato, non importa quanto profondo (alcuni sanno tenersi sempre leggeri), abbia a cessare, ma succede, e a volte inspiegabilmente nonostante tutte le spiegazioni fornite, o le evidenze.

    Non sento il bisogno di condividere le idee per avere interesse per il modo di pensare di uno che pensa.

    Mi dispiace che Bertani se ne vada.

  7. Quello che mi sento di scrivere è che provo una notevole tristezza per il percorso umano e professionale di Bertani che, come il Tenente Drogo si è arroccato sul fortino delle sue antiquate certezze, difendendosi in maniera scomposta e francamente anche intellettualmente deludente, dalle critiche che gli venivano mosse per i suoi discutibili articoli.
    Inoltre, buttando un occhio nel suo blog frequentato da 4 gatti, dove è impossibile replicare perché ogni commento “contrario alla linea” viene subito bannato, ho anche capito che il suo inspiegabile comportamento è frutto di un personale quanto assurdo vittimismo razziale che, in primo luogo offende tutti noi che abbiamo replicato serenamente alle sue boutade inconsapevoli di essere già stati bollati sistematicamente a prescindere, come razzisti fascio-leghisti.
    Amen.

  8. Per quanto riguarda le”sue origini”, credo che Bertani sia ebreo come lo era Liz Taylor, cioè una pagliacciata.

  9. Naturalmente nella vita nessuno è indispensabile, i cimiteri si sa, ne sono pieni, di insostituibili. Quindi non lo è CDC, come non lo è Bertani, come sicuramente meno che mai noi che leggiamo e commentiamo spesso ad minchiam, se non forse per qualche piccolo barlume di idea che ogni tanto nella cagnara esce fuori e dà da pensare. Accusare Bertani di non aver scritto articoli all’altezza è abbastanza strumentale ad una avversione ideologica strisciante che percorre quasi tutti i commenti che ho letto finora, quindi non certo obiettivi, a riprova che il flusso dei vincitori attuali porta la sua onda lunga ovunque e in qualche modo mette a dura prova il confronto; questo anche se magari tanta altra gente, forse molti di più di coloro che scrivono, legge e tira avanti fregandosene di beghe tuttosommato di piccolo valore e pressochè a senso unico. In questi casi, non bisognerebbe dimenticarlo, una parola vale l’altra e, a meno che non venga stabilita la verità oggettiva in un processo almeno morale, non mi pare che ci siano elementi per dire che la ragione sta da una parte e non dall’altra. Se ne potrebbero trovare di validi sia in quello che afferma Bertani, sia nella replica di CDC, ma non è questo il punto. Se fossi in CDC (non so bene a chi mi devo riferire personalmente, ma non credo sia determinante) cercherei di fare di tutto per evitare che il sito divenga un punto di aggregazione del pensiero unico salviniano o di destra, che dir si voglia, o anche solamente di chi vince nei sondaggi in un dato momento storico, perchè è innegabile che ora così è, e non è una questione di occupazione degli spazi, altrimenti addio democrazia, almeno per come la intendiamo. Poi il fatto che uno come Bertani o un qualsiasi altro contributore non sia sempre all’altezza dei propri stessi standard non è certo uno scandalo: se penso a Barnard, che ultimamente era diventato illegibile, non dovremmo mai dimenticare che quello stesso personaggio è stato forse il primo a sdoganare certi argomenti in modo costruttivo. Nulla è definitivo,quindi, non dimentichiamocene.

  10. Ho letto vari articoli di Bertani e non erano male, che le sue posizioni ideologiche di partenza siano piuttosto distanti dalle mie non c’è dubbio, ciononostante non disdegno di leggere contenuti discordanti con le mie idee.
    L’ultimo suo articolo apparso su questo blog era chiaramente una provocazione volta ad irritare gran parte dei commentatori e c’è riuscito, sembrava un testo scritto da Zingaretti con importanti contributi da parte della Cirinnà e della Boldrini oppure il contrario ad libitum: la patria non esiste, abbiamo bisogno degli immigrati, la famiglia tradizionale provoca i femminicidi, il governo giallo fucsia sta facendo bene… però avrebbe potuto concludere con un bel “meglio fr0c10 che fascista”, strano che non l’abbia fatto.

  11. 5000 letture, peccato così poche. Spero che CDC e i vari blog riescano progressivamente ad aumentare il loro share. In quanto a Bertani a volte scriveva cose strane e insostenibili, anche se francamente non ricordo un articolo preciso ma mi rimane l’impressione di ciò. Peggio di lui solo la Spadini.

  12. sono mesi che CDC pubblica cosacce e i commenti sono diventati una specie di cloaca trumpiana. Bertani ha fatto solo una scelta inevitabile.

  13. Vogliate scusare ma trovo assurdo demonizzare il Bertani in certo modo! Nessuno di noi è perfetto, integerrimo, tetragono ed intangibile sotto tutti i punti di vista! Trovo molto più congruo che ognuno possa esprimere il proprio pensiero in maniera libera e, da parte nostra, valutare, giudicare, contestare, approvare!!! Sia come sia, infine, la presenza di CDC risulta utilissima!! Buona giornata a tutti!!

  14. Faccio onestamente fatica a giudicare una lavata di stracci in pubblico come quella che ne sta venendo fuori. Non so cosa stia succedendo dietro le quinte, ma questa storia dell´antisemitismo non sta in piedi proprio. A meno che non vogliamo implicitamente confermare il falso assunto che criticare le azioni piú riprovevoli di Israele sia antisemitismo, che dire che uno stato faccia qualcosa di sbagliato significhi automaticamente criticarne la religione e la razza. Non é cosí, e credo sia una essenzialmente un motivo per giustificare una dipartita che ha altri motivi, giusti o sbagliati che siano e dovunque sia la ragione.

Lascia un commento