Pediatra stroncata da un malore a 42 anni

La dottoressa stava facendo una passeggiata con il suo adorato cagnolino e un'amica quando si è accasciata al suolo e il suo cuore è andato in fibrillazione atriale. A nulla sono valsi i disperati tentativi di salvarla.

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Strazio per la morte di Cassandra Bettiga, pediatra stroncata da un malore a 42 anni. La dottoressa, dipendente della Asst di Lecco, e impegnata nel reparto di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale, è morta ieri, mercoledì 6 aprile 2022 a causa di un malore che non le ha lasciato scampo.

Originaria e residente a colico la pediatra che avrebbe compiuto 43 anni tra pochi giorni, il 24 aprile, si è sentita male intorno alle 16 a Colico, in via Montecchio Nord.

Stava facendo una passeggiata con il suo adorato cagnolino e un’amica quando si è accasciata al suolo e il suo cuore è andato in fibrillazione atriale. Subito la gravità del quadro clinico era apparsa evidente.

Per soccorrerla si erano mobilitati i sanitari in codice rosso. A precipitarsi in via Montecchio Nord erano stati i volontari della Croce Rossa di Colico sull’ambulanza e gli uomini del 118 sull’auto medica. Non solo ma per velocizzare le operazioni di soccorso e di ospedalizzazione era stato fatto alzare in volo dall’Agenzia Regionale di Emergenza e Urgenza l’elicottero decollato da Sondrio.

La dottoressa era stata stabilizzata e trasportata al Manzoni di Lecco, il “suo” ospedale, in elicottero con il codice rosso di massima gravità. Lì i medici hanno fatto di tutto per salvarla: ricoverata in Terapia Intensiva è stata sottoposta alla procedura di circolazione extracorporea. Ma nulla è valso: il suo cuore, provato, ha cessato di battere in ospedale.

Un dolore enorme tanto per la comunità di Colico, quanto per i colleghi del Manzoni. La dottoressa Bettiga, che non aveva figli, lascia i genitori e il fratello.

NDR – Non viene in alcun modo menzionato lo stato di vaccinazione della donna, tuttavia è lecito supporre che avesse ricevuto i vaccini anti Covid-19 visto il lavoro che svolgeva come pediatra della Asst di Lecco.

Fonte articolo: https://primalecco.it/cronaca/strazio-per-la-morte-di-cassandra-bettiga-pediatra-stroncata-da-un-malore-a-42-anni/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x