Orticaria cronica, psoriasi ed eczema dopo la vaccinazione con mRNA: casi clinici

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Attenzione, si parla di dosi di richiamo per le quali lo studio sottolinea : “Nonostante l’attuale approvazione della FDA per le dosi di richiamo eterologhe, l’efficacia di un booster mix-match è incerta“. (Mix-match sta per vaccinazione eterologa) e ancora: ” I dati sulla sicurezza o l’efficacia della vaccinazione con prodotti vaccinali COVID-19 di diversi produttori sono limitati; l’Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP) raccomanda che le persone con condizioni di immunocompromissione da moderata a grave ricevano una terza dose di vaccino mRNA COVID-19 dallo stesso produttore della loro serie primaria“.

Non sono stati testati, non ci sono (volutamente?) dati al riguardo: “ Le persone che hanno riferito di aver ricevuto una serie primaria da diversi produttori o da un produttore sconosciuto o non disponibile negli Stati Uniti, o 2 dosi di vaccino dopo aver ricevuto un vaccino monodose Janssen (Johnson & Johnson) (150) sono state escluse dall’analisi delle reazioni avverse dopo il ricevimento della dose aggiuntiva“.

Leggi qui.

Esacerbazione temporanea di psoriasi ed eczema preesistenti nel contesto della vaccinazione di richiamo dell’RNA messaggero COVID-19: un caso clinico e una revisione della letteratura

“Riportiamo 2 casi di esacerbazione di una dermatosi sottostante dopo la somministrazione di dosi di richiamo.

Il primo paziente era un uomo di 71 anni con una storia di eczema localizzato che presentava lesioni vescicolari e discoidi di nuova insorgenza entro 24 ore dalla terza dose di vaccinazione Pfizer-BioNTech. Ha avuto una reazione simile ma più lieve dopo la sua seconda dose di vaccinazione. Un esame fisico ha rivelato placche discoidi eczematose e piangenti sul tronco, arti (Fig 1, A) e petto (Fig 1, B) e vescicole multiple profonde sui palmi delle mani (Fig 1, C). È stato trattato con steroidi topici, antistaminici, antibiotici orali e prednisolone[…].

“Il secondo caso era una donna di 80 anni con psoriasi quiescente stabile che era in trattamento con ciclosporina a 25 mg al giorno. Una settimana dopo la sua terza dose di vaccinazione Pfizer-BioNTech, una riacutizzazione guttata con una superficie corporea attiva del 5% si è sviluppata nel paziente (Fig 1, D). La ciclosporina è stata aumentata a 75 mg al giorno, con l’aggiunta di steroidi topici”[…]

“Le dosi di richiamo sono raccomandate in base ai dati emergenti che gli individui che ricevono determinati farmaci o quelli con malattia infiammatoria cronica hanno meno probabilità di montare una risposta adeguata alla serie di 2 dosi dei vaccini a 2 dosi di RNA messaggero COVID-19. Uno studio clinico di fase 3 ha dimostrato che le reazioni avverse dopo il ricevimento della terza dose di vaccinazione CONTRO LA COVID-19 erano simili a quelle riportate dopo la seconda dose. I profili di effetti indesiderati comuni includevano dolore al sito di iniezione e affaticamento, con una bassa frequenza di un evento sistemico grave. Un altro studio ha riscontrato incidenze simili di eruzioni cutanee con entrambe le dosi di richiamo moderna e Pfizer, indipendentemente dal completamento della serie di vaccini primari. Nonostante l’attuale approvazione della FDA per le dosi di richiamo eterologhe, l’efficacia di un booster mix-match è incerta”.

LEGGI LO STUDIO: Temporary exacerbation of pre-existing psoriasis and eczema in the context of COVID-19 messenger RNA booster vaccination: A case report and review of the literature – PMC (nih.gov)

Orticaria cronica spontanea dopo vaccinazione con mRNA BNT162b2 (Pfizer-BioNTech) contro SARS-CoV-2

“I fattori che innescano ed esacerbano l’orticaria cronica spontanea (CSU) sono ben noti, ma non è chiaro se la vaccinazione dell’RNA messaggero (mRNA) contro la sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 possa innescare nuovi casi di CSU o una ricaduta della CSU dopo remissione a lungo termine.

Obiettivo:

Studiare i casi clinici di pazienti con CSU e CSU di nuova insorgenza in remissione che hanno avuto una recidiva entro 3 mesi dalla vaccinazione con mRNA BNT162b2.

Metodi:

Tutti i pazienti con diagnosi di CSU entro 12 settimane dalla vaccinazione con mRNA BNT162b2 sono stati identificati retrospettivamente e inclusi nella CSU di nuova insorgenza e nei gruppi CSU recidivanti. Il primo gruppo di controllo (gruppo di controllo CSU) retrospettivamente consisteva in pazienti con diagnosi di CSU in remissione clinica completa per ≥ 6 mesi, senza recidiva CSU dopo la vaccinazione. Il secondo gruppo di controllo (gruppo di controllo sano) era costituito da soggetti completamente vaccinati e senza CSU, abbinati 1: 2 per età e sesso con pazienti con CSU.

Ventisette pazienti sono stati inclusi nel gruppo CSU recidivante, 32 pazienti nel gruppo CSU di nuova insorgenza, 179 pazienti nel gruppo di controllo CSU e 476 soggetti nel gruppo di controllo sano. I gruppi CSU recidivante e CSU di nuova insorgenza avevano più comorbidità allergiche in generale (19 [70,4%] e 13 [40,6%], rispettivamente) rispetto al gruppo di controllo CSU e al gruppo di controllo sano (50 [27,9%] e 110 [23,1%], rispettivamente; p < 0,001). L’analisi di regressione logistica multipla ha mostrato che un risultato positivo del test cutaneo sierico autologo, comorbidità allergiche complessive e basopenia erano positivamente associati alla probabilità di recidiva della CSU entro 3 mesi dalla vaccinazione con mRNA BNT162b2 (odds ratio [OR] 5,54 [intervallo di confidenza al 95% {CI}, 2,36-13,02], p < 0,001); OR 6,13 [IC 95%, 2,52-14,89], p = 0,001; e OR 2,81 [IC 95%, 1,17-6,72, p = 0,020, rispettivamente).

Conclusione:

è possibile che la vaccinazione contro l’mRNA BNT162b2 serva come fattore provocatorio e / o recidivante della CSU in individui con malattie allergiche e / o autoimmunità predisposta.

LEGGI LO STUDIO: Chronic spontaneous urticaria after BNT162b2 mRNA (Pfizer-BioNTec…: Ingenta Connect

Fonte articolo: https://www.eventiavversinews.it/orticaria-cronica-spontanea-psoriasi-ed-eczema-dopo-la-vaccinazione-con-mrna-studi/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x