Operaia di una ditta vittoriese muore di Covid 5 giorni dopo il primo vaccino

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

La prima dose del vaccino nemmeno cinque giorni fa non è purtroppo arrivata in tempo. Si è spenta ieri, a 53 anni, Daniela Mion, ennesima vittima del Covid a Spinea (Venezia), che da alcuni giorni era ricoverata intubata in ospedale.

Madre di due figli, un ragazzo e una ragazza, da alcuni anni Daniela lavorava per una ditta tessile di Vittorio Veneto, ma proprio in questi giorni aveva in programma di dare un giro di vite alla sua esistenza, con l’apertura di una nuova attività a Spinea.

Il locale, una rosticceria-cicchetteria, doveva essere inaugurato lo scorso 5 settembre, ma le condizioni salute della signora avevano portato a un rinvio che potrebbe purtroppo ora essere definitivo. La sua scomparsa è stata commentata da una serie di messaggi di amici via internet. La data dei funerali di Daniela Mion verrà decisa solo nella giornata odierna, ma saranno di sicuro celebrati a Spinea nella chiesa dei santi Vito e Modesto.

Fonte articolo: https://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2021/09/22/news/operaia-di-una-ditta-vittoriese-muore-di-covid-5-giorni-dopo-il-primo-vaccino-1.40730872

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x