Oncologo 57enne muore poche settimane dopo il vaccino Pfizer

Nashville. L’oncologo 57enne Dimitri Ndina si sente male dopo Pfizer e muore il 20 dicembre

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Oltre al decesso del cardiologo canadese Sohrab Lutchmedial, due settimane dopo il vaccino, di cui abbiamo scritto in questo articolo poche settimane fa, la notizia di un altro decesso sospetto di un medico arriva da oltreoceano.

L’oncologo Dimitri Ndina, 57 anni, di Nashville, nello Stato del Tennessee, si è sentito male dopo il vaccino ed è morto poco prima di Natale.

Lo denuncia la figlia 19enne Alexis Ndina.

L’oncologo 57enne, che prestava servizio presso il centro di cura dei tumori Tennessee Oncology, è stato ricoverato al St. Thomas Midtown di Nashville poco dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer.

Poco dopo aver ricevuto il vaccino si è ammalato. il giorno dopo sembrava esserci un miglioramento ma le sue condizioni di salute sono peggiorate ed è stato ricoverato il 7 dicembre”, ha detto Alexis.

Dopo aver trascorso 12 giorni in ospedale, Dimitri è morto per complicazioni il 20 dicembre.

Hanno notato che ha iniziato ad avere coaguli di sangue nella parte inferiore del corpo e nelle gambe”, spiega Alexis.

La sua famiglia è incredula. Riferiscono che era un uomo così sano.

Alexis ricorda le ultime parole che aveva detto a suo padre.

Gli ho detto che lo amavo. Era una persona a cui importava il suo aspetto, quindi continuavo a dirgli che era un uomo molto bello e tutto il resto”, ha detto Alexis.

Seguendo le orme del padre, anche Alexis vuole diventare un medico, proprio come lui.

Mi ha insegnato tutto quello che so, tutto nella mia vita è stato influenzato da lui e continuerò a renderlo orgoglioso”, ha detto Alexis.

Ha anche condiviso un messaggio verso la comunità a cui il padre credeva molto.

Per continuare la sua eredità, voglio che tutti si impegnino ad essere sani perché è quello che lui avrebbe voluto”.

La testimonianza di Alexis Ndina è stata riportata in un servizio di ieri 31 dicembre anche dall’emittente televisiva WKRN News 2.

Fonte articolo: https://www.eventiavversinews.it/nashville-loncologo-57enne-dimitri-ndina-si-sente-male-dopo-pfizer-e-muore-il-20-dicembre/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x