Home / Attualità / “Nessuno al mondo ha questo tipo di armi”. Putin presenta i progressi Innovativi dell’esercito russo

“Nessuno al mondo ha questo tipo di armi”. Putin presenta i progressi Innovativi dell’esercito russo

 

FONTE: RT.COM

Il presidente della Russia confida che la potenza militare del suo paese contribuisca a “garantire la pace sul nostro pianeta” e a consolidare “un equilibrio strategico delle forze”.

Il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, ha dichiarato durante il suo discorso annuale che “la crescente potenza militare della Russia è una solida garanzia di pace sul nostro pianeta”, e ha assicurato che questo potenziale contribuirà a mantenere “un equilibrio strategico” e “l’equilibrio delle forze nel mondo”.

In un messaggio indirizzato alle due Camere dell’Assemblea Federale, il presidente ha sottolineato che tutto lo sviluppo dell’arsenale russo viene attuato “nel quadro degli accordi esistenti nel campo del controllo degli armamenti” e che “rimane un fattore chiave di sicurezza internazionale dalla fine della seconda guerra mondiale fino ad oggi”.

“Non abbiamo fatto mistero dei nostri piani, ne abbiamo parlato apertamente al fine di richiamare i nostri partner al dialogo” ha ricordato Putin, che è risalito al primo decennio del secolo facendo notare che “nonostante tutti i problemi economici, finanziari e industriali che dobbiamo affrontare, la Russia è rimasta e rimane la più grande potenza nucleare”.

Putin si è rivolto anche a coloro che, negli ultimi 15 anni, “hanno cercato di impedire lo sviluppo del paese, anche in ambito militare” tramite restrizioni e sanzioni. “Tutto ciò che hanno tentato di evitare nella realizzazione di questa politica è già stato creato e la Russia non è stata impedita”, ha dichiarato il presidente.

“È qualcosa di fantastico”: l’innovazione negli armamenti

Una parte del discorso presidenziale consisteva nella presentazione di immagini del nuovo armamento dell’esercito russo. “La Russia ha sviluppato e continua a sviluppare dispositivi per migliorare la difesa missilistica dal costo modesto, ma molto efficaci, con i quali dotiamo tutti i nostri sistemi ICBM”, ha dettagliato Putin, sottolineando che “nessuno al mondo ha questo tipo di armi”.

Una delle innovazioni più importanti è il Sarmat, un missile intercontinentale pesante più di 200 tonnellate, in grado di trasportare testate nucleari, comprese le testate ipersoniche, verso gli obiettivi di attacco sia passando attraverso il Polo Nord che quello Sud.

La Russia ha anche sviluppato un tipo di armamento strategico che non usa le traiettorie balistiche di volo, quindi non può essere neutralizzato dai sistemi di difesa missilistica. Una di queste armi consiste in un piccolo sistema a energia nucleare installato sui missili alati ed ha un raggio di azione molte volte maggiore a quello degli altri missili.

La marina russa, da parte sua, ha creato un veicolo sottomarino senza equipaggio per muoversi a grande profondità e in grado di coprire distanze intercontinentali. La sua velocità supera più volte quella dei sottomarini, dei siluri e dei vascelli di superficie. “È qualcosa di fantastico”, ha commentato Putin durante la presentazione.

 

Questi veicoli sottomarini senza equipaggio possono essere dotati di cariche convenzionali o nucleari, che gli consentirebbero di attaccare un ampio spettro di bersagli.

Sia il nuovo missile con motore ad energia nucleare che il sottomarino senza pilota non hanno ancora un nome, perciò Putin ha incoraggiato il suo pubblico a inviare proposte al Ministero della Difesa.

L’importanza delle armi ipersoniche 

Nel suo discorso, il presidente russo ha sottolineato l’importanza delle armi ipersoniche e i vantaggi militari che esse offrono, osservando che è comprensibile come “i principali eserciti del mondo cerchino di ottenere queste armi ideali”, sottolineando che “la Russia già le possiede“.

In effetti, il sistema ipersonico Kinzhal è entrato in servizio nelle basi aeree del distretto militare meridionale nel dicembre dello scorso anno.

La caratteristica tecnica del vettore è quella di portare in pochi minuti al punto di lancio i missili che, a loro volta, sono in grado sia di volare ad una velocità 10 volte maggiore della velocità del suono che di manovrare in tutte le fasi della loro corsa. Ciò consente di superare tutti i sistemi di difesa esistenti, trasportando carichi sia convenzionali che nucleari fino a 2.000 chilometri di distanza.

Un altro dei missili presentati durante il discorso presidenziale è l’Avangard, ugualmente in grado di raggiungere velocità ipersoniche e manovrare nei densi strati dell’atmosfera terrestre.

La sua temperatura superficiale potrebbe raggiungere i 2.000º C. L’esistenza di questo missile non poteva essere rivelata “per ragioni intuibili a tutti”, come ha spiegato lo stesso Putin.

 Sistemi laser e altri progressi

L’esercito russo ha sviluppato sistemi di combattimento laser dal 2017, la cui esistenza, secondo il parere del presidente, “moltiplica le possibilità della Russia quando si tratta di garantire la propria sicurezza”.

Inoltre, ai confini russi è stata implementata un’area unica di radiolocalizzazione da parte del sistema di allarme di attacco missilistico.

Inoltre, nelle diverse sezioni delle Forze armate russe sono entrati in servizio 80 nuovi missili balistici, mentre 12 divisioni dell’esercito sono state equipaggiate con missili balistici intercontinentali Yars.

 “Un nuovo livello”

Vladimir Putin ha espresso la fiducia che tutto ciò che ha detto durante la sua apparizione annuale “riporti alla realtà tutti i potenziali aggressori” e ha indicato che le “azioni ostili contro la Russia”, come il dispiegamento di sistemi antimissile e l’approssimarsi ai suoi confini delle infrastrutture NATO “perdono di efficacia militare e diventano ingiustificatamente costosi dal punto di vista finanziario”.

La presentazione dei nuovi sviluppi di armi e le dichiarazioni da parte del Presidente che Mosca saprà rispondere a qualsiasi uso di armi nucleari sia contro il suo paese che dei suoi alleati, “dimostrando chiaramente l’alto livello di sviluppo tecnologico ed economico della Russia”, come ha detto a RT Juan Antonio Aguilar l’esperto di cose militari e direttore del sito elespiadigital.com.

Questo stesso specialista ha indicato che gli evidenti progressi rivelati durante il discorso del presidente portano il mondo a un “nuovo livello” in cui la Russia parla “alla pari” agli Stati Uniti.

 

Fonte: https://actualidad.rt.com

Link: https://actualidad.rt.com/actualidad/264322-putin-revela-nueva-arma-nada-resistir

1.03.2018

 

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org a cura di OLDHUNTER

Pubblicato da Davide