Myrotvorets: il sito ucraino che scheda i dissidenti

Nella piattaforma gestita da Anton Gerashenko e dai servizi ucraini anche giornalisti italiani, tra cui Giorgio Bianchi

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Video" su Telegram.

Scoperto da Andrea Lombardi, il sito, il cui nome tradotto è “Pacificatore” conosciuto anche come “liste di Gerashenko”, ovvero come la democratica ucraina scheda giornalisti, politici, attivisti e personalità scomode rendendo pubblici i loro dati, in modo che la “giustizia” possa raggiungere i Nemici della Nazione ovunque si trovino. Tra i dati raccolti anche la lista dei parenti, oltre a un sintetico curriculum vitae a disposizione di chiunque voglia operare da inquisitore. Sono inclusi anche cittadini italiani, come Giorgio Bianchi, perseguitati per sostenere le Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk. Questa piattaforma esiste da circa otto anni ed è stata creata da Anton Gerashenko, consigliere del Ministero degli Interni, che la gestisce assieme all’SBU, i servizi di sicurezza ucraini.

MDM 15/04/2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x