Muore a distanza di 12 ore dalla somministrazione della prima dose del vaccino: Asl dispone l’autopsia

MATINO (Lecce) – Muore a distanza di 12 ore dalla somministrazione del vaccino anti-covid Moderna e l’Asl dispone l’autopsia sul corpo di Maria Addolorata Basta, una 84enne di Matino, deceduta nella mattinata di venerdì 9 aprile 2021. L’accertamento si svolgerà domani mattina nella camera mortuaria del “Vito Fazzi” alla presenza del consulente nominato dalla famiglia, il medico legale Ilaria De Fabrizio.

L’anziana – spiega l’avvocato della famiglia, Antonio Pasca – era in buone condizioni di salute. Non soffriva di criticità particolari. Anzi me la descrivono come una donna anche molto vivace nonostante l’età”. L’anziana rientrava nella fascia d’età che faceva parte della campagna di vaccinazione avviata da qualche giorno in tutta la Puglia con il coinvolgimento dei medici di famiglia. Così come concordato da giorni, giovedì mattina, presso lo studio professionale del suo medico, aveva ricevuto la prima dose del vaccino Moderna.

Rientrata a casa ha iniziato ad avvertire decimi di febbre con dei brividi. Sulle prime i familiari non hanno dato molto peso credendo che potesse trattarsi di un effetto collaterale dovuto alla somministrazione del siero. L’anziana, però, ha continuato ad accusare febbre per tutta la notte svegliandosi anche con dei brividi di freddo. La mattina seguente, però, il suo cuore ha cessato di battere. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che, a distanza di circa mezz’ora dal decesso, hanno rilevato una temperatura corporea della donna ancora sui 41 gradi.

Nella giornata di sabato si sono svolti i funerali. Il corteo funebre è partito da via Colombo, dove viveva la donna, fino alla parrocchia di San Giorgio dove si è svolta la funzione religiosa. Subito dopo, la salma, su disposizione del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl, è stata trasferita presso l’obitorio del Vito Fazzi dove nella giornata di lunedì 12 aprile verrà eseguita l’autopsia.

L’Asl in maniera molto opportuna – commenta l’avvocato Antonio Pasca – ha disposto di accertare se e quale correlazione ci sia tra il vaccino e il decesso della signora e per impedire conseguenze negative per altri anziani che dovranno sottoporsi alla somministrazione. Credo che si possa parlare di una scelta oculata che dimostra grande sensibilità e serietà in un momento in cui serve chiarezza sui possibili rischi dei vaccini. Da parte della famiglia della signora c’è assoluta collaborazione e in queste ore il loro unico pensiero è stato rivolto alla perdita della loro amata parente”.

La donna lascia marito e due figli.

Fonte articolo: https://www.corrieresalentino.it/2021/04/muore-a-distanza-di-12-ore-dalla-somministrazione-della-prima-dose-del-vaccino-asl-dispone-lautopsia/

 

0 0 voti
Valuta l'articolo
Sottoscrivi
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x