Muore a 48 anni per emorragia cerebrale dopo vaccino

Il certificato preliminare di morte menziona lesioni cerebrali irreversibili dovute alle "complicanze di un vaccino contro il virus Covid-19".

Un musicista rock della scena punk glam britannica è morto a 48 anni per emorragia cerebrale, due settimane dopo aver ricevuto la dose di vaccino contro il Covid-19 di AstraZeneca al centro Penrith Auction Mart in Cumbria, Regno Unito.
L’artista era noto come Lord Zion e cantava nella rock band Spit like This, che aveva formato assieme alla fidanzata attorno al 2002, dopo l’incontro in un locale londinese. Successivamente, nel 2014, la coppia si era trasferita ad Alston, vicino al confine tra Northumberland e Cumbria, secondo quanto riporta il Daily Mail.

L’odissea di Zion inizia il 13 maggio, quando il cantante inizia ad avvertire un forte mal di testa esattamente ad una settimana dalla prima dose. Due giorni dopo la comparsa dei sintomi, quando non riesce più ad alzarsi dal letto, si rivolge ad un’ambulanza, ma gli viene risposto che è passato troppo tempo per un collegamento con la vaccinazione.

“Il primo soccorritore ha preso tutte le informazioni e ha pensato che fosse rilevante che avesse avuto il vaccino, ma il paramedico ha detto che era troppo tempo fa e sono giunti alla conclusione che aveva un’emicrania”, racconta Vikki Spit, la fidanzata di 38 anni, al Mail.

Dopo pochi giorni, il 19 maggio, il cantante degli Spit like This muore al Royal Victoria Infirmary di Newcastle.

La coppia si sarebbe dovuta sposare ad aprile ma la pandemia aveva fatto saltare le nozze.

La richiesta di risarcimento danni

La fidanzata, che afferma di essere completamente devastata dalla perdita, sebbene dica si essere ancora pro-vaccini, chiede al governo di istruire meglio il personale medico sugli effetti collaterali. Chiede inoltre un risarcimento per i danni se si dimostrerà che la morte sia stata provocata dal vaccino. Il governo britannico non prevede un risarcimento a meno che non si possa dimostrare che Zion era “disabile al 60%” prima di morire.

Su questo caso si svolgerà un’inchiesta, ma un certificato preliminare di morte menziona una lesione cerebrale irreversibile causata da un’emorragia, sopraggiunta in seguito a “complicanze di un vaccino contro il virus Covid-19 “.

Casi di effetti avversi in Gran Bretagna

In Gran Bretagna sono stati individuati più di 330 casi di un raro disturbo della coagulazione tra i 24,2 milioni di destinatari del vaccino, ovvero circa uno su 75.000 persone. In tutto, dopo la vaccinazione con AstraZeneca, sono morte 58 pazienti.
Per questa ragione le autorità sanitarie britanniche hanno raccomandato la vaccinazione con Vaxzrevia della casa farmaceutica anglosvedese solo per le persone con più di 50 anni d’età.

Fonte articolo: https://it.sputniknews.com/20210627/astrazeneca-cantante-di-una-rock-band-muore-a-48-anni-per-emorragia-cerebrale-dopo-vaccino-11910920.html

 

Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x