Muore 5 giorni dopo il vaccino anti-covid: disposta l’autopsia

BRESCIA – Dai primi accertamenti, come riferito dai familiari al Giornale di Brescia, sembra sia morto d’infarto, in casa: a nulla sono valsi gli svariati tentativi di rianimarlo. Ma per la prima volta anche nella nostra provincia si faranno approfondimenti sul decesso di un anziano di 80 anni, residente ad Alfianello, che solo pochi giorni prima aveva ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid Moderna.

Vaccinato martedì, morto domenica: è la stessa dottoressa che ha somministrato il siero a domicilio, medico di base della famiglia, ad aver chiesto ulteriori approfondimenti, tra cui appunto l’esame autoptico che verrà eseguito nei prossimi giorni. I familiari avevano già organizzato i funerali, che si sarebbero dovuti celebrare martedì mattina. Tutto rimandato in attesa degli esiti dell’autopsia.

La volontà del medico è quella di vederci chiaro ed escludere ogni possibile correlazione con il vaccino. Ad oggi evidenze non ce ne sarebbero. Ma è giusto, in ambito medico, andare fino in fondo. “La dottoressa non ha voluto firmare il certificato – ha detto il figlio dell’anziano deceduto, ancora al Gdb – perché sostiene che si deve escludere un legame di causa ed effetto tra la morte e il vaccino. E’ stata lei a somministrare il vaccino Moderna a mio papà, e ci ha detto che vuole essere certa che non vi sia alcuna correlazione”.

Fonte articolo: https://www.bresciatoday.it/attualita/coronavirus/alfianello-morto-vaccino.html

 

I commenti sono chiusi.