Morì dopo il vaccino, caso ancora aperto

I familiari di Gianluca Picchi presentarono l’esposto dopo il malore fatale

Un malore improvviso che poi si rivelò fatale lo colse la mattina dello scorso 9 marzo mentre si trovava alla guida della sua auto che finì sopra allo spartitraffico. Inutili, purtroppo, si rivelarono i tentativi di rianimazione che il personale del “118” praticò a Gianluca Picchi, 51 anni, commercialista e insegnate all’istituto “Fossombroni”.

Quella morte colpì duramente colleghi e studenti e lasciò pesanti dubbi ai familiari che nei giorni successivi presentarono un esposto perché intorno alla metà di febbraio l’uomo era stato sottoposto alla prima dose di vaccino con Astrazeneca.

Il magistrato dispose quindi l’autopsia (eseguita dalla Medicina legale di Siena) e i risultati dovranno fare chiarezza su possibili connessioni.

Fonte articolo: https://www.lanazione.it/grosseto/cronaca/mori-dopo-il-vaccino-caso-ancora-aperto-1.6479966

I commenti sono chiusi.