Mielosoppressione dopo la terza dose: un caso studio

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Abstract: A partire da settembre 2021, i vaccini di richiamo SARS-CoV-2 sono diventati ampiamente disponibili negli Stati Uniti per garantire una protezione continua contro il virus. In precedenza è stata riportata una relazione temporale tra la prima o la seconda dose del vaccino COVID-19 e lo sviluppo di trombocitopenia. Tuttavia, gli eventi avversi correlati al terzo vaccino COVID-19 sono ancora in fase di segnalazione e studio.

Riportiamo il caso di un maschio di 74 anni che ha sviluppato soppressione del midollo osseo e pancitopenia registrati sette giorni dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer SARS-CoV-2.

[…] Eventi avversi gravi come anafilassi, sindrome di Guillain-Barre, miocardite, pericardite, trombocitopenia e morte sono stati precedentemente riportati dopo la prima e/o la seconda dose di vaccino. Per quanto ne sappiamo, non sono stati segnalati casi riguardanti la soppressione del midollo osseo correlata al terzo vaccino COVID-19. Gli eventi avversi segnalati tra il 12 agosto e il 19 settembre 2021 dal vaccino di richiamo COVID-19 hanno supportato reazioni simili a quelle successive alla seconda dose.7 Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), questi risultati iniziali non indicano modelli inaspettati di reazioni avverse dopo una dose aggiuntiva di vaccinazione COVID-19. Tuttavia, gli eventi avversi correlati al richiamo COVID-19 sono ancora in fase di segnalazione e studio. Questo rapporto presenta un caso di soppressione del midollo osseo che si verifica dopo il terzo vaccino COVID-19 senza una reazione simile dopo la prima o la seconda dose.

[…]Attualmente, vi è una lacuna nella conoscenza degli eventi avversi specifici del terzo vaccino contro SARS-CoV-2 a causa del recente inizio della somministrazione e della segnalazione in corso degli eventi. Per quanto ne sappiamo, la soppressione del midollo osseo dopo qualsiasi dose di vaccino contro SARS-CoV-2 non è stata precedentemente riportata. Tuttavia, è stato precedentemente riportato un precedente caso di pancitopenia dopo la terza vaccinazione con un vaccino contro l’epatite B ricombinante. La biopsia del midollo osseo del paziente all’interno di questo caso ha mostrato una scarsità di elementi mieloidi tardivi e cellule T CD8 +. Si credeva che le cellule CD8 + T del paziente stessero causando un’eccessiva produzione di ifn-γ; uno stimolante dei regolatori negativi dell’emopoiesi come il fattore di necrosi tumorale e la linfotossina. IFN-γ è stato anche precedentemente segnalato per creare effetti immunologici che comprendono una sovraregolazione della trascrizione genica di istocompatibilità e l’alterazione dell’espressione dell’antigene di classe I e II sulla superficie cellulare. È stato previsto che questi cambiamenti hanno provocato una reazione autoimmune che ha causato la soppressione della maturazione delle cellule progenitrici ematopoietiche e la pancitopenia. Attraverso un meccanismo simile, riteniamo che la pancitopenia del nostro paziente fosse immuno-mediata, potenzialmente innescata dalla vaccinazione.

Conclusione

Il nostro case report evidenzia la pancitopenia secondaria alla soppressione del midollo osseo dopo la vaccinazione Pfizer contro SARS-CoV-2. È importante considerare la possibilità di soppressione del midollo osseo dopo il terzo vaccino contro SARS-CoV-2. Sebbene siano indicati ulteriori studi per determinare i fattori di rischio e la patogenesi della soppressione del midollo osseo indotta dal vaccino, una rapida valutazione e l’avvio di interventi possono migliorare i risultati dei pazienti.

Qui lo studio completo.

Fonte articolo: https://www.eventiavversinews.it/soppressione-del-midollo-osseo-mielosoppressione-secondaria-al-vaccino-di-richiamo-covid-19-un-caso-clinico/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x