Home / Notizie dall'Italia / L’Italia cialtrona alla caccia del consenso

L’Italia cialtrona alla caccia del consenso

DI ROSANNA SPADINI

comedonchisciotte.org

Sabato 11 marzo è andato in onda uno splendido convegno di ufologia politica alla Mostra d’Oltremare a Napoli, tenuto dal leader della Lega Nord, dal titolo “Siamo ottomila campanili, mi emoziono quando sento i dialetti locali !!” … poi sono seguiti dibattiti infiammati da lacrimogeni e black bloc, lungo le strade della città. Hanno partecipato al reality show Matteo Salvini e Luigi De Magistris.

Insomma, contro la convention del leghista felpato hanno sfilato in centinaia, poi scontri, tafferugli tra i manifestanti e le forze dell’ordine, mentre il prefetto autorizzava il comizio, nonostante la contrarietà del primo cittadino.

Non è la prima volta che la Lega tenta di conquistare il Sud, Bossi lo aveva già provato ai tempi delle ampolline del Po, quando aveva cercato consensi al di là dei confini della Padania. Naturalmente aveva perso miseramente, ma ora il nuovo Salvini, libero dalle pastrocchie federaliste delle camicie verdi, torna all’attacco del Sud, e non si accorge di essere diventato il capro espiatorio di una mutazione magmatico politica che lo ha usato per poi scaricarlo come un virus infetto nocivo e letale.

Eppure il partito dei diamanti della Tanzania, che da numerosi anni è parte essenziale del sistema, si è distinto per insultare sistematicamente i terùn, invocare la costruzione di muri, impedire loro di rubare l’onesto pane padano, sollecitare la vendita delle due Sicilie alla Spagna, derattizzare la fogna in cui vivono i ratti napoletani.

«Roma ladrona» è solo il primo insulto, magari anche concesso, se poi non fosse stato decisamente delegittimato  dagli scandali di ogni genere che hanno poi macchiato i curricula padani. Insomma nella storia leghista di insulti ne sono partiti tanti, non solo da parte di Salvini, ma anche da parte di Borghezio, Calderoli, Comencini, Bossi, Maroni.

Roberto Calderoli, nella sua veste di vicepresidente del Senato, e padre del Porcellum, definì il ministro Kyenge “un orango”, poi qualificò la giornalista palestinese Rula Jebreal una “signora abbronzata”, definì gli extracomunitari “bongo bongo” e infine mostrò orgoglioso al Tg1 una maglietta che irrideva il profeta con una vignetta anti-islamica, scatenando così una rivolta anti-italiana a Bengasi. Per non parlare di quando disse che la «civiltà gay rischia di trasformare la Padania in un ricettacolo di culattoni».

2009. Festa di Pontida. Salvini intona il coro: «Senti che puzza scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani». In seguito ha precisato: «Sono troppo distanti dalla nostra impostazione culturale, dallo stile di vita e dalla mentalità del Nord. Non abbiamo nessuna cosa in comune. Siamo lontani anni luce».

2011. In merito al terremoto a L’Aquila, l’europarlamentare Mario Borghezio dichiara: «Questa parte del Paese non cambia mai, l’Abruzzo è un peso morto per noi come tutto il Sud. Il comportamento di molte zone terremotate dell’Abruzzo è stato singolare, abbiamo assistito per mesi a lamentele e sceneggiate».

Settembre 2012. Vito Comencini, segretario di sezione e vice coordinatore provinciale dei Giovani padani, su Radio Padania, dice: «Carta igienica al Sud, che devono ancora capire a cosa serve».

Novembre 2012. Donatella Galli, consigliera leghista della provincia di Monza e Brianza, ha invoca la distruzione del sud con l’aiuto dei vulcani: «Forza Etna, Forza Vesuvio, Forza Marsili !!!»

2013. Al Congresso Giovani Padani, Matteo Salvini esclama: «Ho letto sul Sole 24 Ore che, ancora una volta, verranno aiutati i giovani del Mezzogiorno. Ci siamo rotti i coglioni dei giovani del Mezzogiorno, che vadano a fanculo i giovani del Mezzogiorno! Al Sud non fanno un emerito cazzo dalla mattina alla sera. Al di là di tutto, sono bellissimi paesaggi al Sud, il problema è la gente che ci abita. Sono così, loro ce l’hanno proprio dentro il culto di non fare un cazzo dalla mattina alla sera, mentre noi siamo abituati a lavorare dalla mattina alla sera e ci tira un po’ il culo».

Se oggi Salvini si dichiara acerrimo nemico dell’euro, poco tempo fa non la pensava nello stesso modo. E il Sud, a suo dire, l’euro non lo meritava.

2014. Riguardo ad una possibile riforma della Scuola, ancora Salvini dichiara: «Bloccare l’esodo degli insegnanti precari meridionali al Nord».

Dicembre 2014. Sempre lui scrive su facebook: «Chi scappa non merita di stare qui, lo considero un fannullone. E non è un caso che siano africani o meridionali ad andarsene, gente senza cultura del lavoro».

Leonardo Muraro, presidente della provincia di Treviso: «E’ proprio per questo che invito ad assumere trevigiani: i meridionali vengono qua come sanguisughe».

Quindi numerosi anni d’insulti, non solo contro il Centro Sud, ma anche contro i migranti, gli omosessuali, i disabili e tutte le minoranze. Ma ora Salvini deve recuperare consensi, in vista della sua eventuale leadership della destra, per le prossime politiche, quindi la discesa a Napoli è necessaria per conquistarsi il Mezzogiorno, e la sua mitologia narrativa subisce una metamorfosi a 360 gradi.

«#Napoli arrivo !! sole stupendo, alle 17 saremo tantissimi !!» … «Sabato sarò a Napoli, l’Italia parte unita, dal Nord al Sud» … «Ritengo che l’Italia debba tornare a contare, però unendosi» … «Napoli è casa mia, Milano è casa mia, Bari è casa mia» … «Siamo ottomila campanili, mi emoziono quando sento i dialetti locali» … «Futuro Italia è rispetto delle diversità» … «Non voglio uscire dall’Europa, voglio ridiscutere tutti i trattati» … «Sono orgoglioso di governare bene Lombardia e Veneto, ma voglio dare voce alla gente del Sud per bene» … «Prima di partire ho detto ai miei figli che papà sarebbe andato a Napoli, per pensare al futuro dell’Italia» … «Sono convinto che l’Itala oggi vince se sta tutta insieme, da Nord a Sud!!» …

Il progetto politico di Salvini ha sempre puntato sul ricorso sistematico alla discriminazione razziale del divide et impera. A Napoli è successo l’incredibile, quando prefetto e governo hanno imposto antidemocraticamente la presenza di Salvini all’accoglienza privata della Mostra d’Oltremare, che per altro l’aveva negata.

Dietro la presa di posizione del Prefetto c’è stata naturalmente la decisione di un tale Minniti, ministro dell’Interno del governo doubleface, nato dopo la sconfitta referendaria di Renzi & C.   Ora s’invoca l’art. 21 della Costituzione, che difende il diritto di Salvini di manifestare liberamente il proprio pensiero, ma occorre chiedersi perché mai i napoletani avrebbero dovuto tollerare la presenza sul loro territorio di un crepuscolare della letteratura italiana che dice «Senti che puzza / scappano anche i cani / Sono arrivati i napoletani … / Son colerosi e terremotati / con il sapone non si son mai lavati … / Napoli merda / Napoli colera».

Però qui non interessa tanto fare un’analisi ermeneutica della “filosofia politica” dello statista Salvini, quanto cercare di capire la reazione politica innescata dalla miccia.

Naturalmente in risposta all’evento intervengono altri tre leaders politici, abituati da lunga data a raccontare  favole metropolitane, tanto più le sparano grosse e meglio è, visto che poi i media di regime sorreggono le loro fake  dadaiste.

Immediatamente l’altro Matteo, figlio di T, tornato alla ribalta dopo il ribaltone post referendum, e ben determinato a completare la demolizione dell’economia italiana, cerca di riaccreditarsi di fronte ai capitali internazionali come l’unico leader possibile, in grado di fare le riforme gradite ai mercati. In nome della democrazia, commenta dal Lingotto «Quando un sindaco di una delle città più belle si schiera al fianco di chi non vuole far parlare qualcuno e sfascia la città è allucinante. Quando un parlamentare chiede di parlare, anche se dice cose che non stanno né in cielo né in terra, noi del Partito Democratico lo lasciamo parlare».

Luigi de Magistris  (che per altro sta governando bene) gli fa eco da Napoli: «Atto senza precedenti da parte del governo il “sequestro” della mostra. Prevalso il capriccio di un razzista xenofobo e antimeridionale. Nessuno ha tolto diritto di parola a Salvini ma noi non possiamo consentire che strutture del comune di Napoli gli siano aperte. Siamo a difesa della costituzione e per questo contro Salvini che fa apologia del fascismo. Lotta dura e non violenta: andremo per strada con il sorriso e le mani pulite contro chi ha sempre considerato il Sud zavorra».

Ma anche lui ha uno scheletrino nell’armadio, infatti il sindaco dice di aver cacciato Romeo (quello vero) dal comune di Napoli, ma dalla rete esce una storia diversa, perché è vero che nel 2009 De Magistris teneva in carcere questo signore come capo del “sistema Romeo“, quando al governo di Napoli c’era la Iervolino, però tre anni più tardi, quando il sindaco di Napoli divenne lui, allo stesso signore concesse il più grande affare della città, per la dismissione di 3000 appartamenti di proprietà del Comune.

Chiarimento di de Magistris su Salvini

Luigi de Magistris interviene sulla vicenda Salvini a Napoli: "Atto senza precedenti da parte del governo il "sequestro" della mostra. Prevalso il capriccio di un razzista xenofobo e antimeridionale. Nessuno ha tolto diritto di parola a Salvini ma noi non possiamo consentire che strutture del comune di Napoli gil siano aperte. Siamo a difesa della costituzione e per questo contro Salvini che fa apologia del fascismo. Lotta dura e non violenta: andremo per strada con il sorriso e le mani pulite contro chi ha sempre considerato il Sud zavorra".

Posted by Identità Insorgenti on Saturday, March 11, 2017

E infine non poteva mancare l’intervento dell’uomo dalle cozze pelose, in arte Michele Emiliano, che con De Magistris ha stretto il “Patto per il Sud“, dopo che i due negli ultimi tempi hanno intensificato i rapporti, soprattutto in chiave post-Renzi. Si assiste ad una liquefazione dei grandi apparati di partito, pronti a galleggiare di nuovo sul liquame della democrazia, si smembrano per poi ricomporsi in alleanze strategiche, in vista dell’ammucchiata proporzionale delle politiche.

«Mi dispiace per quello che è accaduto ma era assolutamente prevedibile», ha detto Emiliano, anch’egli dal Lingotto «Salvini conosce il meccanismo, lo innesca, lo fa detonare e poi finge di essere la vittima. Questa tecnica è vergognosa.  Napoli  è una bellissima città che non va né irrisa né provocata. E’ evidente che chi semina vento raccoglie tempesta».

Dunque se la convention leghista è finita a mazzate e lacrimogeni, lo si deve a De Magistris, non certo a Salvini, la cui presenza a Napoli magari sarebbe passata inosservata … occorreva sollevare un polverone per l’evenienza, precisare con forza che il Sud, da sempre ridotto a colonia ripudiata e sfruttata, si sta riposizionando per il grande reality delle prossime politiche.

 

Rosanna Spadini

Fonte: www.comedonchisciotte.org

15.03.2017

 

Pubblicato da Rosanna

Ho insegnato italiano, latino e storia in un Liceo Classico, la mia insolita passione è quella di andare a caccia della "verità" nelle vicende contemporanee, attraverso gli interstizi dell'informazione, il mio vizio assurdo invece consiste nell'amare l'anonimato più della notorietà, la responsabilità più del narcisismo, l'impegno sociale più del letargo intellettuale ...
  • Mario Vincenti

    Indipentemente dalle convinzioni politiche e dalla bonta’ delle argomentazioni, fascista e’ chi impedisce agli altri di fare comizi ed esprimere le proprie argomentazioni, buone o cattive che siano. E in questo caso il fascista e’ stato De Magistris, su questo non c’e’ alcun dubbio.

    • Rosanna Spadini

      Fascista è anche chi usa il razzismo come strumento politico sistematico per raccogliere consensi, per di più accusando gli altri di assenteismo, quando lui è il parlamentare più assenteista della Lega al Parlamento Europeo. Poi proprio Salvini è finalmente riuscito a formare un gruppo con la Le Pen, che servirà per incassare qualche milione di euro da quell’Europa su cui spara a zero un giorno sì e l’altro pure. Quando si dice ‘sputare nel piatto in cui si mangia’.

      • Maximus

        Secondo te quindi solo chi sta in maggioranza avrebbe diritto agli emolumenti ?

        Bel ragionamento caprino.

        • Io ho fonti diverse, e per di più non offendo … Secondo votewatch Salvini è 557esimo su 750 deputati (59° italiano su 73) e 675esimo secondo mepranking per le partecipazione alle votazioni del parlamento! Le due fonti utilizzate per questi dati sono sistemi che utilizzano dati ufficiali del Parlamento Europeo e li ripropongono in forma statistica.
          http://www.mepranking.eu/8/mep.php?id=28404

          • Maximus

            Ecco, vada sul sito del Parlamento europeo e vedrà che ci sono dati diversi.

        • Marc Tarabella dà del fannullone a Salvini in Europarlamento

          https://www.youtube.com/watch?v=ezJ6AKVeREo

    • Gino2

      Senz’altro!
      Ma voglio proporre una riflessione per evitare di restare sempre in schemi “precostituiti” e in valori incistatici e che sono diventati granitici. Tanto granitici che se si pensa di “impedire un comizio è a prescindere sbagliato perchè è fascimo e noi siamo contro i fascismi”.
      Così ci hanno insegnato. DI questo ci siamo convinti. E non siamo molto disposti a vedere la faccenda da nessun altro lato!

      Io ci provo lo stesso 🙂

      Ma “la crisi della democrazia” non ha avuto tra gli alti motivi proprio l’eccessiva libertà? La libertà di dire qualunque cosa, di mentire anche, invocando sempre i principio di libertà e democrazia?
      Non sarà che permettendo a chiunque di dire ciò che vuole anche le menzogne, le calunnie, le falistà, la propaganda etc, si è minato il principio di democrazia?
      Democrazia non è libertà senza freni. Anzi. Deve essere ben ordinata e stretta in delle regole ferree per evitare che degeneri.
      Ed è degenerata!
      Dunque dovremmo rivedere il nostro modo di pensare perchè fino a ora questo modo di pensare ci ha portato ad ammazzare la democrazia e la libertà stessa dunque!
      Non esiste libertà e democrazia senza regola!
      Le regole servono per tutelare queste libertà!
      La libertà di espressione, dunque di stampa, comizi etc deve essere regolamentata.
      Il problema è che adesso, ormai siamo in stato avanzato di decomposizione e siamo arrivati al punto che chi dovrebbe regolamentare è proprio quello che dovrebbe essere regolamentato.
      Guardiamo alle fake news e alla campagna che si sta facendo per bloccarle.
      Chi decide tra una fake news a una non fake news e decide dunque di sopprimerne una e pubblicarne un’altra è un sistema che si basa sulle fake news!
      Ill cortocircuito è completo e poco si può fare per uscirne.
      E’ fascista uno che impedisce a un mentitore propagandista populista di fare un comizio? E’ uno che sta invece tutelando la libertà dei cittadini del territorio che gestisce e li preserva da menzogne?
      Cosa è più importante la libertà della collettività di non essere continuamente raggirata e confusa dalla continua e asfissiante propaganda, o è piu importante la libertà del singolo propagandista di abbindolare la comunità?

    • Mario Vincenti

      Non intendevo certo difendere Salvini ma credo che se De Magistris intendesse tenere un comizio a Milano, in Brianza o in qualunque posto egli ritenesse opportuno, nessuno appartenente allo schieramento politico di Salvini si sognerebbe di tentare di impedirlo, cosa che facevano proprio i fascisti della prima ora. Il comandamento “Decido io chi puo’ parlare e chi no” e’ di moda tanto nell’estrema destra quanto nell’estrema sinistra ed io francamente sono stufo di gente che in nome di vetuste ideologie fasciste o marxiste decide per me chi posso ascoltare e chi no.

      • Rosanna Spadini

        Da quello che leggo nel tuo primo commento, sei stato tu il primo ad usare il termine ‘fascista’, ed io l’ho riproposto, non mi sarei mai sognata di usare termini che tu chiami vetusti e superati … allora leggiti anche qualche testo di storia, per esempio ‘Il sangue d’Italia’, oppure ‘Il corpo del duce’, di Sergio Luzzatto, così scoprirai che i fascisti usavano proprio offese anche pesanti per demolire gli avversari politici, prima a parole e poi con i fatti.

        • Forma Gigi

          In realtà hai usato il termine nel testo. Qual’è il problema? Non si può usare la parola fascismo.?

          • Non ricordo di averlo usato, se lo trovi riportami il passo … certo che si può usarlo, ma visto che mentre il termine ‘comunista’ lo trovi nominato spesso e volentieri, senza alcun timore di offendere nessuno, magari anche connotato in termini dispregiativi, quando si usa il termine ‘fascista’, molti si offendono (coda di paglia?) … quindi vado molto cauta in proposito.

  • il gobbo

    Non ho voluto finire di leggere questo monologo anti Lega che non oso definirlo articolo ma solamente: ” atto di propaganda”, mi piacerebbe inoltre che questo scribacchino ci mettesse tanto impegno e solerzia stilandoci un’elenco di tutte le frasi. sentenze, dichiarazioni , minacce di islamici o simili nei confronti degli Italiani un generale, visto
    la chiara posizione anti Salvini del suddetto scribacchino, una domanda: è più pericolosa
    una frase della Lega o le minacce di islamici? Siete patetici….

    • Rosanna Spadini

      La verità fa male, lo capisco, anche l’incoerenza di Salvini è piuttosto indigesta … però più che un monologo anti Lega mi sembra che sia una riproduzione dei fatti e delle affermazioni dei politici che operano sulla piazza, quindi ho cercato di mettere in evidenza non solo l’opportunismo di un politico che prima offende gli italiani del Sud, ed ora cerca di conquistarseli, in vista delle prossime elezioni … ma effettivamente hai ragione, siamo circondati da islamici assatanati che minacciano di farci saltare in aria, meno male che c’è Salvini che ci difenderà …

      • Ti ripeto ancora una volta che io non offendo, a differenza tua … ma segnalerò il tuo intervento, grazie !!

        • WM

          I tuoi commenti sono stati cancellati e continueranno ad esserlo perché inserisci links senza la spiegazione di cosa contengono, come da regole e, se insisti in questo comportamento, sarai bannato, perché non possiamo continuamente e ripetutamente perdere tempo a far rispettare regole semplici e che dovrebbero ormai essere capite e rispettate.

          A parte questo, la redattrice Rosanna Spadini non ha la capacità di moderare niente, è una utente come gli altri.
          Se ci sono rimostranze da fare sulla moderazione si prega di usare la pagina dei contatti.

          • Maximus

            Scrivere Italia cialtrona non è insultare ???

          • Ho insultato chi insulta gli italiani, anche se sono del sud, anzi proprio perché sono del sud, quindi cittadini emarginati dalle scelte colonialiste del Risorgimento e dalle scelte Neoliberiste di oggi, ed ora ne cerca i voti, quindi massima espressione di cialtronaggine politica. Quindi la differenza tra me e te sta nel fatto che io rispondo agli insulti, non porgo l’altra guancia, tu invece insulti gratuitamente … se leggi il testo, troverai che non si salva nessuno, né Di Magisris, né Emiliano, né Renzi … ma anche tu mi sembri uno di quelli che leggono solo i titoli, come volevasi dimostrare.

          • Maximus

            Curati.

            E adesso vai dalla mamma a piangere per quello che ho scritto.

          • Carissimo maximus, su questo sito la qualità dei dibattiti è solita rispettare livelli lievemente più colti delle solite battutine da bar, quindi tu continua pure, a me non interessa più dialogare con te … saluti !!

          • WM

            L’utente Maximus è stato bannato, evitate di continuare a rispondergli, tanto non può replicare.
            Grazie

  • Ipnorospo

    Salvini come tutti i politici, assume posizioni di circostanza. Non crede veramente a quello che dice quando canta cori antinapoletani, ma neanche quando si erge a difensore della Padania. Insomma, fino ad ora ha occupato una nicchia di pensiero e tenta adesso di occuparne un’altra con una base di consenso maggiore. Il problema e di chi gli crede, da nord a sud, permettendone il mantenimento a spese nostre. Discorso che non vale solo per lui ma per tutti. Impostare il discorso in maniera differente significa abboccare.

  • Fonte90

    Vabbè Rosanna ma tu sei grillina e possiamo pretendere ben poco da te e il tuo partito che è solo una invenzione per tenere buone le masse fingendo di essere rivoluzionari per poi leccare il culo all’Europa e distruggere la nostra economia e il nostro patrimonio genetico/culturale con orde di migranti. Salvini è un buffone quanto grillo e renzi, la differenza a mio parere sta nelle idee: ovvio che la lega stia cercando consensi dove ha sempre sputato (tra l’altro anche sul perché il sud sia meno sviluppato del nord ci sarebbe da discutere parecchio e senza i vostri soliti atteggiamenti vittimistici). Ma per quanto Salvini sia un buffone è l’unico forse più allineato con i cosiddetti “populismi” che stanno crescendo sempre di più in Europa. Il Mov. 5 stalle non ha mai parlato di chiusura delle frontiere, per quanto riguarda l’uscita dall’euro non si capisce cosa vogliano, queste a mio avviso sono le cose più importanti di cui discutere adesso e con i vostri politici improvvisati non si capisce nulla, e la confusione è l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno adesso; ecco perché il mv5 non avrà mai successo in Italia: troppo confuso, troppo indeciso, troppo fumo e niente arrosto. Io (turandomi il naso) voterò Salvini o la Meloni, sperando che non rivelino l’ennesima truffa come i sedicenti rottamatori del sistema, tipo quello fiorentino o quello genovese e la sua crew.

    • Rosanna Spadini

      A proposito della questione del mezzogiorno, bisogna risalire al Risorgimento per individuare le cause dell’arretratezza del Sud, e nell’articolo ho inserito il link di un autore che ha scritto due libri fondamentali sulla questione, Nicola Zitara, L’invenzione del mezzogiorno e L’Unità d’Italia … quanto al problema euro, mi sembra che sia in stato comatoso, ormai dopo le elezioni d’Olanda e di Francia, basterà una spallata e verrà travolto da tutto l’odio popolare che si merita … per il consenso politico affidato ai due naviganti di vecchia data, Salvini e Meloni, mi sembra che tu non abbia fatto bene i conti, visto che insieme fanno il 16/17% … quindi non si va molto lontano con quei numeri, se non alleandosi con i soliti noti.

      • Giulio Larosa

        le citazioni sono ottime e ottimo e’ l’articolo.
        brava come sempre
        Giulio Larosa da Pescara (Duesicilie)

  • PietroGE

    Vogliamo andare a vedere cosa votava il Dibba, cosa diceva Grillo ecc. ecc. ? Mi pare ovvio che la Lega tenti di sfondare a Sud visto che i temi del suo programma sono di tipo nazionale. Cosa dovrebbe fare secondo te, una nuova moneta solo per il Nord, oppure chiudere le porta all’immigrazione da Firenze in su? Sono d’accordo con i commenti di chi mi ha preceduto a cominciare da quella figura di macchietta napoletana di De Magistris. Con una città in mano alla criminalità organizzata e alla monnezza si va a occupare de i discorsi di Salvini! E quelli che hanno dimostrato con tanto impegno e tanta forza, perché non dimostrano qualche volta contro la camorra?
    Ieri Ho visto Dibba da Floris. Una performance penosa. Quando gli hanno chiesto come avrebbe trovato i soldi per la manovrina da 3.4 miliardi per il mese prossimo non sapeva che dire, ma continuava a proporre il reddito di cittadinanza che costa dieci volte tanto, la legge sul conflitto di interessi, gli acquisti centralizzati…mancava solo la lotta all’evasione fiscale. Il solito giustizialismo per cercare consenso e neanche una proposta di riforma seria. E questo sarebbe il primo partito italiano. Capisco perché la gente fa la valigia e se ne va all’estero, lo ho fatto anch’io e lo rifarei se fossi più giovane.

    • In realtà Dibba avrebbe detto anche che il governo ha trovato 20 miliardi di euro in una settimana, quindi i 7 miliardi della manovra correttiva ci starebbero alla grande, se la matematica non è un’opinione … se poi i giovani sono costretti ad andare all’estero, non è certo colpa dei 5 Stelle che non hanno MAI governato, se mai colpa della Lega e di Salvini, che invece sono stati complici del disastro che ha travolto l’Italia, hanno votato tutti i trattati e hanno accettato l’euro in perfetta sintonia con la casta, e loro sono esattamente responsabili del disastro.

  • Erchemperto

    Ottimo commento, prof.ssa Spadini! Salvini può avere anche degli argomenti politici giusti ma il suo antimeridionalismo volgare e viscerale ha reso insuperabile l’ostilità dei Napoletani. Non si può offendere in forma così gratuita e con un turpiloquio tanto stomachevole un’intera città e poi pretendere che il comune che la rappresenta metta a disposizione -gratis- le proprie strutture.

  • natascia

    Non voterò più M5S. Non vedo alcuna differenza con il ciarpame che ci ha fatto perdere decenni rispetto agli squali europei . Non sono favorevole al reddito di cittadinanza. Trovo che lo studiato ritardo con cui non affronta i veri problemi lo parifichi a tutti i peggiori Bossi -Maroni & c. Degli intrattenitori che denigrano tutto il possibile, senza capire che devono partorire pena la morte del paese, ne ho abbastanza.

    • Rosanna Spadini

      Hai ragione natascia, il programma del M5S è pari pari a quello del PD: Reddito di cittadinanza – Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
      Legge anticorruzione – Informatizzazione e semplificazione dello Stato –
      Abolizione dei contributi pubblici ai partiti – Referendum propositivo e senza quorum – Referendum sulla permanenza nell’euro – Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese – Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti – Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato – Massimo di due mandati elettivi – Legge sul conflitto di interessi – Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica – Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali – Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza – Abolizione dell’IMU sulla prima casa – Non pignorabilità della prima casa – Eliminazione delle province – Abolizione di Equitalia.

      • Fab Farn

        Ma ancora con sta cialtronata del reddito di cittadinanza e dell’abolizione dei contributi pubblici ai partiti come vostri cavalli di battaglia??

        E’ una roba indecente in primis perchè tutti quei soldi che dovrebbero essere destinati al reddito di cittadinanza invece dovrebbero essere impiegati per esempio per migliorare come si deve la pubblica amminsitrazione a qualsiasi livello: giustizia, sicurezza, istruzione, ecc.. e questo comporta assunzione di nuova gente competente e motivata e prepensionamento di gente ormai stanca e senza motivazioni e questo costa un mare di soldi e fare finta di non capirlo ( o non capirlo proprio!! ) facendo propaganda per il reddito di cittadinanza vuol dire solo fare parte di quell’Italia cialtrona alla caccia del consenso, delle serie; chi di cialtroneria ferisce, di cialtroneria perisce!!

        In secondo luogo, l’abolizione dei contributi pubblici ai partiti che il M5S auspica tanto veementemente significa solo essere favorevoli ai contributi dei privati ai partiti con tutte le conseguenze negative del caso ( vedi USA, un paese in mano alle lobby private della peggiore specie !! ), per non parlare poi del referendum sulla permanenza nell’euro che è un vostro altro cavallo di battaglia e che è solo una mega cialtronata col botto perchè affinchè un referendum del genere possa avere valore legale occorre una modifica costituzionale di portata rivoluzionaria che il M5S da solo non potrà mai fare e poi a parte questo non capire ancora che l’euro essendo una moneta senza stato per stati senza più moneta non potrà mai e poi mai funzionare significa nella migliore delle ipotesi essere Ignoranti con la I maiuscola in economia e nella peggiore delle ipotesi significa essere in totale malafede!!

        Adios!

        Fabrice

        PS se ne ha voglia si vada a leggere un testo base di economia, eccolo: “Sei Lezioni di Economia. Conoscenze necessarie per capire la crisi più lunga e come uscirne”, Sergio Cesaratto, Imprimatur, 2016 e si renderà conto che il referendum sull’euro è una mega cialtronata col botto!!

        • L’ho già letto grazie … però leggi qualcosa anche tu, il pensiero unico provoca spesso mal di testa
          https://comedonchisciotte.org/referendum-per-luscita-dalleuro-una-risposta-urgente-per-sfidare-il-sistema/

          • Fab Farn

            @Rosanna

            1) Una moneta senza Stato, per Stati senza più moneta, non funzionerà mai,
            disse Giorgio La Malfa a Tommaso Padoa Schioppa, il quale rispose: «E
            credi che non lo sappiamo?»

            1ps Tommaso Padoa Shioppa, Ministro delle Finanze Governo Prodi II .

            2ps Giorgio La Malfa, professore ordinario di Politica Economica presso l’Università di Catania.
            2) “L’euro conviene alla Germania, ecco perché ci restiamo dentro. Va da sé
            che se il marco diventasse sconveniente, la lira diventerebbe
            conveniente per i mercati, per gli investitori e per i consumatori.
            Queste cose i commentatori nazionali non ve lo dicono. Queste notizie ai
            telegiornali non passano. Per chi lavora la stampa italiana? Per chi
            lavora la politica italiana? Per l’Italia o per Berlino?”, Theo Waigel, per dieci anni Ministro delle Finanze di Helmut Kohl.

            Fonte: http://www.ticinolive.ch/2016/07/16/theo-waigel-uscite-dalleuro-la-germania-crollera/

            No further comment is necessary!!
            =

            Nessun ulteriore commento è necessario!!!!!

            Adios!!

            Fabrice

            PS per sua eventuale curiosità per rendersi conto che cosa è davvero il M5S può digitare su google:

            Federico Dezzani M5S la stampella del potere

          • Bravissimo !! hai fatto delle rivelazioni assolutamente inedite, e anche Dezzani è una novità, non l’ho mai letto … continua così !!

          • Fab Farn

            “L’euro sarà la vostra tomba, parola di Godley! Era il 1992!”

            http://www.libreidee.org/2015/03/leuro-sara-la-vostra-tomba-parola-di-godley-era-il-1992/

            No Further Comment Is Necessary!!

            =

            Nessun Ulteriore Commento E’ Necessario!!

            Goodbye For Ever!

            Fabrice

            PS il resto sono solo chiacchiere da bar sport della politica, buone chiacchiere…!!

      • Divoll79

        Bello il programma. Avevo da tempo intenzione di votare il Movimento, ma in questo bel programma c’e’ un buco enorme: che intenzioni ha il M5S in merito all’immigrazione folle che stiamo subendo e che, se continua com’e’, rischia di annullare qualsiasi bel programma politico? Quali sono le proposte del movimento per fermare e rimpatriare i clandestini? Inoltre, il reddito di cittadinanza cosa vuol dire esattamente? E cosa si intende per cittadinanza?
        Se il M5S non affronta il tema dell’immigrazione (che, per i suoi risvolti e le sue ricadute, e’ sentito da moltissimi italiani comeil problema N.1), potrebbe fallire. Se non le elezioni, sicuramente la gestione del Paese.

  • Ronte

    Fascismo e razzismo non sono un’opinione ma il luogo comune dove tutti gli ignoranti si incontrano…

    • Ipnorospo

      Fascismo oggi non significa più niente, o meglio significa “quel che non sta bene”. Per quel che concerne il razzismo….Se l’autoconservazione é razzismo w il razzismo!

      • Ronte

        Questo è il modo di pensare(?) di coloro, troppi, che stanno aprendo la strada a uno scenario tragico…Il reazionismo in atto nel mondo e anche in Italia E’ la prova tangibile che siamo sull’orlo del baratro…A meno che tu…

        • Ipnorospo

          É comodo stroncare il dissenso accusando gli altri di fascismo. La storia è vecchia. E sinceramente avete stancato voi telecomandati, teledipendenti e fruitori di reality.

          1. Vuoi uno Stato sovrano che non si faccia mettere i piedi in testa da nessuno? Fascista!

          2. Prendi atto che in Italia c’è disoccupazione a due cifre per cui non c’è alcun bisogno di “importare” uomini? Razzista!

          3. Hai delle perplessità sulle unioni e/o adozioni gay basandoti sul dato banale che per procreare una coppia deve essere eterosessuale? Xenofobo! (Cadendo poi in certi cortocircuiti grotteschi, del tipo “no alla pedofilia” perché il minore non può prestare il consenso, del quale si può fare tranquillamente a meno in caso di adozioni gay)

          Etc etc etc…

          E poi quelli come me sarebbero “quelli del baratro”?

          • Ronte

            Stai sputacchiando sentenze a casaccio. Rabbia insulsa.Comunque il sottoscritto passa il suo tempo soprattutto facendo politica per le strade e ai cancelli delle fabbriche, da sempre! E chiudo.

          • Ipnorospo

            Danni collaterali by Barbara D’Urso. Non la fare più la politica. Fallo per l’umanità: statt a cas. Chiudo anch’io.

  • oriundo2006

    Primo: da dove saltan fuori tutti questi blackbox ? Tutti dai centri sociali ? Che novita’… parecchi napoletani saranno tentati di votare Salvini proprio per reazione a questo ed all’immigrazione senza controlli… che novita’: quando c’e’ un regime change c’e’ sempre lo stesso modulo operativo…Siamo sicuri che l’italexit non sia voluto o pianificato insieme al casino necessario per renderlo necessario/auspicabile/ecc. ? Napoli la conosco di persona, e’ lasciata quasi completamente a se’ stessa e tiene solo perche’ i napoletani sono piu’ intelligenti e piu’ filosofi di chi li governa: ma piu’ intelligenti non significa piu’ legali e piu’ filosofi significa spesso solo lasciar correre…arrangiandosi. Morale: tutto il Sud e’ in una condizione spesso completamente disastrosa e prendersela con Salvini o con la Lega e’ assurdo, e’ solo un modo per dimenticare tutti il resto: in primis lo Stato assente, l’amministrazione pubblica cialtrona e di malaffare, la chiesa connivente e corrotta, larga parte della popolazione assuefatta e complice, la politica teatrino dei furbastri. Di tutto cio’ la responsabilita’ non sta’ nella Lega.

    • Hai una memoria piuttosto corta, in verità i provvedimenti votati a gogò dalla Lega favorevoli all’euro e all’Unione europea sono tanti, proprio la Lega Nord sempre in sintonia con Berlusconi, dal Porcellum al costante rifinanziamento delle missioni militari all’estero, dalla devastante riforme targate Ocse, alla miriade di leggi
      salva-casta, salva-mafiosi e corroti, agli svariati decreti liberisti in
      materia di mercato del lavoro e pensioni.
      Ottobre 1992. La Lega Lombarda, pur essendo all”opposizione, vota SI in Parlamento ai Trattati di Maastricht, ovvero vota favorevole alla Bibbia del neoliberismo sulla cui base cessò di vivere la Comunità economica europea e nacque l’Unione europea. L’euro entra in circolazione il 1 gennaio 2002, col pieno assenso della Lega Nord che faceva parte del governo Berlusconi.
      1 febbraio 2003, con l’assenso del governo italiano (di cui fa parte la Lega Nord) entra in vigore il Trattato di Nizza (Costituzione europea).
      1 dicembre 2009 (con il consenso del governo Berlusconi-Lega Nord) entra in vigore il Tratto di Lisbona. 3 dicembre 2008 il Parlamento approva, su proposta del governo Pdl-lega Nord, il ddl Salva Banche contenente i cosiddetti Tremonti bond. 8 settembre 2011 il Consiglio dei Ministri (voto favorevole della Lega
      Nord), dopo la famigerata “Lettara della Bce” vara la proposta di legge
      Costituzionale sull’introduzione del principio del pareggio del bilancio nella Costituzione. 26 ottobre 2011, causa “crisi dello spread” e i conseguenti diktat
      dell’Unione Europea, il presidente del Consiglio Berlusconi, col
      consenso della Lega Nord, invia una lettera con la promessa di adottare
      le misure austeritarie di macelleria sociale, quelle che saranno poi
      adottate dal successivo governo Monti. Poco prima di dimettersi il Presidente del Consiglio Berlusconi, 12 novembre 2011, fa approvare dalla Camera dei deputati i disegni di legge, già approvati dal Senato (consenso della Lega in entrambi le aule), contenenti le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
      pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2012), il bilancio di
      previsione dello Stato per l’anno finanziario 2012 ed il bilancio
      pluriennale per il triennio 2012-2014. Tutto ciò che poi Monti metterà
      in pratica. Si può credere a tutto però, anche che la Lega non sia responsabile dei mali dell’Italia.

      • oriundo2006

        Guarda, mi spiace ma dissento. La Lega si e’ sempre disinteressata del Sud: ha sempre disprezzato tutto cio’ che stava nella parte finale della Penisola. Questa e’ stata la colpa grande gia’ di Bossi e poi dei suoi epigoni. Adesso Salvini, un po’ piu’ intelligente, ha capito che se vuoi cambiare le cose devi occuparti delle cinque regioni meridionali, da sempre assolutamente abbandonate a se’ stesse perche’ ritenute dal potere centrale ingovernabili. E’ solo un tentativo preelettorale od anche l’inizio di un progetto organico ? Parliamoci chiaramente: il Sud oggi e’ in mano alla mafia. Punto. Bruxelles non centra proprio nulla in questo: non e’ un problema di legislazione ma di mentalita’, costume, retaggio storico, spazi progressivamente abbandonati dal potere centrale a favore di localismi ambigui ed ingordi, da un lato e dall’altro incapacita’ di favorire l’economia tradizionale ( ma modernizzata ) come spazio di progresso civile comune alle citta’ grandi e piccole. Vediamo dunque come si sapra’ muovere Salvini, tenuto conto che oggi gli anni valgono decenni in politica come altrove e che e’ difficile credere in genere alla politica italiana: pensa, quei grandi politici ed uomini di stato che abbiamo all’opposizione, i 5 Stelle, sono andati ad elemosinare l’iscrizione al partito/ombra di Monti a Bruxelles e ne hanno ricevuto un diniego infastidito, come dire: andate a quel paese…che ahime’ e’ quello in cui viviamo. Dunque stiamo a vedere senza troppe certezze sugli uni e sugli altri.

        • Concordo in buona parte con l’analisi, però non capisco la caparbietà di accusare i 5 Stelle per l’unica scemenza che hanno fatto (e non è andata come dici tu, in Alde convergono sia la Merkel che Orban, che non mi sembra molto filoeurista), e invece chiudere completamente gli occhi sulle responsabilità morali (razzismo vs milioni ai campi Rom di Maroni, che è ancora nel partito fino a prova contraria), politiche (adesione a tutto il progetto euro/Europa, firme a tutti i trattati), giudiziarie (diamanti della Tanzania) … se poi a te sta bene la solita politica, che si spaccia per ‘buona’ dopo aver seminato disastri, sei liberissimo di farlo …

  • Gino2

    WebMaster perchè i miei commenti vengono individuati come SPAM e cancellati? :O

    • WM

      Non c’è nessun commento tuo in coda di moderazione, e nessuno ha cancellato niente.
      Se ci sono comunicazioni da fare al WM o riguardo alla moderazione si prega di usare la pagina dei contatti, questo è uno spazio per commentare gli articoli pubblicati.
      Grazie

  • Sarà tutto vero ciò che ha scritto Rosanna Spadini, tuttavia concordo con Matteo Salvini quando afferma che prima vengono gli italiani, che occorre ridiscutere i trattati. Se avrà dei candidati qui in Sardegna, e continuerà a sostenere quanto sopra, non solo lo voterò ma farò in modo che altri lo votino. Se farà il voltagabbana, allora non avrà il mio consenso. Non concordo su certo suo modo di ironizzare, preferisco persone che discutono su progetti e questioni concrete, e non che sfottono gli altri per il colore della pelle o perché sono del sud: per quanto siano quelli del sud che si sanno prendere, per primi, in giro. Chi non capisce l’ironia, chi non sa ridere di se stesso, non penso sia una grande persona. Se ci sono altri partiti che hanno proposte simili, che mettano al primo posto gli italiani, che obblighino le banche a concedere prestiti alle famiglie e alle pmi(visto che la Bce, e c’era ancora Monti, aveva promosso delle azioni in tal senso), lo vorrei sapere:se qualcuno lo sa me lo faccia sapere. Grazie in anticipo

    • Potrei ricopiarti la risposta che ho dato a oriundo2006, ma è troppo lunga, comunque se la vuoi leggere sta di sopra …

      • Gino2

        tu sai perchè mi è impedito partecipare al forum?

        • Guarda, il sito ha avuto problemi tecnici, da ieri non funziona perfettamente, per di più il WM è in viaggio, quindi non può rispondere velocemente, però ti posso dire che anch’io ho avuto problemi a fare il login e ho dovuto richiedere una nuova password … penso che ci vorrà un po’ di pazienza.

          • Gino2

            grazie mille

          • WM

            Il sito non “ha avuto problemi tecnici”, CDC ha affrontato la seconda più importante transizione da quando è attivo, ovvero abbiamo reso le connessioni sicure, cosa che per un sito di 35 mila pagine al giorno, 17.000 articoli, 200.000 commenti e 190.000 messaggi sul forum, comporta inevitabilmente qualche messa a punto nei giorni seguenti, come spiego nell’apposito thread sul forum https://comedonchisciotte.org/forum/index.php?p=/discussion/comment/232387/#Comment_232387 .

            Se volete approfondire il discorso, il luogo deputato è il forum, non i commenti agli articoli.

            Grazie a tutti per la pazienza.

          • Opsss … sorry

        • WM

          Forse perché al forum possono partecipare solo gli iscritti a Comedonchisciotte.org e tu non lo sei?

          • Gino2

            ma cosa porta il webmaster a rispondere a un utente del sito come se lo avesse punto un ape, stizzito e con tono ironico come se stesse rispondendo a un decerebrato? La netichette? Il rispetto per chi visita il suo sito e alimenta i commenti del suo forum? boh!
            Caro webmaster sono anni che scrivo su comedonchsciotte con il solo utente di diqus! Quindi è certamente una novità che adesso non posso farlo senza essere iscritto anche a comedonchishiotte. Grazie comunque per la tua lodevole e garbata risposta. ne farò tesoro!

          • Gino2

            aggiungo che sempre senza essere iscritto a comedonchisciotte questo commento sta apparendo sul forum come quelli che ho inviato sempre tranne due che mi sono stati eliminati (evidentemente da disqus) perche individuati come SPAM.

            Basta rispondere con cortesia e non con la saccenza di un webmaster che evidentemente non sa nemmeno come funziona il suo forum.

  • gix

    Al leghista gli devono aver spiegato che il consenso ora si ottiene dando addosso all’europa, alle banche ecc, e quindi c’è bisogno anche della terronia…Comunque brava Rosanna, è bene ogni tanto ricordare chi sono queste persone, meglio, chi sono state fino all’altro ieri appena. Evidentemente contano sulla memoria corta della gente, meno male che i napoletani non sono smemorati. D’altronde l’imposizione del governo spiega molte cose, specialmente un evidente favoritismo a questa opposizione, che dovrebbe potenzialmente allearsi con il M5S, il che è tutto dire. Queste cominciano ad essere prove concrete che si tratta solo di opposizione, per cosi dire, infiltrata nel presunto populismo trainato dal M5S.

  • Toussaint

    “Discutere del (sul) sesso degli angeli” equivale a dire “discutere di cose inutili”, perdendo del tempo che sarebbe meglio utilizzare per cose veramente importanti. Le origini di quest’espressione idiomatica sono incerte, ma probabilmente risalgono al periodo bizantino, quando i teologi erano soliti dibattere tra di loro sul sesso degli angeli mentre i Turchi stavano per espugnare Costantinopoli, ponendo fine all’Impero Romano d’Oriente.

    Se nemmeno in momenti come questi i movimenti/partiti relativamente anti sistema riescono a compattarsi, allora davvero non c’è più speranza (o, meglio, per non abbandonarla proprio del tutto, speriamo che gli americani, facendo i loro interessi, nell’occasione facciano anche i nostri). Io auspicavo con tutto me stesso la formazione di una specie di CLN volto a liberarci dall’euro. Ma questo articolo, se il M5S è sulle tue stesse posizioni, mi fa capire che: 1) il M5S non è, nella realtà, un movimento anti-euro oppure che 2) preferiate discutere del sesso degli angeli con la Troika sull’uscio di casa.

    Entrambe le ipotesi mi deprimono ed io spero che la tua posizione sia del tutto isolata (non volermene).

    • Naturalmente questa è la mia posizione isolata, non faccio parte dello staff del M5S, sono solo una cittadina iscritta come tanti altri … in vista delle ammucchiate richieste dalla nuova legge elettorale, se il MoV non sarà in grado di raggiungere il 40%, io sarei favorevole ad un’alleanza con la Lega e FdI, pur di prendere il potere e poter frenare il declino economico sociale del Paese … ma non credo che ciò sarà possibile, perché quei partiti sono stati troppo legati alla casta, per una lunga storia di connivenze e complicità, per di più non hanno mai rispettato alcuna coerenza politica, quindi la vedo piuttosto dura.

      • fastidioso

        ” sarei favorevole ad un’alleanza con la Lega e FdI, pur di prendere
        il potere e poter frenare il declino economico sociale del Paese”

        ANCH’IO !!!!!!!
        Prova a farlo sapere a qualche papavero che pensa al reddito di cittadinanza…

  • robespierre

    Qui si e’ capaci solo di fare del buonismo ipocrita. Punto 1) Salvini neppure era stato invitato al convegno, che poi nulla era se non un cavallo di Troia per entrare a Napoli, provocare e fare parlare di se’ in ambito vittimistico, lasciando da parte poi tutti i costi al Paese per le forze di Polizia da muovere (tra parentesi e’ pure recidivo, viste le visite ai villaggi o quartieri rom o sinti) . Punto 2) Chi di voi accetterebbe in casa una persona che appunto ha parlato male di voi? Punto 3) Forse diversi non ricordano la proposta di qualche anno fa da parte proprio di Salvini di carrozze della metro di Milano solo per milanesi. Allora mi domandai: ma milanesi di nascita, famiglia o residenza? Punto 4) andate pure a rileggervi tutto il cursus honorum (?) appunto di Salvini, furbescamente capace di lasciare gli studi per seguire la strada molto piu’ remunerativa della politica. Punto 5) Andate a chiedere ai settentrionali stessi cosa pensino della Lega

    • Appunto, i leghisti sparano a zero sui migranti e campi Rom, poi fanno gli affari milionari … dalla Lega milioni di euro per i campi nomadi di Alemanno e Pisapia, e l’inchiesta su Mafia Capitale ha portato a galla anche il business
      sulla gestione dei campi Rom … Salvini organizza spedizioni nei campi nomadi, imperversa in tv e denuncia chi finanzia queste strutture, però è stata proprio la Lega Nord a finanziare con decine di milioni di euro i campi Rom, compresi
      quelli della Capitale, e a impedirne la chiusura come invece sollecita l’Unione europea, fu proprio la Lega Nord, per mano dell’allora Ministro degli Interno Roberto Maroni. Tutto nasce dai decreti emergenziali firmati da Maroni nel 2009, con i
      quali il Ministro finanzia anche il famigerato ‘piano nomadi’ varato dalla Giunta Alemanno.
      http://www.movimento5stelle.it/parlamento/2014/12/dalla-lega-milioni-di-euro-per-i-campi-nomadi-di-alemanno-e-pisapia.html

  • PietroGE

    Io poi devo ancora capire quale relazione c’è tra il partito, pardon il Movimento 5S, e la Casaleggio associati. Mi ricordo che ai tempi di Berlusconi tutti sparavano sul partito azienda, sul padre padrone che teneva i deputati e senatori come suoi dipendenti. Ma non è la stessa cosa ora con i 5S? E poi che razza di legge sul conflitto di interesse possono proporre se gli interessi del Mov sono di fatto quelli di una azienda privata? I deputati e i senatori 5S rappresentano il popolo che li ha eletti o la Casaleggio Associati? Boh.

    • Scusa, ma c’è una bella differenza … Berlusconi era il proprietario assoluto del suo partito azienda, aveva un conflitto d’interessi pazzesco, controllava le sue tv ed anche la Rai … ora il MoV mi sembra che abbia un’altra storia, un’origine diversa e obiettivi diversi, non controlla le tv, non ha mai governato… è logico che non sarebbe arrivato a questi livelli di consenso se non ci fosse stato uno staff che controlla, governa e concede il marchio solo a liste affidabili,e il vero problema possono essere i cani sciolti, i traditori come il sindaco Pizzarotti a Pama, che ha sostenuto il capitalismo municipale di IREN, contro l’interesse dei cittadini … per di più la coerenza del MoV è un dato di fatto, c’è un programma e finora lo ha sempre rispettato, quindi la legge anticorruzione la può fare benissimo, perché la sua battaglia è rivolta verso la corruzione della casta … Berlusconi faceva parte intrinseca della casta, non mi sembra che sia la stessa cosa per il MoV … comunque appena non dovesse rispettare anche solo UNA promessa elettorale, allora non sarebbe più attendibile. O c’è qualche reato commesso dalla Casaleggio, che mi è sfuggito ??

  • gilberto6666

    Malgrado io sia un disertore elettorale ormai da anni, nonché fortemente critico nei confronti del M5S, ritengo a questo punto fondamentale la loro ascesa al governo. Sono convinto che un passaggio del genere consentirebbe di fare luce sulla natura politica del Movimento al di là della propaganda e da certe ambiguità di fondo. I pentastellati al governo rappresenterebbero l’occasione definitiva per capire e far capire la portata e finalità politica di un Movimento ormai maggioritario. Oltre le polemiche su Salvini e l’antifascismo di maniera. Cioè il nulla politico.

  • –<>– –<>–

    “Le barricate in piazza le fai per conto della borghesia, che crea falsi miti di progresso”
    Parole profetiche quelle di Battiato.
    Il falso mito dell’immigrazionismo serve alla borghesia per creare manodopera a basso costo, e ha già distrutto la classe operaia italiana.
    La sinistra radicale è diventata serva liberista e obbedisce come un cagnolino ai suoi padroni.
    Farebbero bene a rileggersi Marx e Engels.

  • CitizenFour

    Bellissimo articolo, il sedicente ritrovato “sudista” è in malafede o stupido.

    Siede al parlamento €uropeo (ne percepisce i denari), e rutta qua e là di uscire e/o abbandonare comunità e moneta.

    Capiamoci: sarebbe la svolta decisiva e risolutiva per tutti gli €uropei, ma purtroppo e sottolineo purtroppo, non è alla portata di X sulla scheda, nel senso che solo una presa “materiale delle istituzioni” da parte del popolo potrebbe realizzare detto obiettivo.

    Estrema destra ed estrema sinistra hanno la stessa giusta soluzione per l’economia: abbandonare l’€uro per poter gestire la politica economica.

    Le differenze tra dx e sx estrema si ripresenterebbero al momento di distribuire il ritrovato benessere (senza €uro), a chi e come, oltre che alle note differenze sulle politiche umanistiche e sociali (diritti civili etc etc).
    Ma questo scenario all’interno delle regole europee è, e resta fantascienza.

    In quanti avete letto integralmente il Trattato di Lisbona?

    C’è scritto nero su bianco che andare a votare per cambiare schieramento (5S compreso), è ASSOLUTAMENTE INUTILE i governi locali possono decidere solo dove e quando realizzare strisce pedonali.

    Cioè alle prossime elezioni se vincessero i 5S avremmo 5anni di manfrina inutile a 5S;
    oppure altri 5anni di manfrina inutile PD;
    oppure altri 5anni di manfrina inutile Lega/FI e destrorsi vari;

    Perchè in qualsiasi modalità i cani nel recinto si agitano, ne sono loro malgrado prigionieri, e cosa ancor più grave: se ai 10 cani del recinto getti 7ossa NON importa quanto siano veloci, allenati o con quale metodo corrono… poichè 3 di loro alla fine resteranno cmq senza osso

    Inutile votare, inutile questo mio commento, fare differenze….tutto tristemente inutile.

  • Antonio Posta

    Buonasera,sono un vs affezionato lettore napoletano,da parecchi anni orsono.
    ebbene debbo purtroppo dire che,seguendo gli scritti dell autrice,questo e’ l unico veramente infelice.
    mi basta soltanto una frase: “DE MAGISTRIS sta governando bene”
    ma dove? in quale realta? un populista pulcinella,tronfio e vanaglorioso fino all inverosimile.
    una ctta’ allo sfascio,ma nel senso leterale della parola,vedasi manutenzione strade.
    trasporti pubblici,indegni di un paese civile,periferie sempre piu’ abbandonate a se stesse.in definitiva,SALVINI,appetto lui,e’ un gigante della politica.

    • Rosanna Spadini

      Beh … lo sappiamo che la sindrome di Stoccolma colpisce a tutte le latitudini … comunque mi hanno detto che la nuova metropolitana di Napoli è un gioiello … ma se leggi bene ho riportato anche alcuni eventi che danneggiano la moralità di De Magistris, per esempio il suo ambiguo rapporto con Romeo (quello dello scandalo Consip), e la tesi di fondo dell’articolo non salva nemmeno lui, anzi, rileggiti la conclusione: ‘Dunque se la convention leghista è finita a mazzate e lacrimogeni, lo si deve a De Magistris, non certo a Salvini, la cui presenza a Napoli magari sarebbe passata inosservata … occorreva sollevare un polverone per l’evenienza, precisare con forza che il Sud, da sempre ridotto a colonia ripudiata e sfruttata, si sta riposizionando per il grande reality delle prossime politiche.’ Quanto al governo Salvini, credo che dovrai aspettare ancora a lungo, perché non mi sembra che al Sud sia particolarmente ben visto.

  • giuseppe glavina

    Come sempre dalla Spadini un post vuoto e inutile che non lascia nemmeno il tempo che trova perché è fuori dal tempo! Naviga in un immaginifico personale che lo spinto suo egotismo travisa come efficaci analisi reali. Per uno che pretende di sviscerare i retroscena dei fatti e non padroneggia almeno un po’ la logica intrinseca reale del loro accadere, insistere a farlo è puro autolesionismo. La Spadini nel suo continuare a scrivere scemenze danneggia se stessa, “diciamole di smettere”.

    • Rosanna Spadini

      Quali sarebbero le ‘scemenze’ che ho detto ?? magari argomentando si potrebbe anche capirle meglio … dimmi pure, ti ascolto …

      • giuseppe glavina

        Ho scritto “scemenze” per marcare l’incongruenza di fondo di ciò che scrivi nei tuoi post, sono completamente privi del senso del limite. Limiti non nel fatto che sei strabocchevole ma nel motivo che sfuggi ad essi dimostrando un nulla in quanto a disciplina di pensiero. Pensare è sempre essere, stare al limite, al limite con l’altro, l’assolutamente altro che ci comanda e viene prima di noi, che sancisce ciò che siamo e che ci supera comprendendoci. Ignorare ciò fa di noi tanti comedonchisciotte che girano e combattono a vanvera senza mai arrivare ad essere consapevoli di (del) niente.

        • Cos’è ? La Genealogia della morale dei poveri di spirito ?

          • fastidioso

            Io sto ancora aspettando i post di Glavina….

          • Telefonagli …

          • giuseppe glavina

            Trovi i miei commenti un po’ dappertutto così metti meglio a fuoco chi sono e come la penso. Non mi sento così sprovveduto e borioso da mettere anche del mio nella già imponente sequela di scribacchini che popola la rete. Mi piace abbandonarmi e coltivare l’a-venire del mio pensare per agire e affermarmi immerso nel fluire concreto delle problematiche.Alla larga da ogni tipo di spazzatura con la fortuna che in rete si trovano ancora tantissime letture serie e intelligenti. Se critico ,questi sono i motivi, poi per parte vostra,da parte mia, fate quello che volete.

  • fastidioso

    Sono Terrone e me ne vanto.
    Salvini, come chiunque altro, ha il diritto di parlare dove vuole e dire quello che vuole (nel rispetto del codice civile e penale).
    Se non approvo quello che dice non lo ascolto e non vado al suo comizio.
    Stupidi (o manipolati ?) Tutti quelli che hanno creato quel che è accaduto !

  • mazzam

    Certo che si deve ad errore tecnico la cancellazione del mio post di ieri , lo ripropongo qui tale e quale
    https://m.youtube.com/watch?v=TvJJ51WrNck ne dicesse il grillo la metà…

    • fastidioso

      Ti aiuto prima che il WM cancelli il post.
      “Buon grappino presidente Junker!”
      Salvini sput…na il presidente e la commisione europea, ohhhhh come mi sento bene!!!

      Mi sarei sentito molto ma molto meglio se questo discorso lo avesse fatto qualcuno dei 5S .

      • WM

        Non vedo perché dovrebbe essere cancellato, non viola le regole del sito https://comedonchisciotte.org/condizioni-uso/ .
        Quello di mazzam invece si e come tale viene trattato.

        • mazzam

          Altissimo WM ma qual’è la regola che il mio post viola di grazia?
          È un post relativo all’argomento, è informativo, è commentato. E quindi?

          • WM

            Leggi le Condizioni d’uso e le FAQ.
            Avresti dovuto farlo prima di commentare, l’ho inserito anche sul commento sopra.
            Questi commenti saranno cancellati, facciamo in modo che non ce ne siano altri

          • mazzam

            Altissimo, regole e FAQ le ho lette prima e rilette ora, perchè quando vado a casa di qualcuno vorrei evitare di pisciargli sui piedi. Posso intuire quindi che la rimozione dipenda da mancata “descrizione decente” delcontenuto del link. Mi pare ci sia un problema sulla definizione di “descrizione decente” che vor dì? Fossi Flaiano e pitterei il post con mezza parola non mi gradiresti mentre fossi Gentiloni e non mibasterebbero sette cartelle per dire ciao ti piacerei di più? Ma non è un po’ infantile. Comunque se così piace così sarà.

          • WM

            Bravo, quando inserisci un link argomentane il contenuto e il perché è bene seguirlo e vedrai che questo sarà abbastanza decente.

      • Marco Valli, faccia a faccia con Juncker: Questa Europa è morta !!
        https://www.youtube.com/watch?v=srEWKNNFrAY

        • Il Portavoce del MoVimento 5 Stelle in Europa, Marco Valli, svela davanti a tutta la plenaria di Strasburgo la verità sul piano Juncker che non aiuta le PMI, come dice, ma i soliti noti.
          https://www.youtube.com/watch?v=9CutLYSQoRU

          • La soluzione per salvare l’Europa è la risposta del Movimento 5 Stelle al libro bianco di Juncker. Si chiama “Libro a 5 Stelle dei Cittadini” e contiene proposte di buon senso che dovranno essere discusse dal premier Paolo Gentiloni in occasione del Consiglio di Roma.
            https://www.youtube.com/watch?v=bdXekPuJASY

          • Il portavoce del MoVimento 5 Stelle in Europa Marco Valli ha ricordato a Mario Draghi i fatti e misfatti, assieme alle storture economiche e sociali di questa Europa, di cui il governatore centrale è responsabile tanto quanto i politici nazionali. Parliamo di squilibri fiscali (Lussemburgo e Juncker docet), degli abominevoli LTRO e TLTRO, del Quantitative Easing e di tutte le mosse per favorire i suoi amici banchieri, gli speculatori della city e non solo. Un curriculum di tutto rispetto da cui, alle porte di una tragedia umanitaria senza precedenti per un paese come la Grecia, Draghi vorrebbe smarcarsi. “Le decisioni devono essere prese a livello politico, noi non siamo un Istituto che prende iniziative”.
            https://www.youtube.com/watch?v=V56Ra5zj4RY&t=95s

          • fastidioso

            Adesso mi sento meglio…

          • fastidioso

            Rosà, non ho voglia e tempo di leggere tutto il libro…
            C’è scritto che VOGLIAMO USCIRE DALL’EURO, chiaro e tondo o no ???

          • ahahahahaha … aspetta e spera, non hai visto come sono andate le elezioni in Olanda ?? rivolgiti a Salvini, lui risolverà il problema.

      • mazzam

        Si ma… tu sai perchè mi cancellano il post? Sbaglio qualcosa o è censura grullino mondialista?

  • Anche tu hai una memoria piuttosto corta, in verità i provvedimenti votati dalla Lega favorevoli all’euro e all’Unione europea sono tanti, proprio la Lega Nord sempre in sintonia con Berlusconi, dal Porcellum al costante rifinanziamento delle missioni militari all’estero, dalla devastante riforme targate Ocse, alla miriade di leggi salva-casta, salva-mafiosi e corroti, agli svariati decreti liberisti in materia di mercato del lavoro e pensioni.
    Ottobre 1992. La Lega Lombarda, pur essendo all”opposizione, vota SI in Parlamento ai Trattati di Maastricht, ovvero vota favorevole alla Bibbia del neoliberismo sulla cui base cessò di vivere la Comunità economica europea e nacque l’Unione europea. L’euro entra in circolazione il 1 gennaio 2002, col pieno assenso della Lega Nord che faceva parte del governo Berlusconi.
    1 febbraio 2003, con l’assenso del governo italiano (di cui fa parte la Lega Nord) entra in vigore il Trattato di Nizza (Costituzione europea). 1 dicembre 2009 (con il consenso del governo Berlusconi-Lega Nord) entra in vigore il Tratto di Lisbona. 3 dicembre 2008 il Parlamento approva, su proposta del governo Pdl-lega Nord, il ddl Salva Banche contenente i cosiddetti Tremonti bond. 8 settembre 2011 il Consiglio dei Ministri (voto favorevole della Lega Nord), dopo la famigerata “Lettara della Bce” vara la proposta di legge Costituzionale sull’introduzione del principio del pareggio del bilancio nella Costituzione. 26 ottobre 2011, causa “crisi dello spread” e i conseguenti diktat dell’Unione Europea, il presidente del Consiglio Berlusconi, col consenso della Lega Nord, invia una lettera con la promessa di adottare le misure austeritarie di macelleria sociale, quelle che saranno poi adottate dal successivo governo Monti. Poco prima di dimettersi il Presidente del Consiglio Berlusconi, 12 novembre 2011, fa approvare dalla Camera dei deputati i disegni di legge, già approvati dal Senato (consenso della Lega in entrambi le aule), contenenti le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
    pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2012), il bilancio di
    previsione dello Stato per l’anno finanziario 2012 ed il bilancio
    pluriennale per il triennio 2012-2014. Tutto ciò che poi Monti metterà in pratica. Si può credere a tutto però, anche che la Lega non sia responsabile dei mali dell’Italia. (copia e incolla da sopra)

  • cdcuser

    Mah, ci sarà anche qualcosa di condivisibile ma manca solo il logo del partito in fondo.

    Se vogliamo avere un po’ di speranza per questo nostro Paese (e continente), io ritengo che bisogna iniziare a prendere in seria considerazione analisi tipo questa:

    SITUAZIONE POLITICA IN APNEA, DI GLG

    1. Occorrono alcune considerazioni iniziali. Innanzitutto, cominciando dal meno importante, ho la netta sensazione che un Salvini sia soggetto politico piuttosto rozzo, con qualche “intuizione” azzeccata, ma insufficiente a farne un leader del tutto credibile. Posso ritenere positivo il suo atteggiamento verso la Russia – ad es. il recente accordo con “Russia Unita” – e tuttavia non mi sembra sufficiente a definire adeguatamente che cosa intende fare per affermare con decisione un indirizzo di tipo autonomista nel nostro paese. Mi rendo conto che ci sono varie difficoltà, anche interne alla stessa Lega. L’atteggiamento di Bossi è ormai chiaramente orientato a rilanciare un ruolo per Berlusconi, del tutto negativo per una seria opposizione all’attuale “maggioranza”, che nemmeno si capisce bene come si reggerebbe senza il pasticciato “agglomerato” politico che pretenderebbe di contrastarla. Anche Maroni non mi sembra fidato; e vedremo l’atteggiamento di uno Zaia nel giro del prossimo anno. Le sue difficoltà (di Salvini) sono quindi evidenti; tuttavia, non mi sembra capace di affrontarle con la dura coerenza ormai necessaria. Ogni tanto urla, minaccia, fa dichiarazioni roboanti, ma non denuncia mai apertamente i suoi nemici “interni” (e Berlusconi innanzitutto), anzi mostra eccessiva “timidezza” e una vocazione alla mediazione del tutto inutile e logorante.

    Altra netta difficoltà, in cui incorriamo tutti noi, è nell’incapacità di superare l’ormai vetusta dicotomia destra/sinistra; qualche volta con l’inconsistente variazione di considerare pure l’esistenza di un “centro-destra” e la divisione tra “sinistra” più moderata e quella detta radicale (o comunque dizioni similari). Da non so quanti anni continuiamo a dire che non esiste differenza tra destra e sinistra; e tuttavia ciò è vero solo in parte e sempre cadendo nel più vieto economicismo. In effetti, nei decenni successivi alla seconda guerra mondiale, la destra era considerata fondamentalmente liberista in politica economica, mentre la sinistra tendeva al keynesismo, quindi all’intervento statale, che si sostanziava anche di alcune riforme dello Stato detto sociale. Oggi quella differenza non esiste più; ciononostante altri fattori, di tipo diciamo così culturale e di costume, differenziano pur sempre i due schieramenti, che si guardano costantemente in cagnesco. Inoltre, con gli anni ’70, quelli che si definivano comunisti (e infine perfino i “successori” dei sessantottardi “rivoluzionari”) hanno cominciato a essere definiti, e ad autodefinirsi, di sinistra. In definitiva, permangono tra destra e sinistra delle differenziazioni non indifferenti. Anche se, certamente, non ci si può più riferire a ciò che destra e sinistra sono state storicamente fin dal XIX secolo.

    In ogni modo, la destra attuale è del tutto ottusamente liberale e liberista, nulla a che vedere con i liberali “classici” di tutt’altro calibro e spessore. La sinistra odierna è poi un vero coacervo di tutto e di più. Ci sono i successori di quei piciisti che infine, sotto la direzione di Berlinguer, iniziarono il loro trasferimento verso il campo atlantico (cioè verso gli Stati Uniti, detto più precisamente), processo realizzatosi pienamente con il crollo del “socialismo reale” e dell’Urss. Oggi, tuttavia, quei servi particolarmente genuflessi di fronte al nuovo padrone si sono dimostrati degli inetti ed è venuta avanti una nuova sinistra, che pretende di rottamare la precedente. Anche questa non sembra specialmente abile nel servire gli Usa. Inoltre, quanto sta accadendo nel paese “padrone” dopo la vittoria di Trump sta creando a tutti i servitori europei grattacapi vari. Alla fine temo che tutto rientrerà nel solito alveo; in ogni caso, per il momento ci sono difficoltà varie che non si vanno ancora sciogliendo in modo tale da farci comprendere come andrà configurandosi questa Europa ormai fradicia (e fracida).

    ………

    CONTINUA QUI: http://www.conflittiestrategie.it/situazione-politica-in-apnea-di-glg

  • Cincinnato

    Mettere in un articolo contro Salvini un attacco a De Magistris, Emiliano e Renzi dimostra, contro ogni ragionevole dubbio, la tua partigianeria.

    • Certo … contro tutti i cialtroni politici, che non hanno MAI rispettato alcuna promessa elettorale, hanno partecipato al programma eurista, hanno firmato tutti i trattati e continuano a fare promesse che NON rispetteranno … forse l’unico che si salva in questo senso è De Magistris, che ha fondato una lista civica locale, e non fa parte di nessun partito … tu compreresti una macchina usata da uno che ti ha già imbrogliato una volta ??

      • Cincinnato

        Se De Magistris si salva perche’ l’hai messo nel mazzo? E gli altri due con la manifestazione di Salvini a Napoli che c’azzeccano? Non si puo’ trasformare tutto in un pezzo di propaganda per i tuoi grillini. Io una macchina usata da Di Battista e da Di Maio non la comprerei. Da Grillo poi neppure se me la regala dopo avermela fatta provare e preparato il passaggio. La sua parola vale lo spazio di mattino. A Genova si vota, vince un candidato che non era previsto vincesse, si annulla tutto pero’ bisogna fidarsi di Lui! Ma va la…..

        • Carissimo Cincinnato, scusami ma non ho capito cosa vuoi dire … anche De Magistris ha qualche scheletrino nell’armadio, se ha tenuto rapporti ambigui con Romeo (come ho detto nell’articolo, riportando anche le fonti), quindi anche lui si merita qualche riserva sulla sua buona presunta azione politica … per quanto riguarda i fatti di Genova, c’è una lista che non si è comportata onestamente, screditando il MoV ( ci sono le prove), quindi merita di non essere votata, perché il MoV si è dato un codice interno … magari avesse fatto la stessa cosa con la lista di Pizzarotti a Parma, forse oggi non ci sarebbe l’inceneritore, e sarebbero state anche realizzate le numerose promesse elettorali … perché “Il Garante del MoVimento 5 Stelle si riserva il diritto di escludere dalla candidatura, in ogni momento e fino alla presentazione della lista presso gli uffici del Comune di Genova, soggetti che non siano ritenuti in grado di rappresentare i valori del MoVimento 5 Stelle.”. In base a questa prerogativa e in qualità di garante del MoVimento 5 Stelle, al fine di tutelarne l’immagine e preservarne i valori e i principi, ho deciso, nel pieno rispetto del nostro metodo, di non concedere l’utilizzo del simbolo alla lista di Genova con candidata sindaco Marika Cassimatis. Dopo l’esito delle votazioni di martedì, infatti, mi è stato segnalato, con tanto di documentazione, che molti, non tutti, dei 28 componenti di questa lista, incluso la candidata sindaco, hanno tenuto comportamenti contrari ai principi del MoVimento 5 Stelle prima, durante e dopo le selezioni online del 14 marzo 2017. In particolare hanno ripetutamente e continuativamente danneggiato l’immagine del MoVimento 5 Stelle, dileggiando, attaccando e denigrando i portavoce e altri iscritti, condividendo pubblicamente i contenuti e la linea dei fuoriusciti dal MoVimento 5 Stelle; appoggiandone le scelte anche dopo che si sono tenuti la poltrona senza dimettersi e hanno formato nuovi soggetti politici vicini ai partiti.
          http://www.ilblogdellestelle.it/votazione_la_lista_per_le_comunali_di_genova.html

          • Cincinnato

            Dunque Grillo ha detto: fidatevi! E tu ti fidi. I cittadini, una testa un voto, che hanno scelto la sig.ra Cassimatis liberamente hanno sbagliato anche se la candidata non era piovuta nella lista dei candidati da Marte e nessuno aveva posto problemi alla candidatura. I problemi sono nati perche’ ha avuto i maggiori consensi. Se vinceva il tenore, un successo delle comunarie, viva la democrazia 5.0! Un caso diverso a Monza, 20 clic ma la vincente e’ fuggita, ma la democrazia 5.0 e’ comunque un successo. Se poi i cittadini, una testa un voto, non troveranno la lista 5 stelle questo e’ per il loro bene oppure Grillo trovera’ un candidato come ha fatto per Milano, un altra occasione che ha dimostrato il successo della democrazia 5.0. La democrazia 5.0 e’ quella innovazione della politica per cui due furbacchioni hanno registrato un marchio, fatto una campagna di marketing, individuato gli elementi maggiormente apprezzati dalla pancia dell’elettore, e il gioco e’ fatto. Dimenticavo: l’importante e’ fidarsi di Grillo e se non ti fidi beh, la democrazia 5.0 e’ quella cosuccia che a eliminato il confronto, il contraddittorio, la dialettica. Semplice, mi sa pero’ che questa democrazia 5.0 mi ricorda qualcosa di passato, non so un qualcosa di gia’ visto in questo e in altri paesi. Forse la democrazia 5.0 e’ solo la riproposizione di un sistema autoritario? Ma? Certo piu’ di qualche indizio comincia a presentarsi. Che ne pensi?

        • Scusa, ma hai letto l’articolo o hai letto solo il titolo anche tu? L’Asse del sud tra De Magistris ed Emiliano, hai capito cos’è, o te lo devo spiegare? Eppure ho messo anche due link sull’argomento … e poi che ne dici della Lega che vota per salvare Minzolin? un partito serio e coerente, che rispetta le leggi (Severino), oppure le interpreta secondo alleanze sottobanco? Do ut des …
          http://www.jobsnews.it/2017/03/senato-laula-nega-la-decadenza-di-augusto-minzolini-dissolta-la-legge-severino-sospetti-di-un-patto-del-nazareno-per-far-rientrare-berlusconi/