Home / Attualità / Li ammiro, trovano il modo di fare soldi e di vincere sempre, anziani ?

Li ammiro, trovano il modo di fare soldi e di vincere sempre, anziani ?

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Dai ‘belle anime’, dai compagnosky mummuficati, dai Occupy falliti, dai su, vi ho sempre detto che loro lavorano 24 su 24 e 7 su 7 coi migliori cervelli del mondo, e quante volte vi ho raccontato che quando vedete le cartoline di NY o di Londra o di Tokyo skyline, coi bellissimi grattacieli illuminati alle 2 di notte, non è che le luci accese stanno lì per le cartoline. No, stanno lì perché il Vero Potere lavora 24 su 24 e 7 su 7.

Fanno soldi su tutto, e non gli sfugge nulla, MAI.

Esempio? I vecchietti. Eh bè sì, lo sappiamo tutti che s’invecchia sempre di più e si partorisce sempre di meno nel mondo ricco. E loro, che tutto scrutano, vedono il ‘parcheggio’ dei vecchietti aumentare e aumentare, e cosa si chiedono?

COME CI CAVIAMO SOLDI DA STI MORTI?”. E i loro PhD di 23 anni arrivano con le risposte. Davanti a tutti, in sto business, è il Giappone.

Nel 2025 i vecchi giapps sopra i 70 anni saranno quasi il doppio di quelli in EU o negli USA nello stesso anno, e cioè circa il 26% della popolazione vivente. Fra l’altro voglio far notare che il motivo per cui questi invecchiano non sono per nulla i miti del Tea Verde, le diete ecc., ma solo che il tasso di nascita giapponese è crollato, i progressi in medicina alle stelle, e pochissima immigrazione.

Opportunità per i Mega Investitori sui vecchietti giapp:

1) Le Piccole Medie Imprese (PMI) si consolidano dentro i gruppi di dimensioni maggiori proprio perché ci saranno molti meno giovani disponibili a prendere le redini di padri nelle singole PMI. Per esempio i giganti della farmaceutica giapponese che oggi hanno l’11% del mercato, assorbendo tutte le PMI farmaceutiche che rimarranno senza successori arriveranno al 25% della fetta di mercato. Hey!!!!

2) Sempre la maggior presenza di vecchi, e corrispettivo minor assortimento di giovani lavoratori, porterà allo sviluppo dell’automazione, e cioè vendere ad aziende estere l’automazione giapponese al servizio delle catene di montaggio dove un over 55 renderebbe la metà di un 25. Ovviamente. Business!!!!

3) Poi però questa massa di anziani necessiterà di assistenti e personale sanitario, ma data la diminuzione dei giovani, tutta ‘sta assistenza dovrà divenire tecnologie mediche in grande aumento, yes, COBOTS inclusi. E anche qui i mega investitori avranno da grufolare eccome.

4) Poi l’insistenza sulla salute degli anziani supporterà la fitness e l’industria dell’intrattenimento dei vecchietti. Insomma, lo sanno bene quelli dei grattacieli illuminati 24 su 24 e 7 su 7 che i vecchietti in Giappone saranno la cosa che in assoluto crescerà di più nel Paese, e le mega Corporations si stanno adattando. Al reparto Research di Goldman Sachs sono certi che questo fisserà un modello per il resto del mondo sviluppato.

Wow!!!!! Unico dettaglio da nulla, ma proprio a voler essere fastidiosi: il Giappone ha moneta sovrana, getta miliardi a piacimento per rimediare agli Tsunami, alle crisi bancarie (senza prendere uno Yen di tasse da nessuno, cioè il bello della moneta sovrana appunto, come in USA), e non ne lascia alla fame di sti fragili canuti, no. Ecco perché poi il Gran Business Vecchietti sarà… un Gran Business, ma almeno qualcuno alle pensioni gli darà una spintarella.

Quando sta roba arriverà in Italia che è, proprio a farlo apposta, il secondo Paese più invecchiante al mondo dopo i giapp, eh, gli anziani si venderanno la prostata, che volete che vi dica, le dentiere, perché moneta sovrana e spesa di Stato qui… proprio NO. Abbiamo un debito su PIL che è la metà del Giappone, ma Juncker e Shauble dicono NO vecchietto, quelli delle 24 su 24 e dei 7 su 7 qui da noi sanno che venderemo le prostate e le dentiere.

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info

Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1744

12.05.2017

Pubblicato da Davide

  • marco schanzer

    posso aggiungere , Barnard , che ho visto con I miei occhi che legion di giovani giapponesi , ricchi di famiglia , sono emigrati , armi e bagagli , a seguito di Fukushima ?

  • Wal78

    Come al solito Barnard fa proiezioni senza scenarizzare il contesto e ragiona come se le cose procedano sempre in maniera lineare
    – Il tasso di natalità in Giappone è crollato per via dello sviluppo economico, l’eccessiva urbanizzazione e lo sviluppo tecnologico (esattamente come nel resto del mondo ricco). Ma va in più sottolineato che molti studi hanno certificato che più o meno il 35% dei giapponesi under 30 è ancora vergine in Giappone (non fa sesso e non gli interessa farlo). Non mi sembra che sia un’immagine di una società “sana e speranzosa”.
    – L’invecchiamento della popolazione non è dovuto, come erroneamente ci viene sempre detto, alla speranza di vita ma semplicemente al fatto che le generazioni che stanno invecchiando provengono da periodi dove i tassi di natalità erano molto più elevati. Oggi in tutto il Giappone rurale circa il 50% della popolazione ha più di 65 anni. e questo creerà gravi problemi di gestione di un territorio montuoso e forestizzato che dubito potrà essere gestito con i robot.
    – Il Giappone sarà pure robotizzato ma l’overworking è un problema enorme. Circa il 50% dei lavoratori giapponesi non prende neanche un giorno di ferie. Tanto è che ora ci sono leggi per obbligare i lavoratori a prendersi obbligatoriamente almeno 5 giorni di ferie, dato che secondo il governo giapponese metà della popolazione non ha più rapporti sessuali.
    – Il 75% dei giapponesi, secondo i più recenti studi, ha una visione nera del futuro del Giappone
    – Il Giappone ha avuto una stagnazione economica di oltre 20 anni pur stampando moneta a go go.
    – Non mi sembra che coi vecchietti si stanno facendo un sacco di soldi dato che il PIL giapponese dopo un decennio di stimulus monetari è ancora pari a quello del 2005.
    – Il tasso di disoccupazione resta basso solo perchè nei servizi ci sono un sacco di lavori inutili (tipo il tipo che ti apre la porta del ristorante, ma ne potrei citare altri) e questo è a causa della robotizzazione. Il lavoro permanente è finito anche in Giappone
    – Sono numerosi i casi in Giappone di “psicopatici” che entrano nelle case di riposo e fanno delle vere e proprie stragi di vecchietti. Il che fa pensare che stia iniziando un conflitto generazionale che è cosa molto nuova per il Giappone.

    Ma la cosa più importante è che il nostro sistema economico si basa sempre e solo sulla crescita di tutto (popolazione, consumi, PIL, sfruttamento di risorse). La robotizzazione non salverà questo sistema economico se non si cambia il paradigma fondamentale: la crescita

    Sarà comunque interessante vedere come il Giappone sarà in grado di affrontare la questione dell’invecchiamento, sarà anticipatorio per tutti noi anche se loro non sono propriamente occidentali. Ma non a farei così facile come Barnard

  • natascia

    A suo tempo mi colpì l’apertura e la disponibilità al lavoro, degli ingegneri in pensione nella centrale nucleare di Fukoshima. Questo è lo spirito giusto per affrontare adeguatamente i temporanei problemi legati all’invecchiamento della popolazione: solidarietà generazionale. Prodotto molto tossico e nocivo per le multinazionali.

  • World Libre