La “tirannia delle epidemie” programmata per il 2022

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

 

Peter Koenig – Global Research – 18 agosto 2022

 

Per ogni evenienza il governo tedesco si sta preparando a un regime militare. I leader tedeschi temono le rivolte e stanno armando la Bundeswehr per le operazioni interne. A “Schnöggersburg” in Sassonia-Anhalt, vicino ad Amburgo, la Germania ha il più grande centro in Europa per l’addestramento alla guerra urbana. Era in costruzione dal 2012 ed è stato completato, pronto per l’addestramento, nel 2020.

Oggi, le forze armate tedesche (Bundeswehr) e quelle della NATO si stanno addestrando per gli sconvolgimenti di quest’autunno – in Germania e probabilmente in altre grandi città europee.

È chiaro che l’Agenda 2030 dell’ONU, alias il Grande Reset, con tutte le sue misure tiranniche e antisociali a venire, era nei piani da molti anni. Infatti, con il rapporto Rockefeller del 2010 – si veda qui – il piano per il decennio 2020-2030 è stato praticamente definito – si vedano i capitoli “The Scenario Framework” e “Scenario Narratives”.

Per coloro che prestano attenzione agli avvertimenti del Culto del WEF sulle cose a venire, la loro agenda è stata definita e spiegata molto prima. Per altri “avvertimenti” del Culto, vedere qui.

In preparazione alla tirannia epidemica programmata per l’autunno 2022, lo staff di crisi Corona del governo tedesco, per esempio, è già stato posto sotto la guida militare, più recentemente sotto il Maggior Generale Carsten Breuer. Egli dirige il comando “Attività territoriali” della Bundeswehr a Berlino. Non molto tempo fa si è vantato con lo Spiegel delle misure e obblighi vaccinali con queste parole:

“In autunno dovremo vaccinare fino a 60 milioni di persone contro il Coronavirus”.

Potrebbe trattarsi di un puro bluff, o di instillare la paura – o potrebbe essere la verità. O almeno il piano basato su ciò che il governo tedesco prevede. E questo sempre in stretta collaborazione con il Forum Economico Mondiale (WEF), e con coloro che comandano il WEF, i giganti della finanza mondiale, che hanno in mente le prossime mosse, per ridurre la popolazione globale ed esercitare il loro controllo sui sopravvissuti.

I sopravvissuti saranno coloro che non soccomberanno immediatamente al prossimo “offensiva vaccinale”, o al collasso economico, cioè alla disoccupazione, alla miseria e al suicidio; o alla disoccupazione, alla miseria, alla malattia e alla morte; o alla disoccupazione, alla povertà, alla carestia e alla morte – e potete continuare con il nostro elenco. Non ci sono limiti ai loro obiettivi. Solo noi, il popolo, possiamo fermarli.

C’è poi il rischio di morti per guerre. La guerra in Ucraina potrebbe facilmente degenerare in una catastrofe nucleare – e spazzare via non solo centinaia di milioni di persone, ma anche le riserve di cibo, portando alla carestia e ad altra morte – una morte di proporzioni bibliche.

Poi c’è la rete elettrica. La carenza di energia creata artificialmente (opportunamente attribuita alla guerra tra Ucraina e Russia, istigata dalla NATO e dall’Occidente) potrebbe portare non solo l’oscurità ai sopravvissuti, ma anche l’annientamento di tutti i servizi digitalizzati da cui ormai la società dipende – compresi i conti bancari delle persone – il che significa che non è possibile accedere ai beni di sopravvivenza, tra cui cibo, riscaldamento e altro. Questo potrebbe creare un’altra ondata di morte.

Ma non preoccupatevi. Il “loro” controllo digitalizzato su di noi rimarrà intatto.

Il piano diabolico per questo autunno potrebbe essere alla base della previsione del Maggiore Generale Carsten Breuer di 60 milioni di “vaccinazioni” nella sola Germania.

Segue le previsioni di Bill Gates e la dichiarazione del Direttore Generale dell’OMS Ghebreyesus, che il 23 luglio 2022 ha dichiarato il vaiolo delle scimmie un’Emergenza Sanitaria Pubblica di Preoccupazione Internazionale (PHEIC), scavalcando così il Comitato di Emergenza dell’OMS, che ha deciso 9-6 contro la raccomandazione di una PHEIC.

Questo dato di per sé indica che dietro questa decisione c’è un’agenda che Ghebreyesus/OMS non controllano. Invece, Ghebreyesus segue le istruzioni.

Come è possibile che tutto questo sia collegato, i 60 milioni di vaccini, il PHEIC e la preparazione militare del governo tedesco – con altri governi che probabilmente seguiranno l’esempio della Germania?

La prossima stagione autunnale potrebbe portare una o più nuove varianti Covid, poi c’è il vaiolo delle scimmie, che aspetta solo di essere dichiarato un’altra plandemia, e infine c’è la stagione influenzale annuale.

L’insieme di queste tre cose potrebbe rendere necessaria una massiccia campagna di vaccinazione, sia che si tratti di singoli vaccini per tutte queste malattie inventate, sia che si tratti di un vaccino “che copre tutto”.

Per la sola Covid potrebbe essere difficile convincere la gente a fare più vaccini. Ma un’immensa propaganda sul vaiolo delle scimmie e una “stagione influenzale particolarmente forte” – che i media potrebbero prevedere – potrebbero spaventare abbastanza persone da indurle a fare entrambi i vaccini, oppure, se generosamente proposto come vaccino combinato per l’influenza e il vaiolo delle scimmie da uno o due dei giganti della farmaceutica, le persone potrebbero essere felici di riceverne due in uno.

Ora, come funziona?

Con i primi cicli di plandemie, del tipo Covid, comprese le diverse varianti, sono stati somministrati diversi vaccini e richiami a una percentuale compresa tra il 50% e il 70% della popolazione del Nord globale, tra cui Europa e Stati Uniti, Canada, Giappone, Australia e Nuova Zelanda. È più difficile valutare la percentuale di vaccinazioni nel Sud del mondo.

Le stime mediche indicano che circa il 70% di tutti i vaccini è costituito da placebo, soluzione salina o simili, che non fanno alcun male. Ma il 30% è costituito da vaccini di tipo mRNA con diversi tipi di tossine. Combinazioni diverse, che testano i campi di efficacia. Tutte suscettibili di provocare diversi disturbi, dai tumori (che colpiscono prevalentemente il sistema riproduttivo femminile e maschile), alla leucemia, alla miocardite, alle malattie del fegato e dei reni e così via – un elenco quasi infinito.

Il dottor Mike Yeadon, ex vicepresidente e direttore scientifico di Pfizer, ha affermato in diverse occasioni che molti di questi effetti collaterali devastanti possono comparire solo dopo 6-24 mesi, forse anche più a lungo. Sarà praticamente impossibile risalire agli effetti dei vaccini.

Molte di queste malattie portano alla morte, spesso a una morte lenta e dolorosa. Altre possono portare a menomazioni diverse, ma molto dolorose: si tratta di uccisioni e sofferenze immotivate. Se vivessimo ancora in un sistema legale, la punizione per i colpevoli, coloro che sanno esattamente cosa stanno facendo e coloro che comandano e costringono – o peggio – l’establishment medico a portare avanti la loro tirannia vaccinale, pur sapendo bene di cosa si tratta – beh, se avessimo ancora un sistema funzionante di “stato di diritto” – questi individui sarebbero sottoposti a processi penali, alla Norimberga 2.0 – di ben altro livello.

Ma tali sistemi legali sono stati disattivati. Intere costituzioni nazionali sono state sospese, al fine di portare a compimento questa mortale Agenda 2030 delle Nazioni Unite, il compimento del Grande Reset.

Questo sistema di placebo al 70% è una grande strategia per i “disturbatori”. È uno strumento di propaganda. Coloro che ricevono i placebo e stanno bene, senza effetti negativi, faranno propaganda e cercheranno di convincere gli scettici del vaccino che è tutto a posto, che non c’è alcun rischio, che stanno bene – e perché non farla finita ed essere “protetti”.

Così, fanno pubblicità gratuita al culto dei mostri.

Eurostat ha registrato un eccesso di mortalità tra marzo 2020 e giugno 2022 fino al 40%.

Non c’è altra ragione plausibile che i vaccini genocidi.

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), così come Lancet e il New England Journal for Medicine (NEJM), nelle loro oneste valutazioni e statistiche, definiscono chiaramente una mortalità per la Covid – tutte le varianti – compresa tra lo 0,07 e lo 0,1% e la maggior parte dei decessi riguarda persone di età superiore ai 70 anni e con co-morbilità. È un dato simile a quello della comune influenza.

Eppure, i governi e le autorità sanitarie continuano a spingere i “vaccini”. E “qualcuno” spinge i governi e i servizi sanitari. Nessuno è abbastanza forte e coraggioso da fermare questo mostro. Nessun governo. Nemmeno il sistema delle Nazioni Unite.

Al contrario, il sistema delle Nazioni Unite è corrotto e colluso con i “padroni del male”. Hanno tutti paura delle potenziali conseguenze. Così, si piegano. Per salvarsi la pelle, mentre i bulldozer avanzano all’infinito. Distribuendo pozioni di morte. Senza rimorsi.

In termini speculativi, in questo autunno di tirannia vaccinale, il rapporto tra vaccini “veri” e placebo potrebbe aumentare fino a 50/50, il che significa più malattie mortali – spesso non immediatamente, ma dopo uno o due anni, quando sarà difficile risalire alla morte per vaccino (Mike Yeadon).

Molti di coloro che lo sospettano non saranno psicologicamente in grado di ammettere a se stessi e agli altri che i disturbi o la morte dei propri cari sono dovuti a vaccini velenosi. E i placebo torneranno a fare pubblicità all’agenda dei vaccinisti.

Siamo ancora solo nel primo trimestre del decennio vaccinale previsto dall’OMS (nel 2014). Immaginate cosa potrebbe seguire, se non lo fermiamo?

Per fermarlo, dobbiamo superare le nostre barriere psicologiche. Svegliarsi è il primo passo.

Poi, dobbiamo unirci in solidarietà con altre persone che vogliono trovare uno stile di vita alternativo, un benessere sociale alternativo – e che non hanno paura di vedere la realtà. La realtà come ci si presenta oggi. Una realtà che non può – ripeto NON PUÒ – essere riformata. Perché è sotto il pieno controllo di coloro che comandano, di coloro che hanno la leva del denaro, che hanno il potere di ucciderti se interferisci con il loro piano.

Viene da chiedersi: Cosa c***o c’è di sbagliato in questo mondo, in questo sistema?

Per sopravvivere, forse dovremo creare una società parallela, che non dipenda dai loro soldi, dai loro valori.

Per così dire, siamo seduti in una buca, destinata a diventare una prigione, perché la nostra ricerca del comfort la fa diventare una prigione, una caserma di schiavi.

Chiedetevi: cosa possiamo fare io e i miei concittadini per uscire da questo mostro-prigione?

Trovare una soluzione potrebbe non essere così difficile come immaginiamo. Il male non può risalire dalle tenebre. Ecco perché vogliono che restiamo con loro, in modo da poter attingere alla nostra energia. Lo fanno ispirando paura e rabbia.

Pertanto, dobbiamo guardare verso la luce. E mentre lo facciamo, non dobbiamo ignorare gli avvertimenti che ci danno.

Ci dicono che c’è qualcosa che non va. Dobbiamo iniziare ad ascoltare il consulente israeliano di Klaus Schwab, Yuval Noah Harari, che definisce senza vergogna i suoi simili – se è davvero umano – mangiatori inutili e superflui, non più necessari, perché i robot e l’IA prenderanno presto il sopravvento.

Lo dice in pubblico, da ultimo in un discorso TED senza scrupoli. Si veda il video qui sotto. Perché non lo ascoltiamo? Cosa si fa con i “mangiatori inutili”, i consumatori superflui che consumano le risorse naturali dell’élite?

Potrebbero essere orientati alla “neutralizzazione”. Quali strumenti migliori della paura di un virus invisibile, che porta alla somministrazione di vaccini tossici; dell’inflazione artificiale, che rende i ricchi ancora più ricchi e aumenta la povertà e la miseria; del collasso dell’economia, che causa più miseria, carestia e morte. Il crollo delle compagnie aeree, un’indicazione per le restrizioni ai viaggi, che significa un blocco della libertà e della libertà.

Poi, c’è un codice QR sempre più silenzioso, che finisce per controllare tutto. È lo strumento della tirannia assoluta.

Viene applicato ovunque e, se non viene fermato da noi, il Popolo, diventerà l’ID globale onnicomprensivo, con migliaia di informazioni su ognuno di noi. È una preposizione alla schiavitù totale e assoluta.

Per due anni siamo stati sommersi da interruzioni della catena di approvvigionamento create artificialmente e/o da carenze di ogni cosa, dal cibo all’energia. Qualcuno si chiede “perché proprio ora”?

E nel caso in cui qualcuno se lo chieda, il colpevole è sempre il presidente russo Putin. È lui il cattivo “straniero” creato dai media. È una buona strategia psicologica per le masse, che non devono cercare o vedere il Mostro di fronte a loro.

Dobbiamo iniziare a guardare alle cause reali, al Mostro-Culto – e aggirarlo, creando modelli di vita alternativi, unendoci, facendo ciò che le élite finanziarie non vogliono che facciamo: Agire in modo solidale.

Non piegarsi più alle regole della mascherina, all’allontanamento sociale, alle chiusure, al lavoro da casa – nessun compiacimento.

Riunirsi insieme, unificazione, solidarietà sono i concetti che ci permettono di uscire dalle prigioni della schiavitù. Le dinamiche di questo nuovo “insieme” ci illumineranno per la creazione di nuove forme di convivenza sociale, di condivisione e di sviluppo di nuove scienze.

 

 

Link: https://www.globalresearch.ca/coming-fall-2022-epidemics-tyranny/5790534

 

Segnalato dal lettore Oldhunter, cui va il nostro ringraziamento.

Traduzione (IMC) di Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
31 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
31
0
È il momento di condividere le tue opinionix