La ricetta della Mmt: tassi zero e niente più Btp

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI

milanofinanza.it

La teoria monetaria moderna è guardata con attenzione anche da Mario Draghi. Tutto il mondo ne discute. In Italia invece se ne parla

Mario Draghi nella sua ultima conferenza stampa ha dichiarato che la Bce “should be open to ideas such as Modern Monetary Theory” cioè che si dovrebbe prendere in considerazione le idee della Mmt, la scuola di pensiero che fa capo a Warren Mosler.

Dal capo economista di Goldman Sachs, Jan Hatzius, che la sottoscrive, a Bernie Sanders, uno dei due top candidati Democratici alla presidenza che ha come advisor un esponente della Mmt, Stefanie Kelton, su Bloomberg, Cnbc, Barrons o il New York Times abbondano le discussioni e le controversie sulla Mmt.

La ragione sta in quello che si è verificato negli ultimi anni che ha dato ragione a questa teoria. Per esempio nel 2019 il debito pubblico Usa aumenterà con Donald Trump di altri 1,200 miliardi di dollari, sforando i 23mila miliardi, l’America entra nel decimo anno consecutivo di espansione senza avere problemi di inflazione o di debolezza del dollaro. Per quanto riguarda il Giappone ci sono discussioni sul fatto che costituisca un esempio di applicazione della Mmt, visto che è arrivato a un debito pubblico del 250% del pil e questo mese ha lanciato un altro piano di espansione fiscale mantenendo sempre i tassi di interesse più o meno a zero e continuando a smentire gli economisti che si preoccupavano del livello del suo debito pubblico.

CONTINUAQUI

Pubblicato da Davide

Precedente Caccia all’oro
Prossimo La crisi degli antibiotci

13 Commenti

  1. Se ne parla da più di un decennio e nessuno a mosso un dito né cavato un ragno dal buco, un tormentone da tastiera, ora improvvisamente qualche apertura, troppo inaspettata per non destare qualche sospetto.

    Proviamo a pensar male?

    Dispersi e scoraggiati i produttori e schiantato il mondo del lavoro, il piano neo aristocratico prevede di mettere in ginocchio chi é riuscito, fin qui, a difendere i propri risparmi o qualche proprietà.

    (E, a quanto pare, si serviranno proprio dello strumento suggerito o preteso insistentemente, senza successo, dagli avversari, esattamente come hanno fatto con il mondo del lavoro, messo al passo per mezzo dello strumento nato per difenderlo).

  2. Infatti non crea inflazione l’immissione di tutto questo denaro da parte della fed,della bce e la bj perchè il denaro è andato prevalentemente alle banche e ai grossi fondi o proprietari di multinazionali che hanno acquistato le loro azioni,e alla popolazione sono arrivate solo le briciole.Poi calcoliamo che tutte queste identità modificano a piacimento i loro conti e il dado è tratto.Ma alla fine i nodi arriveranno al pettine e chi ha acquistato criptovalute avrà la sua ancora di salvezza.Gli altri affogheranno miseramente con questa mmt.

  3. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    Cito: “La ragione sta in quello che si è verificato negli ultimi anni che ha dato ragione a questa teoria. Per esempio nel 2019 il debito pubblico Usa aumenterà con Donald Trump di altri 1,200 miliardi di dollari, sforando i 23mila miliardi, l’America entra nel decimo anno consecutivo di espansione senza avere problemi di inflazione o di debolezza del dollaro. Per quanto riguarda il Giappone ci sono discussioni sul fatto che costituisca un esempio di applicazione della Mmt, visto che è arrivato a un debito pubblico del 250% del pil e questo mese ha lanciato un altro piano di espansione fiscale mantenendo sempre i tassi di interesse più o meno a zero e continuando a smentire gli economisti che si preoccupavano del livello del suo debito pubblico “.
    Già, i problemi di inflazione o di debolezza della moneta sono solo rimandati fino allo scoppio della prossima bolla finanziaria… o fino allo scoppio della prossima guerra.

  4. Zibordi e Becchi dovrebbero farsi una domanda per non perdere di credibilità: il dubbio che Draghi abbia sdoganato la Mmt per altri fini non gli viene?
    Siamo seri la Mmt sta al socialismo come la pietra filosofale sta alla chimica.

  5. “Tutto il mondo ne discute. In Italia invece se ne parla.”

    Probabilmente l’Italia deve rimanere la gallina dalle uova d’oro.

  6. 1)Se l’intento è quello di calciare il barattolo un pò più avanti, MMT, BTP, minibot, ma anche tasse e taglio di welfare, sono una soluzione, aspettare Godot è soluzione temporale, magari poi arriva una bella guerra o una bella rivoluzione e tutto si risolve (o quasi). Per comprendere come funziona consiglio un ottimo video di Alessandro Barbero ( che non è economista ma è uno storico) studiare la storia, che è pratica e vita vissuta e assai meglio che studiare economia che è solo teoria (quasi sempre sbagliata) .Barbero ben racconta come uno stato ( Francia) fallito può calciare il barattolo più in avanti ma il suo destino è già scritto ( le teorie economiche, come MMT, non sono una novità, già sperimentate nella Francia e non solo, del 15esimo secolo, Becchi e Zibordi arrivano un pò tardi….ma anche Borghi) https://www.youtube.com/watch?v=K2zzNbzIcuw
    2) L’italia non è l’America, e se la FED può permettersi di stampare montagne di soldi , noi, avessimo la sovranità monetaria, più che qualche terrapieno non potremmmo stampare. Non abbiamo esercito e neppure intenzione di usarlo nel caso le cose volgessero al peggio, in più come ben spiega l’altro articolo su CDC ” caccia all’oro” non avremmo una moneta considerata come bene rifugio dal mondo intero. Gli USA possono stampare, senza inflazione, perchè la moneta stampata non entra in circolo, và a sostituire crediti deteriorati, finisce nei cassetti delle banche, degli stati o sotto il materasso dei ricchi. La nostra entrerebbe in circolo, creerebbe inflazione che è tassa invisibile…..da una parte si crea moneta dall’altra distruggerebbe il valore dell’esistente… e la somma sarebbe zero (unico vantaggio, l’inflazione alta, colpisce maggiormente, come tassa, i detentori di risparmio che sarebbero costretti ad investire per mantenere la ricchezza accumulata…così facendo si ristabilisce un minimo di ridistribuzione sociale derivante dal lavoro….che non è cosa da poco).
    3) Comunque, non essendoci, in tutto il mondo, carenza di moneta, non credo che stamparne dell’altra possa sevire, solo sui conti correnti degli europei ci sono, fermi ed infruttuosi, somme per due terzi di tutto il PIL europeo, in italia si contano circa 1.700 miliardi di risparmio (esclusi quelli detenuti sotto il materasso o in paradisi fiscali…..non quantificabili per ovvì motivi) a mio avviso il problema non si risolve immettendo nuova moneta, ma costringendo con le buone, (le cattive come le tasse non hanno funzionato) a rimetterla in circolo….l’inflazione è un ottimo deterrente all’accumulo di ricchezza, spinge/convince a rimetterla in circolo (altrimenti si squaglia come neve al sole) trasforma il risparmiatore in inprenditore ed il risparmio diviene lavoro e produzione………comunque fate voi che di MMT capite assai, io sono ignorante ed anche di parte, a me mi interessa il LAVORO (anche creato dal nulla) il resto lo considero minchiata.
    P.S.
    Senza moneta si può vivere, si ritorna al baratto…..senza lavorare non si mangia.
    Io al posto di Becchi/Zibordi, parlerei di lavoro (anche se mi appaiono poco preparati su tale tema) la moneta è mezzo di scambio, una cambiale senza valore se non avvallata da un bene a garanzia, un derivato di un lavoro tangibile. usabile quando il baratto non è possibile per distanza di tempo e territorio……….cambiando l’ordine degli addendi, in economia, il risultato cambia….ed anche di molto…..non si puote fare.

    • Bravo gatto, ottimo commento come tutti i tuoi, sempre basati su sano buonsenso di chi ha i piedi ben piantati su di una terra che non si chiama Utopia.

      Bene hai fatto a segnalare il video del prof. Barbero sui prodromi della Rivoluzione francese.

      • Troppo buono Luigi, il video dello storico Barbero è il miglior trattato di economia che abbia mai letto o sentito…..il bravo và a lui.

  7. premessa:
    per portare rispetto a chi ha creduto in Mosler e soprattutto nelle sue intuizioni penso sia opportuno chiamarla M.E. (Mosler economi!);
    per secondo ritengo che buona parte degli “economisti” e loro astruse teorie vadano considerati alla stregua di abili astrologi è maghi da baraccone.

    una legge economica, che potremmo definire La Legge, inconfutabile e sempre verificabile in un libero mercato (cosa che non è purtroppo quello tanto blasonato dai liberisti) è la celeberrima legge “della domanda e dell’offerta”. ora, se l’interesse altro non è che il prezzo d’uso del capitale, aumentando la disponibilità di capitale (leggasi moneta!) il suo prezzo d’uso non può che ridursi!
    pertanto il problema quale può essere se non la resistenza di chi il capitale detiene e ben si guarda di darlo in uso gratuitamente?

  8. La butto là:

    Tutto il blah blah è un fumogeno per dire che
    Il debito pubblico degli stati diventa un perpetual bond ( titolo eterno, il valore nominale non verrà mai restituito si riceve solo puntualmente gli interessi) ma non lo si dice apertamente per non mettere nero su bianco che la politica €uropea di schauble & c. fallisce su un punto fondamentale:
    Il debito è così grande che non si può ripagare al valore nominale.

    ( come ho detto altrove, non sono un economista)

    • Leggi il seguito dell’articolo fino alla fine. Dice che un debito di 2300 miliardi abbiamo già pagato 4000 miliardi di interessi.
      Quindi il problema è pagare gli interessi, non il valore nominale dei titoli.
      Riducendo gli interessi in prossimità dello zero non ci sarebbe più alcun tipo di problema.
      Sempre nell’articolo c’è l’esempio del Giappone, che ha il debito al 250% del PIL.

  9. Non so se ridere o piangere. Lasciamo che ogni stato e solo lo stato emette la sua moneta e tutto è risolto. Ma questo è esattamente quello che non vogliono coloro che sulla emissione della moneta hanno costruito la loro ricchezza. E insieme il potere di far girare in tondo tutti gli economisti del mondo.

  10. Zibordi riesce a dire cazzate con la stessa pallosità di un teologo del ‘500.
    Con l’aggravante che è un complice di criminali assassini.

    Bisognerebbe prendere in considerazione che tutto quello che viene toccato e promosso da politici e apparati statali/bancari è sterco. La MMT è sterco. Di come farà lo stato a sopravvivere non dovrebbe interessare a nessuno sano di mente e connesso alla realtà del secondo millenio d.c.
    C’è bassa inflazione negli USA perchè tutti i mila miliardi sono nei mercati finanziari, grazie al piffero..aspettate che inizino a fare cash out e a farli circolare..che bello il Venezuela, è li ad aspettarvi e sarete voi ad averlo voluto.