Home / Attualità / La Nord Corea si è dotata di armi nucleari per colpa degli U.S.A.?

La Nord Corea si è dotata di armi nucleari per colpa degli U.S.A.?

DI MIKE WHITNEY

counterpunch.org

Immaginate di mettere in gabbia un avversario politico. Dopo averlo lasciato a pane ed acqua, questo comincerà a dar di matto.

Dopo averlo violentemente punito, secondo voi cambierà le proprie idee?

Non succederà, è proprio l’approccio ad essere sbagliato. L’intimidazione fa solo crescere risentimento. Eppure questo è esattamente il modo con cui Washington ha trattato la Corea del Nord negli ultimi 64 anni. La politica americana verso la RPDC non è “bastone e carota”, è solo bastone. È interamente basata sull’assunto che si possa persuadere la gente a fare quello che tu vuoi usando la forza bruta.

Ma tale politica non ha funzionato, perché ora Pyongang ha armi nucleari, proprio ciò gli U.S.A. volevano evitare.

La domanda ora è: cosa facciamo adesso?

Tre cose:

Innanzitutto, dobbiamo capire che l’attuale politica non è riuscita a raggiungere gli obiettivi prefissati. L’approccio sbagliato ha prodotto un risultato non voluto. Potremmo anche sostenere che proprio la belligeranza e le minacce di Washington abbiano spinto il Nord verso il nucleare.

In secondo luogo, capire che la situazione è radicalmente cambiata. La Corea ha ora il potere di ridurre Osaka, Tokyo o Seul in macerie premendo un solo bottone: deve essere presa sul serio. L'”opzione militare” non è dunque sul tavolo, porterebbe solo ad uno scontro nucleare.

In terzo luogo, esaminare le nuove minacce alla sicurezza nazionale U.S.A., causate dalla nostra errata politica negli ultimi 64 anni, e rispondere di conseguenza.

Cosa significa?

Significa che la politica idiota di Washington ci ha messi tutti in pericolo. Il Nord sta ottimizzando la tecnologia dei missili balistici per poter eventualmente colpire obiettivi statunitensi con armi nucleari. Questo non doveva succedere, ma sta accadendo e dobbiamo affrontarlo. Rapidamente.

Quindi cosa facciamo?

Facciamo ciò che fa un paese civile. Modifichiamo la nostra politica, rafforziamo i nostri sforzi diplomatici, creiamo un dialogo costruttivo, facciamo abbandonare alla Corea i programmi nucleari in cambio di incentivi e le forniamo garanzie di sicurezza scritte: tra queste, un trattato che chiude formalmente la guerra, afferma esplicitamente che gli Stati Uniti non lanceranno un’altra aggressione contro il Nord ed un pronto ritiro di tutte le forze di occupazione ed armi dalla penisola coreana.

Questo è quello che dobbiamo fare. Solo così metteremo fine a questo fiasco geopolitico, completamente evitabile.

Firmiamo un trattato che faccia risolvere pacificamente la situazione attraverso negoziati mirati.

Ma l’amministrazione Trump cosa sta facendo?

Esattamente il contrario. Ha intrapreso una retorica incendiaria, allertato le truppe, spostato un carrier strike group nelle acque coreane e minacciato di esplorare l’opzione militare. Dopo 64 anni di fallimento, hanno deciso di andare ancor più forti sulla stessa politica.

Washington è totalmente incapace di imparare dai propri errori.

Mike Whitney

Fonte: www.counterpunch.org

Link: http://www.counterpunch.org/2017/04/19/the-u-s-pushed-north-korea-to-build-nukes-yes-or-no/

19.04.2017

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di HMG

Pubblicato da Davide

  • Truman

    Di solito quando qualcuno sembra incapace di imparare dai propri errori vuol dire che quel qualcuno ha trovato il modo di far pagare a qualcun altro i propri errori.
    In sintesi: nel contesto attuale uno Stato che non impara dai propri errori è semplicemente uno “Stato canaglia”.

  • Gino2

    ^_^
    Mi ripeto lo so! Mi spiace! :
    “[…]la politica idiota di Washington […]”

    Ma politica idiota -! per chi ! -?
    Non riesco a non vedere la solita miopia infantile di questi “commentatori”.

    Piuttosto al posto loro mi chiederei : “A chi è giovato” fino a ora?”
    Chi ha guadagnato dalla corsa agli armamenti, chi ha venduto sotto banco le tecnologie, know-how, le materie prime alla Korea per sviluppare tali armi?
    A chi giova che gli USA debbano mantenere alta la guardia, dunque pronti gli armamenti a causa della “minaccia” coreana”?
    A chi ha giovato questo genere di “tensione”? con la Korea e/o altri paesi (la famosa Guerra Fredda???)
    A chi giova avere finti nemici o veri nemici ma coltivati e cresciuti (Saddam in Iraq, Talebani in Afganistan) per essere utilizzati alla bisogna (leggi sterminati) insieme ai loro popoli sacrificati per la causa della pace e della democrazia nel mondo?

    • Adriano Pilotto

      Forse agli USA?

      • Gino2

        Se per USA intendi lo “stato democratico”, no. non è esattamente così. I governi dello stato democratico hanno fatto politiche spinte, foraggiate da alcune “lobby” le stesse che finanziano le campagne elettorali e che foraggiano i partiti per ottenere politiche “favorevoli” a discapito della gente comune, compresi gli americani. Tradotto: si arricchiscono in pochi a scapito di moltissimissimissimi!

    • Sepp

      Concordo con te, nessuno si chiede a che serve a chi serve?
      cosa hanno sperimentato in corea che poi applicheranno
      a noi?

      • Gino2

        cosa?

        • Sepp

          ingegneria sociale.

  • fuffolo

    Anche perchè le giuste amicizie
    Il sostegno della RPDC ad Hezbollah
    https://aurorasito.wordpress.com/2017/04/20/il-sostegno-della-rpdc-ad-hezbollah/
    ti permettono di fare strike per allenamento del personale e prova dei nuovi sistemi .

  • marco schanzer

    Il governo Nord Koreano , vuole chiudere la Guerra con gli Usa , quella Guerra che non e’ mai stata formalmente chiusa , ed ha lasciato gli Usa titolari della sovranita’ militare , e non solo , sopra la parte sud della penisola . Sia il governo Nord Koreano , che quello USA , fanno la voce grossa con l’obbiettivo di negoziare l’accordo alle condizioni piu’ vantaggiose . La Cina non puo’ permettere il bis della Ucraina , con I carri armati USA sui suoi confine . Non ce’ spazio per negoziare , la Cina non puo’ mollare la Korea del nord agli USA . Quel che sembra difficile , con tutto questo machismo , e’ creare le condizioni per il negoziato….forse dovranno farlo di nascosto dalla opinione pubblica populista……con il potenziale di essere scoperti . Ancora una volta , si dimostra come sia difficile , oggi , la sopravvivenza dei paesi indipendenti . Tutto questo casino , non ci sarebbe se la Korea del nord avesse rapport piu’ saldi con la Russia . In aggiunta , ce’ il problema che quell che vorrebbe la Korea del nord , con il negoziato , cioe’ la rinuncia alla atomica , significa semplicemente darla vinta agli Usa , che non rispettano gli accordi . Devo pensare , quindi , che dietro le scene , la cosa’ piu’ importante che bolle in pentola , e’ la adesione della Korea del nord a in protettorato cinese o russo . Non ce’ altra via d’uscita .

  • Alberto Capece Minutolo

    Gli Usa sono stati primi a costruire l’arma nucleare e gli unici ad usarla effettivamente in guerra sia sul Giappone, sia con tutta probabilità anche in altre occasioni sia pure sotto forma di ordigni puramente tattici. Dunque perché mai dovrei fidarmi degli Usa e considerare invece pericoloso che tali armi siano in mano alla Corea del Nord? Questa è una domanda che un cittadino americano nemmeno si pone, ma che invece è quella fondamentale perché implica una pari dignità che gli Usa non vogliono concedere a nessuno.

    • Sepp

      Il cittadino americano conta quanto contiamo noi.
      Il sistema si e’ posto al riparo dalle contestazioni
      pericoloso alla sua sopravvivenza, la scuola e la
      cultura preparano i cittadini a non fare domande
      scomode.

  • uiu

    Il problema dell’esistenza della kornea del nord è che questa legittima l’esistenza di quelli che ragionano come razzi&Co(munisti) anche in italia.
    e tutta la compagine di stati comunisti e [email protected]@listi che sono la maggioranza nel mondo.
    Io sono [email protected] e Voi?

    • Gino2

      A socialista? Specifica cosa intendi!