La ciclista Sarah Gigante colpita da miopericardite dopo il vaccino

La ciclista Sarah Gigante, vaccinata prima delle Olimpiadi, colpita da miopericardite una settimana dopo il ritorno da Tokyo

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

La ciclista australiana Sarah Gigante, vaccinata per il covid prima delle Olimpiadi, è stata colpita da miocardite la settimana successiva al ritorno da Tokyo.

Intervistata nei giorni scorsi, la giovane atleta di 21 anni ammette: “Sono stati mesi davvero difficili dopo Tokyo. Non avrei mai immaginato che sarebbe successo a me”.

All’inizio della stagione c’erano tutte le ragioni per sperare che il 2021 sarebbe stato l’anno in cui Sarah Gigante avrebbe avuto ampie opportunità di gareggiare sul palcoscenico europeo con la sua squadra, la TIBCO-Silicon Valley Bank. Poi, dopo un primo incidente durante la Freccia Vallone nella prima parte della stagione, ha partecipato alla gara su strada e alla cronometro individuale nelle Olimpiadi di Tokyo, ma una settimana dopo, mentre era in Spagna, è stata colpita da miocardite.

La ciclista, che si sta spostando dal team TIBCO-Silicon Valley Bank alla Movistar nel 2022, si trovava ad inizio agosto a Girona e ha sofferto di forti dolori al petto ed è stata più volte ricoverata. Alla fine le è stata diagnosticata una miopericardite, che è una combinazione di un’infiammazione del muscolo cardiaco e del pericardio, una sacca che circonda il cuore.

Mi sento un po’ meglio ora, ma devo tornare al ciclismo lentamente, devo essere cauta”, ha detto Gigante in una dichiarazione riportata dalla squadra TIBCO-SVB. “È un po’ frustrante, ma sono felice di essere sulla strada della ripresa e non vedo l’ora di tornare là fuori nel nuovo anno”.

Grazie ancora a Linda, Rachel (Hedderman), ai miei compagni di squadra, agli sponsor e ai sostenitori e a tutti gli altri del Team TIBCO-Silicon Valley Bank negli ultimi due anni. Non è così che volevo finire l’ultima stagione con la squadra, ma mostra quanto questa squadra sia davvero di supporto. Ci vediamo là fuori alle gare l’anno prossimo!

Gigante ha firmato con TIBCO-SVB all’inizio della stagione 2020, dopo essere uscita dai ranghi degli Under 19 ed essere entrata direttamente tra i senior con la maglia di campionessa nazionale d’élite su strada dell’Australia nel 2019. Le sue aspirazioni a correre in Europa con la squadra sono state deluse nella sua prima stagione, con la ciclista che ha disputato solo tre giorni di gara nel continente europeo poiché la pandemia di COVID-19 ha portato a gravi restrizioni sui viaggi da e verso la sua nazione d’origine, l’Australia.

Le cose stavano migliorando per il 2021 quando Sarah Gigante è stata in Europa per partecipare ad un’intera stagione di corse. Questa volta è riuscita a disputare sei giorni di gara prima che la sua stagione fosse interrotta, proprio mentre si stavano iniziando le gare collinari, suo punto di forza. Durante la Freccia Vallone, Sarah Gigante ha subito un terribile incidente con fratture alla clavicola, al gomito e al perone.

Tuttavia, Sarah Gigante è riuscita comunque a ottenere un posto nella squadra rappresentato l’Australia nella corsa su strada e nella cronometro ai Giochi Olimpici, di Tokyo. È arrivata undicesima nella cronometro ai Giochi Olimpici, la prima grande prova internazionale nella corsa contro il tempo per la due volte campionessa australiana della disciplina.

Purtroppo solo pochi giorni dopo aver terminato le gare ai Giochi Olimpici si è ammalata.

Sarah ha iniziato a soffrire di forti dolori al petto all’inizio di agosto che l’hanno fatta ricoverare in ospedale a Girona”, ha detto in una nota la fondatrice della sua squadra Linda Jackson. “È stato un momento incredibilmente spaventoso per Sarah, la sua famiglia, i suoi compagni di squadra e tutti quelli che la conoscono”.

La ciclista è stata ricoverata più volte, lontano da casa e dalla famiglia, e inizialmente non era sicura di cosa fosse successo.

Sono stati mesi davvero difficili da quando sono tornata da Tokyo. Non avrei mai immaginato che sarebbe successo a me”, ha detto Sarah Gigante. “Non è stato bello essere sola in Spagna quando tutto è iniziato, ma sono una persona molto fortunata perchè sono stata aiutata molte persone “.

Il fratello della ciclista e in seguito sua madre, malgrado le restrizioni alle frontiere a causa della pandemia, sono volati in Spagna per stare con lei. La giovane pilota ha anche detto che aveva con sé la compagna di squadra e coinquilina Kristen Faulkner , insieme ad altri compagni di squadra che la supportavano e al prezioso aiuto degli amici di squadra come il Dr. Frederick St Goar e il Dr. Max Testa.

Ci vorrà del tempo prima che Sarah Gigante torni ad allenarsi a tempo pieno, ma a questo punto sono semplicemente felice che Sarah sia in via di guarigione”, ha detto Linda Jackson del team TIBCO-SVB. “Le patologie cardiache spaventano ed eravamo molto preoccupati per la sua salute. Sarah è una ciclista incredibilmente talentuosa ed è anche una persona meravigliosa. Sono così felice di vederla sorridere di nuovo”.

Il mondo del ciclismo ha visto solo l’inizio di ciò che Sarah Gigante ha da offrire. Sono stati due anni molto frustranti per Sarah e il team, poiché sappiamo cosa ha da offrire al mondo del ciclismo. Ci mancherà quando passerà a Movistar l’anno prossimo, ma saremo sempre felici di vedere i suoi risultati mentre tornerà alla sua forma migliore nei prossimi anni. Per quanto mi riguarda, sono enormemente sollevata dal fatto che questa giovane sia in via di guarigione e abbia una vita davanti a sé”.

Fonte articolo: https://www.eventiavversinews.it/la-ciclista-sarah-gigante-vaccinata-prima-delle-olimpiadi-colpita-da-miopericardite-una-settimana-dopo-il-ritorno-da-tokyo/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix