IL CENTRODESTRA ED IL NUCLEARE

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

blankDI LINO ROSSI
La Voce d’Italia

Dalla padella alla brace. Abbiamo visto che nel centrosinistra ci sono personaggi assai discutibili; nel centrodestra, se possibile, riescono a superarli. In peggio...

Rimini, 23 dic. – È nata una nuova sintonia fra Fini e Casini caratterizzata dalla risoluzione definitiva del problema energetico (1).
Facciamo finta che la fissione nucleare sia economicamente vantaggiosa (2).
Facciamo finta che il nostro paese sia ricchissimo di uranio e che comunque nel tempo il suo costo si mantenga competitivo.
Facciamo finta che il problema delle scorie sia risolto.
Facciamo finta che una centrale nucleare si possa realizzare in pochi anni.
Facciamo finta che il nostro paese disponga di un congruo numero di tecnici del settore.
Facciamo finta che le grandi società private che dovrebbero occuparsi di questa vicenda improvvisamente diventino tutte filantrope e pongano gli interessi della collettività prima dei loro.
Facciamo finta che i due personaggi siano pienamente affidabili; che Fini non abbia votato per abrogare una legge da Lui stesso effettuata e che Casini non abbia conflitti di interessi per i Suoi legami con importanti palazzinari.Non possiamo fare finta però di due fattori:
1) la presenza di reali alternative;
2) la filosofia generale che deve informare la risoluzione del problema energetico.

Circa il primo va sottolineato che fin da subito si possono effettuare moltissime attività:
 miglioramento dei rendimenti dei sistemi esistenti; nelle centrali termoelettriche tradizionali, ad esempio, si spreca troppo;
 piena valorizzazione delle risorse rinnovabili, non inquinanti, ecocompatibili ed autosufficienti economicamente (con severa censura del fotovoltaico acefalo (3) ed incentivazione alla geotermia);
 incentivazione del condizionamento estivo mediante irraggiamento da pannelli radianti, riducendo così drasticamente il consumo di energia elettrica rispetto agli attuali super-obsoleti e ridicoli condizionatori piccoli e grandi;
 incentivazione dei gruppi frigoriferi ad assorbimento;
 introduzione dei sistemi CHP fino all’ambito domestico (4). Bruciare del gas per produrre acqua calda è un atto irresponsabile; il gas si brucia per produrre elettricità da mettere in rete e l’acqua calda si ottiene come scarto; presto questi sistemi potranno essere integrati dai pannelli solari termici e da altri combustibili rinnovabili quali la legna o il pellet;
 finanziamento della ricerca sulla fusione fredda (5). Chi la nega o è un ignorante o è un truffaldino.

È facile a questo punto scoprire il secondo fattore. La risoluzione del problema energetico deve essere informata dal “gigantismo” centralizzatore del XX° secolo o deve essere il più possibile di tipo “distribuito” ed a misura d’uomo?
Non c’è dubbio che la scelta politica deve essere ferrea sulla seconda opzione.
Bisogna ammettere che su questo punto il centrosinistra è più avanti, pur fra mille contraddizioni.
Se invece si vuole fare la fissione nucleare perché anche noi vogliamo la bomba atomica, bisogna subito verificare la presenza di posti liberi in manicomio. La “sicurezza” va giocata in ambito europeo, magari nell’Europa dei Popoli.

Fini e Casini ed i loro portaborse hanno perso un’occasione per stare zitti…

Lino Rossi
___________________________________________________

(1) http://www.ansa.it/ambiente/notizie/
notiziari/energia/20071220162634544230.html
(2) http://www.ansa.it/ambiente/notizie/
notiziari/energia/20071220175734544491.html
(3) http://www.voceditalia.it/articolo.asp?id=3903
(4) http://www.rinnovabili.it/cogenerazione
(5) http://lenr-canr.org/acrobat/DeNinnoAexperiment.pdf

Link: http://www.voceditalia.it/articolo.asp?id=4114

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
11 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
11
0
È il momento di condividere le tue opinionix