Home / Attualità / ‘Il business della Cina è il business. Il business dell’ America è la guerra’

‘Il business della Cina è il business. Il business dell’ America è la guerra’

FONTE: RT.COM

Mentre gli Stati Uniti sono concentrati sulle guerre, la Cina vuole prosperità economica, secondo il consulente aziendale Gerald Celente, il quale prevede che l’economia cinese diventerà la più grande del mondo in meno di 10 anni.

“I politici mentono, ma i numeri no! Date un’occhiata al declino dell’America e al progresso della Cina. La tendenza è innegabile. Le famiglie a reddito medio dell’America si sono ridotte dal 61% nel 1971 al 50% di oggi, mentre la Cina è cresciuta dal 5% nel 2000, poco prima di aderire all’Organizzazione del Commercio Mondiale “, ha dichiarato Celente a RT.

Pechino si è impegnata a investire nel suo futuro economico, e questo è dimostrato dal discorso del presidente Xi Jinping al 19 ° Congresso Nazionale del Partito comunista cinese in ottobre, osserva l’analista.“La Cina sta investendo nel suo futuro. Dall’alta tecnologia a NEV (nuovi veicoli elettrici), e vuole accelerare lo sviluppo di internet, delle industrie di produzione avanzate 4.0 e dell’innovazione. Dalle acquisizioni estere di porti, industrie e aeroporti all’Iniziativa One Belt One Road, la Cina è in grado di assumere la leadership della globalizzazione economica “, ha scritto Celente.Ma mentre la Cina è concentrata sulla crescita economica e sulla prosperità dei suoi cittadini, la situazione è opposta negli Stati Uniti.”Non si sentono mai quelle parole provenienti dai politici americani. Confrontiamo per esempio la visione di Xi con le azioni del presidente Trump per una massiccia richiesta di fondi per la “maggiore spesa militare nella storia americana” … e non una parola sulle crescenti esigenze di una vita migliore, armonia, avanzamento culturale e un miglioramento della nazione”.“E, il signor Trump rimane fedele al suo impegno con l’espansione delle guerre in tutto il Medio Oriente, in Afghanistan e in Africa. D’altro canto, il presidente Xi, che ha messo al primo posto l’economia cinese ha detto che la modernizzazione della difesa nazionale e delle forze armate dovrebbe essere completata nel 2035 “, ha aggiunto. Mentre l’economia cinese cresce da 6,5 ​​a 7 per cento l’anno, e gli Stati Uniti sono bloccati al 2 – 2,5 per cento, Celente prevede che la Cina diventerà l’economia più grande al mondo nei prossimi 10 anni.“Non solo il PIL della Cina supererà il livello statunitense entro il 2026, la classe media cinese, oltre il 50 per cento in avanti, supererà anche gli Stati Uniti”. 

Gli Stati Uniti hanno la possibilità di posticipare la dominazione cinese, ma solo quando Washington smetterà di sponsorizzare le guerre e di favorire Wall Street. “Affinché l’America possa avanzare economicamente oltre la Cina, deve nuovamente unificarsi per il bene comune, incoraggiare l’imprenditoria invertendo le tendenze che favoriscono Wall Street, le grandi società e la monopolizzazione, ridirezionando le risorse della nazione fuori dalla costruzione di una macchina da guerra sempre più grande e contro gli intrighi estranei all’investimento per propri cittadini e la propria nazione “, ha detto Celente.

 

Fonte: www.rt.com/

Link: https://www.rt.com/business/408773-china-business-america-war-celente/

4.11.2017

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da FABIONE

Pubblicato da Davide

  • Nathan

    Che l’economia americana sia una economia di guerra non lo scopriamo oggi. Già moore in uno dei suoi libri spiegava come l’industria pesante americana sia orientata verso la produzione di armi e tecnologia estrema. Tutto è legato al fatto che certe industrie statunitensi, per svariati motivi, sono andate fuori mercato tipo tessile ed altro.
    Agli usa per il momento basta quello che hanno, in attesa come il resto del mondo, di un qualche evento epocale che faccia cambiare il modo di vivere sul pianeta.

    • raniran

      Ciao
      Moore mi piaceva, credo che ora si sia fatalmente imbolsito!
      ALe

      • Holodoc

        Soldi della CIA vorrai dire…

  • Vamos a la Muerte

    Già una quindicina d’anni fa sentii parlare del 2027 come l’Anno in cui il PIL Cinese avrebbe superato quello degli Yankees e quindi, a questo riguardo, questo consulente dice una cosa ormai datata (fermo poi restando che, avendo la Cina un numero di abitanti 4 volte superiore a quello degli Usa il sorpasso sarebbe comunque esclusivamente numerico, questo per onore di verità).
    Per il resto nulla da eccepire ma mi limito a una semplice considerazione: quando Xi Jinping afferma che “La modernizzazione della Difesa Nazionale e delle Forze Armate dovrebbe essere completata entro il 2035” questa frase ci dice che gli Usa faranno scoppiare una Guerra Mondiale molto prima di quella data pena la perdita del loro status di “Gendarme del Mondo” o “Unica Superpotenza rimasta”. E gli Yankees non accetteranno mai pacificamente l’idea di un mondo multipolare…
    Buonanotte Mondo

    • virgilio

      “Dans 30 ans la Chine / Guillain Robert 1966”
      io ho letto questo libro nel 1972 e gia ne parlava!

  • AlbertoConti

    La Cina per continuare a fare affari in giro per il mondo dovrà allearsi militarmente con la Russia, altrettanto interessata al “business”. Lo vuole l’Europa, su incarico USA. A meno che i tedeschi non rinsaviscano, lasciando gli USA al loro destino.

    • Holodoc

      La strategia di conquista della Cina è molto furba. Non lotta contro le istituzioni imposte dagli americani, ma agisce per impossessarsene. Così come si sta impossessando di infrastrutture ed aziende in tutto il mondo, assimilando l’economia dei paesi dove interviene.

      Molti qui scrivono che l’America prima o poi la fermerà con le armi. Io penso che quando che gli americani si accorgeranno di quello che sta succedendo sarà troppo tardi per attaccare senza portare anche loro stessi verso la rovina.

  • raniran

    La Cina bene o male darà il là al futuro del “mondo”
    Poi magari gli yankee le faranno guerra, visto che Putin (giustamente) non risponde al loro accerchiamento….
    ALe

  • raniran

    Gli yankee se non sterminano 10000-50000 esseri umani all’anno(in media da quando sono stati “fondati”) non stanno bene….speravamo in trump ma lui è solo una marionetta.
    Poi grazie alle loro guerre ibride per interposta persona e “rivoluzioni” di vari colori….beh direi che gli ASSASSINI DEL PIANETA SONO LORO.

    ALe

  • Holodoc

    Ben detto. Come da noi governano marionette euroamericane, non italiani.

    • Rolmas

      Sionisti anche qui. Dio Frank docet

  • oriundo2006

    Il liberismo unito all’individualismo ‘spinto’, ovvero alla negazione che esista un qualcosa oltre agli ‘individui’ chiamato ‘società’ ( ricordatevi la Tatchter e Milton Friedman … ) spinge al disastro la società occidentale. C’è da chiedersi come abbia potuto una ideologia così distruttiva dei legami umani, quelli che fondano il ‘nesso sociale’ e che strutturano la società, esser adottata in così breve tempo e divenire egemone in paesi evoluti e non in bande di ladroni dedite al furto ed alla grassazione … oppure è proprio perciò ?

    • fastidioso

      Gli angli sono stati da sempre pirati anzi, corsari, in giro per il mondo conosciuto.
      Poi si sono trasferiti nel nuovo continente ed hanno continuato a razziare, tuttora pretendono di razziare le risorse altrui.
      Ben vengano i cinesi e bene fanno kung fu e gli iraniani a costruirsi le bombe !

  • enricodiba

    Gli americani sono anche capi nella produzione di tecnologia informatica, mentre meno per quella elettronica, ma ormai i cinesi li stanno tallonando.
    La novità è che anche la Russia sta uscendo fuori con queste tecnologie; mentre noi europei abbiamo perso terreno.

    • Gli americani capi dell’informatica??????
      Forse di quella basso costo che deve essere aggiornata ogni 5 minuti…… Talmente capi che le elezioni del loro presidente sono state modificate dai russi (a detto di loro stessi).
      Gli americani devono solo ringraziare gli indiani dell’India se sono riusciti a commercializzare tecnologia informatica

      • enricodiba

        I tuoi smartphone, computer, portatili e tutti i programmi annessi e connessi che sta usando anche in questo momento, sono made in Usa, per non parlare dell’industria dei videogames che ormai sta soppiantando hollywood.

        • Quella e’ l’informatica a basso costo…… Ed in ogni caso i miei CELL e PC sono e conosciutissimi cinesi (nemmeno coreani)

  • uomoselvatico70 uomoselvatico7

    Ma solo a me fa una certa impressione vedere tutti quegli operai “intruppati” e tutti con la stessa divisa uguale, la stessa faccia convinta e determinata, pronti ad andare al lavoro come un sol uomo?
    Questi qua si compreranno il mondo……. Anzi!…… In gran parte, se lo sono già comprato.

    • fastidioso

      Sotto casa mia c’è un negozietto gestito da una giovane coppia cinese.
      Fanno attività di piccola sartoria : orli, cerniere, polsini….lavorano come formiche tutti i santi giorni.