Home / Attualità / Il Bilderberg è fuori della realtà, come al solito

Il Bilderberg è fuori della realtà, come al solito

DI CHARLIE SKELTON

theguardian.com

Dite quel che vi pare del Bilderberg, ma hanno un senso dell’umorismo incredibile. Basta leggere come si  descrivono: “un gruppo diversificato di leader ed esperti di politica”.

Meno di un quarto dei partecipanti è donna, e ci sono meno neri che dirigenti di Goldman.

Forse per “diversità” intendono che alcuni detengono hedge fund mentre altri possiedono enormi conglomerati industriali. Alcuni sono nel board di HSBC, altri in quello di BP. Alcuni sono lobbisti, altri lobbizzati. Questo genere di cose.

Ancor più idiota è la loro agenda: “la globalizzazione può essere rallentata?”. Pensate che i leader riuniti di Google, AT&T, Bayer, Airbus, Deutsche Bank, Ryanair, Fiat Chrysler e della Borsa di Francoforte vogliano frenarla? Ci campano.

Eric Schmidt di Google, un habitué, una volta a Davos iniziò un discorso con le parole: “Suppongo che tutti qui concordino che la globalizzazione sia una cosa meravigliosa”. Al tavolo del Bilderberg ci sono i capi di 4 dei 10 più grandi agglomerati finanziari del mondo: AXA, Allianz, ING e Banco Santander. C’è la leggerissima possibilità che la domanda “la globalizzazione possa essere rallentata?” venga accolta da un coro di risate…

Ma la mia barzelletta preferita di quest’anno è questo punto: “la guerra sulle informazioni”. Il Bilderberg è preoccupato per le fake news? La conferenza più segreta del mondo, che spende centinaia di migliaia di dollari per tenere la stampa lontana dalle sue sacre discussioni, che ha trascorso decenni a mentire e a nascondersi, vuole ora garantire la diffusione della verità?

Sappiamo che l’elenco dei partecipanti non è totalmente accurato. Sopra vi è una fotografia del ministro spagnolo dell’economia, Luis de Guindos, con gli occhiali da sole a sinistra. Seduto accanto a lui c’è un uomo che la Banca Mondiale insiste non sia Fernando Jiménez Latorre,  uno dei suoi direttori esecutivi. Latorre è stato nominato alla carica da Guindos lo scorso anno – e non c’è nella lista di quest’anno (confrontate la foto sopra con quella di Latorre ).

Quando parlano di “guerra sull’informazione”, bisogna capire da quale parte stanno. Non qui a Chantilly, ma molte volte prima sono stato detenuto dalla polizia armata per aver cercato di denunciare questa conferenza. Mi hanno caricato in auto e preso la mia fotocamera. Mi hanno buttato fuori dalla mia camera d’albergo all’1 di notte e mi hanno messo sotto un riflettore della polizia su una montagna austriaca. Ho realmente lottato con un poliziotto in una stazione della metropolitana di Atene. E vogliono parlare di una guerra sulle informazioni?

Se vogliono una risposta alla domanda “perché cresce il populismo?” – anch’essa nell’ordine del giorno – forse dovrebbero guardarsi allo specchio. Non tutti sono contenti di avere un’élite tecnocratica, miliardaria e non eletta che fa lobbying con politici a porte chiuse.

Vedere il ministro dell’economia spagnolo bloccato per tre giorni con Ana Botín, capo del Banco Santander, la più grande banca spagnola, mentre intorno a loro ronzano dirigenti Goldman Sachs, proprietari di hedge fund ed il segretario della Nato e poi non vedere conferenze stampa alla fine… questo potrebbe essere parte del problema.

Quando Trump non risponde a date domande, è uno scandalo. L’ultima conferenza stampa del Bilderberg è di metà anni ’70. Loro hanno combattuto la guerra alle informazioni per troppo tempo. È il momento che inizino a parlare.

 

Charlie Skelton

Fonte: www.theguardian.com

Link: https://www.theguardian.com/world/2017/jun/02/bilderberg-secretive-conference-eric-schmidt

2.06.2017

Traduzione per www.comedonchisciotte.org di HMG

Nella foto: Il ministro dell’economia spagnolo  Luis de Guindos (a sinistra) e Fernando Jiménez Latorre (destra)

 

 

Pubblicato da Davide

  • Mario Poillucci

    OK (è greco, Ola kalà ma gli stravolti malsani anglo-americanacci si appropriano di tutto fidando sulla ben nota appartenenza degli ”altri” al clan dei lotofagi che ignorano o fingono di ignorare per servilismo indotto oppure, come nel malsano, triste, luttuoso ”caso italia” spontaneo e genetico). Va bene, si ripropone, purtroppo e come ogni maledetto anno, il raduno del ben tristemente noto ”bilderberg” con la sua pletora di pessime persone sotto tutti i punti di vista le quali presumono, millantano di essere prestigiose e degne di rispetto e sottimissione da parte della plebe insopportabile, noiosa, lagnosa, costosa cui ”non va mai bene niente chissà perchè” (il banchetto P.F.M., grandi!!!!!). Ciò premesso come mai in certuni ”raduni”, ”cupole”, angiporti, lupanari frequentati da bruttissima gente inquinante, malefica e dannosa sotto ogni punto di vista il perfido Califfo ed i suoi feroci adepti non compaiono mai?? Come dite? Fanno parte del bilderberg! Lo sapevo, era una domanda tipicamente retorica!! Suvvìa ISIS e ”terroristi”, rimuovete il vero terrore targato vertici tirannici europei, emirati del cactus, trafficanti di morte americani loro sodali disgustosi, tarli rivoltanti del mossad e dei suoi schifosi mandanti, fmi ecc.ecc.! Vi chiedo appena una pietosa comprensione per le nostre vili e servili ”istituzioni” scarsissime e schiave per natura ed interesse economico personale! Non disperdete, nei confronti di queste ultime, impegno e denaro, non ne vale la pena! Verso tutto il resto fate opportuna buona e giusta pulizia e santi subito!!!

    • Patria O Muerte

      Ma loro sono impegnati contro il perfido Assad.

      • Mario Poillucci

        E’ vero, l’avevo dimenticato! Imperdonabile! Ma sono anche impegnati contro l’altrettanto perfido Vladimiro! I casi della vita! la mancata realizzazione di un disgustoso gasdotto traforma chi è nel giusto in un criminale ed i veri criminali (usa, u.k., franzosi e consimile teppaglia) in santi!

        • Patria O Muerte

          Gia vero,il diavolo di San Pietroburgo,cosi cattivo,strano che russi non lo odino,vero?
          Lasciamo perdere sul gasdotto,è uscito un articolo anche sul sole24ore sulla questione gasdotto,e se ne parlo la gente mi dice,complottista!!

    • gnorans

      Sarebbe da scriverlo in arabo, su qualche sito jihadista, così, tanto per vedere le risposte …

      • Mario Poillucci

        Per vedere, di nascosto, l’effetto che fa?

  • GioCo

    [cito]
    … la Banca Mondiale insiste non sia Fernando Jiménez Latorre, , uno dei suoi direttori esecutivi. Latorre è stato nominato alla carica da Guindos lo scorso anno – e non c’è nella lista di quest’anno (confrontate la foto sopra con quella di Latorre ) …
    [fine citazione]

    Bhe dai, potrebbe essere una fotocopia, tanto la tecnofrenia avanza … se fosse lo stesso sarebbe meglio saperlo come il Big Jim o Ken, cioè un bambolotto che non puzza se non cambia i vestiti, perché da quel che vedo tra le foto è cambiata giusto la camicia.

    • Patria O Muerte

      L’hanno fatto con la stampante 3d

  • Gino2

    E di questi ne parliamo?

    European Round Table of Industrialists (ERT) is a forum bringing together around 50 Chief Executives and Chairmen of major multinational companies of European parentage covering a wide range of industrial and technological sectors.

    La European Round Table of Industrialistsi (ERT) è un forum che riunisce circa 50 direttori esecutivi e presidenti di importanti aziende multinazionali di “origine” europea che coprono un’ampia gamma di settori industriali e tecnologici
    https://www.ert.eu

  • redfifer

    Se l’ISIS facesse un attentato al Gruppo Bilderberg darebbe finalmente un senso al suo non senso

    • Annibale Mantovan

      Mi domando anch’io perchè se la prendono sempre contro la povera gente.

      • Nicola Conocchiella

        Penso che siamo in milioni a chiedercelo !

      • redfifer

        La domanda è sensata come lo è la risposta usando il formulario della logica.

        Attualmente al mondo, tranne per la Russia che detiene l’ultimo vero statista, il resto del mondo è governato interamente da “ex” imprenditori, avvocati, medici, omuncoli, tutti accumunati dall’essere come soggetti umani soggetti altrettanto “falliti” che messosi in mostra come politici, hanno accentuato il fallimento fallendo ulteriormente, ora, dovendosi dare un tono, tutti hanno dato mandato alle deviate risorse statali, che pur di mantenere il loro status quo, vendono l’anima e la madre pur di mantenerlo, dando cosi retta a chiunque sia disposto a dare loro ancora visione e denaro. Da questa orda di gente, che ha come obiettivo il potere senza per questo dare nulla in cambio, sanno di poter contare su di gente che non avendo nulla da perdere, si accontenta di quello che passa il convento e che per via di forza maggiore, diventano la mano d’opera utile per mettersi in mostra, ben sapendo che come sono in grado di fare la parte vincente, possono a loro volta essere la parte perdente, che consiste di essere a loro volta la prossima vittima del sistema, che ora in stato di grazia aiutano col loro fare a mantenere. Purtroppo che la madre degli imbecilli è sempre incinta, non è un modus operandi conosciuto ai più e sconosciuto ai potenti, anzi! Essi sono i primi a servirsene e gli attentati, tutti gli attentati, altro non sono che le prossime mosse che servono solo a mantenere a galla i loro nomi e con questi il loro potere.

  • Adriano Pilotto

    Il bilderberg non è una cosa seria, non lo è mai stato, non lo sarà mai. Erano più simpatici i magnati americani, descritti da Doctorow in Ragtime, quelli almeno cercavano l’immortalità.
    La cosa curiosa è che per Skelton se ci fossero più donne, più gente di colore e, lui non lo dice, ma mi sembra sottinteso, più omosessuali, le riunioni di questa Spectre finanziaria, perderebbero qualcosa della loro idiozia.
    Nel pensiero neoliberale, in questo sta la distinzione con quello liberale, le cose per funzionare non devono funzionare, ma avere la giusta proporzione di maschi e femmine, di preferenze sessuali, il giusto rapporto di colori, et voilà …tout se tient.

    • Tipheus

      Invece credo ci sia un fondo di verità. Mi spiego. L’autore mette in evidenza il paradosso (così voglio sperare) che i fautori del femminismo (di un certo tipo, in sé l’emancipazione della donna è stata una conquista, ma il discorso si fa lungo), immigrazionismo, omosessismo, al loro interno lo sono molto poco.
      Ebbene, è vero. Non dimentichiamo che la massoneria (che ormai fa la parte dei Peones nel mondo della globalizzazione) è o era fatta solo di maschi, e che la terra dei club per soli uomini è proprio l’Inghilterra.
      Perché? Perché quelli che sono strumenti di destrutturazione delle società, non vengono adottati all’interno dell’élite dominante, dove c’è un’aristocrazia, che ragiona come sempre hanno ragionato, cioè con logiche di autoconservazione. Se diventassero democratici, e si aprissero a pletore di africani, latinos e asiatici, si distruggerebbero. Quelle cose sono “per noi”, mica per loro. Hai mai sentito parlare di migranti a Israele?

      • Pyter

        In Israele sono tutti migranti.

      • Tipheus

        Sì, tutti migranti, purché della stessa religione.

        • Pyter

          Un caso fortuito, una coincidenza, una tipologia rara. Un testo sacro che è al tempo stesso un atto di proprietà. Sono stati previdenti e se lo sono tenuto nel cassetto per millenni.
          L’usucapione è un’invenzione moderna e non è retroattiva, altrimenti i trattati post bellici diventerebbero tutti carta straccia.
          C’è chi ha visto lontano e chi no.

      • DesEsseintes

        Ahahah…ma non ti rendi conto della sesquipedale sciocchezza che hai scritto???

        Ti cito perché è troppo buffa:

        “i fautori del femminismo …immigrazionismo, omosessismo, al loro interno lo sono molto poco”

        Cioè le élite aristocratiche sarebbero poco “omosessiste” al loro interno???

        Diciamo che la regola lì dentro, da secoli e secoli, è la bisessualità con una spiccata tendenza per la frociaggine, non so se ne sei al corrente.

        Per quanto riguarda le donne fai una giusta distinzione ma vale comunque la pena di ricordare che nelle classi dominanti europee le signore hanno sempre avuto un ruolo importantissimo anche se non direttamente in prima linea. Per esempio la vita sociale francese del XIX secolo la determinavano loro e agli ometti conveniva essere bravi a fare la riverenza se non volevano trovarsi all’istante nello stato di paria che chiedono la carità.

        La vera differenza fra il dire e il fare che la gente non osa nemmeno immaginare è che le élite al loro interno sono perfettamente comuniste. Già basterebbe pensare al fatto che si considerano “padroni in comune” della totalità dei mezzi di produzione ma in generale si sentono “comunità” pronta alla condivisione molto più di quanto lo si senta il popolo.

        Comunque su quello che chiami “omosessismo” hai preso una cantonata grossa come una casa.

    • Tipheus

      E il femminismo antimaschile è uno strumento di destrutturazione della società, come le quote rosa, e tutto il resto. Anzi, è stato l’anticamera dell’annullamento delle differenze di genere, oggi dilagante. Ma nelle loro famiglie mi sa che le cose funzionano un po’ diversamente.

    • Filippo Gregoretti

      Genio. Skelton non dice solo questo, ma hai colto il punto perfettamente.

  • Divoll79

    Quando parlano, mentono. E questo lo sappiamo bene. Quindi, non dovremmo aspettarci proprio niente da questi paras-siti.

  • natascia

    Sta nella natura umana necessitare di leader. Se questi non nascono o non si permette che crescano, assistiamo a queste congreghe di disgraziat scagnozzi del denari ,sostituibili e sacrificabili in qualsiasi istante. Anime misere come i giornalisti che fintamente denigratori li corteggiano sperando in un tozzo di pane.

    • cedric

      Tutto sommato forse è meglio che siano dei bottegai e venditori di tappeti a guidare le sorti del mondo piuttosto che un leader assoluto. Dall’inizio dei tempi i presunti leader hanno sempre e solo fatto danni e morti: Alessandro il macedone, Cesare, Carlo Magno, per arrivare ad Hitler, Franco e Stalin. Da un leader ci si può aspettare solo che si prenda tutto il potere possibile e lo usi per i propri fini senza renderne conto a nessuno, almeno finchè o lo si ammazza oppure muore da solo. Meglio, anzi meno peggio, i bottegai…..

      • natascia

        Elisabetta I, Vittoria del Regno Unito………