Garante Privacy bacchetta il Governo: certificazioni vaccinali violano il GDPR!

Con il comunicato stampa del 23.4.2021, l’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali segnalava gravi criticità in relazione ai c.d. Pass vaccinali/Certificazioni verdi disciplinati dal “Decreto Riaperture” (D.L. n.52 del 22 aprile 2021) e, contestualmente, trasmetteva formale avvertimento al Governo Italiano.

Sulla Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.104, del 3 maggio 2021) è stata pubblicata la Delibera adottata dal Garante medesimo e recante “Avvertimento in merito ai trattamenti effettuati relativamente alla certificazione verde per COVID-19”.

L’Autorità ha censurato, in primis, i gravi vizi procedurali in cui è incappata la compagine Governativa composta da illustri tecnici competenti: si segnala, infatti, la mancata consultazione del Garante Privacy in fase di approvazione del Provvedimento normativo.
Ciò significa che, nonostante la competenza dell’Autorità a pronunciarsi in materia, il Governo ha del tutto ignorato i diritti del Garante ad esprimersi sulla formulazione del D.L., in spregio alle più banali regole del confronto istituzionale. La gravità del fatto va calibrata in relazione alla natura del passaporto vaccinale, il quale costituirebbe:

“un trattamento sistematico di dati personali, anche relativi alla salute, su larga scala, che presenta un rischio elevato per i diritti e le libertà degli interessati in relazione alle conseguenze che possono derivare alle persone con riferimento alla limitazione delle libertà personali”.(1)

Come se non bastasse – dall’alto della loro competenza tecnica – i membri del Governo Italiano avrebbero adottato un Decreto Legge privo di “valida base giuridica per l’introduzione e l’utilizzo dei certificati verdi a livello nazionale”, in quanto carente di indicazioni tassative sulle specifiche finalità della certificazione verde.

NEL MERITO

Passando al dato sostanziale, il Garante ha vigorosamente criticato l’impianto della norma, sottolineando che l’introduzione di un siffatto passaporto vaccinale viola:
1. il principio di minimizzazione dei dati: ammessa e non concessa la legittimità di tale certificazione, pare del tutto superfluo diffondere informazioni specifiche relative alla condizione clinica del soggetto ‘certificato’, sia esso vaccinato, guarito, o in possesso di tampone negativo. Non è necessario, sostiene il Garante, “far conoscere, al soggetto deputato al controllo, la condizione, anche relativa a vicende sanitarie dell’interessato”;
2. il principio di esattezza del dato: stante l’impossibilità di verificare eventuali modificazioni delle condizioni dell’interessato (es. sopraggiunta positività), verrebbe meno la credibilità del dato. Si evidenziano così dubbi non fugabili inerenti sia “la reale efficacia della misura”, sia “l’indebita compressione dei diritti e delle libertà fondamentali dell’interessato”;
3. il principio di trasparenza: censurabile il fatto che il D.L. non indichi in modo chiaro né le puntuali finalità perseguite, né i soggetti deputati al trattamento e all’accesso dei dati raccolti;
4. il principio di integrità e riservatezza: intollerabile la totale assenza di garanzie volte a tutelare la sicurezza dei dati o ad evitarne trattamenti non autorizzati/illeciti.

 

Alla luce di tutto ciò, il Garante ammonisce il Governo sulla plausibile violazione del Regolamento (UE) 2016/679, il tanto incensato G.D.P.R.
Ringraziamo, come al solito, il Presidente della Repubblica per la consueta accuratezza nel vaglio di Atti avente forza di Legge che risultano palesemente (e immediatamente) in contrasto con i diritti dei cittadini italiani!

 

NOTE

[1] Per tutte le citazioni riportate nel testo si veda il Provvedimento di Avvertimento adottato dal Garante in data 23.4.2021: https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9578184

34 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
uparishutrachoal
uparishutrachoal
7 Maggio 2021 14:36

Una bella botta al governo..
Ma sono sicuro che i solerti amministratori pongano la sicurezza dei cittadini al primo posto e troveranno certamente argomenti convincenti per proseguire nella loro opera a tutela della salute pubblica bene primario..

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  uparishutrachoal
7 Maggio 2021 15:52

Semplice, abrogare le norme a tutela della riservatezza dei dati sensibili e magari abrogazione del garante stesso..

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  giovanni
7 Maggio 2021 19:36

Ehm… il governo non può abrogare i regolamenti europei…

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Holodoc
8 Maggio 2021 7:55

Boh, non rispettarli….
Mi pare che il monopolio sui tabacchi in Ue sia tramontato da molti anni, però…

emilyever
emilyever
7 Maggio 2021 14:52

Forse una delle poche cose giuste fatte da di Maio è quella di cui si era scusato più volte: chiedere le dimissioni di Mattarella al tempo in cui rigettò la candidatura di Savona a ministro dell’economia, e mi sono chiesta spesso se in quel “cigno nero” di cui parlava Savona non ci fosse già l’immagine della situazione di crisi attiale

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  emilyever
7 Maggio 2021 15:56

La maggioranza del secondo governo conte ebbe certamente radici in quei passi indietro.

Denisio
Denisio
7 Maggio 2021 15:31

Lasciate fare a questi caproni il diavolo che vogliono, stanno trascinando tutta la ragnatela ordita contro il paese contro di loro e sono talmente esperti che riescono ad avvinghiarsi nelle loro stesse trame ogni giorno di più.
Certo ne facciamo le spese tutti però a noi rimane il libero arbitrio e la possibilità di reinventarci ogni giorno, loro invece no, ogni giorno che passa i ratti del palazzo si trovano a correre sempre più alla rinfusa per fuggire da se stessi e questo li farà letteralmente impazzire nella misura in cui il popolo agisce in maniera da preservarsi.
Viceversa senza soluzioni corraggiose e apertamente antagoniste al loro demenziale delirio, si consumerà un genocidio

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  Denisio
7 Maggio 2021 15:41

La forma mentis dei VERI “organizzatori”, non si discosta di un millimetro da quella di Pol Pot.

E non è un’iperbole. È davvero così.

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  Cangrande65
7 Maggio 2021 15:53

Si ma voglio pensare che hanno a che fare con un popolo o un insieme di popoli che è stato la culla di un pensiero profondo e creativo e loro ne vogliono sfruttare solo un pallido riflesso e quindi non avrebbero modo di vincere se per esempio noi iniziassimo a giocare a chi colleziona più verbali li costringessimo a tentare di esporsi in maniera sempre più grave…perderebbero ogni consenso, perso quello non sarebbero in grado di rigenerarsi per continuare lo stesso gioco…la situazione è diversa da quella delle dittature del passato

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  Denisio
7 Maggio 2021 17:18

Quale popolo ?
Quello che si abbevera ai telegiornali ?
Quello che ama le proprie catene ?
Oggi, nel centro della mia città, ero l’unico senza la museruola (mai portata).
L’esperimento di manipolazione mentale è riuscitissimo.

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  Cangrande65
8 Maggio 2021 2:02

Io e te dobbiamo approfondire quel (mai portata). Pensavo di essere l’unico ominide italico ad aver evitato con maestria e sacrificio l’orrenda tortura del pezzetto di stoffa due volte stretta dietro l’orecchio (che a pensarci mi ricorda la tirata d’orecchio della maestra..ihihi). Quindi mai portata, proprio mai mai mai?

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  IlContadino
8 Maggio 2021 3:29

Fuori MAI. E abito in città.
E per i negozi ho uno straccio con una trentina di buchi fatti col punteruolo.
È un chiarissimo ed umiliante strumento di sottomissione. Mi sembra impossibile di essere pressoché l’unico a capirlo.

Ma soprattutto non sopporto che “loro” (sai a chi mi riferisco…), ridono a crepapelle prendendoci per il c…o. (Ne sono sicurissimo).
Animali parlanti, siamo per “loro”….

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  Cangrande65
8 Maggio 2021 3:48

Ci sono persone più agguerrite di quelli come me e lei che vanno dove gli pare e come gli pare, per adesso ho collezionato 2 verbali, il ragazzo 18enne di Bari, la Signora di Chivasso, gli avvocati e i medici che osteggiano la dittatura, io vorrei dapere quale percentuale delle sue conoscenze e familiari ha cambiato abitudine grazie a lei, per quanto mi riguarda è rimasto solo un 10% di covidioti…ecco che ognuno può fare la differenza. Sbraitare e criticare soggetti in buona fede quando lo stato sta commettendo un genocidio non è che dia tanto lustro… lo dico perché ne sento di neodarwinisti illuminati sulla via di Damasco….

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  Denisio
8 Maggio 2021 3:58

Al massimo ho “convertito ” 5 persone. Su decine.

Un anno fa mi dannavo l’anima per dimostrare l’evidenza della Truffa.

Poi ho capito: sbagliavo.
Al massimo, poi, ho dato informazioni e “convertito” solo i già dubbiosi e i curiosi.
Gli altri, bisogna “lasciarli andare”.

Il loro meccanismo mentale è questo (meriterebbe un articolo dedicato):

https://stefano.re/negare-il-tradimento/

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  Cangrande65
8 Maggio 2021 11:02

Ho avuto la fortuna di assistere a due conferenze di Stefano Re, persona molto consapevole e di buona esperienza ma per me contano i fatti, se non abitassi al lato opposto della padania sarei con loro, questo è il popolo che mi piace:

https://youtu.be/NRtEjflRsXI

E questo:

https://youtu.be/3sx6fJp5eZQ

CptHook
CptHook
Risposta al commento di  Denisio
8 Maggio 2021 12:12

Grandissima Donna (ancorché con due @@ così…, la minigonna non potrà mai metterla…

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  CptHook
8 Maggio 2021 13:52

Ha driblato il carabiniere con un agilità da far risvegliare persino Maradona 🤣😂

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  Denisio
8 Maggio 2021 20:27

Lo stimo.

Holodoc
Holodoc
7 Maggio 2021 19:12

Per abbattere il Green Pass basta fare quello che è stato fatto per l’app Immuni: SBATTERSENE!!!

Lo stesso per il coprifuoco, come hanno fatto gli attivisti di IOAPRO! stasera in Piazza S. Croce a Firenze:

https://twitter.com/d_essere/status/1390802137265942528

https://twitter.com/EliseiNicole/status/1390777418475003909

Se due persone fumano sotto il cartello “vietato fumare” gli fai la multa, se venti persone fumano sotto il cartello “vietato fumare” chiedi loro di spostarsi, se duecento persone fumano sotto il cartello “vietato fumare” togli il cartello.

Winston Churchill

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  Holodoc
8 Maggio 2021 0:59

Secondo me l’app immuni non è entrata nel telefono di ogni singola persona perché è stato deciso così. Se avessero voluto l’avrebbero fatta installare a tutti. Quelle duecento persone forse esistevano al tempo di Mr. Churchill, oggi non esistono più. Oggi il cartello è stato tolto perché non ce n’è più bisogno, ci pensa la TV a dire cosa sì e cosa no. Povero Garante della Privacy, mi fa tenerezza, è chiamato alla tutela dei dati della persona, ma qui manca proprio la persona, sono rimasti solo i dati

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  IlContadino
8 Maggio 2021 3:32

Esatto. L”app Immuni era un test per calibrare i provvedimenti successivi.

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  Holodoc
8 Maggio 2021 0:59

Secondo me l’app immuni non è entrata nel telefono di ogni singola persona perché è stato deciso così. Se avessero voluto l’avrebbero fatta installare a tutti. Quelle duecento persone forse esistevano al tempo di Mr. Churchill, oggi non esistono più. Oggi il cartello è stato tolto perché non ce n’è più bisogno, ci pensa la TV a dire cosa sì e cosa no. Povero Garante della Privacy, mi fa tenerezza, è chiamato alla tutela dei dati della persona, ma qui manca proprio la persona, sono rimasti solo i dati

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Holodoc
8 Maggio 2021 3:37

Gli “operatori turistici”, che oggi tanto “chiagnano”, saranno i primi a imporre il pass vaccinale, che del resto hanno già invocato a gran voce. Chiagni e f….. Questo il loro motto. E tu sarai il f….o, messo alla porta: qui non si entra, lo dice la legge!
I vaccinati possono essere infettivi quanto o più dei non vaccinati, questo è il punto: 2+2=4. Solo così li si può battere, col cervello.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  AlbertoConti
8 Maggio 2021 4:36

Quando saranno più le persone respinte che quelle accolte gli operatori cambieranno presto idea

Filippo Candio
Filippo Candio
Risposta al commento di  Holodoc
8 Maggio 2021 7:54

Gli sventoli i soldoni fruscianti, in faccia, e sei ” abile e vaccinato”, immediatamente

giusavvo
giusavvo
8 Maggio 2021 2:55

Se ne sbattono le palle del Garante così come del Consiglio d’Europa, forse ancora non si è compreso che questa situazione non si può contrastare con leggi e tribunali.

gix
gix
Risposta al commento di  giusavvo
8 Maggio 2021 3:08

Se la situazione dovesse normalizzarsi in un tempo relativamente breve, già con le denunce ed i procedimenti ora pendenti ed in corso, governo, ministri e burocrati vari rischiano processi che possono andare avanti per anni, possono rimetterci in denaro e salute (giusto contrappasso…), nonchè vedere la propria carriera politica quantomeno rallentata, se non compromessa. Certo, uno vorrebbe vedere giustizia immediata ed inflessibile, ma per il momento si deve sperare che costoro non abbiano un futuro tranquillo e sereno, anche dovessero restare in gran parte impuniti.

giusavvo
giusavvo
Risposta al commento di  gix
8 Maggio 2021 4:01

Gentile amico, in tanti anni (sono oramai canuto) non ho mai visto in questo paese rischiare nelle aule dei tribunali nostrani ” governo, ministri e burocrati vari”… Storia alla mano.

gix
gix
Risposta al commento di  giusavvo
8 Maggio 2021 4:24

Be io almeno uno lo ho visto, ed era molto potente: Andreotti, è stato sotto processi per mafia per anni ed ha chiuso una carriera politica spendendo somme enormi per difendersi e rovinandosi la salute. Per non parlare di altri come Craxi e soggetti vari coinvolti in mani pulite. Direi che è un bel precedente, a prescindere da chi lo abbia voluto.

giusavvo
giusavvo
Risposta al commento di  gix
8 Maggio 2021 5:29

Li ha visti in galera? O perdere il loro potere? O la loro influenza? O pagare risarcimenti?
Se è per questo gliene posso citare altri anch’io: Gava, Mannino et similia.
Nonostante le traversie, per così dire in quanto le vere traversie sono di chi soldi non ne ha, stanno ancora ad esercitare il loro potere di influenza.
In italia la giustizia è mera finzione.

gix
gix
8 Maggio 2021 2:58

E’ ormai evidente che governo, enti locali ecc, dalle cariche più importanti ai più piccoli amministratori pubblici, adottano un criterio di azione, riguardo ai provvedimenti che emettono, che non tiene più conto del rispetto delle normative superiori o anche dei conflitti di competenza. Come ha detto il drago, “il pass? intanto facciamolo, poi si vedrà…”. La maggior parte delle disposizioni adottate in quest’ultimo anno di sconvolgimento dell’ordine costiituito sono incostituzionali ed illegittime, ma contano evidentemente sul fatto che comunque, per smontarle, bisogna iniziare un procedimento legale, spendere delle somme e soprattutto organizzarsi. Per contrastare una semplice ordinanza regionale che prevedeva l’obbligo vaccinale influenzale, assolutamente illegittima, è stato necessario organizzare una reazione ed un ricorso al TAR che ha richiesto un impegno non indifferente, e così per esempio è per le disposizioni relative alle linee guida per le cure domiciliari, verso le quali il governo ha fatto ricorso al Consiglio di Stato. Contano sul tempo quindi, sulla complessità di esercitare la giustizia in tempi rapidi e sulla difficoltà delle persone e categorie di organizzarsi per opporsi, anche se prima o poi questa fase finirà e avranno necessariamente da gestire un ritorno nelle aule dei tribunali. Un avvocato qui intervistato nei giorni… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  gix
8 Maggio 2021 3:43

Il “metodo Draghi” è ben noto da decenni, comprovato da quando ha privatizzato l’Italia sbattendosene di leggi e leggine, ed è lo stesso metodo della commissione europea, cioè del braccio armato della finanza dominatrice.
Possiamo considerare questo metodo come una pressione virale continua, che mette a dura prova i sistemi immunitari democratici. Il degrado della magistratura corrisponde al degrado del sistema immunitario innato di ogni democrazia. E’ questo che va sanato per primo, altrimenti i virus ingegnerizzati del ceppo UE (made in USA) ci uccideranno.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  gix
8 Maggio 2021 3:43

Il “metodo Draghi” è ben noto da decenni, comprovato da quando ha privatizzato l’Italia sbattendosene di leggi e leggine, ed è lo stesso metodo della commissione europea, cioè del braccio armato della finanza dominatrice.
Possiamo considerare questo metodo come una pressione virale continua, che mette a dura prova i sistemi immunitari democratici. Il degrado della magistratura corrisponde al degrado del sistema immunitario innato di ogni democrazia. E’ questo che va sanato per primo, altrimenti i virus ingegnerizzati del ceppo UE (made in USA) ci uccideranno.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  gix
8 Maggio 2021 3:43

Il “metodo Draghi” è ben noto da decenni, comprovato da quando ha privatizzato l’Italia sbattendosene di leggi e leggine, ed è lo stesso metodo della commissione europea, cioè del braccio armato della finanza dominatrice.
Possiamo considerare questo metodo come una pressione virale continua, che mette a dura prova i sistemi immunitari democratici. Il degrado della magistratura corrisponde al degrado del sistema immunitario innato di ogni democrazia. E’ questo che va sanato per primo, altrimenti i virus ingegnerizzati del ceppo UE (made in USA) ci uccideranno.