Home / ComeDonChisciotte / FANTASMI E RINNEGATI, DRAMMA IN TRE ATTI

FANTASMI E RINNEGATI, DRAMMA IN TRE ATTI

Edizione multilingue in esclusiva mondiale di un’opera teatrale di James Petras. Presentato da Manuel Talens, tradotto da Mary Rizzo e illustrato da Ben Heine

Oggi, 1° maggio 2007, Giornata mondiale del Lavoro, i traduttori multilingue di Rebelión e Tlaxcala pubblicano un progetto collettivo che offre le traduzioni in sette lingue di quest’opera teatrale in inglese del sociologo James Petras. Il testo che segue è la presentazione che accompagna il progetto, scritta dal suo curatore, Manuel Talens. I lettori possono cliccare alla fine di questa pagina sulla versione in pdf di Fantasmi e rinnegati che desiderano scaricare.

Premessa

James Petras è un vecchio conoscente dei traduttori-attivisti di Altahrir, Basta!, BenHeine-Cartoons, Cubadebate, PeacePalestine, Quibla, Rebelión, Tlaxcala e ViaPolítica. I suoi testi appaiono con regolarità su questi siti, in cui lui denuncia senza pietà le continue tragedie inflitte sui popoli dal capitalismo, nel subcontinente dell’America Latina – la terra che ama più profondamente – o in Palestina, Iraq o, come ha detto Che Guevara, in ogni posto del mondo dove c’è un’ingiustizia.

Petras è, senza alcun dubbio, il paradigma dell’animale politico definito da Aristotele in Politica. I suoi scritti, sempre dediti alla sociologia e al marxismo, non si limitano ad un’analisi giornalistica della realtà, ma piuttosto entrano con una certa frequenza nel territorio della narrativa. Ho cominciato la mia corrispondenza con James Petras alcuni anni fa, mandando a lui delle traduzioni in spagnolo che avevo fatto per i pezzi che ci mandava a Rebelión. Un’amicizia vera e propria è nata solo nel 2004 quando mi ha offerto una serie di racconti brevi, chiedendomi di compilarli in forma di libro da usare come un regalo per i nostri lettori di lingua spagnola. In quel modo La lengua del pueblo è venuta alla luce, pubblicata tre anni fa, proprio il primo maggio, come oggi.

Fantasmi e Rinnegati, l’opera che hai davanti in questo momento, caro lettore, è arrivata nella mia casella di posta all’inizio di quest’anno. E’ una denuncia devastante di Petras contro i radicali della sinistra del passato recente che oggi sono incantati dalla voce della sirena del capitale, tradendo in questo modo tutti coloro che sono morti per la causa della liberazione. Immagino che il nostro autore si sarebbe sentito soddisfatto se noi, i suoi molti amici, l’avessimo tradotto in alcune lingue, o forse, se avessimo ripetuto l’esperienza positiva de La lengua del pueblo, ma durante il periodo di tempo che è trascorso tra 2004 ed oggi, molte cose sono cambiate nell’attivismo della sinistra, tra cui, la nascita di Tlaxcala, la rete di traduttori per la diversità linguistica, un gruppo di persone capace oggi di un coordinamento multi-lingue che era impensabile negli anni passati. Quindi, gli ho proposto un’edizione multi-lingue della sua commedia. L’idea gli è piaciuta molto. Eccola a voi.

Illustrazione di copertina di Fantasmi e rinnegati (Ben Heine)

I sette traduttori coinvolti in questo progetto sperano che l’esperienza venga ripetuta in futuro, e non solamente con James Petras, ma anche con qualche altro autore importante disposto a donare il suo lavoro senza motivi di guadagno, ma solo per l’avanzamento della giustizia, della fratellanza e solidarietà in questo mondo terribile che abbiamo come casa.

Madrid, aprile 2007

DOWNLOAD (PDF): Fantasmi e rinnegati (Edizione bilingue Inglese-Italiano), tradotto da Mary Rizzo

Manuel Talens, Àlex Tarradellas, Fausto Giudice, Mary Rizzo, Omar L. de Barros Filho, Isolda Bohler, Kristoffer Larsson e Ben Heine sono membri di Tlaxcala, la rete di traduttori per la diversità linguistica. Heine, Talens e Tarradellas appartengono anche a Cubadebate e Rebelión. Omar L. de Barros Filho è direttore di redazione di ViaPolitica.

Buon Primo Maggio a tutti!

Tlaxcala
Fonte: http://www.tlaxcala.es/
Link: http://www.tlaxcala.es/pp.asp?reference=2532&lg=it
01.05.2007

Pubblicato da God