Home / ComeDonChisciotte / E IMPROVVISAMENTE, LE CICATRICI DELL'INFANZIA SONO SCOMPARSE

E IMPROVVISAMENTE, LE CICATRICI DELL'INFANZIA SONO SCOMPARSE

DI LAILA EL-HADDAD
Blogger palestinese

CON FOTO E VIDEO

Hadil Ghabin, una bambina di 9 anni, è stata uccisa la scorsa notte dopo che dei proiettili israeliani hanno colpito la sua casa. 13 altri membri della famiglia sono rimasti feriti, tra cui la madre incinta, molti bambini, e il suo fratello di 10 anni, Ahmed, che ha perso il dono della vista.

La madre di Hadil stava scaldando il pane quando quando i proiettili hanno iniziato a piovere vicino a loro. Ha radunato i suoi figli e si sono accalcati dentro casa per sicurezza.
Secondo sua zia, Hadil amava leggere, scrivere storie, e giocare “con la fantasia”. “Radunava sempre tutti i bambini del vicinato e raccontava loro tutti i tipi di storie fantastiche”, mi ha detto.

E perché no? A volte, l’immaginazione è l’unico rifugio che abbiamo, qui, l’unico reame che non può essere invaso. Possa vivere fiabe che era in grado solo di immaginare nella sua breve vita.

FOTO

Le dice, “Mia cara, mia cara, [vedrai che] non è così male lì”. Sopraffatta dall’emozione, la madre di Hadil è crollata quando il corpo di sua figlia, afflosciato e privo di espressione, è stato portato alla casa per l’addio finale.

Ahmed, 10 anni, il fratello di Hadil, ha perso la vista nell’attacco.

E improvvisamente,
le cicatrici dell’infanzia
sono scomparse

E le storie ed i sogni volano via
come un aquilone

I vicini hanno cercato di confortare la sua addolorata famiglia, mentre piangevano insieme a loro e lanciavano fiori freschi di basilico sul suo corpo esanime prima della sepoltura.

Rawan, un anno, conforta la sua altra sorella, Rana

Persino mentre Hadil veniva portata via, i proiettili continuavano a colpire l’area, lasciando ondate di fumo bianco all’orizzonte e un odore acre che impregnava l’aria.

Oggi l’esercito israeliano ha sostenuto che – nonostante le morti civili, dovute alla riduzione del campo in cui devono agire – gli attacchi continueranno.

VIDEO

Video uno: un villaggio in lutto

Video due: l’attacco alla zona settentrionale di Gaza, non lontano dalla casa dei Ghanin e dal villaggio agricolo di Fa’dos, continua.

Laila El-Haddad
Fonte: http://www.a-mother-from-gaza.blogspot.com/
Link: http://a-mother-from-gaza.blogspot.com/2006/04/and-suddenly-seams-of-childhood.html
11.04.2006

Traduzione a cura di CARLO MARTINI per www.comedonchisciotte.org

Pubblicato da God