Home / ComeDonChisciotte / BUSH: GLI IMMIGRATI DEVONO IMPARARE A INTERPRETARE MALE L'INGLESE

BUSH: GLI IMMIGRATI DEVONO IMPARARE A INTERPRETARE MALE L'INGLESE

DI GREG PALAST

Ok, me lo sono inventato. La citazione potrà essere fasulla, ma il Cinco de Mayo il nostro Presidente ha marciato e fatto davvero la seguente richiesta: “Quelli che vengono qui nel nostro paese hanno la responsabilità di imparare la lingua inglese”.

Sembra ragionevole. Certamente, dovrebbe essere richiesto di comprendere il seguente esempio di lingua madre, offerto dallo stesso Presidente, a tutti i sarebbero-cittadini, anziché a tutti i cittadini. Viene dalla spiegazione di Bush, lo scorso 4 febbraio 2005, su come “salverà” il nostro sistema di sicurezza sociale. Prendete nota, studenti, ci sarà un compito.

Signore e signori, il Presidente degli Stati Uniti:“Poiché la – tutto quello che è sul tavolo inizia ad indicare grandi fattori aggiuntivi. Per esempio, come i benefici sono calcolati, per esempio, è sul tavolo; che i benefici aumentino o meno in base agli aumenti delle paghe o agli aumenti dei prezzi. C’è una serie di parti della formula che sono state considerate. E quando lo metti insieme, quei differenti fattori aggiuntivi, coinvolgendo quelli – cambiando quelli con conti personali, l’idea è avere in essere quello che è stato promesso più probabilmente – o mantenuto il più vicino a quello che è stato promesso. HA QUALCHE SENSO PER VOI? E’ COME CONFUSO. Guardate, c’è una serie di cose che causano la – come, per esempio, i benefici sono calcolati in base all’inflazione, come opposta agli aumenti salariali. Questa è una riforma che aiuterebbe a risolvere il deficit se fosse messa in pratica. In altre parole, quanto velocemente crescono i benefici, quanto velocemente crescono i benefici promessi, se quelli – quella quella crescita è condizionata, aiuterà sul deficit”.

Capito?

Dunque, andate avanti, rispondete alla domanda del Presidente: “Ha qualche senso per voi?” E 50 dollari al primo lettore che può far sì abbia senso per qualcuno. Non ha senso, ovviamente. (Dunque ho intascato i 50 dollari).

Ed è questo il punto. Mai, come dice il Presidente degli Stati Uniti, “malestimarlo” [*].Lo Scimpanzé Sorridente sa esattamente quello che dice – o, in questo caso, esattamente quello che non dice.

Pretende di raccontarvi il suo piano. Ma il suo piano ha che fare con lo yuan cinese, la spostamento di miliardi dalle pensioni Usa su conti “personali” che le banche possono trasferire nei più produttivi mercati asiatici – e con il trasformare “America il Vulcano Industriale” in “America lo Speculatore Planetario”.

Piuttosto che dirvelo, non dice nulla – in più parole possibili.

Nota del traduttore:

[*] Nell’originale “misundestimate”, orrore grammaticale che nasce dall’incrocio di “misunderstand” (capire male) e “underestimate” (sottovalutare).

Greg Palast
Fonte: http://www.gregpalast.com/
Link: http://www.gregpalast.com/detail.cfm?artid=500&row=0
05.05.2006

Scelto e tradotto da CARLO MARTINI per www.comedonchisciotte.org

Pubblicato da God