Basta allargare la foto e crolla la fake news del “maschilismo” contro la Von Der Leyen

lantidiplomatico.it

di Alessandro Visalli

Lo sgarbo che non era uno sgarbo.

Oltre ad essere una riunione per stabilire per quanti euro la Turchia deve riaprire i suoi lagher per immigrati, in modo da non farceli arrivare, la contessa Von der Leyen non era neppure la sola ad essere sul divano distanziato (siamo in covid, se qualcuno ricorda), ma c’era anche un maschietto di fronte (il ministro degli esteri Mevlut Cavusoglu)

I nostri media e la parte di sinistra libertaria e dirittocentrica della nostra opinione pubblica sono talmente pronti a saltare sopra ogni apparente polemica pur di affermare che siamo pieni di vittime da salvare (meglio salvare le contesse che i lavoratori vittimizzati) da scegliere le foto che lo confermano.

Tra l’altro, come ricorda Paolo Desogus, la polemica è utilmente servita a nascondere che paghiamo sei miliardi di euro alla Turchia per schermarci il fronte tedesco dell’immigrazione. I campi di concentramento in Libia sono il male, quelli in Turchia, evidentemente, sono ottimi. Altro esempio della doppiezza della politica estera europea (?).

Ah, dimenticavo, politica portata avanti da donne (se la cosa avesse un qualche significato, che non ha).

___________________________________

Ad ulteriore conferma di quanto scritto da Visalli, pubblichiamo la dichiarazione di Carlo Marsili, ex ambasciatore italiano in Turchia dagli inizi del 2004 alla fine del 2010. Dichiarazione ripresa dall’ADNKRONOS

Le accuse di sessismo mosse “in alcuni ambienti” contro il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, sono “sciocchezze. Il sesso non c’entra , le visite di donne ai vertici in Turchia sono all’ordine del giorno , basti pensare alla cancelliera Merkel .”Lo afferma all’Adnkronos Carlo Marsili, ex ambasciatore italiano in Turchia dagli inizi del 2004 alla fine del 2010, commentando il caso che si è aperto con il video, girato ieri a Ankara, che mostra il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ed il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, sedere uno accanto all’altro su sedie dorate, mentre la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, rimane in piedi in attesa di trovare posto.
“In sette anni in Turchia ho dovuto preparare parecchie visite di Stato ed ufficiali tra cui quelle degli allora presidenti della Repubblica Ciampi e Napolitano. Quando si prepara una visita ci sono due parti che decidono minuto per minuto che succede: uno è il protocollo locale, in questo caso turco, l’altro è l’ambasciata della delegazione ospite”, sottolinea Marsili, che si dice “sorpreso da quello che è successo” a Ankara , perché “non capisco che intesa ci fosse tra l’ambasciata Ue e il protocollo turco” che, precisa, “non agisce da solo”.
I turchi, prosegue l’ex ambasciatore italiano, in questi casi “vogliono sapere chi è il capo delegazione per una questione di protocollo”. Se Michel e von der Leyen erano sullo stesso livello , allora bastava farlo presente ed esigere parità di trattamento . Ho avuto anch’io lo stesso problema una volta quando vennero in visita i due presidenti delle commissioni Esteri di Camera e Senato”, ricorda Marsili, precisando che sarebbe stato giusto far sedere i due leader Ue uno alla destra e un’altra alla sinistra di Erdogan. “Non capisco come mai non ci sia stata un’intesa preventiva, si decide in due e se l’ambasciata non è d’accordo basta dire che la visita non si fa e normalmente la controparte si adegua “conclude.

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-basta_allargare_la_foto_e_crolla_la_fake_news_del_maschilismo_contro_la_von_der_leyen/39602_40630/

Pubblicato il 08.04.2021

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Astrolabio
Astrolabio
8 Aprile 2021 6:46

https://voxnews.info/2021/04/08/pd-sedia-vuota-alla-camera-per-solidarieta-a-von-der-leyen-foto-ridicola/In Italia non hanno ancora capito una beata mazza su quantoaccaduto.
La Lorenzin per prima.
La solidarieta’ alla v.d.Leyen non ci dovrebbe essere perche nondivrebbe trovarsi inquel posto alla UE dopo che non ha fatto nulla nemmeno in Germania.
E si capisce il perche.
Le stelasse che vadano a nascondersi.

Scrillo
Risposta al commento di  Astrolabio
9 Aprile 2021 2:43

la VDL è solo un fantoccio, ed è stata messa lì solo perché donna, uguale uguale a quell’altra messa alla BCE al posto di draghi (la lagarde). La VonDerLeyen viene tra l’altro attaccata tutti i santi giorni da tutti i giornalai del “unione” zeropea per la gestione (d)emergenziale. Il fatto che draghi si mette a dare del dittatore ad altri è sostanzialmente un assurdo, dato che lui non è mai passato per le urne. Lo sgarbo lo ha fatto la commissione alla turchia in questo caso, inviando la VdL e non sapendo predisporre un incontro, e quello se mai che ha “usurpato” il posto alla VdL è un suo collega (il fatto che nell’eurocrazia ci siano troppi che ci campano con responsabilità ridondanti e in conflitto con 4 o 5 presidente e chissà quanti vice, questo sarebbe il vero scandalo).

PietroGE
PietroGE
8 Aprile 2021 8:29

Questa scemenza del maschilismo serve a nascondere il fatto che la Turchia ha messo l’anello al naso alla UE e fa quello che gli pare ricattando e ottenendo miliardi in cambio di nulla perché i migranti continuano ad arrivare. Il vergognoso calare le braghe dell’Europa lo paghiamo poi tutti. Anche la Lega e FdI si sono dimenticati di quello che hanno sempre detto cioè che la Turchia non ha nulla a che spartire con l’Europa. Bene è ora di dirglielo chiaramente e di finirla con lo status di candidato ad entrare nella UE. Minacciano la valanga di immigrati? E noi gli rispediamo non solo quelli ma anche i turchi immigrati in Europa. Questo è il linguaggio che comprende questa gente.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  PietroGE
8 Aprile 2021 19:09

Oggi mentre ero in autostrada sentivo alla radio commenti assurdi, parlavano di Erdogan che non rappresenta per niente una Turchia moderna ed all’avanguardia.

Ma ci hanno mai messo piede? Non ho mai visto gente più sessista e indisponente dei turchi.

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  PietroGE
9 Aprile 2021 15:23

Se la Germania dovesse reimpatriare i turchi perderebbe un buon 50% della propria manovalanza.
Ovviamente il resto d’Europa paga…

PietroGE
PietroGE
Risposta al commento di  giovanni
10 Aprile 2021 3:00

Potrebbe dar lavoro a milioni di europei disoccupati.

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  PietroGE
10 Aprile 2021 4:02

Certo, ma non credo che i molti accetterebbero le condizioni che, almeno anni or sono, venivano offerte ai turchi, soprattutto settore edile ed attività insalubri.
Penso che da ligure conosca la ex sindial, meglio nota acna chimica organica; chissà perché nei lavori di bonifica una buona parte della mano d’opera proveniva dal Marocco…..

Scrillo
9 Aprile 2021 2:37

allora, il fatto che la Turchia qualche settimana fa ha annunciato di volersi ritarare dagli accordi di Istanbul https://www.cittanuova.it/la-turchia-abbandona-laccordo-le-violenze-sulle-donne/?ms=007&se=018 con la seguente motivazione: L’ACCORDO NORMALIZZA L’OMOSESSUALITÀ E METTE A RISCHIO I VALORI TRADIZIONALI DEL PAESE. Tale accordo era una prerogativa per entrare nell’unione europea, a cui la turchia aveva iniziato ad impegnarsi nell’ultimo ventennio, ma ormai ha deciso di non perseguire più questa strada. L’accordo viene millantato da EU e US come accordo contro la “violenza sulle donne”. Tale retorica è strumentale al controllo del popolo con la scusa della difesa delle donne, la realtà è chiaramente molto molto lontanta dalla propaganda istituzionale. https://www.lafionda.com/la-violenza-femmina/ Questa altra visita della commissione zeropea è stato un ennesimo atto di provocazione alla Turchia, mandando un emissario fantoccio della cermania/US, ovvero la VonDerLeyen, tra l’altro che sugli stessi giornalai zeropei viene attaccato ormai giornalmente come parafulmine per tutti gli errori della gestione (d)emergenziale della pandemia. E’ singolare come la giudeocrazia americana mandi avanti i loro emissari per mettere pressione alla Turchia, che tutt’ora è un membro NATO. Notare come il governo dei “migliori”, il mozzarella-3, attraverso il funzionario draghi, si spinga ad attaccare apertamente la turchia… Draghi non è stupido, e se ha chiamato erdogan… Leggi tutto »

CARLA
CARLA
11 Aprile 2021 12:15

E’ sempre così, quando fanno una tempesta in un bicchier d’acqua è per farci guardare il dito e non la luna.
Lo hanno fatto così tante volte che ormai c’è chi guarda sempre e solo il dito e i risultati si vedono.