All’improvviso le mascherine non servono più

Brian C. Joondeph, M.D. – American Thinker – 18 maggio 2021

 

Forrest Gump, con il suo approccio alla vita semplice e basato sul buonsenso, spesso notava che le cose possono cambiare “così, all’improvviso”. Che si parli della pioggia in Vietnam, della sua avventurosa maratona, o del servizio militare, ogni cosa finisce all’improvviso.

E adesso, dopo un anno passato con la mascherina, “all’improvviso”, secondo l’ultima indicazione del CDC (Centers for Disease Control and Prevention) non è più necessaria. La settimana scorsa il CDC ha improvvisamente invertito la rotta con queste nuove linee guida:

Se siete completamente vaccinati, potete riprendere le attività che svolgevate prima della pandemia.

Le persone completamente vaccinate possono riprendere le attività senza indossare una mascherina e senza distanziamento, eccetto dove richiesto da leggi, regole e regolamenti federali, statali, locali, tribali o territoriali, comprese le linee guida locali per le imprese e i luoghi di lavoro.

Se non sei ancora stato vaccinato, trova un vaccino.

Ma cosa è cambiato? Solo pochi mesi fa, lo scorso febbraio, il dottor Anthony Fauci ha avvertito che gli americani potrebbero aver bisogno delle mascherine fino al 2022, per proteggersi dalla diffusione del COVID, dalle varianti emergenti e da qualsiasi altra cosa possa scappare da uno dei laboratori che lui stesso ha finanziato.

Circa nello stesso periodo, il dottor Fauci ha anche raccomandato di indossare due mascherine: “Quindi, se hai una protezione composta da uno strato, e aggiungi un altro strato, il tutto sarà più efficace, come suggerisce il buon senso”. Se una funziona, due devono essere ancora meglio. Perché non 3 o 4 allora? O dieci? O magari una tuta hazmat per tutti?

Persone con mascherine
Fotogramma tratto da Youtube

Eppure, fu lo stesso dottor Fauci, un anno fa, all’inizio della pandemia, a dire:

Non c’è motivo di andare in giro con una mascherina. Quando si è nel mezzo di un’epidemia, indossare una mascherina può far sentire la gente un po’ meglio e magari anche bloccare qualche sputo, ma non fornisce la protezione perfetta che la gente si immagina. Inoltre, spesso ci sono conseguenze non volute: la gente passa il tempo a giocherellare con la mascherina e continua a toccarsi la faccia.

Fauci non era il solo. Il Surgeon General degli Stati Uniti Jerome Adams in quello stesso periodo concordava, affermando:

Indossando una mascherina, puoi aumentare il rischio di contagiarti, se non sei un operatore sanitario. Le persone che non sanno come indossarle correttamente tendono a toccarsi molto la faccia, e possono effettivamente aumentare la diffusione del coronavirus.

E adesso abbiamo chiuso il cerchio: da nessuna mascherina, a una, a due, poi di nuovo a una, e ora nessuna. Cosa è cambiato? Forse l’America ha raggiunto l’immunità di gregge? O c’è qualche altra metrica che ha stimolato la nuova raccomandazione del CDC? Come il numero di casi? Oppure le cifre dei sondaggi del presidente Biden?

L’immunità di gregge potrebbe spiegare l’inversione, ma la sola menzione di questo concetto immunologico ben diffuso potrebbe farvi bandire dai social media. La Federation of American Scientists crede che la metà di coloro che parlano di immunità di gregge siano in realtà dei “bot” (N.d.T. utenti non reali, creati e gestiti automaticamente) dei social media, e che meritino di essere censurati.

“L’immunità di gregge”, un principio fondamentale dell’immunologia, è ora considerata una marginale teoria complottista. L’OMS la definisce come: “La protezione indiretta da una malattia infettiva che avviene quando una popolazione risulta immune o attraverso la vaccinazione, oppure grazie all’immunità sviluppata con l’infezione precedente.” Notate la parola “oppure”, due strade per lo stesso obiettivo: la natura oppure un’iniezione nel braccio.

Sebbene potrebbe spiegare l’improvviso cambio di rotta del CDC, questo concetto non è stato menzionato. Addirittura, tale immunità sarebbe un mito, secondo la grande schiera dei media di tendenza.

Al New York Times proclamano: “Gli esperti credono che gli Stati Uniti difficilmente raggiungeranno l’immunità di gregge.” E poi si spingono anche oltre, con questo titolo: “Il nostro patetico fallimento dell’immunità di gregge”.

Il Guardian ne è sicuro: “Gli Stati Uniti non raggiungeranno l’immunità di gregge quest’anno. Dunque come convivranno con il Covid?”. Eppure eccoci qui, a metà maggio, ad abbandonare le tanto decantate maschere di carta. Perché?

La COVID è forse finita? Il NY Times è preoccupato: “I casi rimangono alti negli Stati Uniti, ma le vaccinazioni stanno rallentando”. Ma ancora una volta, se i casi sono davvero alti, perché il CDC raccomanda agli individui vaccinati di gettare la maschera solo ora?

Il CDC e il resto degli “esperti” medici devono ancora spiegare questo enigma. Se le mascherine funzionano, perché questa pressione per il vaccino? Se il vaccino funziona, perché siamo ancora mascherati? Non può funzionare in entrambi i sensi.

I vaccinati sono veramente protetti dalla COVID? Nove giocatori del New York Yankees completamente vaccinati sono risultati positivi al test COVID. Il vaccino non ha funzionato? Il test COVID è sbagliato? Cosa sta succedendo?

Questo allentamento con le mascherine è forse il riconoscimento alla “meglio tardi che mai” che, specialmente ora che gli Stati Uniti hanno probabilmente già raggiunto l’immunità di gregge, queste maschere non sono altro che simboli di ubbidienza, accessori di moda simili alla miriade di “awareness ribbons” (nastrini per la consapevolezza)?

L’esponente della sinistra David Hogg spiega la vera ragione per cui metà del paese, quella folla che “segue la scienza” e che ora improvvisamente non crede più al CDC, rimarrà mascherata:

Sento il bisogno di continuare a indossare la mia mascherina all’aperto anche se sono completamente vaccinato, perché il disagio di dover indossare una mascherina vale molto più del rischio che la gente pensi che io sia un conservatore.

David può stare tranquillo, nessuno lo scambierà mai per un conservatore. Lui e i suoi seguaci possono rimanere mascherati per sempre, se lo desiderano. Possono indossare le loro maschere e schermi facciali mentre camminano fuori o guidano da soli, lontano da qualsiasi conservatore portatore di COVID. A ciascuno il suo.

Comunque, la domanda rimane. Perché il CDC ha invertito la rotta proprio ora?

La direttrice del CDC Rochelle Walensky sostiene: “Ora abbiamo la scienza, la quale si è davvero evoluta, anche nelle ultime due settimane, che dimostra che questi vaccini sono sicuri, sono efficaci”. Come direbbe Gomer Pyle, “Shazam! Proprio così, quest’ultima settimana i vaccini, dopo cinque mesi di utilizzo, sono improvvisamente sicuri ed efficaci. Che coincidenza!”

In politica non ci sono coincidenze. Ed è così anche per la pandemia, che è stata manovrata dalla politica fin dall’inizio; ricordiamo l’ostilità verso potenziali terapie, l’entusiasmo sull’uso di emergenza di vaccini sperimentali, le chiusure di scuole e aziende guidate da considerazioni politiche piuttosto che dalla scienza, e la costante manipolazione mentale dei media, guidata dall’agenda politica.

Qual è la scena politica in questi giorni? In quattro mesi, l’America è passata dall’indipendenza energetica alle code sterminate dal benzinaio. Il confine meridionale è una porta spalancata e completamente fuori controllo. In Medio Oriente si prepara la guerra. L’inflazione e la disoccupazione sono in aumento, e si torna a parlare di Misery Index, mentre Joe Biden e Jimmy Carter vengono giustamente paragonati.

Secondo Rasmussen Reports, al 14 maggio, il 40% dei probabili elettori “disapprova fortemente le prestazioni di Joe Biden, rispetto al solo 30% che “approva fortemente”. I media definiscono la capacità cognitiva di Biden come in un “avanzato stato di declino”.

Serve una distrazione, come la fine dell’obbligo delle mascherine. I conservatori si rallegreranno, prendendo una boccata d’aria fresca, letteralmente. I liberali avranno qualcos’altro per cui arrabbiarsi, e prometteranno di rincarare la dose e di indossare due mascherine, per sempre, solo per mostrare al mondo che ne sanno più del CDC e che sono molto più virtuosi di tutti gli altri.

L’America sotto il controllo di Biden è un disastro, e adesso “così, all’improvviso” tutti parlano di mascherine.

Brian C. Joondeph, M.D.

Articolo originale: https://www.americanthinker.com/articles/2021/05/and_just_like_that_masks_are_no_longer_necessary.html

 

Tradotto da ernestW per ComeDonChisciotte

0 0 voti
Valuta l'articolo
Sottoscrivi
Notifica di
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
danone
Noble Member
21 Maggio 2021 , 17:36 17:36

Scusate ma di chi stiamo parlando? dei puffi? degli aristogatti? di qualche circo barnum?
Chi dirige e decide ormai è fuori quota mainstream, occultato alla vista e ai sensi dei più.
Continuare a parlare delle solite quattro comparse del set internazionale che appare, è come seguire le cronache di fantasilandia.
Non c’è più niente di credibile da nessuna fonte, se non quelle da cui si possa verificare direttamente di persona.

R66
Active Member
21 Maggio 2021 , 17:37 17:37

Essendo così ovvia la dinamica, c’è da stupirsi che serva addirittura una risposta, comunque: raggiunto l’obiettivo, il mezzo non serve più.
Nessun sano di mente ha mai considerato le mascherine come l’obiettivo.

Si può solo ragionare a step e per questa fase era l’accettazione del vaccino.
A seguire, l’obiettivo del primo step diventa il mezzo del secondo e via dicendo.
C’è gente che è capace di dire che non ha notato nulla di diverso dall’11/9, non si può pretendere di far notare cosa significhi aver fatto propria la via del vaccino nel caso in cui non notassero differenze.

Ma qual’è l’obiettivo finale?
Indipendentemente dalle ipotesi trascendentali, sul piano pratico possiamo supporre sia la gestione facilitata, quindi mondo assoggettato ad una sola linea guida e distruzione di ogni forma identitaria o divergente.

La strada è ancora lunga, mancano gli step: moneta digitale, reddito universale, problema proprietà privata, religioni, gender ecc…
Se poi continueranno con lo stesso passo o ci sarà un colpo di scena in cui compariranno capri espiatori e salvatori, farà poca differenza.
Quale sia il passo, quelli che sono stati “presi” con il primo step sorvoleranno e seguiranno ligi il prossimo direttore d’orchestra.

Last edited 26 giorni fa by R66
GioCo
Active Member
21 Maggio 2021 , 19:00 19:00

Eccolo. L’anno scorso avevo pronosticato esattamente questo: ai vaccinati sarabbero state date date concessioni per distinguerli dai non vaccinati e ipotizzavo appunto le mascherine perché era la cosa più sensata e logica. L’alternativa era la stella di david (o altre robe similari) appuntata sul petto ma non poteva essere giustificata. Così ora, come ho predetto, si potrà distinguere i non vaccinati a colpo d’occhio e la segregazione su base biologica è servita. Questo è il motivo per cui ripeto da mesi che assisteremo a una campagna sempre più veemente verso chi non si vaccina e si arriverà a colpevolizzare la categoria di chi non vuole prestare il suo corpo per un esperimento sociale di massa biologico mengheliano per la sua irresponsabile condotta contraria all’etica vaccinista (che fa rima con naz….).

L’obbiettivo è portare tutti (allineati e no) a considerare le libertà una concessione, come in Cina o in Arabia Saudita ed è ormai chiarissimo.

gnorans
Active Member
21 Maggio 2021 , 19:06 19:06

Negli USA parecchi Stati hanno seguito l’esempio della Florida. Adesso in 22 Stati non c’è obbligo di mascherina e distanziamento:
https://www.maurizioblondet.it/22-stati-americani-sono-territorio-liberato/
Sembrerebbe quindi che il CDC metta le mani avanti prima di essere sfanc scavalcato dalla totalità della nazione.

R66
Active Member
Reply to  gnorans
21 Maggio 2021 , 19:18 19:18

Negli USA sono state somministrate 279 milioni di dosi su 328 milioni di abitanti, noi siamo a 29 milioni su 60.
Non si può mica prenderli ad esempio.
Sarebbe come vedere un progresso di libertà togliere le manette per entrare in cella. 🙂

Nell’articolo, Blondet si arrampica sugli specchi dicendo chi ha tolto prima questo o quello, poco importano le tempistiche, la realtà ci dice che l’America è uno tra i paesi più vaccinati.
Missione compiuta quindi.

Last edited 25 giorni fa by R66
emilyever
Trusted Member
Reply to  gnorans
21 Maggio 2021 , 21:59 21:59

,,, e se fosse solo una vacanza che concedono agli americani? per poi, con una nuova eventuale ondata di non so che cosa in autunno, colpevolizzare i non vaccinati “che non avrebbero anche loro dovuto togliersi la mascherina” e rilanciare la terza dose di vaccini per proteggere le povere vittime?

Primadellesabbie
Active Member
21 Maggio 2021 , 20:56 20:56

Credo sia utile rivolgere l’attenzione ai Paesi che decidessero di emanare disposizioni per curare correttamente l’influenza al suo insorgere.

Last edited 25 giorni fa by Primadellesabbie
emilyever
Trusted Member
Reply to  Primadellesabbie
21 Maggio 2021 , 22:10 22:10

Boris Johnson ha riunito una task force di medici e scienziati perchè preparino uno schema terapeutico per curare a casa gli eventuali malati di covid in autunno. Se all’inizio letta questa notizia qualche settimana avevo sperato che si introducessero le molecole che sappiamo e di cui parla Mazzucco nel suo video, scopro ora che si stanno considerando nuovi antivirali che sono ancora in vitro, come risulta dal link qui sotto. Torna anche il remdesivir, di cui ormai si è provata non solo l’inefficacia ma anche sia mutageno e che provochi varianti. E’ un anno che il povero Raoult si batte invano contro questa follia, dice lui, che per un cosiddetto nuovo morbo ci voglia un nuovo farmaco, e naturalmente carissimo, quando ci sono prima le vecchie molecole già sperimentate da provare. Che tristezza.
Si prenda esempio invece dal Senegal e altri paesi africani
https://www.facebook.com/ItalianiALondraUniti/posts/2820805988185448

Last edited 25 giorni fa by emilyever
Primadellesabbie
Active Member
Reply to  emilyever
21 Maggio 2021 , 22:21 22:21

Grazie Emil, a proposito di Paesi Africani era un poco che non leggevo nulla di Salmaso su CdC, ho cercato ed ecco una sua intervista di ieri a visione tv (Vox Italia) in cui, riferendosi a chi ha organizzato questo pandemonio, prevede che “rimarranno schiacciati dall’enormità di quello che hanno fatto”:
https://www.youtube.com/watch?v=WG66zJ56LqY

Last edited 25 giorni fa by Primadellesabbie
danone
Noble Member
Reply to  Primadellesabbie
22 Maggio 2021 , 0:48 0:48

Sarebbe una vera e propria dichiarazione di guerra al complesso industriale-militare pandemico.
Ci vuole fegato a dichiarare aperta la stagione influenzale 2022.

nicolass
Trusted Member
21 Maggio 2021 , 21:59 21:59

riguardo al fatto che la museruola sembra ormai diventata démodé mi sovvengono due considerazioni…. la prima è che essendo i vaccinati potenzialmente dispensatori di virus a pieni polmoni vengano esonerati dall’obbligo della museruola per poter essere liberi di infettare il prossimo loro specie non vaccinato…. la seconda è che l’essere esonerati dalla mascherina serva ad avvalorare l’illusione nelle persone ancora non vaccinate che solo attraverso il “non vaccino” si riacquisterà una parvenza di normalità.

Last edited 25 giorni fa by nicolass
Pfefferminz
Noble Member
22 Maggio 2021 , 1:28 1:28

https://t.me/AllesAusserMainstream/4704

Il video mostra un incontro alla Casa Bianca: tutti conversano senza mascherina e senza osservare il distanziamento sociale.

Secondo me, Fauci ha dovuto fare marcia indietro, dopo che la mascherina non era più obbligatoria in 22 stati federali. Dovrebbe essere di dominio pubblico che i vaccinati possono contagiarsi e trasmettere il virus, invece non se ne parla, strano.

XaMAS
Member
22 Maggio 2021 , 11:42 11:42

è dalla scora estate che non metto più la mascherina
e ben mi guardo dal vaccinarmi

e quella che utilizzo quando entro in qualche locale chiuso dove bisogna per forza metterla è una di quelle lavabili, la uso tipo un mese e non è mai successo nulla nonostante si dovrebbe lavare molto più spesso di 30 giorni, a dimostrazione che non serve ad un ca**o
ma del resto pure le chiurgiche le usavo tipo una settimana, altro che cambiarla ogni giorno…

Divoll
Active Member
22 Maggio 2021 , 18:28 18:28

In realta’, le mascherine sono state abolite soltanto in alcuni stati, a cominciare dalla Florida e dal Texas. I quali dimostrano di non stare peggio di quegli stati (come la California) dove vige ancora l’obbligo della pezza in faccia.

Divoll
Active Member
22 Maggio 2021 , 18:32 18:32

Chiedo scusa per l’OT, ma vorrei chiedere agli altri utenti se anche loro trovano difficile dare i like. Io devo premere sull’apposito tondino almeno tre o quattro volte, prima che compaia il voto.

15
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x