Accertato legame tra decesso e vaccino AstraZeneca per uomo 41enne

L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha precedentemente confermato che il vaccino AstraZeneca contro il coronavirus può provocare, anche se molto raramente, una sindrome da coagulazione del sangue molto pericolosa.

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Un uomo sano è morto per una grave emorragia cerebrale, poco meno di due settimane dopo che gli era stato somministrato il vaccino anti-Covid di AstraZeneca a Plymouth, in Inghilterra, emerge dalle conclusioni di un’inchiesta.

Il 41enne Adam Bounds aveva iniziato a lamentarsi di malessere e brividi dopo essere tornato da una grigliata di un amico. Il giorno dopo, le sue condizioni di salute hanno continuato a peggiorare. Ad un certo punto, suo padre ha chiamato un’ambulanza. In ospedale gli è stata diagnosticata un’emorragia acuta del lobo frontale destro, che ha causato la compressione del tronco cerebrale.

Secondo Wayne Thomas, consulente ematologo presso il Derriford Hospital, la diagnosi di Bounds era “trombocitopenia trombotica indotta da vaccino“, una patologia “molto rara”, con solo 260 casi nel Regno Unito.

Sappiamo dagli studi che è molto raro, ci sono stati solo circa 260 casi descritti nel Regno Unito e sappiamo che quando si presenta un’emorragia nel paziente, la mortalità è di circa il 70-75%”, ha detto Wayne Thomas al medico legale di Plymouth.

È morto dopo un intervento chirurgico il 31 maggio al Derriford Hospital.

In precedenza, in Croazia era stato riconosciuto ufficialmente il nesso tra il decesso e la vaccinazione con AstraZeneca di un uomo.

Fonte articolo: https://it.sputniknews.com/20211209/accertato-legame-tra-decesso-e-vaccino-astrazeneca-per-uomo-41enne-14119004.html

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix