38enne morto la procura ha disposto l’autopsia

MASSA E COZZILE. È stata predisposta dalle autorità competenti l’autopsia sulla salma di Gabriele Baldari, 38 anni, fiorentino doc, ma residente ufficialmente nel comune di Massa e Cozzile, a Margine Coperta. Si vuole infatti capire esattamente le cause del fatale malore improvviso (forse addirittura un boccone che ha ostruito le vie respiratorie) accusato nella tarda mattinata di venerdì scorso, durante una pausa lavorativa all’interno della sua agenzia immobiliare nel capoluogo fiorentino.

Inutili i soccorsi dei colleghi e del personale medico dell’ambulanza, giunta prontamente sul posto. Baldari è spirato prima di arrivare all’ospedale di Careggi. La morte non sembra da attribuire comunque strettamente al Covid come comunicato inizialmente da Asl e Regione, anche se al tampone Baldari è risultato positivo a bassissima carica. «A gennaio aveva brillantemente superato l’attacco del virus – conferma la collega Laura – e quindi si era sottoposto in seguito all’inoculazione di una dose di vaccino come prevede il protocollo sanitario. Sembrava godere di buona salute e aveva una gran voglia di vivere».

In Valdinievole non era molto conosciuto visto che vi si era trasferito anagraficamente da poco, ma la sua prematura scomparsa ha destato sorpresa e sconforto fra gli agenti immobiliari al di qua del Serravalle coi quali l’imprenditore fiorentino aveva sovente intrecciato rapporti professionali. Molto attivo sui social, che usava soprattutto per scopi lavorativi, viene ricordato come una persona allegra e gioviale che sapeva stare fra la gente. La famiglia, gioco forza, dovrà aspettare per definire la data delle esequie dello sfortunato congiunto.

Fonte articolo: https://iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/2021/08/11/news/38enne-morto-la-procura-ha-disposto-l-autopsia-1.40591940

 

Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x