Un vero Comico per l’Umanità, un Grillo per l’austerità [VIDEO MONOLOGO]

Monologo video “15 Ottobre 1940: Il grande dittatore di Charlie Chaplin

 

Introduzione

Di Daniele Viciani

Le vere opere d’arte sono immortali e proprio adesso, “Il Grande Dittatore” di Charlie Chaplin, ha qualche motivo in più per essere ancora attuale.

Viviamo un periodo storico in cui tutti gli esseri umani, di qualsiasi estrazione sociale, in qualsiasi momento della quotidianità e della vita, vogliono “esserci”.

È un “esserci” virtuale che sta trasformando e stravolgendo la realtà e la socialità, digitalizzandola, connettendo anime distanziate.

Il mondo è ormai internet, ciò che prima sembrava libertà.

Mentre sto scrivendo, mi arrivano sul cellulare post, twitt, notizie a ripetizione: non si è mai vista tanta unità e convergenza, tanto coinvolgimento tra le forze politiche dal dopoguerra ad oggi.

Addirittura un movimento che sembrava nato dalla strada, un qualcosa che avrebbe dovuto “fare la rivoluzione”, guidato da un comico spaccatutto al grido di “Vaffanculo” verso ogni ingiustizia, e che avrebbe dovuto contribuire a rovesciare l’assetto politico, economico e istituzionale della nazione, oggi converge – ancora una volta come gli altri –  sul nome di un ex banchiere per dare un governo al Paese, un’ammucchiata di quasi tutti. La giustificazione? Aiutare il popolo, ovviamente.

In antitesi, il più grande dittatore del mondo, Adolf Hitler (alias Charlie Chaplin) dichiara di non voler essere Imperatore nè di voler governare, ma allo stesso tempo, vorrebbe aiutare tutti.

Eccola qui, “la grande contrapposizione”: il dittatore più famoso, quello del movimento nazionalsocialista, l’impostore Charlot, dice di non voler governare ma di aspirare ad aiutare il prossimo; mentre, il comico di oggi, quello del movimento rivoluzionario, vuole invece governare con l’ex banchiere, appositamente per aiutare il prossimo.

Questo è solo l’inizio del monologo: “nella terra ci sarebbe posto per tutti, dove la macchina dell’abbondanza ha creato povertà, dove la scienza ci ha trasformato in cinici, un mondo dove uomini donne e bambini sono vittime di un sistema che impone agli uomini di torturare e imprigionare gente innocente”.

Non possiamo restare più indifferenti. Ho sostituito la parola “soldati” con la parola “uomini”, il resto è rimasto intatto. ”Uomini non difendete la schiavitù, ma la libertà”.

Il monologo invita alla massima riflessione, soprattutto oggi, mentre viviamo il dramma della pandemia e di ciò che essa porta con sé, non soltanto in termini di salute, ma soprattutto per ciò che la gestione politica dell’emergenza sta causando alla nostra società e alla nostra vita.

Un comico che non fa più ridere, vuol davvero governare contro gli interessi del suo stesso popolo? Cerchiamo piuttosto di ricordare ed ascoltare nuovamente le parole di chi realizzò una vera opera d’arte, quindi immortale, e riappropriamoci anche di quella comicità senza tempo che parla di giustizia, per tutti gli uomini di questa Terra.

Buona visione e buon ascolto.

Monologo video “15 Ottobre 1940: Il grande dittatore di Charlie Chaplin

 

Daniele Viciani

Attore, regista e musicista. Da attivista 5 Stelle ha dedicato alcuni anni della sua vita al volontariato, all’azione politica e alla partecipazione, gestendo le attività artistiche nella zona di Firenze e portando in giro per l’Italia la rappresentazione dello spettacolo “Il Principe e la moneta”. Ha contribuito all’organizzazione delle varie manifestazioni ed iniziative per il NO al referendum costituzionale riforma Renzi/Boschi, ideando e producendo video esplicativi.  È Attualmente iscritto alla piattaforma Rousseau. Autore e produttore del cd “I Sette io”, presente sulle piattaforme musicali in rete. Ha prestato la voce per la versione italiana del documentario indipendente “Laboratorio Grecia” prodotto e realizzato dal Collettivo Vox Populi (2019).

Pubblicato da Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org

 

53 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
VincenzoS1955
VincenzoS1955
21 Febbraio 2021 6:28

Quella che stiamo vivendo è una dittatura peggiore di quella che nel “Grande Dittatore” si voleva “dissacrare”. E comunque è retaggio del nazismo. È la dittatura della finanza, del capitalismo, del liberismo… Che nasce dall’insostenibilità, dalle contraddizioni evidenti di un criminale sistema socio-economico. Non ci sono più scuse sulle quali appigliarsi: il comunismo è fallito. O no?

wahrheit
wahrheit
Risposta al commento di  VincenzoS1955
21 Febbraio 2021 8:04


il comunismo è fallito

Mario Poillucci
Mario Poillucci
Risposta al commento di  wahrheit
21 Febbraio 2021 8:14

Il Vero Comunismo non è quasi mai esistito ma solo una pletora di finti comunisti indegni e malsani!!! Solo e salvo rarissime eccezioni!!!

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Mario Poillucci
21 Febbraio 2021 8:33

Intanto dobbiamo fare i conti con il vero male: il liberal-capitalismo.

ITALIA ENSEÑA
ITALIA ENSEÑA
Risposta al commento di  Mario Poillucci
21 Febbraio 2021 14:42

Anche il vero liberismo si e’ visto poco.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  wahrheit
21 Febbraio 2021 8:32

Allora non ci dobbiamo lamentare di quello che sta succedendo. O si?

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  VincenzoS1955
21 Febbraio 2021 10:17

Il vero comunismo è quello che si sta attuando oggi! Basta leggere le linee guida del Great Reset. L’uguaglianza nella miseria di tutta l’umanità, abolizione della proprietà privata, globalizzazione con annessa cancellazione dei popoli per un pot-pourri di gente senza identità (il nuovo proletariato ma senza lavoro), ecc… quante fette ti devono far mangiare prima che tu capisca che è polenta?

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Haytham
21 Febbraio 2021 11:12

Sembra che anche la destra faccia parte del governo Draghi, la Grande Ammucchiata… Ah! E’ la falsa destra😁.

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  VincenzoS1955
21 Febbraio 2021 12:29

Prendo atto che sei solo un provocatore. Scemo io a risponderti.

alessandroparenti
alessandroparenti
Risposta al commento di  Haytham
22 Febbraio 2021 16:18

Dovresti poter chiedere a Marx se il vero comunismo è quello che ci stanno prospettando con i cambiamenti a cui mirano i potenti. E non sono sicuro che sarebbe d’accordo.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Haytham
21 Febbraio 2021 14:01

Penso che sia bene dare delle definizioni più appropriate.
Quello che è delineato nel Great Reset è un nuovo feudalesimo, mentre il comunismo prevede l’abolizione della proprietà privata dei mezzi di produzione, non della proprietà privata tout court.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
21 Febbraio 2021 14:16

Spiegarglielo tu a questi comunistacci.
Piuttosto volevo chiederti se e per quanto tempo i “vaccinati” ci infettano.
Qua in famiglia ci sono defezioni e voglio metterli alla porta.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  lady Dodi
21 Febbraio 2021 14:39

Qui di seguito un copia-incolla di un articolo apparso su msn/com, con traduzione automatica. Al 90% i “vaccinati” non trasmetterebbero il virus ad altri. “Secondo quanto riferito, il principio attivo Biontech può prevenire la trasmissione del coronavirus di quasi il 90%. Il vaccino Covid di Biontech e Pfizer sembra impedire che quasi il 90% del virus venga trasmesso ad altri. Questo emerge da uno studio osservazionale ancora inedito delle aziende e del ministero della Salute israeliano, riportato domenica da “Bild” e “Spiegel”. Finora non era chiaro se una vaccinazione Covid avrebbe protetto solo i vaccinati stessi o anche le persone con le quali vengono in contatto. In Israele, il vaccino Biontech è stato segnalato per essere efficace all’89,4% nel prevenire la sua diffusione. Il numero di infezioni ha mostrato un calo in fasce sempre più grandi della popolazione, ha scritto “Spiegel”. Lo studio si basa sui dati di oltre 1,7 milioni di persone vaccinate e deve ancora essere pubblicato: come un cosiddetto prestampa più veloce e su una rivista specializzata. Quasi la metà dei nove milioni di israeliani ha già ricevuto una prima dose di vaccino. Il paese è il leader mondiale nella vaccinazione ed è particolarmente adatto per le… Leggi tutto »

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 0:26

Spero sia così, però Raoult, nella sua ultima intervista, ha detto che stava aspettando i dati di Israele, ma non quelli attuali, che sono politici, ripresi dai giornalisti, ma quelli veri, e ha ribadito che se proprio dovesse farsi vaccinare, sceglierebbe solo il vaccino cinese, che è tradizionale, con tutto il virus ma inattivato. La giornalista ribatte che il vaccino cinese ha solo il 64% di immunità, e lui risponde che è questa la percentuale giusta, come quella per l’influenza. E ridendo dice che forse lei non conosce i veri dati della Pfizer, che sono molto più bassi di quelli ufficiali.Il link è in francese
https://www.youtube.com/watch?v=_VpO-9JWqKQ

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  emilyever
22 Febbraio 2021 2:14

Sono d’accordo sul fatto che i dati riportati sui giornali in Israele siano politici. Anche i dati reali dei decessi avvenuti in seguito al vaccino non vengono rivelati, come risulta da un’intervista di Byoblu a Dea. D’accordo anche sul tasso di immunità dei vaccini tradizionali. C’è qualcosa che non quadra nelle comunicazioni ufficiali della Biontech, basti pensare al fatto che nelle sperimentazioni si è semplicemente tenuto conto delle persone che dopo un certo periodo di tempo si sono ammalate: il tasso di immunità del 90% è relativo, NON assoluto, ma viene spacciato come “assoluto”, come spiega il dott. Wodarg nella quarantesima seduta del Corona-Ausschuss.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 3:35

Ringrazio te ed Emilyever per la risposta e constato che ancora non abbiamo certezze in merito e cioè se i “vaccinati” sono infettivi o meno. Dati politici e dati reali….ecc.
Dico ad entrambe che ci aggiorneremo in merito e resto in attesa essendo la cosa di estrema importanza per noi tutti qui.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Febbraio 2021 4:51

Sai qual è il mio sospetto? Che si voglia far passare come risultato delle vaccinazioni quello che erano le condizioni normali.
Mi spiego. Gli scienziati critici hanno sempre sostenuto che il 90% dei contagiati avrebbe sviluppato sintomi lievi o nessun sintomo e che gli asintomatici non trasmettono il virus, se non in casi rarissimi.
Ora si dice che il vaccino protegge al 90% da una malattia Covid grave e che i vaccinati non trasmettono il virus, nella stragrande maggioranza dei casi.
Trovare le differenze.
L’incognita preoccupante è che i vaccinati sono individui con modificazioni OGM e non si sa quale diavoleria trasmettono (eventualmente). Qualcosa di più pericoloso del virus?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 6:31

Appena saputo che in Inghilterra quarantena per chi è stato vaccinato.
Se, come dici tu il virus sta sparendo e vogliono solo “salvare la faccia”, ci metterei la firma. Stiamo a vedere.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Febbraio 2021 10:37

Non ho voluto dire che “vogliono solo salvare la faccia”, perché di questo a loro non importa niente.
Semplicemente, loro mascherano quelle che erano le condizioni iniziali e contrabbandano queste per risultati (successi) della vaccinazione.

Comunque hai ragione, bisogna prestare molta attenzione agli ulteriori sviluppi.

ndr60
ndr60
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 12:28

Il Centro Nazionale Sangue aprirà un’indagine sierologica per verificare il livello degli anticorpi anti-sars cov2 tra i donatori italiani.
Pare infatti che, nei pool di plasmi inviati al’industria (per purificare albumina, fattori della coagulazione, ecc.), abbiano trovato un livello molto alto di questi anticorpi. Si badi che questi pool sono formati da migliaia di donazioni, ciò significa che migliaia di donatori (che, per definizione, al momento della donazione sono presunti sani) avevano inconsapevolmente contattato il virus, giorni o settimane prima, e avevano sviluppato gli anticorpi in assenza non solo di malattia, ma anche di sintomi più o meno gravi.
Ciò significa che l’attuale campagna di vaccinazione a tappeto di tutti i soggetti (da 18 anni in su, o bambini compresi?) è inutile e potenzialmente criminale, visto che vengono usati vaccini non testati in modo adeguato, soprattutto per gli effetti collaterali a lungo termine.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  ndr60
22 Febbraio 2021 13:00

Molto interessante, grazie.
Dovrebbe essere possibile poter evitare la vaccinazione, se si è in grado di dimostrare di avere già gli anticorpi nel sangue o, in alternativa, di avere linfociti in grado di sconfiggere il virus (esame del sangue più complesso e costoso, ma pur sempre possibile). Questo nel caso in cui si verificasse anche da noi un clima “israeliano”, fatto di pressioni e minacce.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 3:35

Ringrazio te ed Emilyever per la risposta e constato che ancora non abbiamo certezze in merito e cioè se i “vaccinati” sono infettivi o meno. Dati politici e dati reali….ecc.
Dico ad entrambe che ci aggiorneremo in merito e resto in attesa essendo la cosa di estrema importanza per noi tutti qui.

ITALIA ENSEÑA
ITALIA ENSEÑA
Risposta al commento di  Pfefferminz
21 Febbraio 2021 14:43

Ah quindi come in Italia

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  VincenzoS1955
21 Febbraio 2021 12:49

No.
Il Nazional-Socialismo era esattamente CONTRO la “dittatura della finanza, del capitalismo, del liberismo”.
Che piaccia o no.
Contro gli stessi che hanno organizzato la Truffa. Esattamente gli “stessi”…
Hanno combattuto e hanno perso.
E i risultati sono questi.

CptHook
CptHook
Risposta al commento di  Cangrande65
21 Febbraio 2021 12:57

Basta pensare a come Hitler e Schacht hanno tenuto la finanza mondiale fuori dalla ripresa economica della Germania ante-guerra.

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  CptHook
21 Febbraio 2021 13:01

Corretto, ma non diamo troppa importanza a Schacht, un mero esecutore. L’ideologia fece la differenza.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  CptHook
21 Febbraio 2021 14:08

Con il 50% dei MEFO hanno finanziato il riarmo, cosa che non potevano fare alla luce del sole, per cui ci si potrebbe anche chiedere se non sia stato un laissez faire voluto, se, come sostengono storiografi contemporanei, la Germania doveva diventare la pedina da scagliare contro la Russia.

maxjuve
maxjuve
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 4:22

Esattamente, hai colto nel segno ma vallo a spiegare ai nostalgici del 3° reich.

maxjuve
maxjuve
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 4:22

Esattamente, hai colto nel segno ma vallo a spiegare ai nostalgici del 3° reich.

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  Cangrande65
21 Febbraio 2021 13:09

Che piaccia o no, la verità tale è, tale rimane. Dinanzi a quelle conquiste pratiche storicamente conclamate (sebbene taciute), si preferisce invece favoleggiare di (presunte) ideologie che avrebbero dovuto, forse sì, forse no, forse applicate così o colà, dare dei risultati. E infatti stiamo messi bene!

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Cangrande65
21 Febbraio 2021 14:10

Era solo un capitalismo concorrente, il nazional-socialismo…

segretius
segretius
Risposta al commento di  Cangrande65
21 Febbraio 2021 16:12

Scusa ma hai capito il significato di questo articolo? A parole anche Soros e Bill Gates sono filantropi. Alla stregua di un Hitler che tu continui a pensare benefattore dell’umanità.

maxjuve
maxjuve
Risposta al commento di  segretius
22 Febbraio 2021 4:23

Talmente benefattore che alla fine è responsabile del più grande macello di morte e distruzione del 20° secolo.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Cangrande65
22 Febbraio 2021 5:09

Siamo sicuri che il Nazionalsocialismo fosse “contro la dittatura della finanza, del capitalismo e del liberismo? Guardiamo i fatti. Sono stati creati i famosi MEFO che praticamente consentivano investimenti senza debito, finanziando le infrastrutture e creando posti di lavoro, senza che i governanti dovessero indebitarsi presso la finanza internazionale. Fin qui tutto sembra deporre a favore della tua tesi. A partire dal 1935 e ancor più dal 1936, i MEFO servirono in parte per finanziare il riarmo. Recentemente alcuni storici hanno ipotizzato che manovratori internazionali vedessero di buon occhio una guerra fra Germania e Russia, perché non c’è niente, ancor oggi, che spaventi di più di un avvicinamento fra le due potenze, le une con il loro know how tecnologico, le altre con le loro materie prime. Per spingere la Germania in una guerra contro la Russia, servivano armi. La sovranità monetaria del Terzo Reich forse è servita a questo, a consentire la guerra che i manovratori dietro le quinte volevano. Da tener presente inoltre che l’economia del Terzo Reich era sostanzialmente capitalista, i mezzi di produzione erano in mani private, anzi vi furono privatizzazioni come mai prima di allora, anche se il Partito Nazionalsocialista dettava le regole. I lavoratori… Leggi tutto »

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Cangrande65
22 Febbraio 2021 5:09

Siamo sicuri che il Nazionalsocialismo fosse “contro la dittatura della finanza, del capitalismo e del liberismo? Guardiamo i fatti. Sono stati creati i famosi MEFO che praticamente consentivano investimenti senza debito, finanziando le infrastrutture e creando posti di lavoro, senza che i governanti dovessero indebitarsi presso la finanza internazionale. Fin qui tutto sembra deporre a favore della tua tesi. A partire dal 1935 e ancor più dal 1936, i MEFO servirono in parte per finanziare il riarmo. Recentemente alcuni storici hanno ipotizzato che manovratori internazionali vedessero di buon occhio una guerra fra Germania e Russia, perché non c’è niente, ancor oggi, che spaventi di più di un avvicinamento fra le due potenze, le une con il loro know how tecnologico, le altre con le loro materie prime. Per spingere la Germania in una guerra contro la Russia, servivano armi. La sovranità monetaria del Terzo Reich forse è servita a questo, a consentire la guerra che i manovratori dietro le quinte volevano. Da tener presente inoltre che l’economia del Terzo Reich era sostanzialmente capitalista, i mezzi di produzione erano in mani private, anzi vi furono privatizzazioni come mai prima di allora, anche se il Partito Nazionalsocialista dettava le regole. I lavoratori… Leggi tutto »

danone
danone
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 10:50

Nessuno mi farà mai credere che il tessuto economico produttivo di una nazione, indispensabile al mantenimento in vita della popolazione della nazione stessa, e essenziale per garantire il futuro alle nuove generazioni, sia convertibile, come un vestito double face, che si gira dall’altra parte ed è bello che pronto, ad una produzione di guerra tout court.
Certo, in tempi di guerra ci si organizza in funzione della situazione emergenziale, ma non esiste che un intero sistema produttivo sia convertibile alla guerra o alla pace, è la narrazione favolistica che promuove queste balle. Diciamo, come è vero, che l’uso dei mefo, al di là forse delle stesse intenzioni di chi li introdusse, rappresentarono non solo l’arma della prosperità tedesca, ma anche un sistema di moneta alternativo, insostenibile per l’usura internazinonale e per i suoi obiettivi di egemonia mondiale.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  danone
22 Febbraio 2021 11:32

“Nessuno mi farà mai credere che il tessuto economico… sia convertibile come un vestito double face…ad una produzione di guerra tout court.”

Infatti ho accennato al fatto che il riarmo avvenne gradualmente a partire dal 1935. Tutti gli Stati hanno un esercito preposto alla difesa. Perché il Terzo Reich non avrebbe dovuto fare quello che tutti gli Stati fanno? Si può discutere sul fatto se il Terzo Reich avesse in programma di iniziare una guerra e quando, ma i dati sul riarmo ci sono.

danone
danone
Risposta al commento di  Pfefferminz
22 Febbraio 2021 11:50

I dati sul riarmo se li colleghi ad una narrazione che dice che stai organizzando, o stai preparandoti ad una guerra, sono già strumentali a chi crea e ci guadagna sulla narrazione stessa, guerra o non guerra. Se non li colleghi alla guerra, può passare benissimo, come hai detto tu, come un normale riordino e aggiornamento degli arsenali a difesa della nazione. Noi non lo possiamo sapere davvero, a meno che non fai una ricerca molto approfondita. Quello che voglio intendere è che, siccome noi non possiamo essere testimoni diretti di quei tempi, non possiamo fare la tara della propaganda, sul netto di ciò che è successo veramente. Però siamo testimoni dei nostri tempi e possiamo renderci conto sulla narrazione odierna, delle tecniche di propaganda e del grado di falsità che implementano nelle narrazioni di oggi. Essendo consapevoli di questo, possiamo rivisitare le narrazioni passate e, sapendo che ci arrivano dalle stesse fonti da cui ci arrivano le narrazioni di oggi, in parte possiamo renderci conto di quanto è falso ciò che ci raccontano sul passato. Praticamente tutto.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  danone
22 Febbraio 2021 12:07

Sono d’accordo su tutto il tuo ragionamento. Bisogna sempre partire dai fatti, dai dati, senza paraocchi. Infatti secondo storici revisionisti, nel 1939 Hitler non era attrezzato a sufficienza per scatenare una guerra.
Sulla base del trattato di Versailles, la Repubblica di Weimar doveva sottostare a regole precise circa gli armamenti, quindi le forze armate erano ridotte, quando Hitler salì al potere. Comprensibile che lui volesse potenziarle, inizialmente. Dei piani di riarmo veri e propri sono noti a partire dal 1935.

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  Pfefferminz
23 Febbraio 2021 13:39

Leggi “Le atrocità polacche” contro i tedeschi residenti in Polonia. L’Inghilterra ha incendiato il continente europeo contro la Germania, come ha sempre fatto nella storia con tutti gli imperi mitteleuropei che ne potessero contrastare l’egemonia. Ha creato pretesti affinché Hitler fosse costretto ad intervenire militarmente, soprattutto per questioni umanitarie. Dopo la Polonia, ci fu la volta della Norvegia, poi l’Olanda e il Belgio: si chiama guerra per procura, oggi come allora. A seguito dell’entrata della Jugoslavia nel Patto Tripartito, neanche due giorni dopo il colpo di stato militare stracciò gli accordi maturati in delicati anni di diplomazia (non facile dopo quanto successo nel primo conflitto), golpe notoriamente finanziato da Churchill e marmaglia: un bel capolavoro da parte di questi meravigliosi pacifisti, eh? Infine l’URSS, con le sue continue provocazioni sui confini orientali, nonostante il patto di non-aggressione. Quindi CHI è che voleva la guerra? I soliti noti che da essa hanno sempre da guadagnarci e nulla da perdere, o chi ha a cuore le sorti del proprio popolo? In realtà non solo, aveva a cuore tutti i popoli europei: le continue richieste di pace della Germania furono sempre schernite e viste come dimostrazione di debolezza da parte dei guerrafondai internazionali!… Leggi tutto »

maxjuve
maxjuve
Risposta al commento di  Cangrande65
22 Febbraio 2021 4:21

Era talmente contro la finanza che fu ampiamente finanziato dalla stessa nella sua ascesa al potere.

danone
danone
21 Febbraio 2021 12:21

Chaplin è stato un gigante come comico e regista, un grande artista e un grande uomo. Ebbe una vita lunga e di successo, ma non perse il senno e fu perseguito dal potere. Amato da tutti, porta il buon umore e il sorriso ancora dopo anni che se n’è andato. Oggi è nobile polvere di stella.
Grillo è solo un pagliaccio, discreto intrattenitore e imbonitore di gran livello. Invecchiando male, dal buffone che è sempre stato, oggi è diventato una marionetta, pinocchio-burattino nelle mani di mangiafuoco trans-umanisti e bio-illusionisti green, della peggior specie, perchè camaleontici nelle loro perfide intenzioni.
Oggi è solo polvere di stalla.

Teopratico
Teopratico
Risposta al commento di  danone
21 Febbraio 2021 18:44

Bisogna aggiungere che visse la povertà più grama, la madre fu internata per problemi psichici dovuti alla denutrizione, il padre da sempre assente, crebbe precocemente tra la strada e gli orfanotrofi, cominciò a guadagnare appena adolescente grazie al suo talento, l’unica eredità che ricevette dai genitori, entrambi attori.

alessandroparenti
alessandroparenti
Risposta al commento di  danone
22 Febbraio 2021 16:28

E quando sbeffeggiava Hitler aveva un tranquillizzante oceano di mezzo.

Giovanni Castelli
Giovanni Castelli
21 Febbraio 2021 15:22

Link a video su YouTube del ‘discorso all’umanità’ tratto dal celeberrimo film di Charlie Chaplin

https://youtu.be/q7NGi2RQAjE

Grande anche il doppiatore italiano, Gianfranco Bellini.

Roberto Giuffrè
Roberto Giuffrè
21 Febbraio 2021 17:07

Non ci posso credere come un comico si sia fatto beffa in questo modo degli italiani.

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  Roberto Giuffrè
21 Febbraio 2021 19:59

Eppure…chi meglio dei comici sanno prendere per il culo la gente?

maxjuve
maxjuve
Risposta al commento di  Roberto Giuffrè
22 Febbraio 2021 4:25

Prima di lui ci riuscì anche un ex cantante sulle navi da crociere l’origine della cui fortuna è abbastanza nebulosa per essere teneri.

Fabrizio Decurti
Fabrizio Decurti
22 Febbraio 2021 11:27

scusate..,la foto di Grillo è tratta da un intervista di metà Dicembre 2019 (si esatto metà Dicembre 2019!!).In quell’occasione Grillo diceva ai giornalisti che avevano i virus sui microfoni e che portava la mascherina perchè dovevano disinfettare la società….(è tutto on line) Come si spiega ??dal momento in cui non si era ancora parlato di pandemia..??

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Fabrizio Decurti
22 Febbraio 2021 11:40

Si spiega con l’ipotesi che Grillo fosse già a conoscenza della futura “pandemia” e che la sua fosse una forma di comunicazione a gruppi di potere, un modo per dire loro che lui “sapeva”, che in un modo o nell’altro lui era del “giro”.
Parlo di una ipotesi complottista, ovviamente, senza nessun straccio di prova.
L’ “Event 201”, in cui si fece una simulazione di una epidemia di coronavirus, è dell’ottobre 2019.

Fabrizio Decurti
Fabrizio Decurti
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Marzo 2021 7:33

top l’ho letto come un avvertimento a tutti noi. Di fatto credevo che la gente dopo avere visto il video capisse che il covid fosse programmato da tempo …e invece no! la maggioranza delle persone anche di fronte alla realtà dei fatti , la rifiuta! questo è pazzesco secondo me..

alessandroparenti
alessandroparenti
Risposta al commento di  Fabrizio Decurti
22 Febbraio 2021 16:36

Ma come! Non lo sapevi che è stato Grillo a diffondere il virus per poi far cadere il governo e far venir su Draghi a impoverire l’Italia per farla comprare ai Tedeschi per un tozzo di pane così vengono a fare le vacanza in Toscana e al Garda e comandano a casa nostra? Maledetto!

Fabrizio Decurti
Fabrizio Decurti
Risposta al commento di  alessandroparenti
4 Marzo 2021 7:34

cosa c’entra questa risposta, scusa?