Un linguaggio aggregatore per il “Fronte del Dissenso”

Di Raffaele Varvara, ComeDonChisciotte.org

Dopo l’assemblea tenutasi sabato 24 aprile a Roma, le centinaia di associazioni, comitati, movimenti, collettivi che in questi mesi hanno organizzato manifestazioni in tutta Italia, hanno dato ufficialmente vita nella serata di lunedì 10 maggio al “Fronte del Dissenso”, un coordinamento nato per unire e incanalare le energie verso un percorso condiviso di liberazione. Un’ impresa per nulla facile, anche se l’unione viene invocata da più parti ma c’è bisogno di costruire un comune denominatore per tenere salde le varie anime e le varie sensibilità del Fronte.

Le buone intenzioni ci sono, tuttavia manca un linguaggio, un’idea guida, un pensiero che unisca le persone a livello intimo e profondo. Urge trovare un motivo serio, un ideale attorno al quale radunarci per incidere nuovamente nella storia. Per unirci serve trovare una buona colla per ricostruire l’estrema frammentazione creatasi dopo 40 anni di neoliberismo che ci ha sbiciolati tutti nel nostro io egocentrato. Il collante è una parola, un nuovo linguaggio perché il linguaggio è procreatore della nuova realtà. Per questo occorrono chiavi di lettura diverse, perché le chiavi della scienza, della medicina e dell’epidemiologia, dell’immunologia non colgono la complessità del presente. Servono chiavi di lettura storiche, sociali, politiche e culturali poiché ci accingiamo a contestare un intero sistema arrivato ormai alla frutta, e non (solo) le conseguenze dell’epidemia.

Per innalzare il livello della rivendicazione bisogna ricontestualizzare le parole come disaccordo, protesta, contestazione, defezione, insubordinazione, ammutinamento, rivolta, insurrezione, ribellione, sollevazione, rivoluzione. Solo dando una nuova forma a questo linguaggio, le manifestazioni diventeranno un atto politico forte, radicale, allegro, pacifico e non violento, altrimenti ha ragione chi sostiene che le manifestazioni, così come sono condotte oggi, servono a nulla.

Il primo appuntamento per passare al capitolo successivo di questo libro di storia contemporanea che stiamo scrivendo insieme è a Roma dal 18 maggio in poi a Montecitorio. Fate il massimo per convergere nella capitale, nella settimana in cui il DL sarà discusso e convertito in legge.

Ma attenzione, non è una tragedia se l’obbligo verrà convertito in legge. Anzi, dopo questa ennesima violenza perpetrata ai danni del popolo italiano, il nostro anelito di liberazione sarà ancora più forte e servirà per combattere decisi il protrarsi di questa dittatura.

Restate sintonizzati: è solo l’inizio di una primavera e di un’estate rovente.

[email protected] per salire a bordo della divertente giostra della rivoluzione contemporanea!

Di Raffaele Varvara, ComeDonChisciotte.org

5 1 voto
Valuta l'articolo
Sottoscrivi
Notifica di
41 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
R66
Active Member
14 Maggio 2021 , 9:47 9:47

Sono uno dei “guastafeste” che vedono nelle piazze una reazione inutile.
Non lo credo per via del linguaggio usato o mancante, magari fosse quello il problema, ma perché la protesta, che ai miei occhi è implorazione, riguarda il restare all’interno della Matrix.

Se ai promotori della piazza chiedessi l’origine dello stato di cose attuale, non saprebbero che rispondere oltre a qualche frase retorica sui diritti e qualche dito puntato al cattivone di turno.
Non comprendendo neanche lontanamente le dinamiche, invece di rivederne le cause, le rafforzano.

La Regia sta solo attendendo il tempo giusto per far digerire le nuove catene come l’ennesima conquista.
Hasta el aperitivo!

Last edited 30 giorni fa by R66
Pfefferminz
Noble Member
Reply to  R66
14 Maggio 2021 , 11:18 11:18

“guastafeste” e disfattista 🙂

In questo momento storico anche la più piccola manifestazione di dissenso è importante. Anche la frasetta buttata lì al bar, semplicemente per sollevare un dubbio. Se si riesce ad aprire una breccia, crolla tutto il castello di carte.
La posta in gioco sono i diritti umani, anche nel caso che non ve ne sia piena consapevolezza.

R66
Active Member
Reply to  Pfefferminz
14 Maggio 2021 , 12:01 12:01

Parlo sempre, forse anche troppo, è nella mia natura, ma non tratto mai l’argomento in maniera spicciola.

Penso che la piazza sia inutile proprio perché, sapendo scavare a fondo nel prossimo, so cosa c’è dietro a quelli che seguono i flussi.

Sono creature della Regia, ragionano, desiderano e vivono come la Regia ha insegnato loro, qualunque cosa faranno, finché non rivedranno gli imprinting, sarà ad essa funzionale.

Paradossalmente, il miglior auspicio che si possa fare agli allineati è quello di subire le costrizioni ancora a lungo.
Soltanto tempi duri generano uomini forti, non ce lo ricordiamo?
Purtroppo chi tira i fili lo sa e sfrutterà le implorazioni popolari a proprio favore, prima o poi distribuirà le solite caramelle e tutti felici e contenti.
Avanti verso il secondo step senza aver compreso nulla dal primo.

Last edited 30 giorni fa by R66
Simsim
Active Member
Reply to  R66
14 Maggio 2021 , 17:03 17:03

É esattamente quello che é successo con i ristoratori, i quali sono tornati in bottega e hanno perso la spinta che li aveva portati quotidianamente in piazza. Intendiamoci, i segni di dissenso sono importanti anche per me. Ma sono intimamente convinto anche che questa cosa non avrá mai una soluzione politica, a meno di stravolgimenti o di strane dinamiche elettorali. Hanno funzionato in Danimarca, dove peró hanno manifestato per giorni e giorni. Qui abbiamo avuto in tutto due giorni a Roma (tolte le autostrade bloccate e poco altro, che sono poco piú che folklore), finiti entrambi a tarallucci e vino.

R66
Active Member
Reply to  Simsim
14 Maggio 2021 , 17:35 17:35

Ecco, bravo, anche se la tua osservazione meriterebbe un perché ben articolato, mi limito ad un riassunto.
La spinta, camuffata da virtù, riguardava l’unico diritto che conoscono e riconoscono come tale: consumare.
La tendenza del momento è quella di spacciare per alti ideali la propria dipendenza al sistema.

Last edited 30 giorni fa by R66
Pfefferminz
Noble Member
Reply to  R66
14 Maggio 2021 , 17:51 17:51

Ma secondo te il 30% e passa che anni fa votò per i 5 Stelle, erano tutti essenzialmente consumatori dipendenti dal sistema? Quella gente è stata tradita, ma esiste ancora. Tu fai di tutta l’erba un fascio. Ci saranno anche quelli il cui unico obiettivo è il consumo e il raggiungimento di status symbol, ma rappresentano solo una parte della società.

R66
Active Member
Reply to  Pfefferminz
14 Maggio 2021 , 18:15 18:15

Non decido mica io chi è cosa, è lo stesso comportamento a determinare il significato.
L’azione di chiedere all’inventore automaticamente rende il richiedente dipendente dall’invenzione.

Last edited 30 giorni fa by R66
Pfefferminz
Noble Member
Reply to  R66
14 Maggio 2021 , 17:57 17:57

Vedrai che quando dopo i lockdown a causa del virus arriveranno i lockdown per il clima, la gente comincerà a capire. E dei “tempi. duri”, ne farei volentieri a meno.
La gente non è così stupida come la descrivi tu e ci sono molti segnali che indicano che la grande truffa non durerà a lungo.

R66
Active Member
Reply to  Pfefferminz
14 Maggio 2021 , 21:28 21:28

La grande truffa è iniziata molto prima del 2020 e dato che i più ci vogliono ritornare, non credo sia stata compresa.

Comunque non ho detto che la massa è stupida, ho usato la parola dipendente, fosse semplicemente stupida ci sarebbe la speranza per un riscatto, ma essendo dipendente dubito assai.
La sopravvivenza del sistema e Regia annessa rappresenta una loro priorità, il fatto che non riescano a vedere tutta la filiera non cambia il loro operato.

Riguardo allo “svegliarsi” post-vaccino puoi scordartelo nella maniera più assoluta, probabilmente al momento non hai molti riferimenti per via delle fasce coinvolte, tra non molto, dialogando con gli interessati, ti sarà chiaro come la prima puntura equivalga alla perdita definitiva dell’appoggio.
Infine, considerando i “tempi duri” elemento imprescindibile per una sterzata, l’opinione su di essi cambia.

Last edited 30 giorni fa by R66
Pfefferminz
Noble Member
Reply to  R66
14 Maggio 2021 , 23:09 23:09

La Regia, la dipendenza dal sistema, la perdita definitiva dell’appoggio dopo la prima puntura, la Matrix, l’imprinting, sono tutti costrutti teorici, mere interpretazioni che sortiscono l’effetto di deprimere l’impeto della protesta. A che pro?

R66
Active Member
Reply to  Pfefferminz
14 Maggio 2021 , 23:25 23:25

Ai miei occhi sono realtà oggettive, non costrutti teorici.
In ogni caso il pro sta nel tentare di far notare in anticipo l’ennesimo inganno in stile M5S, ne approfitto a mo’ di esempio dato che l’hai precedentemente tirato in ballo.

Prima o poi comparirà il nuovo salvatore e veicolatore di disgrazie, funzionerà ancora.
Molti cadranno inesorabilmente nello stesso meccanismo, purtroppo non c’è verso di togliere dalla testa l’idea del leader aggiusta-tutto, forse ne hanno bisogno, ma confido che alcuni possano evitare di ripetersi.

Sono favorevolissimo ad incontri mirati con gente pensante, ma totalmente contrario ad amalgamarmi a casaccio con chi ha soltanto l’apparenza esterna come punto in comune e a volte neanche quella.

Last edited 30 giorni fa by R66
IlContadino
Noble Member
Reply to  R66
14 Maggio 2021 , 18:17 18:17

Ciao R, rispondo al tuo commento cercando di uscire dal concetto di piazza sì piazza no. L’altro giorno ho assistito all’ennesima scena….non trovo l’aggettivo, o l’avverbio. Falesia, bosco, ruscello, vita bucolica, natura, uccellini, aria pulita…quando vado in quel luogo mi sembra di essere in un quadro. Insomma: famiglia, padre madre due figlioli, seduti nel pratino accanto al ruscello ad osservare chi arrampicava, tutti e quattro con la mascherina. Penso che il manifestare non sia più un atto per dimostrare qualcosa, o pretendere qualcosa, o aggredire, o rivendicare, o rinnegare, o chi più ne ha più ne metta, siamo andati oltre. Se scendo in piazza è per ricordarmi di essere vivo, in mezzo ai miei simili. Ho la sensazione che ci stiamo avvicinando al punto di non ritorno. Le catene, bene o male, le abbiamo tutti, essere incatenati è la condizione che ci stimola a volerle togliere, la spinta alla liberazione. Ognuno si scorna con le proprie, credo sia giusto così. C’è chi brama la confusione dell’aperitivo e chi il silenzio di una montagna innevata, ad ognuno il suo, secondo coscienza e a seconda della strada percorsa. Il guaio grosso avviene se chiudono la strada, mi capisci? Immaginiamo uno scenario in… Leggi tutto »

Last edited 30 giorni fa by IlContadino
R66
Active Member
Reply to  IlContadino
14 Maggio 2021 , 18:58 18:58

Neanche i miei interventi sono concentrati sulla piazza in se, ma sulle motivazioni che spingono ad essa.
Sei davvero sicuro di ritrovarti in mezzo ai tuoi simili?

Ancora non si son mostrate le caratteristiche per cui ci si può considerare tali, al momento tutto fa perno sulla speranza che “il nemico del mio nemico teoricamente dovrebbe essere mio amico”.
Pazienta ancora un po’, vai in piazza se sei curioso, oppure no, per ora non fa alcuna differenza, gli insiemi saranno chiari a chiunque a tempo debito, all’incirca dovrebbe coincidere con la copertura dei volontari.
Ti rispondo all’ultima aggiunta.
Un altro anno come il precedente non è niente a confronto di quel che dovrà accadere per far accettare il reddito universale e l’abolizione del contante.
Non li possono mica proporre con le dispense piene.
Il raziocinio non sparirà, ma in molte occasioni si paleserà l’impostura che oggi siede al suo posto.

Last edited 30 giorni fa by R66
IlContadino
Noble Member
14 Maggio 2021 , 10:00 10:00

Linguaggio aggregatore!
Da qui è stato estromesso disqus e ci siamo decimati. Senza piattaforma non abbiamo dove appoggiare i piedi?! La piazza come elemento aggregante, dico che mi piace, fosse anche solo per guardarsi negli occhi.
Mio figlio ha appena chiamato la prof per organizzare l’esamino di fine anno (perché ha fatto scuola a casa). Non le parlava dallo scorso giugno.
– Salve prof, come sta?
– Bene grazie, ho fatto ieri la seconda dose di vaccino ma mi sento bene.
Piazza, urge la piazza, stiamo andando alla deriva

Holodoc
Trusted Member
Reply to  IlContadino
14 Maggio 2021 , 10:06 10:06

Disqus era a mio modo di vedere parte del problema, non una soluzione. Disqus è Matrix così come lo è facebook o Twitter.

La nuova piattaforma di commento va comunque rivista, le notifiche sui reply ai post così non va proprio. Troppo macchinoso notificare solo con email. Le interazioni devono essere visibili come minimo dal cruscotto del profilo utente

Last edited 30 giorni fa by Holodoc
Papaconscio
Trusted Member
14 Maggio 2021 , 10:30 10:30

Gentile Raffaele Varvara, sento che il suo impegno è sincero e lo apprezzo molto. Premetto che a mio avviso un percorso di liberazione, inteso come liberazione dai condizionamenti, è e non può che essere sempre e solo individuale. Una volta intrapreso questo percorso, può capitare di incontrare altri esseri umani che lo condividono, e da qui può lentamente scaturire una coscienza nazionale o di classe. Io mi chiedo però in che modo persone sbriciolate nel proprio io egocentrato possano ricontestualizzare un linguaggio che non è mai stato contestualizzato. Da parte mia ricontestualizzerei parole come “allegro”, “pacifico” e “non violento” e anche altre come “lampioni”, “piazzali”, “corde e sapone”, “forconi”, escludendo al momento la parola “ghigliottina” che appartiene più al popolo francese che al nostro. Mi piacerebbe molto salire sulla divertente giostra della rivoluzione, ma per me la rivoluzione non è né una giostra né divertente. Tra l’altro non vedo come le tante persone che, come me, sono state estromesse dal lavoro salariato in conseguenza delle restrizioni possano raggiungere il luogo dove lei dichiara si stia scrivendo un nuovo capitolo di storia, dato che, così facendo, sottrarrebbero risorse per la sopravvivenza della propria famiglia. A meno che lo scopo dichiarato dell’incontro… Leggi tutto »

Predator.999
Member
14 Maggio 2021 , 10:31 10:31

«Una mattina mi son svegliato,
oh bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
Una mattina mi son svegliato
e ho trovato l’invasor.

O partigiano, portami via,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
O partigiano, portami via,
ché mi sento di morir.

E se io muoio da partigiano,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E se io muoio da partigiano,
tu mi devi seppellir.

E seppellire lassù in montagna,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E seppellire lassù in montagna
sotto l’ombra di un bel fior.

E le genti che passeranno
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E le genti che passeranno
Ti diranno «Che bel fior!»

«È questo il fiore del partigiano»,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
«È questo il fiore del partigiano
morto per la libertà!»

Holodoc
Trusted Member
Reply to  Predator.999
14 Maggio 2021 , 10:41 10:41

Non erano morti per garantire la salute ai più deboli?

Holodoc
Trusted Member
14 Maggio 2021 , 10:45 10:45

Funziona la disobbedienza, non la protesta.

Papaconscio
Trusted Member
Reply to  Holodoc
14 Maggio 2021 , 11:20 11:20

Il totalitarismo va affrontato apertamente e frontalmente. Tutto il resto non è altro che arrendersi.

Pfefferminz
Noble Member
14 Maggio 2021 , 11:35 11:35

Penso che alla base di tutto ci sia la consapevolezza della propria dignità.
In un video di una manifestazione in una città della Germania, un relatore offriva la partecipazione a gruppi in cui parlare e discutere di cosa sia la dignità, una specie di “scuola di dignità”. Potrebbe essere questo il “collante” del movimento in statu nascendi?

Maurizio
Active Member
14 Maggio 2021 , 13:40 13:40

Arieccomi sono riuscito a iscrivermi.

A Varvara dico, perché non cercate di invitare a un dibattito pubblico qualche “pezzo grosso”? Che so, il sottosegretario alla salute, un membro del CTS…

Non accetterebbero mai, ma se in un attimo di follia lo facessero, sai che spettacolo?

emilyever
Trusted Member
14 Maggio 2021 , 14:07 14:07

Non sono d’accordo con Raffaele: per me sarebbe una tragedia se l’obbligo fosse convertito in legge, significherebbe la violazione dei diritti umani, della costituzione, di Norimberga ecc. Si aprirebbe la legittimazione di quello che stanno già facendo, come contattare le mamme dei ragazzi disabili con la 104 per vaccinarli, e a settembre cominciare nelle scuole.Non mi è molto chiaro, invece, che cosa si vuole creare. un nuovo partito politico, una nuova forma di movimento 5 stelle ? com’è possibile che manchi un’idea guida, un motivo serio ecc. come scrive raffaele e ci siano solo buone intenzioni? basta leggere gli articoli e i nostri interventi in quest’ultimo anno su CDC e il sustrato teorico c’è tutto, che condenserei nella narrazione sbagliata della pandemia, una strage di stato perchè si è impedito ai medici di base di curare, il nascondere le cure perchè la mancanza di esse avrebbe permesso a bigpharma di farsi autorizzare in emergenza vaccini che erano sempre stati vietati fino al 2019. Si sono terrorizzate le persone attraverso i media senza un contraddittorio, con un’unica versione su tutte le reti televisive, con qualche eccezione solo per qualche trasmissione su rete 4. Un ministro della salute che ricorre al consiglio… Leggi tutto »

nicolass
Active Member
14 Maggio 2021 , 14:41 14:41

Sogno una piazza in cui l’oratore inviti gli astanti a togliersi la museruola come intimo gesto di ribellione all’ordine costituito… sogno pire di mascherine bruciate nella pubblica piazza mentre persone danzanti si abbracciano quasi in un rito propiziatorio finalizzato ad esorcizzare la paura… sogno sguardi risoluti e cuori indomiti di gente disposta a tutto pur di rompere il maleficio in cui è stata precipitata… sogno il canto dei bambini perché la loro è voce di verità.. datemi tutto questo e sarò dei vostri…

IlContadino
Noble Member
Reply to  nicolass
14 Maggio 2021 , 15:15 15:15

Caro Nicolass, noi due condividiamo gli stessi sogni, temo però che a forza di sognare cotanto idillio rischiamo di far la fine del tizio che muore di fame perchè pretendeva la pappa pronta. Forse dobbiamo renderci conto di dove siamo, fare una botta di conti con la realtà e rimboccarci le maniche. Prima di pretendere che tutti si levino la mascherina presentarci noi per primi senza mascherina, magari danzando in compagnia del canto dei nostri figli. La paura è contagiosa, la cosa si è palesata come mai prima, ma anche l’amore e l’allegria lo sono.

nicolass
Active Member
Reply to  IlContadino
14 Maggio 2021 , 22:41 22:41

Grazie Contadino i sogni ci unisco e la realtà ci accomuna…sarò in prima linea a danzare senza museruola e col cuore leggero di un bambino…. mi manca un pò della tua saggezza ma leggerti è sempre una piacevole scoperta.

gix
Trusted Member
14 Maggio 2021 , 15:55 15:55

Se fossi un nuovo aggregatore del consenso, ma stavolta un consenso autenticamente al servizio del popolo, partirei dal riconoscimento e dal sentito ringraziamento di coloro che con il loro sacrificio hanno posto le basi della comunità chiamata Italia, che oggi è in crisi dal punto di vista identitario prima di tutto. Non si tratta di nazionalismo o sovranismo, e non è nemmeno troppo lontano come punto di partenza, considerato che da dopo la guerra, gli italiani devono ancora fare i conti con se stessi e la loro storia. Andare sui luoghi dove riposano italiani di vario colore e orientamento politico, che hanno pagato con la vita vicende umane a volte inevitabili ed incomprensibili, è la prima cosa da fare, specialmente oggi, che il nemico deve essere individuato non più in uno come noi che la pensa diversamente, ma in un sistema del quale si fa fatica ad identificare le origini, la collocazione ed i rappresentanti. Prima di tutto occorre passare attraverso questa riconciliazione, altrimenti non si potrà fare granchè. Dopodichè l’idea guida sottostante non può che essere la consapevolezza che per ricostituire una parvenza di comunità cosciente della propria identità, occorre ricostruire la partecipazione politica e civile su nuove basi,… Leggi tutto »

Holodoc
Trusted Member
Reply to  gix
14 Maggio 2021 , 16:10 16:10

Non a caso la riconciliazione è vista come il fumo negli occhi dal mainstream e la divisioni esaltate.

emilyever
Trusted Member
Reply to  gix
14 Maggio 2021 , 16:14 16:14

Che i giovani siano più aperti ai diversi punti di vista, specie sulla narrazione della pandemia, avrei qualche dubbio, e qui dentro non mi pare siamo tutti ventenni 🙂

gix
Trusted Member
Reply to  emilyever
14 Maggio 2021 , 16:18 16:18

E’ vero, ma non possiamo aspettarci che dai giovani parta l’iniziativa di cercare il dialogo con le persone più anziane, sono semmai gli anziani, quelli che si sentono di farlo, che devono cercare di parlare con loro,mettemdogli a disposizione gli strumenti di cui dispongono in base alla loro esperienza. Il fatto che qui dentro non ci siano giovani portati alla discussione ritengo che sia una conferma di quello che penso. Se non si fa un passo in questa direzione, rimarremo sempre e solo noi a cantarcela e suonarcela.

Simsim
Active Member
14 Maggio 2021 , 16:57 16:57

A proposito di linguaggio aggregatore, faccio un mini-offtopic qui, visto che si parla comunque di comunicazione.

Ma mi sono perso io, o non c´é piú modo di ricevere notifiche sulle risposte ai commenti?

danone
Noble Member
15 Maggio 2021 , 0:13 0:13

“Le buone intenzioni ci sono, tuttavia manca un linguaggio, un’idea guida, un pensiero che unisca le persone a livello intimo e profondo. Urge trovare un motivo serio, un ideale attorno al quale radunarci per incidere nuovamente nella storia.”

Non è difficile trovare un’idea guida, basta la verità.
Consiglio di seguire il lavoro di Mazzucco sulle cure negate per autorizzare i vaccini.
Il materiale per unirci e combattere c’è alla grande.

Covid le cure proibite..
https://www.youtube.com/watch?v=_1KsDNQWrgU

consiglio visione e diffusione.

R66
Active Member
Reply to  danone
15 Maggio 2021 , 10:52 10:52

Ho visto il video, nulla da dire sugli argomenti, purtroppo il problema non risiede nella carenza di informazioni. La massa segue perché non può fare altrimenti, non è in grado di opporsi perché non concepisce l’opposizione, lo stile di vita moderno è l’unico paragone che ha e, mancando di immaginazione e di creatività, da esso dipende. Sperano di tenersi qualche briciola e di continuare a essere parte di un tutto illusorio. Dal loro punto di vista è come se si chiedesse di opporsi alla vita, illogico ovviamente se fosse questa la richiesta. Iniziamo a lasciarli stare, ci sottraggono forze, va bene continuare a parlarci, ma è un grande errore confidare nel loro appoggio. Le sole persone utili sono quelle a cui questo video non serve, l’attenzione e la concentrazione dovrebbero essere rivolte soltanto a loro. Gli altri sono già persi, non da oggi, non da ieri, ma da anni, decenni, e se non lo si comprende, se ne perderanno molti anche sul fronte dei cosiddetti dissidenti. Non abbiamo ancora subito quasi niente, non abbiamo avuto modo di misurare le nostre convinzioni e non lavorando per rafforzarle, al primo vero intoppo cadremo anche noi come mosche. Capisco la paura di affrontare… Leggi tutto »

Last edited 29 giorni fa by R66
Pfefferminz
Noble Member
Reply to  R66
15 Maggio 2021 , 11:35 11:35

Descrivi di continuo scenari apocalittici… mentre vi sono Paesi in cui la gente vive tranquillamente, senza farsi intimidire dalla presunta pandemia, Polonia, Russia, Bielorussia,Tanzania e molti paesi africani, alcuni States. La “Regia”, come la chiami tu, sta cercando di dominare il mondo, ma la situazione le sta sfuggendo di mano.

gix
Trusted Member
Reply to  R66
15 Maggio 2021 , 12:45 12:45

Sarà anche vero quello che dicono i saggi, che non è possibile salvare chi non vuol essere salvato, per questi non potremmo comunque fare nulla. Ma l’umanità è composta per la gran parte di gente che segue le idee del momento senza avere convinzioni precise ed assolute, ne tantomeno avere preclusioni totali al cambiamento, in Italia, poi la storia lo ha dimostrato più volte. Gli irriducibili veri, da una parte e dall’altra sono pochi, più o meno la stessa percentuale, la massa invece è così. Quindi se c’è un 3% di irriducibili consapevoli da una parte (in realtà di più…) dall’altra parte gli irriducibili inconsapevoli sono più o meno gli stessi. Con tutti gli altri non bisogna tagliare i contatti, anzi….

danone
Noble Member
Reply to  R66
15 Maggio 2021 , 13:33 13:33

Capisco ciò che intendi, ma il video di Mazzucco devi vederlo come una documentazione oggettiva e certificabile degli eventi, che risponde sopratutto a chi ancora si impaluda in discussioni tipo, ma come facciamo ad uscire dall’etichetta di negazionisti che ci danno?
Iniziamo dalla divulgazione di una documentazione chiara e dimostrabile che, chi per noi, ci mette a disposizione.
Bisogna scardinare la versione emergenziale degli eventi, come unica possibile ed accettabile, e addirittura ri-volgergliela contro nelle conseguenze.
Con materiale come questo è possibile, magari provando ad organizzare proiezioni pubbliche del video.

R66
Active Member
Reply to  danone
15 Maggio 2021 , 16:21 16:21

Non esiste scoperta o dichiarazione che funzioni per lo scopo.
Al grosso del popolo, prima della miccia, manca il carburante.

Anche se non lo comprendono razionalmente, sentono che scardinare il vertice comporterebbe minare il proprio vivere quotidiano e pur di mantenerlo venderebbero tutti i parenti in stock.
Loro non vogliono sapere, non vogliono agire e noi dobbiamo smetterla con l’alibi della carenza di questa o quella notizia, guardiamo in faccia la realtà, siamo circondati da persone che adorano il “prodotto” più di qualsiasi altra virtù o verità.

Se domani tutti, ma proprio tutti i “cattivoni” dicessero di volersi levare di torno portandosi via anche i prodotti e concetti neoliberisti creati nel mentre, i più li pregherebbero in ginocchio e in lacrime per rimanere.

Last edited 29 giorni fa by R66
Pfefferminz
Noble Member
Reply to  danone
15 Maggio 2021 , 18:04 18:04

Video fenomenale da diffondere assolutamente. Ho apprezzato molto il tipo di approccio: Mazzucco non parla della “Regia”, della cospirazione di multimiliardari, ma di “case farmaceutiche” e di “Big Pharma”. In questo modo il discorso resta entro i confini di quello che le persone conoscono, i concetti sono familiari. Io, invece, con dei conoscenti, ho parlato subito dei multimiliardari che vogliono espropriarci, trovandomi poi davanti ad un muro di incomprensioni, per non dire di peggio. Quasi tutti i contenuti mi erano già noti, ma non mi sono annoiata ad ascoltare Mazzucco. È stato bravissimo!
Unico neo, ma forse ciò è voluto, non calca la mano sulla pericolosità dei vaccini. A questa conclusione deve arrivare l’ascoltatore, dopo aver appreso che razza di gente è preposta all’autorizzazione dei vaccini e alla farmacovigilanza.
Grazie infinite, Danone, della segnalazione!

Simsim
Active Member
Reply to  Pfefferminz
15 Maggio 2021 , 19:57 19:57

Assolutamente voluto. Ha dato un taglio giornalistico all’analisi, restando su cose dimostrabili e accessibili a tutti, usando semplicemente ciò che il mainstream ha prodotto e fornito. È probabilmente il video dell’anno a mani basse. Ho notato la stessa cosa anche io immediatamente, ma ho anche capito subito che si fa sempre in tempo ad andare più in profondità. Con questo taglio, e ammesso che il video venga visto da tanti, una chance di sedimentare una piccola convinzione diversa che nel tempo ti scava dentro se l’è sicuramente garantita.

Pfefferminz
Noble Member
Reply to  Simsim
15 Maggio 2021 , 20:55 20:55

https://telegra.ph/In-Norwegen-wurde-Klage-eingereicht-in-der-die-Regierung-wegen-Verbrechen-gegen-die-Menschlichkeit-wegen-absichtlich-geplanter-g-04-07
(articolo in tedesco)

In Norvegia: inoltrata azione legale contro il governo per crimini contro l’umanità e pianificazione di una falsa pandemia.

Mi ricorda qualcosa.

Pfefferminz
Noble Member
Reply to  Simsim
16 Maggio 2021 , 16:04 16:04

Un protest song in tedesco del dott. Wolfgang Wodarg, in tema con il video di Mazzucco, che ha tutte le carte in regola per diventare virale. Il titolo è
“Wer hat Oma umgebracht?”
(Chi ha ammazzato la nonna?)
Attenzione alla battuta finale, dopo che tutti dicono di essere innocenti e se ne lavano le mani:
“Wer jetzt nicht den Mund aufmacht,
Auch der – hat Oma umgebracht.”
(Chi adesso non apre bocca, anche lui ha ammazzato la nonna)
https://youtu.be/fUgkJWxro5w

Last edited 28 giorni fa by Pfefferminz
41
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x