Spagna: allevatori irrompono nel municipio di Lorca

Una trentina di allevatori di maiali ha bloccato la sessione plenaria del municipio che stava per ratificare la limitazione e ostruzione globalista della loro attività

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Oggi una trentina di allevatori di suini hanno bloccato il consiglio comunale nella città di Lorca, dove si stava svolgendo la sessione plenaria comunale prevista per approvare un emendamento al Plan General de Ordenación Urbana (sorta di piano regolatore) per spostare i nuovi allevamenti di suini lontano dal centro della cittadina di 96mila anime nella Comunità autonoma di Murcia. La modifica del piano regolatore risponde a una serie di nuove regole volte a impedire l’espansione degli allevamenti già esistenti, e a imporre la creazione di nuovi ad almeno un kilometro e mezzo dai centri abitati. E non è tutto: gli enti per la salvaguardia del territorio hanno aggiunto 70 specifiche tecniche che gli allevatori saranno costretti a rispettare per continuare l’attività, molte delle quali, secondo gli allevatori, impossibili da rispettare. Per questo oggi l’Asociación de Defensa Sanitaria del Ganado Porcino de Lorca, appoggiata dal partito Vox, aveva deciso di manifestare il suo dissenso, quando una trentina di allevatori si sono staccati e hanno fatto irruzione nel municipio, sbaragliando il cordone di polizia locale e bloccando la sessione plenaria che avrebbe dato concretezza a tutte le loro preoccupazioni.

Ma perché la Spagna, terza esportatrice al mondo di prodotti suini, decide di limitare il suo mercato interno più florido, che dà lavoro a due milioni e mezzo di persone e costituisce il 14% della sua industria? La risposta è semplice: la creazione del mercato unico globale, dei cui fautori l’Unione Europea è ferrea esecutrice, non prevede produttori locali; ogni singolo mercato interno, con la scusa dell’impatto ambientale, del maltrattamento delle bestie, delle condizioni igieniche, verrà progressivamente attaccato e smantellato. E quello degli allevatori spagnoli, che seguono i bretoni, è un atto di resistenza dei popoli sovrani al giogo globalista che si fa sempre più stretto e soffocante.

MDM 01/02/2022

Fonte https://elpais.com/espana/2022-01-31/un-grupo-de-ganaderos-asalta-el-ayuntamiento-de-lorca-y-obliga-a-suspender-un-pleno-que-iba-a-limitar-las-granjas.html#

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix