Povere donne, da sempre abusate dal potere ed ora usate per distruggere il tessuto sociale.

Elena Dorian

Altreinfo.org

Un tempo le donne erano sottomesse agli uomini. Dovevano ubbidire. E dovevano anche fare molti figli, prima per lavorare la terra, poi per lavorare in fabbrica, e sempre per combattere le guerre provocate dagli uomini. Le donne hanno sempre avuto un ruolo fondamentale, ma nella società non c’era una situazione di parità. E nemmeno all’interno della famiglia, per dirla tutta.

Ora le donne hanno gli stessi diritti degli uomini. Vanno a lavorare come gli uomini. Anzi, lavorano più e meglio degli uomini per mantenere lo status di “donne in carriera”. E questo perché “la carriera” è diventato un obiettivo fondamentale e irrinunciabile nella nostra società, anche per le donne. Ma il lavoro delle donne non finisce qui. Cucinano per tutta la famiglia, vanno a fare la spesa, lavano e stirano, seguono i figli a scuola, puliscono la casa. E poi accudiscono anche gli anziani, i propri genitori e quelli dei mariti. E tutto questo senza sconti. Infatti, vanno in pensione alla stessa età degli uomini. Ed è giusto così, sono loro stesse a rimarcarlo:

non vogliamo privilegi, noi vogliamo la parità.

Quanto sono brave, le donne. Ed anche oneste!

Da piccole aiutano a crescere i fratellini minori, se ci sono. A casa aiutano le mamme, ci mancherebbe. E se le famiglie sono divise, come capita sempre più spesso, quando vanno dal papà aiutano anche lui. Imparano presto a cucinare qualche piccola cosa e a stirarsi qualche indumento. Sono brave loro. Sanno usare la lavatrice e la lavastoviglie, non come i fratellini maschi che sanno usare soltanto la play station. E vanno anche con la mamma a fare la spesa, per aiutarle, mica per giocare col carrello. Le ragazze studiano tutte, come i ragazzi. E sono anche più brave e disciplinate.

Le donne, quando diventano mogli e mamme si alzano presto la mattina per preparare la colazione a tutta la famiglia. Vanno a dormire tardi la sera perché c’è sempre qualche lavoretto da finire. Eh sì, non c’è tempo per vedere la televisione. E quando sono a letto, se lui non dorme, pensano a soddisfare i suoi istinti naturali. Ed anche i propri, naturalmente. Ma se non lo fanno, magari perché sono troppo stanche, in men che non si dica si ritrovano single. Insomma, devono avere quattro occhi e stare pure attente alle altre donne. Sono brave loro…

Alle donne piace essere belle, truccarsi, vestirsi bene. E’ un loro istinto naturale. Qualche volta si fanno le scarpe tra di loro per piacere ai maschi. Ma qualcosa sta cambiando nella nostra società. I giornali, le riviste specializzate e gli esperti adesso dicono che le cose sono molto diverse rispetto al passato.

I giornali e la televisione dicono che le donne sono libere, possono indossare la minigonna, far intravedere le mutande quando accavallano le gambe, fare a meno di indossare il reggiseno, se vogliono. Ma se un uomo le guarda con occhi pieni di desiderio, non devono più compiacersi. Anzi, devono prendere nota dell’ora e della data in cui è successo, perché gli occhi pieni di desiderio di un maschio o un loro complimento sono in realtà una velata e pericolosa molestia sessuale. E così gli uomini adesso non le guardano più. Hanno paura di guardarle. E non le corteggiano più. Hanno paura di corteggiarle.

Adesso a guardarle con occhi pieni di desiderio ci sono altre donne. Sembra incredibile, ma è proprio così.

Le donne hanno preso il posto degli uomini, anche nel corteggiamento.

E questi sguardi sì che vanno bene, sono sguardi normali. In questi sguardi di desiderio non c’è nemmeno l’ombra di una molestia sessuale. Non c’è nulla di male se a desiderare una donna è un’altra donna. Gli esperti, la televisione, i giornali dicono che tutto questo è normale, è la società che cambia. Se ti piace una donna, potrai sposarla, convivere, adottare figli, farli in provetta o direttamente con un uomo di cui non ti frega niente. Dicono che questa è la vittoria dell’amore è che l’amore è universale. Uomini con uomini e donne con donne. Questo è il futuro. Una bella vittoria, dopo tante sofferenze adesso tutti possono accoppiarsi con chi vogliono.

Come sono cambiati i tempi. Fino a pochi decenni fa le donne dovevano partorire molti figli. Il potere ne aveva bisogno per lavorare e per fare le guerre. Adesso invece l’impero comunica alle donne che è giunta l’ora di godersi la vita, di prendere la pillola per non rimanere incinte e, se qualcosa va storto, di non preoccuparsi, a tutto c’è un rimedio: l’aborto è gratis.

Non ci sono soldi? Non importa, per queste cose sì che ci sono, l’aborto viene prima di tutto. Si tratta di un diritto fondamentale e inalienabile delle donne.

La famiglia ora non è più una priorità. E quell’istinto naturale, quel desiderio innato di donare la vita a una creatura, quel grande e immenso privilegio che le donne pensavano di avere, ora conta come il due di picche. Anzi, è soltanto una specie di handicap.

Le donne non devono più realizzarsi nella famiglia, ma nel lavoro. Perché fare figli? La libertà e il proprio ego vengono prima di ogni cosa. Gli istinti naturali, l’amore per i figli, l’amore per la vita sono retaggi del passato. Gli uomini? Anch’essi sono retaggi del passato.

Povere donne, sono sempre state usate e abusate dal potere. Anche ora.

Triste destino quello delle donne. Concepite per dare la vita e custodirla, oggi sono usate dal potere per distruggerla. Collante del tessuto sociale, oggi sono usate dal potere per distruggerlo. Insostituibili compagne degli uomini, oggi sono usate dal potere per distruggerli. Custodi di tutte le tradizioni culturali, oggi sono usate dal potere per cancellarle.

E loro non dicono niente. Anzi, non se ne accorgono nemmeno.


Fonte: https://www.altreinfo.org/controllo-globale/13628/povere-donne-da-sempre-abusate-dal-potere-ed-ora-usate-per-distruggere-il-tessuto-sociale-elena-dorian/ – Pubblicato l’8 Marzo 2018

Notifica di
51 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
VincenzoS1955
Utente CDC
27 Giugno 2021 12:28

Purtroppo sto costatando che le donne sono le prime a credere e a cadere nella farsa coronavirus perpetrata dal potere. Non me ne vogliate.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da VincenzoS1955
jeints
Utente CDC
Risposta al commento di  VincenzoS1955
28 Giugno 2021 12:24

Non mi stupisce.

Individualista
Utente CDC
27 Giugno 2021 12:36

E loro non dicono niente. Anzi, non se ne accorgono nemmeno.

Forse non se ne accorgono, ma dicono, eccome se dicono.
Siamo all’inizio di una divaricazione senza ritorno (il 20% dei giovani fra i 18 e i 30 in Giappone non ha vita sentimentale e/o sessuale, fenomeno “incel” in costante aumento con causa ufficiale della sua esistenza nella sua stessa esistenza, rapporto suicidi 2:1, 93% morti sul lavoro maschi etc. etc.) e se non dicono niente è perché se la ridono, e di brutto.

uomospeciale
Utente CDC
Risposta al commento di  Individualista
28 Giugno 2021 2:12

E’ probabile che siamo in presenza di una svolta epocale nelle relazioni tra i sessi, secondo me si sta andando rapidamente verso una società profondamente divisa fatta quasi solo di single, sia uomini che donne.
io lo chiamo ” il divorzio sociale” come ovvio e logico risultato di decine di milioni di divorzi individuali…
In fondo, siamo sempre stati troppo diversi per stare insieme, quindi molto meglio cosi.
Comunque sia, sta agli uomini singolarmente e in prima persona comprendere e capire il valore della loro vita inziando proprio con il rifiuto sistematico di svolgere i lavori più pericolosi, faticosi, troppo onerosi, magari rispondendo a chi glieli propone:

” No, io non ci vado, mandateci una donna”

Io l’ho fatto, e avresti dovuto vedere le loro facce….Erano impagabili.

Quanto agli incel non mi esprimo, in quanto io sono un celibe per mia precisa scelta.

jeints
Utente CDC
Risposta al commento di  uomospeciale
28 Giugno 2021 12:23

Facile e pratico, ma non per i complessati uomini buonisti di sinistra.

uomospeciale
Utente CDC
Risposta al commento di  jeints
28 Giugno 2021 18:19

Già putroppo però la presa di coscienza maschile sul valore della propria vita e del proprio lavoro è ancora lontana. Ci riflettevo giusto ieri quando vedevo alcuni operai ( rigorosamente tutti e solo uomini ) stendere catrame bruciato alle 2 del pomeriggio in tangenziale con un caldo da incubo e la schiena ridotta come una bistecca dimenticata sulla griglia. Praticamente nessuno di quegli uomini vedrà mai la pensione. Loro come milioni di altri uomini nei cantieri, in minera, nei campi, o sulle impalcature, moriranno tutti molto prima di cancro e malori dovuti al caldo o al superlavoro. Praticamente tutti i morti sul lavoro sono tutti uomini che “tengono famiglia” e che io chiamo i sacrificabili, perchè non ci vai di sicuro fare un lavoro di merda pericoloso, faticoso, e rischioso se quando hai mangiato tu ha mangiato il mondo intero. Non ci vai e basta. E tra l’altro della loro morte non frega un cazzo di niente a nessuno, mica sono donne……. Di solito i giornali mettono giusto 2 righe in quarta/quinta pagina e pace. Non è come quando è morta Luana che ci sono state inchieste, proteste, prese di posizione, interrogazioni parlamentari, decine di articoli sui giornali ecc ecc.… Leggi tutto »

ignorans
Utente CDC
27 Giugno 2021 12:55

Per le donne sarebbe molto importante il veganesimo o quasi. Le proteine animali le madcolinizzano, le induriscono, rendono impossibile la delicatezza, l’animo leggero.

Papaconscio
Utente CDC
27 Giugno 2021 12:57

Visito spesso altreinfo, e i pezzi della Dorian sono sempre interessanti. È significativo che sia proprio una donna a scrivere questo articolo che si lega bene col tema della confusione nell’identità sessuale, di cui si parla nella sezione Notizie (La nuova arma di distrazione di massa per continuare nella macelleria sociale – Come Don Chisciotte), scritto non a caso da una donna. Meno male che alcune e alcuni “dicono” e “si accorgono”, dando voce alle nostre riflessioni.

Vocenellanotte
Utente CDC
27 Giugno 2021 13:50

L’inizio dell’articolo è veramente penoso, pieno di luoghi comuni e slogan stucchevoli. Lo svolgimento si è rivelato potabile, le conclusioni condivisibili.
Il mistero del perché maschio e femmina fummo voluti rimane insoluto. E non sarà certo l’ennesimo compitino a casa che squarcerà il cielo.

Primadellesabbie
Utente CDC
27 Giugno 2021 14:07

Anni or sono ricevevo gli articoli di Massimo Fini, questo l’ho conservato: “Donne, guaio senza soluzione”  Le donne sono una razza nemica. Bisognerebbe capirlo subito. Invece ci si mette una vita, quando non serve più. Mascherate da «sesso debole» sono quello forte. Attrezzate per partorire sono molto più robuste dell’uomo e vivono sette anni di più, anche se vanno in pensione prima. Hanno la lingua biforcuta. L’uomo è diretto, la donna trasversale. L’uomo è lineare, la donna serpentina. Per l’uomo la linea più breve per congiungere due punti è la retta, per la donna l’arabesco. Lei è insondabile, sfuggente, imprevedibile. Al suo confronto il maschio è un bambino elementare che, a parità di condizioni, lei si fa su come vuole. E se, nonostante tutto, si trova in difficoltà, allora ci sono le lacrime, eterno e impareggiabile strumento di seduzione, d’inganno e di ricatto femminile. Al primo singhiozzo bisognerebbe estrarre la pistola, invece ci si arrende senza condizioni.  Sul sesso hanno fondato il loro potere mettendoci dalla parte della domanda, anche se la cosa, a ben vedere, interessa e piace molto più a lei che a lui. Il suo godimento — quando le cose funzionano — è totale, il nostro… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Primadellesabbie
Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
30 Giugno 2021 11:14

Bello.

natascia
Utente CDC
27 Giugno 2021 14:26

Articolo molto sensato, che descrive la vita di quanti o quante non vedono, non pensano e non amano o non possono amare.Diciamo un’alta percentuale. Tuttavia per il “caravanserraglio” che prospera in questa situazione, esiste una circostanza che teme sopra ogni cosa: il meccanismo di protezione della specie che si innesca in ogni individuo
che diventa genitore. Si vuole una popolazione sterile, egoista, chiusa in se’ stessa per poterla circuire più agevolmente.Si punta nella naturale lotta tra i sessi per poterli separare il più possibile avere carta bianca, se servisse ancora, sull’educazione e il
ratto con distruzione dei bambini e dei giovani.

Rnamessaggero
Utente CDC
27 Giugno 2021 14:29

Forse vivo in un altro mondo , condivido tutti i lavori di casa con la mia compagna , sono uomo quando i lavori sono quelli sporchi e pesanti per quelli a dimensione umana provvede la compagna . Ho sempre pensato e ne sono sempre più convinto che i problemi di molte donne siano causati dall’ omosessualità latente dell’ uomo scelto o frequentato : chi può odiare una donna , maltrattarla e quant’ altro se non un omosessuale represso . L’ articolo è provocante , colpisce con punte di verità come il gambo di una rosa , tuttavia credo che non si adatti alla maggior parte degli esseri umani senzienti . Dei normali non ne parla mai nessuno ma sono di gran lunga la maggioranza e questo credo che valga sia per le donne che per gli uomini . Se in un paesino tre soggetti rubano , dire che sono tutti ladri significa fare di tutta un’ erba spinelli , l’ erba cipollina è ottima nell’ insalata ad esempio .
Il problema in conclusione non è la donna o l’ uomo ma chi governa la società che paradossalmente potrebbe essere né l’ uno né l’altro…

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Rnamessaggero
gix
Utente CDC
27 Giugno 2021 15:00

E’ abbastanza evidente che le donne sono le prime a rispettare le regole della pandemia, senza mettere in discussione il racconto che della stessa è stato fatto, sono molto poche quelle che trasgrediscono. D’altronde millenni di sottomissione hanno lasciato l’impronta sulla loro psiche, o sul loro subconscio, se si preferisce. Così il paradosso è che oggi sono le prime a tenere in piedi la baracca della pandemia, senza di loro probabilmente sarebbe entrata in crisi molto prima. Inoltre, se un uomo assume un atteggiamento ipocondriaco o fobico, viene visto con sospetto ancheda chi si conforma alla narrazione, mentre se una donna fa altrettanto non viene criticata più di tanto, poichè si ritiene (relativamente) normale, entro certi limiti ovviamente. Sono altro che stereotipi e condizionamenti culturali, bisognerebbe prendere coscienza, ma non è semplice, ci vorrebbe un cambio di mentalità per la società intera, che prima o poi accadrà, ma sarà lungo e faticoso.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  gix
27 Giugno 2021 23:14

Anche qui non generalizziamo. Molte sono le donne che si informano in profondita’, che non mettono la mascherina e non ne vogliono sapere di vaccinarsi

nicolass
Utente CDC
27 Giugno 2021 15:06

Amo talmente tanto le donne che posso farne anche a meno. Ognuno ha la libertà che merita…

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
27 Giugno 2021 15:24

Apprezzo l’osservazione nicolass, che mi richiama alla memoria un’altra mirabile affermazione di Silvano Agosti, altra bella anima, non so se la conosci..
Non ho mai commesso il crimine di trasformare una donna in una moglie :-))

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  danone
27 Giugno 2021 18:35

Kakkio! Sono recidivo!

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
30 Giugno 2021 11:19

Baudelaire diceva che l’unico uomo che sta bene con le donne è colui che ne può fare a meno. (ma non è detto che lo faccia per forza)

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Bertozzi
ton1957
Utente CDC
27 Giugno 2021 15:43

Beh se paragoniamo 4 donne ricche che fanno shopping pure con foto a colori con le tre povere contadine dell’ottocento pure con foto in bianco e nero, l’amancipazione c’é stata ma piú che altro per volonta dell’autrice.( le nobili del’ottocento erano messe meglie delle quattro passeggiatrici in foto)
C’é del vero in articolo ma senza la variante ricchi e paveri mi viene difficile pensare che anche la cameriera e l’operaia si siano emancipate, donne con donne ed utero in affitto, o quelle non fanno parte della categoria donne?
Difetto di molti articoli superficiali, anche quando si parla di integrazione, diritti sociali, rivoluzione informatica e green, se non si inserisce la variante ricchi/poveri tutto diviene possibile, ma é possibile per tutti o solo per una piccola minoranza che al piú ha il problema di scegliere la crociera?
Altri, i piú, hanno il problema di mettere insieme il pranzo con la cena e spesso l’unico modo che hanno, per essere moderni ed amancipati, resta il lavoro piú vecchio del mondo.
P.S.
scritto pensando anche al mondo gay.

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  ton1957
30 Giugno 2021 11:22

ma é possibile per tutti o solo per una piccola minoranza che al piú ha il problema di scegliere la crociera?
Altri, i piú, hanno il problema di mettere insieme il pranzo con la cena”
Eh sì, tu chiamale se vuoi ‘differenze generazionali essendo chiaro quale generazione ha il problema della crociera, e quale quello della cena.

cedric
Utente CDC
Risposta al commento di  Rugge
30 Giugno 2021 18:40

Suvvia, non ho assolutamente offeso nè gli altri commentatori nè men che meno l’autore. Le mie critiche non sono mai rivolte alle persone, sono invece sempre rivolte alle idee espresse.

Affermare che uno scritto è una i***a c*****a non vuol dire che chi lo ha scritto abbia caratteristiche analoghe. Chi desidera cancellare un commento perchè ci vede una offesa alla propria persona dovrebbe ristudiarsi i 64 sillogismi di aristotile,

Cordialità.

ps. se poi proprio non gradisci la critica (anche pesante) alle idee allora mandami un secondo avviso cosi’ assieme facciamo istanza alla commissione unica ed insindacabile presieduta dell’amministratore del sito che valuterà con la saggezza e prudenza del buon padre di famiglia se la critica alle idee sia ancora consentita.

pss. se infine non vuoi più nemmeno vedermi basta che tu mi metta in indesiderato, così tu non mi leggerai piu’ e sarai contento, mentre gli altri, se lo vorranno, potranno farlo liberamente. Altrimenti parafrasando un famoso democristiano fatti un sito tutto tuo e vediamo quanti vengono a leggerlo…..

Di nuovo, cordialità

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da cedric
uparishutrachoal
Utente CDC
27 Giugno 2021 15:45

Mi sembra che tutti hanno rotto le palle..donne..uomini..gay..razionari..comunisti..fascisti..e pure qualsiasi tipo di società..
E’ il momento di abbassare il cappuccio e vivere da anacoreti..eremiti..e solitari..
Ci potremo accompagnare solo a una donna eremita o se donne a un uomo anacoreta..così fondiamo l’unione su una base reale e indiscutibile..che non è più il momento per tutto il resto..

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  uparishutrachoal
30 Giugno 2021 11:23

Entrambi con la pensione, però, comoda.

Maurizio
Utente CDC
27 Giugno 2021 16:35

Proprio pochi gg fa vedevo un film dove ad uno scrittore (interpretato da Jack Nicholson) veniva chiesto come faceva a descrivere così bene le donne.

Risposta: “descrivo uomini, togliendo loro razionalità e affidabilità”.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
27 Giugno 2021 19:07

Ho visto il film più volte e ogni volta quella battuta mi diverte.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
27 Giugno 2021 23:17

Un altro luogo comune (falso).

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
28 Giugno 2021 0:47

Cazzeggiavo, ma comunque basandomi sull’esperienza empirica, basata a sua volta su un campione sufficientemente ampio per poter trarre conclusioni plausibili.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Maurizio
Mario Poillucci
Utente CDC
27 Giugno 2021 18:26

”Dimmi Febana, come si cattura una scimmia?????”’

Pfefferminz
Utente CDC
27 Giugno 2021 19:19

Articolo scritto in punta di satira, per arrivare al dunque: gli individui devono diventare perversi-polimorfi nell’accezione freudiana, per servire l’agenda dello spopolamento. Vittime sono entrambi i sessi.

Fedeledellacroce
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
28 Giugno 2021 13:25

Esatto!
Penso che i vaccini agiranno sulle future generazioni. O meglio, sulla capacitá delle prossime generazioni di far figli. Addirittura possiamo prevedere gravi disfunzioni degli organi genitali.
E lor signori lo sanno, lo sanno eccome.
Per questo, da anni, preparano il terreno per la crisi di identitá sessuale che hanno creato.
O pensate sul serio che a qualcuno stia a cuore l’agenda LGBTQRSW?
Buono il tuo commento e anche l’articolo, messaggio chiaro e lineare

Fedeledellacroce
Utente CDC
Risposta al commento di  Fedeledellacroce
28 Giugno 2021 13:30

E se approfondiamo un po’ si intravede uno scenario davvero distopico.
Vogliono creare un futuro dove la riproduzione umana é controllata e artificiale.
Della serie il pupo lo ordini sul catalogo del Ministero della Gravidanza, e te lo mandano con Amazon

Mario Poillucci
Utente CDC
27 Giugno 2021 19:31

Sia sempre lodato il defunto sig. Luigi Ferri di Sulmona il quale soleva sempre dire: ragazzo, dai retta a me, di c.li esiste soverchia abbondanza mentre el dinero scarseggia!!! Come dargli torto?????

LuxIgnis
Utente CDC
27 Giugno 2021 20:39

Rimproverala bruscamente, prevaricala e terrorizzala. E se ancora non funziona… prendi un bastone e percuotila forte, perché è meglio punire il corpo e correggere l’anima che danneggiare l’anima e risparmiare il corpo…. Allora picchiala prontamente, non per rabbia, ma per carità e sollecitudine per l’anima sua, perché le botte tornino a tuo merito.

Regole del matrimonio. Fra Cherubino da Siena (fine 1400)

Che dite saranno ancora arrabbiate con noi?

GioCo
Utente CDC
27 Giugno 2021 22:06

In uno studio della CIA si evidenziava come la mentalità femminile è permeabile alle “ri-educazioni” circa per l’80% rispetto gli uomini. Cioé otto donne su dieci tendono a rispondere bene ai programmi di rieducazione “qualsiasi” (utili a fini chiaramente di intelligence) viceversa solo due su dieci nei maschi. Tipo renderle schiave sessuali convinte che sia quella l’unica vita sensata da vivere. Vale anche nel forzare la loro tendenza naturale ad essere protettive verso i figli (anche in senso “pedofilo“) e renderle disumane. Fino a questi “lavori scientifici“, si credeva che sarebbe stato più difficile convincere le donne che gli uomini a diventare disumane verso i bambini. Non è così anche se per gli uomini c’è una certa propensione “naturale” (portata avanti non con questo fine) a diventarlo, specie in ambienti dove vige una repressione maniacale a livello sessuale come accadeva quando l’istituzione cattolica aveva ben altra presa sulla popolazione, c’è anche parimenti una “resistenza” altrettanto naturale all’induzione (=ribellione) che rende meno stabile la volontà disumana. In altre parole, ai maschi nasce una specie di senso di colpa, alla Gollum per intenderci, mentre nelle femmine è più facile ottenere determinazione ficalizzata e convinta. Quindi sono certamente più brave a studiare e… Leggi tutto »

uomospeciale
Utente CDC
28 Giugno 2021 1:53

Bene largo alle donne allora, vedremo che cosa sapranno fare, conquistare, innovare, migliorare, inventare, progettare, costruire, rivoluzionare ecc ecc..
Non siamo di certo gelosi.
io come tanti altri uomini in quest’epoca di transizione ho scelto di farmi da parte e godermi la vita rilassatamente e senza stress, lavorando e sacrificandomi il meno possibile e solo per me stesso, invece di dedicarla a lavorare e produrre per moglie, figli, e stato, come hanno dovuto fare miliardi di altri uomini prima di me, purtroppo schiavi del dovere e delle consuetudini sociali.
Largo alle donne allora e in tutti i campi, sia in guerra che in pace, e con i miei migliori auguri di buona fortuna.

emilyever
Utente CDC
28 Giugno 2021 11:13

Una cosa su cui mi sono interrogata senza mai trovare una risposta, per cui la ripropongo qui come osservazione: avete notato come la questione uomo e donna, in particolare la violenza sulle donne sia stata “usata” per porre fine a movimenti di cambiamento della società? Usato è una parola grossa, perchè sottintende qualcuno che usi, e questo non lo posso affermare, però: che cosa ha contribuito alla fine di occupy wall street (che mi sembrava molto interessante, con quel puntualizzare “noi il 99%, voi l’1%)? la denuncia di alcune attiviste di essere state stuprate dai compagni. Stessa accusa rivolta dalle femministe nelle manifestazioni degli indignados in Spagna.L’ultimo convegno di Lotta continua fu prima contestato e poi chiuso, se ben ricordo, proprio dalla contestazione delle donne contro i compagni violenti. Per detronizzare il presidente della Bolivia fu usata l’accusa di aver violentato donne. Per non parlare poi di donne utilizzate per screditare o mettere fine alla carriera politica, sportiva o artistica di uomini famosi, da ultimo il ministro della salute inglese, passando per Strauss Kahn già designato al posto della Lagarde, a Tyson, a Polanski, a Woddy Allen, a Tiger Woods…. Cioè, quello che mi chiedo: per i singoli, ok, appuriamo… Leggi tutto »

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
28 Giugno 2021 11:45

Il problema che presenti è interessante, ma secondo me non riguarda la femmina od il maschio, ma entrambi i sessi. Che la maggioranza delle persone a prescindere dal sesso sia manipolabile, comprabile (ognuno ha i suo prezzo), e sia fondamentalmente stupida, è un dato di fatto. Quindi è facile utilizzare, in questo caso, una femmina con queste caratteristiche per mettere fine a movimenti o screditare un personaggio pubblico scomodo a qualcuno. A volte non è nemmeno necessario utilizzare, avviene automaticamente tanto certe cose ormai sono insite nell’animo umano. Sempre a prescindere della veridicità del fatto che un tribunale giusto potrebbe accertare. Ma guarda caso molti dei fatti poi si rivelano un buco nell’acqua, ma intanto il danno è fatto, e l’obbiettivo raggiunto. Traditori, corrotti ce ne sono sempre stati, e non sono pochi. Per quanto riguarda quello che dicono le femministe, in parte hanno ragione. Hanno ragione quando dicono che sono problemi antichi ma mai veramente affrontati, ed hanno ragione che il maschio ha fatto alle femmina delle porcate inimmaginabili. Hanno torto però a pensarla come una questione che riguarda i sessi. La repressione che si è avuta non è verso la donna ma verso il femminino e questo ha… Leggi tutto »

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
28 Giugno 2021 12:27

Seguendo il tuo discorso molto interessante sulla repressione del femminino, si potrebbe anche pensare che l’uomo abbia attribuito alla donna tutto quella parte di sè che non vuole riconoscere nel suo stereotipo di maschio che si muove nello spazio pubblico, cioè tutto ciò che è emozione, sentimento, fragilità? E mi spingo oltre: tutto questo parlare di gender, e questo interrogarsi su di esso delle nuove generazioni, non potrebbe essere interpretato come un tentativo di riappropriarsi della propria parte femminile, e senza dover per forza, quindi, ma è una mia opinione, spingersi fino ad un cambiamento di sesso?

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
28 Giugno 2021 13:01

Non ci avevo mai pensato in questi termini, o meglio ci avevo anche pensato ma poi non ho approfondito. Ma penso che tu abbia pienamente ragione. Sicuramente una parte importante è dovuta a questo. In fin dei conti in molte (non tutte chiaramente, questa perversione repressiva colpisce anche alcuni di loro) culture antiche e/o tribali, dei nativi dei vari posti della terra, dove non vi è stata questo tipo di repressione, i maschi, ad esempio, si truccano, vestono in maniera variopinta, piangono senza remore, fanno “lavori femminili”, ecc. Mostrano apertamente il loro femminino, senza aver paura di sminuire la loro virilità.
Sempre restando che cose come l’omosessualità o il sentirsi appartenere ad un sesso diverso da quello biologico, sono sempre esistiti in tutte le culture e da sempre.
Hai colto una chiave importante.

Predator.999
Utente CDC
28 Giugno 2021 11:17

Di donne che si possano apprezzare per la loro acutezza e lucidità mentale, ce ne sono veramente poche, molte sono più o meno direttamente o indirettamente manipolate.
Una rarità che apprezzo moltissimo per la sua lucidità nelle sue analisi che propone è su rumble, canale buffingtonpost.
Di recente ho iniziato a conservare localmente le sue analisi, perchè necessitano di riflessione e superano spesso quelle proposte da gente più blasonata che filtra secondo la proprià mentalità.
Quella donna l’apprezzo moltissimo.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Predator.999
Balthus23
Utente CDC
28 Giugno 2021 12:41

Alcune cose potrebbero anche essere condivisibili, ma il problema è che sono presenti una tale quantità di sciocchezze… Gli uomini che provocano le guerre…Alcuni uomini hanno provocato (e provocano) le guerre, mentre gli altri, in quanto uomini (o meglio ragazzi) avevano il dovere/l’obbligo – volente o nolente – di correre ad uccidere dei tizi mai visti o farsi uccidere e morire nei modi più atroci. E le donne? Dispensate. Quanto alle fabbriche, vien da ridere…Ancora oggi (anno 2021) la stragrande maggioranza dei morti sul lavoro sono uomini. Interessa qualcosa a qualcuno? Che fortunati, gli uomini. E che povere le donne. Sempre sfruttate. Da non credere! La cosa sconcertante è l’assoluta indifferenza che circonda la sofferenza degli uomini. Quante volte è capitato di leggere articoli del genere: Attentato terroristico: 100 morti, tra cui 10 donne. Insomma, devo dedurne che le 90 persone non menzionate siano uomini? Ok, scusate se esistiamo. Ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere. Nel pezzo manca inoltre il fatto che la tutela del lavoro femminile è arrivata con decenni di anticipo rispetto a quella maschile – in anticipo persino – e questa è la cosa incredibile – anche rispetto a quella che tutelava il… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Balthus23
emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Balthus23
28 Giugno 2021 14:43

Dispensate dalle guerre, forse, ma non dall’essere struprate, vendute come schiave o uccise dall’esercito vincitore

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da emilyever
LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
28 Giugno 2021 15:04

O usate come “sollazzo” dai soldati.

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
28 Giugno 2021 15:18

le comfort women dell’esercito giapponese, per esempio

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da emilyever
LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
28 Giugno 2021 15:37

Buffo, proprio ieri ho visto una specie di docufilm sulla storia di una sciamana sud coreana famosa in patria. C’è un punto dove racconta che all’età di 12 (o 14 non ricordo bene) anni fu data in moglie dai genitori ad un uomo molto più grande e che non conosceva per evitare che fosse destinata ad essere una confort woman per i giapponesi. Poi è capitata pure con un marito ed una suocera che la picchiavano a tutto spiano. Dopo tre anni ha divorziato.

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
28 Giugno 2021 20:21

La maggioranza delle comfort women erano proprio coreane infatti

Victor_C
Utente CDC
28 Giugno 2021 16:02

Le donne usate dal potere per distruggere il tessuto sociale? Il potere usa non solo le donne, ma gli uomini, i bambini, la religione e tutto quello che può per mantener il potere che hanno mantenuto durante secoli, per continuare con le politiche delle guerre e controllo delle risorse. Ad esempio al potere le sta bene la situazione delle donne nelle monarchie arabe amiche.
Le donne sono state sottomesse per così troppo tempo e trovo giusto che adesso cerchino di avere una professione, una carriera e una vita indipendente economicamente. Vedo questo per esempio in mia figlia di 29 anni e per me è motivo d’orgoglio, so che è consapevole dello sforzo che ha fatto per studiare e poi lavorare e delle scelte che fa.
Poi, nelle sfere del orientamento sessuale, la società ha avuto sempre delle coppie uomo-uomo o donna-donna, questo non cambierà negli anni avvenire.
La nostra battaglia dev’essere contro il potere che causa il caos, la fame e le guerre nel mondo. E per questo noi uomini dobbiamo essere alleati delle donne.

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  Victor_C
28 Giugno 2021 19:05

Parole sante, ma ci sono ancora molte persone tra gli “alternativi” che non capiscono questo concetto.

cedric
Utente CDC
30 Giugno 2021 18:57

su richiesta dell’autore ripropongo il mio commento eliminando la mia sarcastica valutazione sulla qualità delle idee da lui espresse. (screenshot disponibile) Replica Rugge Autore Risposta al commento di cedric 27 Giugno 2021 15:43Puoi esprimere le tue opinioni senza essere offensivo nei confronti dell’autore o degli altri commentatori. Correggi il commento o lo devo cancellare. Grazie Chi scrive queste cose deve rassegnarsi alla realtà 1) le donne NON sono state concepite (o peggio CREATE!) da NESSUNO e men che meno debbono custodire la vita 2) le donne NON debbono assicurare NESSUNA coesione sociale 3) le donne NON SONO INSOSTITUIBILI COMPAGNE di nessun maschio 4) le donne NON sono custodi di NESSUNA TRADIZIONE CULTURALE MASCHILE La società umana si sta evolvendo come 10.000 anni fa quando si passo’ da una società di cacciatori ad una di agricoltori. Nella società dei cacciatori la donna ne era parte attiva e rispettata se era abile nella caccia, nel costruire ripari e nel trovarsi un compagno alla sua altezza. Nella società degli agricoltori la donna perse tutte le sue prerogative perchè serviva conservare il patrimonio (la terra e le bestie) per trasmetterlo alle generazioni future. Servivano nuovi ruoli sociali.Oggi grazie alla tecnologia ed al relativo benessere… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da cedric
51
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x