Home / Notizie dal Mondo / Perché alla Corea del Nord servono le Armi Nucleari – E Come Finirà

Perché alla Corea del Nord servono le Armi Nucleari – E Come Finirà

FONTE: MOON OF ALABAMA

I media dicono,
che gli U.S.A. possono
o non possono
ammazzare un certo numero di Nord Coreani
per questa ragione, per  un ‘altra ragione,
o senza alcuna ragione
e dicono pure che la Corea del Nord
è un “regime  instabile e imprevedibile”

Adesso andiamo a vedere cosa i media USA non ci dicono  della Corea:

Prima Parte:

PECHINO, 8 marzo (Xinhua) – La Cina ha proposto una “doppia sospensione” per disinnescare la crisi che incombe sulla penisola coreana, mercoledì scorso a margine di una conferenza della sessione annuale del Congresso Nazionale del Popolo.  Il Ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha detto che  “Come primo passo, la Repubblica popolare democratica di Corea (RPDC) potrebbe sospendere le sue attività nucleari e missilistiche in cambio di una sospensione delle grandi esercitazioni militari congiunte tra USA  e Repubblica di Corea (ROK)”.

Wang ha detto che la questione nucleare nella penisola coreana è un fatto essenzialmente tra Corea del Nord e Stati Uniti, ma la Cina, come vicino di casa, che ha un rapporto culo e camicia  con la penisola, è indispensabile per la soluzione del problema.

Il Ministro Wang, ‘la camicia’, ha senza dubbio trasmesso un messaggio autorizzato dalla Corea del Nord: “La proposta è (ancora) sul tavolo e la Cina  la appoggia.”

La Corea del Nord ha riproposto la stessa offerta che fece a gennaio 2015, quando l’amministrazione Obama la respinse. La Corea del Nord ripeté l’offerta nel mese di aprile 2016 e l’amministrazione Obama la respinse di nuovo. Lo scorso marzo il governo cinese ha appoggiato e sostenuto la proposta che la Corea del Nord sta facendo da tanto tempo. Il governo degli Stati Uniti, ora sotto l’amministrazione Trump, l’ha immediatamente respinta ancora. Questa proposta, fatta e respinta per tre volte di seguito, è una proposta ragionevole. Il suo rifiuto ha portato solo a far crescere un arsenale nucleare che ha prodotto più missili, con una gittata maggiore e che, alla fine,  riusciranno a raggiungere gli Stati Uniti.

La Corea del Nord diventa comprensibilmente nervosa ogni volta che gli Stati Uniti e la Corea del Sud cominciano le loro very large – grandi manovre-annuali e in modo evidente si addestrano per l’invasione  della Corea del Nord e per uccidere i suoi governanti e la sua gente.  Queste manovre hanno un forte impatto negativo sull’ economia della Corea del Nord.

E la Corea del Nord dà una giustificazione al suo programma nucleare come un modo economicamente ottimale per rispondere a queste manovre.

Ogni volta che gli Stati Uniti e la Corea del Sud cominciano le loro grandi manovre, l’esercito di leva della Corea del Nord  (composto da 1,2 milioni di uomini)  entra in modalità di stato-elevato- di-pronta- difesa, perché le grandi manovre sono un classico punto di partenza per gli attacchi militari. Le manovre Stati Uniti-Corea del Sud si svolgono (volutamente) durante le stagioni di messa a dimora (aprile/maggio) o della raccolta (agosto) del riso, quando cioè la Corea del Nord  ha bisogno di tutte le sue braccia per le sue poche aree coltivabili.  Solo il 17% delle terre della parte settentrionale è utilizzabile per l’agricoltura ed il clima non è favorevole. La stagione agricola è breve e i giorni per  la semina e per la raccolta richiedono alti picchi di  lavoro.

Le manovre che vengono fatte al sud minacciano direttamente l’auto-sufficienza nutrizionale della Corea del Nord. Nel 1990 furono una delle principali ragioni di una grave carestia. (La mancanza di idrocarburi e di fertilizzante a causa delle sanzioni, oltre ad un sistema economico troppo rigido furono gli altri motivi principali.)

Il suo deterrente nucleare consente alla Corea del Nord di ridurre il proprio stato di grave allerta militare convenzionale,  soprattutto durante i periodi più vitali per la stagione agricola. I lavoratori che non devono essere tolti dai campi e che non devono essere mandati altrove per necessità militare possono restare al lavoro. Questa è ora la politica ufficiale della Corea del Nord, nota come ‘byungjin’ (sviluppo parallelo, N.d.T.). (Il byungjin ha avuto inizio informalmente verso la metà del  2000,  dopo che il presidente degli USA Bush mise in atto la sua politica ostile verso la Corea del Nord – Cronologia della Diplomazia  U.S.A.-Nord Corea per  Nucleare e Missili).

Conoscere una data garantita per la fine delle manovre annuali USA  permetterebbe alla Corea del Nord di abbassare le sue difese convenzionali senza dover far affidamento sulle armi nucleari. Il collegamento tra manovre USA  e deterrente nucleare della Corea del Nord è il diretto e logico presupposto della ripetuta proposta presentata dalla Corea del Nord.

Il capo dello Stato della Corea del Nord  Kim Jong-un ha ufficialmente annunciato che per l’uso del suo potenziale nucleare metterà in atto una  no-first-use policy :

“Come paese responsabile per le sue armi nucleari, la nostra repubblica non userà armi nucleari, a meno che la sua sovranità non venga usurpata ed aggredita da forze ostili con armi nucleari” ha detto Kim  al congresso del Partito dei Lavoratori della Corea a Pyongyang. Kim ha aggiunto che il Nord “adempirà fedelmente ai suoi obblighi per la non proliferazione e per la lotta per la denuclearizzazione globale”.

Durante il congresso, come altrove, Kim Jong Un ha anche  enfatizzato (scandendolo molto lentamente) il collegamento tra quanto scritto sopra e lo sviluppo degli armamenti nucleari e dell’ economia. Sintetizzando:

Dopo decenni  in cui si è parlato di  forza militare,  sotto suo padre, ora la Corea si sta muovendo verso il  “byungjin” di Kim – un duplice approccio volto a rafforzare la potenza nucleare ed a migliorare le condizioni di vita.

La strategia del byungjin, disprezzata dalla amministrazione Obama, ha avuto successo:

Quali sono le fonti della crescita [economica della Corea del Nord] ? Una spiegazione potrebbe essere che ora si spende meno nel settore militare convenzionale,  mentre sviluppare il nucleare in questa fase costa poco, può costare solo il 2-3%  del PIL, secondo alcune stime. Teoricamente, il byungjin è più “economicamente sostenibile” della precedente politica del “Songun”,  che metteva le spese militari come assoluta priorità.

Per comprendere perché la Corea del Nord tema l’ aggressività USA  basta considerare cosa fu la devastazione portata dalla guerra di Corea  causata principalmente dagli USA:

via Jeffrey Kaye – ingrandimento

Il Giappone imperiale occupò la Corea dal 1905 al 1945 e cercò di incorporarlo, ma ci fu una resistenza comunista nominale, sotto Kim Il Sung ed altri, che  combatté contro l’occupazione giapponese. Dopo la seconda guerra mondiale e la resa del Giappone nel 1945 gli USA  presero il controllo e occuparono le terre  più agricole della Corea, sotto la linea del 38° parallelo, stabilita secondo una scelta arbitraria. Così l’ alleato Unione Sovietica prese il controllo della parte industrializzata sopra quella linea. Si erano messi d’accordo in un breve periodo di reciproca fiducia per creare un paese unito e indipendente.

Nella guerra fredda che seguì, gli Stati Uniti si ritirarono dall’accordo e nel 1948 insediarono una dittatura fantoccio nella Corea del Sud, sotto Syngman Rhee.  Questa mossa si risolse nella creazione di un confine artificiale che i coreani non avevano chiesto e che non volevano. I comunisti comandavano ancora un movimento di resistenza forte e consolidato nel sud  del paese e speravano di riunificare il paese. Ne seguì la guerra di Corea che distrusse completamente il paese. Tutta la Corea subì gravi danni, ma soprattutto il nord industrializzato perse circa un terzo della sua popolazione e tutte le sue infrastrutture che erano piuttosto ben sviluppate – strade, fabbriche e quasi tutte le sue città.

Ogni famiglia coreana è stata colpita da quella guerra. Il culto degli antenati è profondamente radicato nella psiche coreana e nella sua cultura collettivistica. Nessuno ha dimenticato il recente genocidio e nessuno in Corea, del nord o del sud, vuole rivivere quell’esperienza.

Il paese si riunificherebbe se la Cina e gli Stati Uniti (e la Russia) volessero accordarsi per la sua neutralità, ma questo non accadrà tanto presto, certo il continuo pericolo di una guerra “accidentale” in Corea sarebbe molto minore se gli Stati Uniti avessero accettato la proposta della Corea del Nord e se si arrivasse alla fine di un comportamento aggressivo come le sue minacciose manovre contro il nord, in cambio di uno stop verificato dei programmi missilistici e nucleari del nord. La Corea del Nord deve insistere su questa condizione per pura necessità economica.

Il governo degli USA e i media “occidentali” nascondono la razionalità della proposta della Corea del Nord dietro il fantasma della propaganda di  un “regime instabile e imprevedibile”.

Ma qui, non è la Corea, né quella del nord né quella del sud, l’entità “instabile e imprevedibile”.

Aggiornamento:

Ieri ( N.dT.: 13 apr.) la Sfilata del Giorno del Sole / Juche 105 (il 105°anniversario della nascita di Kim Il-sung)   a Pyongyang è andata avanti senza troppi intoppi e senza interferenze da parte degli USA.

Sono sfilati diversi nuovi tipi di missili trasportati da Transporter-Erector-Launcher (Tels) come si può vedere nella trasmissione televisiva. La sfilata dei mezzi militari comincia  circa a  2h14m e i vettori con capacità nucleare si vedono da  2h20m  in poi.

Una impressione immediata da The Diplomat: La Sfilata Militare 2017 della Corea del Nord è stato un Big Deal. Ecco i Piatti Principali


Anche se Pyongyang si astenesse dai suoi test durante questo fine settimana, tra le tante voci di possibili ritorsioni da parte degli Stati Uniti, la Corea del Nord sta ancora cercando di mettere a punto il suo know-how  sui missili, ma ormai il tanto temuto test di volo a lungo raggio ICBM, potrebbe non essere più troppo lontano da raggiungere. Dato il numero sempre crescente di Tels – sia su ruota che su cingolati – La Corea del Nord presto potrebbe schierare forze nucleari su una scala altrettanto ampia di quella delle armi convenzionali schierate da Stati Uniti e Corea del Sud  e questo renderebbe impossibile un disarmo completo della capacità di rappresaglia nucleare di Pyongyang . Il regime nordcoreano così otterrebbe quello che ha sempre cercato con il suo programma nucleare e balistico: una garanzia assoluta contro la rimozione forzata.

La “garanzia assoluta contro la rimozione forzata” permetterebbe, di conseguenza, l’ impiego di forze militari convenzionali con molti meno uomini e con risorse molto inferiori per spese militari. Anche questo consentirebbe uno sviluppo economico più veloce per la popolazione della Corea del Nord, e  forse la strategia del byungjin  raggiungerà il suo scopo.

 

Fonte: http://www.moonofalabama.org

Link: http://www.moonofalabama.org/2017/04/the-reason-behind-north-koreas-nuclear-program-and-its-offer-to-end-it.html

14.04.2017

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • Gli atroci crimini di guerra commessi dagli Stati Uniti in Corea del Nord basterebbero da soli a giustificare la distruzione dello stato canaglia numero uno (il numero due è Isxxxxx), ma tale distruzione avverrà quando Russia, Cina e gli altri BRICS daranno la spallata finale alla nota della Federal Reserve, il dollaro USA, e sarà una implosione che riporterà gli Stati Uniti al Medioevo.

    • Gluka C

      si. tutto ciò avvenga senza il ricorso all’atomica. Perchè altrimenti sarebbe l’intero pianeta ad essere distrutto.
      Vogliamo radere al suolo gli Usa. Potrei anche essere d’accordo ma senza impattare sull’ambiente e salvaguardando altri 7 miliardi di innocenti.

  • VanderZande

    Quando gli USA vogliono rovesciare il governo di un qualunque paese, cominciano a dipingerlo come un regime dittatoriale retto da un pazzo. Vedi Saddam, Gheddafi, Assad, i Talebani, Milosevic, Ceaucescu, solo per citare gli ultimi.
    Quando viene fuori la verita’ il regime e’ gia’ rovesciato, il presidente cibo per vermi e il paese consegnato per anni a caos, morte e miseria.
    Spero che articoli come questo comincino a girare, e che giochetti come questo sulla gente facciano sempre minor presa.

    • Mario Poillucci

      Esattissimo! Complimenti! Per i crimini atroci, repellenti, disumani e digustosi commessi dal primo stato canaglia della galassia, gli usa, non basterebbero 10 Norimberga!!

  • gianni

    Grande Korea del nord , servono le armi nucleari per farsi rispettare

    • Gluka C

      si …ma senza usarle..magari

  • Alessandro Farolfi

    Finalmente un articolo che dice la verità sulla questione Coreana!
    Era ora!
    un plauso a Moon of Alabama!
    Alexfaro

  • adestil

    le armi atomiche per colpire gli USA ,il giappone,la corea del sud, Pyonyang le ha già..
    ed è questo l’unico motivo perchè gli USA non hanno attaccato e non attaccheranno…
    anche se per non fare la figuraccia hanno detto che sono stati loro a far abortire il lancio di quel missile (mentre probabilmente è stato la stessa corea del nord)

    In quella sfilata c’era un missile tipo Topol-M (di derivazione russa evidentemente)
    evidentemente na ha solo un piccolo numero.. o degli equivalenti DF-41 cinesi

    e mentre i coreani cercano di rendersi indipendenti creando un propria tecnologia missilistica nel frattempo si sono messi al sicuro o li hanno messi al sicuro ,i russi-cinesi…anche se sono le prima versioni di Topol-M ancora non aggiornati come quelli russi ma tuttavia un’arma letale..
    questi missili ,insieme ad altri a propellente solido (quindi non individuabili da satellite appena lanciati ed essendo a breve raggio,individuabili solo dopo aver colpito il bersaglio magari in corea del sud o giappone) che non si pensava avessero hanno fatto ritirare le unghie agli USA e chiedere alla Cina di risolvere col proprio alleato..
    facendo sembrare trump ragionevole..
    si diventa ragionevoli solo se l’altro è in grado di difendersi è lo stesso motivo per cui solo armandosi dentro casa di può tenere lontano i ladri…

    hanno anche un sistema di difesa basato sui primi modelli di s300 con gittata di 150km(capace di abbattere ogni piattaforma di 4° generazione)chiamato KN-06

    • Annibale Mantovan

      condivido al 100%.

  • adestil

    gli USA per eliminare ,forse,la reazione coreana di tipo nucleare,potenzialmente letale anche per gli USA,dovrebbero attaccare massicciamente la corea con armi nucleari preventivamente…in questo caso la corea del nord non avrebbe la capacità del second strike,forse…
    mentre con un normale bombardamento convenzionale alle installazioni il second strike è assicurato per corea del sud,giappone,basi USA nel pacifico,portaerei e a rischio anche il territorio USA,vista la presenza del Topol-M