Home / Notizie dal Mondo / Ma che Succede Davvero in Venezuela?

Ma che Succede Davvero in Venezuela?

DI JORGE MARTIN

Information Clearing House

C’è stato un colpo di stato in Venezuela!  Maduro ha preso tutto il potere!”    Solo pochi giorni prima del 15° anniversario del colpo di stato – di breve durata – contro il presidente democraticamente eletto Chavez (11-13 aprile 2002), quelli  che fecero quel colpo di stato (l’oligarchia venezuelana, i  capi di  Washington, i loro leccapiedi di Buenos Aires, Brasilia, Santiago del Cile e Lima e tutto quel pacco di lupi mediatici plaudenti da Madrid agli USA) hanno cominciato a gridare come iene contro un presunto “auto golpe” fatto dal presidente Maduro.

Quali sono i fatti?  La causa immediata che ha scatenato questa ipocrita protesta  è la sentenza della Corte Suprema di Giustizia (TSJ) che il 29 marzo ha detto che constatato il comportamento oltraggioso  dell’Assemblea Nazionale  verso la Corte Suprema di Giustizia , la  TSJ  d’ora in poi, assumerà in proprio i suoi poteri e li eserciterà direttamente o li farà esercitare da un altro potere da determinare . Immediatamente, il presidente dell’Assemblea Nazionale, Julio Borges, ha definito questa decisione un “colpo di Stato” e il segretario generale  dell’Organizzazione degli Stati Americani, Luis Almagro, l’ ha descritta come un “auto-colpo-di-stato” e ha chiesto la convocazione urgente del Consiglio Permanente dell’OSA per mettere in moto la procedura della Carta democratica contro il Venezuela. Il governo peruviano ha deciso di ritirare il suo ambasciatore dal Venezuela.

Quali sono le radici di questa sentenza?

Da quando l’opposizione di destra ha vinto le elezioni dell’Assemblea Nazionale nel mese di dicembre 2015, si è innescato un aspro conflitto tra i diversi poteri dello Stato. Già alla fine di dicembre 2015, la  TSJ  aveva stabilito che c’erano state irregolarità nelle elezioni dei deputati nello stato di Amazonas e aveva dichiarato nulle le elezioni e ordinato di ripeterle. Sono state presentate le prove che politici dell’ opposizione erano stati coinvolti nella compravendita di voti con effetti determinanti per l’elezione di quattro deputati, due dell’opposizione, uno del PSUV e un altro eletto nella lista indigena (anche lui sostenitore dell’opposizione).  Il fatto è che questi tre deputati dell’opposizione sono fondamentali perché con la loro presenza l’opposizione ha una maggioranza dei due terzi e quindi gode di poteri molto ampi. L’Assemblea Nazionale si è rifiutata di obbedire all’ordine della TSJ e, nel mese di gennaio 2016, ha fatto giurare i tre deputati della Amazonas. Anche in questo caso la TSJ ha dichiarato l’atto nullo e in violazione della sua precedente sentenza. L’Assemblea Nazionale è tornata indietro ma poi a luglio, ha fatto giurare di nuovo i tre deputati. Nel mese di agosto 2016, la  TSJ ha dichiarato che la Presidenza del Consiglio dell’Assemblea Nazionale  ed i deputati dell’opposizione erano in oltraggio alla corte per aver violato due delle sue sentenze.

Continuando nella escalation del conflitto istituzionale, nel mese di ottobre 2016, l’Assemblea Nazionale ha votato una procedura per un aprire un “processo politico” al presidente Maduro ed anche un procedimento per dichiarare che Maduro aveva “abbandonato il suo incarico”. Tra le motivazioni addotte per queste procedure c’era l’affermazione che Maduro non è cittadino venezuelano e quindi non è in condizioni di essere presidente (!!). Infine nel mese di gennaio 2017, l’Assemblea Nazionale ha dichiarato che il presidente Maduro aveva davvero “abbandonato il suo incarico”. Come si può essere accusati di “abbandonare il proprio incarico” e – allo stesso tempo – “avere il potere di mettere in atto un colpo di stato”,  nessuno lo sa. L’Assemblea Nazionale, inoltre, ha invitato l’Organizzazione degli Stati Americani  ad invocare la sua Carta democratica contro il Venezuela, invitando così le potenze straniere a  violare la sovranità venezuelana, cosa questa che rivela chiaramente il carattere dell’oligarchia venezuelana. Ma il tentativo di utilizzare la Carta Democratica è stato bocciato dalla OEA, malgrado le minacce dirette di Washington verso un certo numero di paesi membri.

Alla fine, il governo ha chiesto alla TSJ se fosse necessario chiedere alla Assemblea Nazionale di ratificare la sua decisione sulla creazione di joint venture nel settore petrolifero e la  TSJ  ha risposto con una sentenza del 29 marzo, in cui afferma che, dal momento che l’Assemblea Nazionale è in stato di oltraggio alla corte e non ha preso alcuna azione per porvi rimedio, il governo non ha il dovere di inviare le proprie decisioni alla Assemblea Nazionale e che la TSJ  ha assunto i poteri decisionali della Assemblea Nazionale e che li eserciterà direttamente o attraverso qualsiasi altro organo di potere che potrà decidere. Questa sentenza era stata preceduta di un giorno da un’altra sentenza in base alla quale  la corte – la TSJ –  aveva stabilito che dal momento che l’Assemblea Nazionale era in oltraggio alla corte, i suoi membri non hanno nessun diritto a godere della immunità parlamentare.

Se l’opposizione dell’Assemblea Nazionale avesse voluto utilizzare veramente i propri poteri, sarebbe bastato che rispettasse la sentenza della  TSJ sui tre deputati della Amazonas e che cominciasse a  legiferare, ma  l’opposizione non è interessata solo a legiferare, ma piuttosto vuole creare un incidente quanto più grande sia possibile, per giustificare la cacciata di Maduro dalla presidenza.

Dobbiamo opporci a quella campagna ipocrita di chi fece un vero un colpo di stato in Venezuela nel 2002, che ora vuole cacciare Maduro dal potere e chiedere l’intervento straniero contro il Venezuela. Se questi dovessero raggiungere i loro obiettivi, sono chiare le conseguenze cui si andrebbe incontro: tutte le conquiste della rivoluzione bolivariana sarebbero distrutte, le missioni sociali abolite, le aziende e i terreni nazionalizzati, sarebbero tutti restituiti ai loro ex proprietari, il diritto al lavoro sarebbe abolito consentendo licenziamenti di massa nello stato e nelle imprese private, le pensioni di vecchiaia massicciamente tagliate, l’assistenza sanitaria e l’istruzione tagliate e comincerebbe un vero e proprio assalto ai diritti democratici fondamentali. Se qualcuno dubita di questo, basta che dia uno sguardo alle prime misure adottate dai governi di destra che sono ritornati ​​al potere in Argentina e in Brasile. In Venezuela, sarebbe dieci volte peggio.

Comunque, questa non è solo una questione di chi abbia ragione o chi abbia torto sotto il profilo giuridico o dal punto di vista procedurale. Come tutte le questioni fondamentali della società, questa storia si risolverà  sulla base di chi ha in mano il vero potere reale, in termini di forze armate e/o mobilitazione di massa della gente per le strade, in modo da poter far saltare il potere statale. Al momento non sembra che l’opposizione reazionaria abbia questa forza. Ha fatto continui appelli perché  l’esercito si muova  “a difesa della Costituzione” (leggi: per rimuovere Maduro), ma  finora sono caduti tutti nel vuoto. I recenti tentativi di portare la gente nelle strade  a settembre e ottobre 2016 hanno annaspato per mancanza di una strategia chiara e decisa. Alcuni dei leader dell’opposizione hanno provato a indire una marcia sul palazzo presidenziale di Miraflores, ma quando è arrivato il giorno, hanno fatto marcia indietro, provocando rabbia e demoralizzazione sui loro seguaci.

Le Concessioni ai capitalisti minano la rivoluzione

Gli annunci di Maduro sulle concessioni al raggio di azione dei capitalisti, andando oltre alle questioni giuridiche e istituzionali, ci fa chiedere che cosa stia facendo il governo di Maduro con il suo potere?  Quale sia la sua strategia.

Pochi giorni fa, Nicolás Maduro ha fatto una serie di dichiarazioni alla fiera  Expo Venezuela Potencia 2017 , che non lasciano dubbi sul fatto che la sua strategia vada nella direzione di fare concessioni sempre crescenti ai capitalisti, nazionali ed internazionali.  Ha respinto quella che ha definito era una “sporca campagna che dice che guardiamo al modello comunista e che respingiamo le imprese private”. Al contrario, ha detto, “il 90% dell’economia è in mano delle aziende private” (In realtà quello che intendeva dire è che il 90% di tutte le società sono in mano a privati, ma queste rappresentano tutte insieme una piccola percentuale dell’economia.)  Poi ha annunciato altre concessioni ai capitalisti, nazionali ed esteri, concedendo prestiti dalle banche statali, sia in Bolivar che in dollari, e liberalizzando maggiormente  i controlli sul cambio per consentire alle aziende private un più facile accesso ai dollari (che provengono dai profitti dell’industria petrolifera).

Queste dichiarazioni e queste azioni hanno provocato rabbia e disagio soffusi tra le fila del movimento bolivariano e costituiscono una continuazione e un rafforzamento della politica che il governo Maduro ha seguito da quando è stato eletto: rispondendo agli attacchi dell’opposizione in campo politico e istituzionale, e concedendo sempre più spazi ai capitalisti in campo economico.

Questa è una politica che porta direttamente al disastro. L’economia venezuelana è in una crisi profonda, con iperinflazione, gravi carenze di prodotti alimentari essenziali e di farmaci ed una paralisi della produzione. Questa crisi è il risultato, in ultima istanza, della ribellione delle forze produttive – che continuano a muoversi con le regole del mercato capitalistico – contro tutti i tentativi del governo di regolamentarle con il controllo dei prezzi e controllando il cambio. Il tutto aggravato e moltiplicato dal crollo del prezzo del petrolio sul mercato mondiale. Di fronte alle forti limitazioni delle riserve di valuta forte e dei proventi del petrolio, il governo ha dato priorità al pagamento del debito estero rispetto alle importazioni, che sono state gravemente tagliate, aggravando maggiormente la scarsità di beni nel paese. Allo stesso tempo, per pagare per il bilancio dello Stato, che opera con un deficit pari al 15-20% del PIL si è fatto ricorso a una politica che stampa nuova moneta, cosa che a sua volta ha portato alla iperinflazione.

Quello che è fallito in Venezuela non è il socialismo, che non è mai esistito, ma piuttosto, il tentativo di regolare l’economia capitalista con un intervento dello Stato che vorrebbe farla funzionare con benefici per la maggioranza della popolazione.

Ci sono solo due modi per uscire da questa crisi economica: uno è quello di cancellare tutte le norme e consentire al mercato capitalista di funzionare “normalmente”, il che significherebbe che i lavoratori saranno costretti a pagare tutto il prezzo della crisi e questa è la direzione verso cui si sta progressivamente avviando  il governo di Maduro.  L’altro modo sarebbe espropriare i capitalisti e gestire l’intera economia sulla base di un piano democratico di produzione che possa soddisfare i bisogni della popolazione, e allo stesso tempo fare un appello internazionalista a  operai e contadini della regione per venire in aiuto alla rivoluzione e per sconfiggere i tentativi delle classi dirigenti che vorrebbero distruggerla. Questo significherebbe far pagare la crisi ai capitalisti.

La continuazione di questa politica del governo non farà altro che aggravare la crisi per la gente che lavora, erodendo ancor di più il supporto delle masse bolivariane. Il governo stima che quest’anno i prezzi del petrolio saliranno fino a 70 a 80 dollari al barile, cosa che produrrebbe quel margine necessario per gli investimenti nei programmi sociali, permettendo anche un recupero di appoggio popolare. Dopo di che potrebbe indire le elezioni in condizioni migliori. Ma questo è un sogno irrealizzabile. I prezzi del petrolio sono saliti leggermente dopo che l’OPEC e la Russia hanno tagliato la produzione, ma quando i prezzi del petrolio sono aumentati, il fracking è diventato di nuovo redditizio negli Stati Uniti, facendo così aumentare la produzione globale del greggio e abbassare nuovamente i prezzi.

Come combattere l’offensiva dell’imperialismo e dell’oligarchia

Se vogliamo essere sinceri, questa politica del governo rappresenta un tradimento dell’eredità del presidente Chavez. Nei suoi ultimi discorsi prima della sua morte, il Golpe de Timón  e il Plan de la Patria Socialista, Chavez sottolineò  due idee chiave: a) siamo ancora in un’economia capitalistica e dobbiamo andare verso il socialismo  b) dobbiamo distruggere lo stato borghese e sostituirlo con uno “stato comune” ( basato sulle Comuni socialiste). Pur con tutti i limiti possibili, queste erano le idee giuste.

L’attuale leadership del movimento bolivariano e il governo Maduro si sono spostati nella direzione opposta: in campo economico stanno facendo sempre più concessioni ai capitalisti, mentre nel campo politico hanno soffocato tutte le vie di partecipazione popolare al controllo dei lavoratori, sulle gerarchie e sul  potere.

Indipendentemente dalle loro reali intenzioni, dobbiamo dirlo chiaramente: questi politici porteranno direttamente alla sconfitta della rivoluzione bolivariana e alla presa del potere da parte dell’opposizione borghese. Questo sarebbe un disastro e per evitarlo dobbiamo riprendere la lotta per il socialismo, contro lo Stato borghese.

Di fronte all’assalto dell’imperialismo e dei capitalisti venezuelani, quale può essere il modo più efficace per combatterli?

Prima di tutto, il Venezuela dovrebbe rompere le relazioni diplomatiche con Washington che è il paese guida e che coordinare questa campagna. In secondo luogo si dovrebbe espropriare tutte le proprietà delle aziende multinazionali di qualsiasi paese sia coinvolto in questa grave forma di interferenza nella sovranità nazionale venezuelana. In terzo luogo, si dovrebbe espropriare le proprietà dell’oligarchia venezuelana, che ha costantemente complottato contro la volontà del popolo negli ultimi 15 anni. In quarto luogo, si dovranno formare  dei comitati anti-imperialisti e anti-capitalisti di  operai, soldati e contadini in ogni azienda, fabbrica, caserma e nelle campagne. Questi comitati dovranno essere armati e fare in modo che i lavoratori  vigilino contro il sabotaggio dell’oligarchia. Infine, la rivoluzione bolivariana dovrebbe fare appello ai lavoratori e ai contadini dell’America Latina e alla classe operaia del mondo perché venga in suo aiuto e blocchi  i tentativi dei governi reazionari che vogliono intervenire contro la rivoluzione.

Questa è l’unica politica che può garantire la difesa della rivoluzione.

 

Jorge Martin

Fonte: Information Clearing House

Link :  http://www.informationclearinghouse.info/46772.htm

31.03.2017

 

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Questo articolo è stato pubblicato originalmente su  In Defence of Marxism

Pubblicato da Bosque Primario

  • carlo

    che bella compilation di falsitá, immagino che chi ha avuto il coraggio di scriverla poi se lo sará menato abbondantemente per la soodisfazione die ssere riuscito a mettere insieme un capolavoro simile
    “Da quando l’opposizione di destra ha vinto le elezioni dell’Assemblea Nazionale” veramente nella coalizione di opposizione che si é presentata alle elezioni facevano parte anche partiti di centro di sinistra e di estrema sinistra
    “Sono state presentate le prove che politici dell’ opposizione erano stati coinvolti nella compravendita di voti”
    falso non é stata presentata alcuna prova, anzi a 15 mesi dalla sospensione dei deputati non sono neppure cominciate le indagini; tra l´altro la sospensione é anticostituzionale in quanto il tsj non puó annullare quanto stabilito dal cne, cioé l´aver conferito l´incarico ai deputati
    “Alcuni dei leader dell’opposizione hanno provato a indire una marcia ma quando è arrivato il giorno,
    hanno fatto marcia indietro”
    questo é vero hanno fatto marcia indietro quando la polizia in assetto antisommossa e la guardia nazionale hanno caricato i manifestanti

    • Mechano

      Io ho chiara una cosa… Gli USA vogliono quegli 80 miliardi di barili delle riserve venezuelane.
      Come hanno fatto in passato per provare a destituire Chavez.
      Per cui quando leggo qualsiasi articolo sulla questione venezuelana, ho già capito, chi, come, cosa e perché… E dove stanno anche le cazzate.

      • carlo

        a me basta leggere post simili per capire dove stanno le cazzate, ma soprattutto per vedere dove sta il disprezzo per la democrazia

        • alessandroparenti

          Guarda che la favola del lupo e dell’agnello è stata scritta per insegnare ad avere un senso critico ai bambini e non perchè credessero alle favole per tutta la vita. C’era una volta la democrazia…

          • carlo

            infatti qualcuno dovrebbe dire agli adoratori dei vari chavezmadurocastroluladilmaassad che sarebbe ora di svegliarsi
            perché intanto che loro, da dietro una tastiera della loro cameretta in europa, vaneggiano di paradisi socialisti e bolivariani e ad ogni risultato elettorale urlano “al lupo al lupo” o meglio “alla cia alla cia” chi in quei posti ci vive muore di fame mentre i dittatorielli da strapazzo che li governano si arricchiscono rubando a tutto spiano

      • Matteo Meo Romero

        Vi dico una cosa. io sono in Italia da 2 anni, sono vissuto in Venezuela, sono nato lí. Molti che non ci sono stati in Venezuela credono che li stati uniti vogliono il petroleo venezuelano, e una idea vecchia che i comunisti come quello di 5 stelle, e che in ogni paese ci sono creano per far vedere che i probblemi non sono la sua responsabilita. Ma mettiamo che fosse cosi ti assicuro che se le loro aziende prendesero il petroleo sicuramente l’economia sarebbe molto migliore e tutto funzionerebbe meglio. Ma con questi comunisti che distrugono l’economia privata, si rubano i soldi, e il venezuela che è la prima riserva mondiale di petroleo non starebbe in merda come ora. E dico questo articolo dice la realta sua. Perche la opposizione a vinto, e il governo per non farlo avere quello che hanno vinto la maggioranza assoluta, hanno detto che era fraudolenta. Il tribunale e tutto revoluzionatio. Finalmente con la vincita della assamblea finalmente cera divisione di potere. Ancora aspettiamo le votazioni del referendum revocatorio. Per che non si fa? Si sono raccolti tutti i requisiti. Perche il tribunale annulla. Ne anche quello regionali li hanno sospeso che dovevamo essere in dicembre 2016 perche sanno che ne anche con truffa questa volta ce l’ha fanno a vincere perche la gente non lo vuole piu. Il popolo e stanco di fare file per comprare al supermercato, in farmacia, ospedale senza medicina, persone che muoiono per mancanza di medicinali per il cancro diabete pressione arteriale. Hanno fatto andare via tutte le aziende private con le sue politiche comuniste e le aziende che prendono le fanno fallire.

        • virgilio

          si ai ragione non sarebbero nella merda come ora ma nella merda
          come prima,prima di Chavez la merda era buonissima di prima qualita!
          e per quello che il popolo lo ha votato ne avevano le palle piene
          di mangiare merda di prima qualita

          • carlo

            se avessi un minimo di conoscenza della storia, e magari della grammatica, sapresti che anche hitler venne eletto democraticamente
            Se applicassimo i tuoi strampalati ragionamenti alla situazione tedesca allora risulterebbe che hitler venne eletto perché i tedeschi prima stavano peggio
            Pensa poi che hitler non perse il potere con le elezioni, ma si suicidó mentre “gli stati uniti stavano destabilizato e bombardato” la Germania

          • virgilio

            si e qui la differenza e che Hitler si suicido e Chavez lo hanno suicidato!

          • carlo

            si lo hanno suicidato di tumore, ma solo perché i rettiliani non ne volevano sapere di mangiarlo perché aveva un cattivo sapore
            “i coglioni ci credono davvero” cit.

        • Mechano

          “ti assicuro che se le loro aziende prendesero il petroleo sicuramente l’economia sarebbe molto migliore e tutto funzionerebbe meglio.”

          Sinceramente vorrei capire come sarebbe molto meglio l’economia dopo che ti sei fatto rubare il petrolio dalle aziende americane.
          È sempre una risorsa rubata…

          • carlo

            é molto semplice la pdvsa ha impianti obosleti e i costi di estrazione e rafinazione sono di conseguenza altissimi
            quando chavez andó al governo il prezzo del petrolio era di 20 usd al barile, poi balzó a oltre 130 e quindi avevano guadagni altissimi e decisero di non riformare gli impianti
            Ora che lavorano con margini molto piu bassi trovano comodo scaricare la colpa sugli usa che avrebbero ordito un complotto per aumentare la produzione e far cadere il prezzo del petrolio
            Peccato che: 1-la decisione di aumentare la produzione é dell´opec di cui il Venezuela, a differenza delgi usa, fa parte e della Russia, che non é certo un governo avverso 2-il barile oggi sta a oltre 50 usd quindi ben piu caro di quando chavez andó al governo

          • Matteo Meo Romero

            Un paese va a avanti quando le loro aziende vendono molto ed esportano piu di quello che si importa. Per ora le aziende che ha preso il governo produgono poco o niente e i soldi se li rubbano. Alla fine le aziende che vengono di fuori pagano tasse dando riccheza anche al paese. Il popolo mi che prende soldi del petroleo, ma una azienda he ha succeso da lavoro a la gente de la zona, e credimi cio parenti e molti amici che hanno studiato ingeneria petrolera ma che non trovano lavoro, prima perche la produzione e molto bassa, si potrebbe estrarre di piu di quello che si fa per la mancanza di investimenti visto che de li rubbano e non li fanno arrivare, e allora non ce bisogno di tante persone. Alla fine un governo non deve avere aziende, deve vivere delle tasse, tutto dovrebbe essere privato. SIDOR che era una azienda Argentina di ferro nello stato dove abitavo dava tanto lavoro a i venezuelani, l’hanno espropiato e vai a vederla ora, in venezuela col ferro fanno poco, la stessa storia. Per questo dico le aziende americana sono molte organizate. Se prendono loro tutto funzionarebbe meglio. Loro prendono tutto eliminano la concorrenza e dopo finisce lí. Non so se mi ho fatto capire. In resumen, di che serve dire il petroleo e del Venezuela se dopo fanno fallire la azienda si rubbano i soldi e ce meno lavoro (che dopo non e vero perche il popolo non riceve soldi). E meglio fare lavorare aziende private che ti fanno guadagnare soldi a traverso tasse ma che gestiscono bene e danno lavoro a gli altri.

          • Mechano

            Io so invece cose diverse.
            So che la vera ricchezza sono i manufatti, non i soldi. I soldi sono cose che gli Stati possono creare e che in sostanza non hanno un vero valore.

            E quindi esportare di più non arricchisce un paese ma lo impoverisce perché ti privi di tutte quei prodotti utili a produrre qualcosa che invece vendi all’estero in cambio di denaro di per se inutile a produrre qualcosa.

            So anche una cosa diversa sugli investimenti. Che se dall’estero qualcuno investe nel tuo paese lo fa per un qualche profitto almeno nel medio-lungo periodo. E che anche se all’inizio arrivano dei soldi che costruiscono qualcosa e danno un po’ di lavoro, poi col tempo dopo ammortizzato l’investimento si comincia a drenare denaro e ricchezza dal tuo paese per portarlo all’estero da dove proviene l’investitore.

            Io faccio fatica a capire questa tua simpatia per gli americani, dato che la storia ha insegnato che hanno sempre agito da predatori di ricchezze nei paesi dove hanno investito o avuto influenza.

            Quindi perché pensi che gli americani e non gli stessi Venezuelani potrebbero fare del bene al paese?
            Quella che manca è la cultura sulla vera economia e le vere nozioni di geo-politica che mancano ai venezuelani e alla loro classe politica.
            Che ben inteso è un problema di molti paesi compresa l’Italia che si sta facendo fottere dalla UE e dalla Germania.

    • pedro navaja

      Caro Carlo, non ti preoccupare.

      C’e`sempre qualcuno che, pur non conoscendo la realtà, difende d’ufficio chiunque sia (apparentemente) anti USA o antimperialista, anche se fa un golpe…

      Alcuni dati che forse spero possano contribuire per capire meglio “la reale situazione dei venezuelani” e del Venezuela.

      Devo però premettere che ciò non toglie che esista in Venezuela
      una destra impresentabile (pensiamo al fantomatico golpe di Carmona nel
      2002) ma ricordando che tutta la sinistra reale, non gli opportunisti chavisti di oggi, sono all’opposizione di Maduro.

      – 55 mila venezuelani transitano tutti i santi giorni per la frontiera con la Colombia per procurarsi alimenti.

      – 1.2 milioni di venezuelani vivono, legali ed illegali, in Colombia

      Fino a qualche anno fa era il contrario.

      Inoltre, visto che il golpe si giustifica anche con il voler “appropiarsi” del petrolio da parte USA, ecco i destini delle esportazioni

      – 40% a Cina

      – 20 % India

      – 20% USA

      – 20 % altri

      Il 93% delle esportazione del venezuela sono in relazione al petrolio: 20 anni di chavismo, nessuna diversificazione, nessuna altra fonte che non sia ciò che ha prodotto l’evoluzione della vita sulla Terra.

      Ultima cosa, grottesca:
      venezuela ha comprato recentemente, cosa mai successa prima, petrolio dagli USA per dilluire il suo famoso petrolio condensato, pesante.

      • carlo

        no ma guarda che hai capito male, io non mi preoccupo, mi fanno solo pietá queste personcine patetiche che idolatrano qualsiasi dittatore, purché si proclami di sinistra, ma se ne guardano bene dallo spostare il culo dai loro salotti in Italia perché hanno paura di andare a guardare la realtá in faccia

    • giu ps

      ciao Carlo, ho letto tutti i commenti, e devo dire che ne sai veramente molte. Troppe. hai presente quando il troppo è così troppo che diventa niente?
      con quel gatto nero arruffato, rappresenti perfettamente la mutazione del prodotto ideologico plasmato dalle elite reazionarie contemporanee: l’attuale movimento anarchico.(con un sacchetto per il vomito, fatevi un giro sul sito del FAI dove pubblicano “umanita nova”) Ormai completamente infiltrato e manipolato da i “soliti noti” serv. segreti a tal punto, da essere ideologicamente sempre più vicino a neocon, reazionari, imperialisti, sionisti (non è una mia opinione, è un dato di fatto). Agiscono sulla vostra presunzione di sentirvi sempre migliori di chiunque altro, sempre al di sopra di ogni parte, anche e soprattutto di chi lavora, lotta, e in certi casi muore, contro le ingiustizie. La pesante infiltrazione reazionaria, manipola il movimento anarchico a fare il suo sporco gioco di potere. E ci stanno riuscendo perfettamente, è visibile ovunque, anche nei tuoi commenti. solo per dirne una,riescono perfino a convincere degli “anarchici” ad andare a combattere,a fianco dei filonazisti ucraini, i “fascisti russi” come li propagandano negli ambienti “libertari”. Esorto qui tutti i libertari italiani a disispocchiarsi, tornare prima a ragionare e poi a lottare, veramente.

      • carlo

        mentre tu scrivi banalitá da dietro una tastiera io vivo in Sud America quindi ritengo di conoscere meglio di te i Paesi di cui parlo perché ci vivo a differenza tua che hai la presunzione di conoscerli a priori. Vivo in BR e per lavoro dal 95 ad oggi sono stato piú volte e per periodi di mesi in Argentina, Paraguay, Uruguay, Venezuela, Peru. In Venezuela dal ´98 al 2014 ci sono andato mediamente 4 volte all´anno e fermandomi dai 15 ai 20 giorni ogni viaggio. In Venezuela il popolo fa la fame e non per colpa della cia degli usa dei neocon, reazionari, imperialisti, sionisti ecc. ecc. ,ma perché é sottomesso ad un dittatore incapace; un dittatore che ha annulato l´ultima tornata elettorale (amministrative del 2016) perché era conscio di perdere, che ha deligittimato il parlamento, che ha impedito un referendum previsto dalla Costituzione (non è una mia opinione, è un dato di fatto). Mentre tu ciarli di cose che neppure sai, prendendo le difese di un delinquente, la LIT CI Venezuela denuncia i crimini del governo maduro
        http://litci.org/es/categoria/mundo/latinoamerica/venezuela/
        Non pretendo che nessuno mi creda ciecamente o che creda a quanto denuncia la 4a internazionale dei lavoratori, io “esorto qui tutti i libertari italiani a disispocchiarsi, tornare prima a ragionare” e farsi un giro a Caracas (biglietto a/r 500 eu) per vedere di persona come stanno le cose, e sulla strada del ritorno, se hanno il tempo, di fermarsi in Brasile per vedere come la coppia lula/dilma ha ridotto il Paese. Ma so che tu non lo farai, troppa fatica, molto piú credere alle baggianate che ti propinano

        • giu ps

          ah, ma tu sei uno de quelli che mette zizzania,uno di quelli che vive sempre nel paese in questione..

          • carlo

            passami la tua email e ti mando copia della mia carta d´identitá brasiliana e se non basta ti mando pure copia del cpf, della patente e dell´irpf

            tu invece chi sei ? uno di quelli che sa tutto su tutto standose sdraiato sul divano di casa sembrerebbe
            a proposito se te lo sei letto quello che dicono sul maduro tuo quelli della LIT CI Venezuela o se convinto di saperne anche piú di loro e che anche loro siano solo dei “presuntuosi” che “mettono zizzania” ?

  • virgilio

    “Ma che Succede Davvero in Venezuela?”
    mi basta i titolo non serve leggere il resto,la risposta e una sola…..dal primo giorno che e stato eletto democraticamente Ugo Schavez non hanno fatto altro che cercare di destabilizare in tutte le maniere possibili e innimaginabili questo povero paese,non ce altro da aggiungere e quelli che dicono il contrario sono dei fascistoni da inpicare per le palle fino che morte susegue amen!

    • alessandroparenti

      Embargo economico e minaccia militare. Il trattamento ai paesi che tentano di organizzarsi con un sistema socialista. E poi mi vengono a dire tutti i coglioni(perchè ci credono davvero) con cui capita di parlare:”Il sistema socialista ha fallito ovunque!”

      • Gas

        Embargo?ma dove? Anche quello di cuba sta venendo revocato, aggiornati

        • alessandroparenti

          L’embargo lo avrà tolto Obanana di recente,e non so neanche se completamente. Per cui se lo hanno imposto per mezzo secolo non dobbiamo tenerne più conto ai fini delle sue conseguenze? Se ti sforzi un po’ puoi scrivere qualcosa di più sensato.

          • Gas

            Se ti sforzi un po’ riuscirai a ricordare che qualche ora fa avevi scritto che chi si riforma in modo socialista riceve embarghi.
            Il venezuela non ne ha ricevuti nonostante maduro continui a usare l’America come capro espiatorio per le sue fallimentari politiche economiche di: stampo bolivar a tonnellate, pretendo che li accetti come pagamento al valore che decido.
            Cuba? Gli embarghi li stanno togliendo nonostante l’appoggio a maduro sia totale.
            Poi tutte le dittature sono uguali, oltre a detenere il potere assoluto all’interno del loro paese hanno bisogno di una scusa e di un nemico per giustificarsi col popolo delle cose vanno male.
            Hitler aveva gli ebrei
            Cuba aveva l’embargo, anche se era libera di commerciare col resto del mondo
            il governo deve pur inventarsi qualcosa per giustificare il fatto che la gente vive ancora in baracche, pensare sia colpa dei castro è un reato dopotutto

          • alessandroparenti

            Cuba era libera di commerciare col resto del mondo? La mia città(Reggio Emilia),nel suo piccolo all’avanguardia per la sanità,decise di donare a Cuba alcuni apparecchi per diagnostica o cura(non ricordo bene, era una ventina di anni fa)che venivano sostituiti da altri più moderni. Ricordo che il problema non era la spedizione,quanto ottenere il permesso dal governo degli Stati Uniti in quanto vigeva l’embargo. Probabilmente alla fine si potè donarli,ma non era una cosa che un paese che doveva essere sovrano avrebbe potuto decidere in autonomia. A parte questo se non capite come funziona il mondo,quanto sia importante detenere le risorse energetiche per chi vuole comandare, e non sapete che la nazione che possiede la riserva di di petrolio più grande nel suo sottosuolo è il Venezuela, cosa vi devo dire? Rimanete pure con le vostre convinzioni che non sarete voi a determinare il futuro della storia. Amen

          • Gas

            Nemmeno tu
            Se per te un movente è sufficiente a definire una accusa allora si può dire che russia e cina hanno sponsorizzato guerre per lo stesso motivo e oggi pur di avere quel petrolio affamano il venezuela.
            Ti ricordo che all origine della sentenza dell’altra settimana c’era il divieto del parlamento a cedere una quota del petrolio venezuelano a società a partecipazione mista con la russia
            La stessa russia che dopo aver promesso l’indipendenza alle sue ex provincie, la nego’ alla cecenia e la invase “per il suo bene”
            Cecenia oggi governata da un islamico piuttosto discutibile nella sua visione di religione e democrazia.
            Quanto all’embargo su cuba vigeva un accordo tra noi e gli usa per appoggiare quell embargo
            La cina nel sottoscrivere molti trattati commerciali pretende che lo stato con cui tratta rinunci di commerciare direttamente con taiwan perché “è territorio loro”
            Ma gli usa di sicuro non potevano vietare a sovietici, cinesi ecc… di commerciare con cuba
            Ne hanno vietato al venezuela di regalare petrolio e soldi a cuba per 17 anni.

          • carlo

            lo capisci tu “come funziona il mondo” hai messo insieme talmente tante cazzate che non so nemmeno da dove cominciare
            In Brasile solo la Sugar Loaf ha riserve di petrolio per 40 mld, giá queste sono superiori a tutte quelle del Venezuela, in Arabia solo il giacimento di Ghawar é il quadruplo delle riserve venezuelane ; la FarmaVenda, di Milano, ha il suo principale centro di attivitá a Cuba dove esporta prodotti alimentari e linee complete per la produzione di alimenti, lo fa da anni, io ebbi a che fare con loro la prima volta nel ´97, e senza dover chiedere permessi agli USA; sei talmente fuori che non ti rendi conto neppure di quello che sostieni: tu imbarchi del materiale in Italia e lo disimbarchi a Cuba e ti serve il permesso degli usa ?

            perché se non ce l´hai cosa succede mandano i marines nelle sede centrale in via Procaccini ?

          • alessandroparenti

            Non hai colpa,Carlo, Va bene così.

          • carlo

            sempre risposte argomentate le tue, a quanto pare ci tieni in modo particolare a mettere in evidenza quanto tu sia ignorante
            I dati sulle riserve e sui giacimenti di petrolio si trovano facilmente anche in internet, sul porto di Mariel sta investigando al magistratura brasiliana in quanto Oderbrecht é coinvolta nel giro di tangenti di lula (verificabile su qualsiasi quotidiano online brasiliano), che la FarmaVenda abbia una sede a Cuba e esporti a Cuba prodotti alimentari e macchinari per la loro produzione si puó verificare sul loro sito, il tutto dimostra che non sai fare altro che scrivere idiozie e come hai detto tu “i coglioni ci credono davvero” e tu sei il primo

          • WM

            Puoi rispondere senza insultare gli altri utenti, fai in modo che sia l’ultima volta.
            Grazie

          • carlo

            ti faccio notare che i miei “insulti” sono solo una replica al medesimo insulto scritto dal fenomeno a cui ho risposto (lo trovi 7 commenti sopra)

      • carlo

        embargo in Venezuela ?
        pensavo che ci fosse un limite alla soglia del ridicolo evidentemente mi sbagliavo con la barzelletta della “minaccia militare” l´unico embargo che vedo é il tuo all´intelligenza
        comunque invece di stare qui a fare il cialtrone e sparare fesserie ti basta andare a farci un giro in Venezuela (il biglietto a/r lo trovi a 600-700 euro con compagnie di bandiera), io dal ´98 ci vado mediamente 3 volte all´anno per lavoro, poi, se torni vivo, ne riparliamo

      • virgilio

        quello capitalista va alla granda ma a p…..e!

    • Matteo Meo Romero

      Ti sbagli, purtroppo qui in Italia quelli di 5 stelle come tutti i comunisti sono bravi a vendere una farsa come questa. Le politiche usate per chavez che non era come ll fanno vedere, perche un buon presidente si vede se la gente del popolo sta meglio. Venezuela la ha transformato in una merda con le sue politiche che non hanno funzionato ne funzioneranno mai per fare un paese migliore. Il comunisimo non è ne sara mai buono. Chi sta troppo tempo nel potere si corrompe. Studiate veramente meglio quello che succede in Venezuela e basta di credere cazzate che gli stati uniti.

      • virgilio

        allora cosa vuoi che ti dico che siete un popolo di stronzi perche se lo avete votato per ben 14 anni e non avete visto che non valeva una cipa
        posso dirti solo questo!

        • Gas

          prima parli di usraeliani, ora di nazisti yankee?
          cioè sia nazisti che ebrei ?
          e cosa fanno al mondo, si danno fuoco da soli?
          ti svelerò una segreto comune a tutte le dittature, anche a quella nazista
          dopo aver conquistato il potere assoluto nel loro paese, conquistano il controllo dei media e ti fanno credere che tutto ciò che hai di buono sia merito del loro regime e del loro leader
          e visto che le cose non sono perfette, quello che succede di brutto è colpa del nemico
          hitler aveva i nazisti
          voi avete gli americani, e ringraziate che esistono, se no dovreste inventarvi qualcosa di altro
          l’importante è non dire che è colpa del leader e del regime, se no succede quello che si è visto oggi a caracas: polizia che spara sui manifestanti

          • carlo

            ..i

          • virgilio

            e voi avete russi, e ringraziate che esistono, se no dovreste inventarvi qualcosa di altro

    • carlo

      tu invece stai impiccando la grammatica, peró anche hai tua utilitá: ci dai prova del livello di analfabetismo ed istruzione che hanno quelli con le tue idee

  • angelo

    A tutti quelli che parlano per ideologia, auguro loro di non dover vivere in Venezuela oggi. Dove le persone veramente fanno la fame. Chiedete a una famiglia a cui viene razionato il pollo o che non può più comprare la farina Pan cosa pensa di Maduro.

    • carlo

      io invece gli auguro esattamente l´opposto, cosi, se sopravvivono, vedi che cambiano idea

    • alessandroparenti

      Viene addirittura razionato il pollo? Nientemeno? Sticazzi!

  • Gas

    Ma nel dire che succede davvero in Venezuela perché non dite che la moneta nazionale vale meno della carta igienica perché nonostante ci fosse inflazione e stampassero tonnellatte di banconote al giorno, chavez decretò che gli altro paesi dovevano accettare il valore che scelgieva lui?
    Il risultato è che manco la banca russa accetta bolivar in pagamento al prezzo che vuole maduro.
    Perché non dite che i conti della banca venezuelana sono stati secretati per decreto e la sua amministrazione ora è competenza esclusiva di maduro quando il bilancio avrebbe dovuto essere approvato dal parlamento
    Perché non dite che la Corte costituzionale doveva essere votata da questo parlamento,ma dopo le elezioni i giudici diedero le dimissioni in massa,e venne votara a tempo record una nuova dal vecchio parlamento, nonostante i tempi previsi dalla legge non permettessero una rielezione così rapida
    Perché non dite che Maikel José Moreno Pérez, il presidente della corte suprema nominata da maduro è un pluriomicida condannato due volte ed ha pure confessato uno dei delitti?
    Perché non dite che maduro ha rimandato tutte le elezioni locali dal momento della sua sconfitta per ragioni di sicurezza, si è auto decretato poteri straordinari che avevano bisogno dell’approvazione del parlamento, il parlamento ha detto no e stranamente la corte costituzionale ha detto che era illegale votare contro il presidente perché non puoi impedire al presidente di governare. Quindi se mentre governa decide di andare contro la legge è suo diritto…
    Perché non dite queste e tante tante tante altre cose quando parlate del venezuela?

    • carlo

      ti sei dimenticato di citare il bel personaggio a cui il dittatoriello ex conducente di autobus ha dato la carica di vicepresidente:Tareck El Aissami uno che nel tempo libero é un hezzbollah

    • virgilio

      perche non dire che la prima volta hanno fatto un golpe contro Chavez e la seconda lo hanno eliminato fisicamente,perche non dire che gli americani,inglesi e francesi vogliono rimettere le mani sul petrolio,perche non dire che quelle 4 famiglie di fascisti che hanno tutta l’economia del paese in mano e agli ordini dei USraeliani stanno destabilizando apposta questo paese………..
      Perché non dite queste e tante tante tante altre cose quando parlate del venezuela?

      • carlo

        hanno eliminato chavez fisicamente ?
        ma tu fai colazione con l´lsd ?

        • Mechano

          Chavez stesso diceva che era strano come così tanti leader sud-americani sgraditi a Washington si ammalassero così facilmente di cancro.
          E dava la colpa o alla possibilità di essere stati avvelenati in qualche modo o all’uso di qualche arma a micro-onde a distanza.

          • carlo

            ah beh se le tue argomentazioni sono le “armi a micro-onde a distanza” che provocano il cancro, mi limito a citare il tuo degno compare alessandroparenti “ci sono i coglioni che ci credono”

          • Mechano

            Io ho scritto cosa affermavano altri siti attribuendo tali affermazioni a Chavez stesso.
            Poi che io ci creda o no è un altro discorso.
            Sta di fatto che esistono, e noi ne conosciamo l’applicazione antisommossa.
            Ma sai bene che con le microonde a seconda di dove ti sposti nello spettro di frequenza hai effetti diversi… Dal bruciore della pelle, all’alterazione del DNA o “cottura” degli organi interni. Se riesci a focalizzare l’irraggiamento per un tempo abbastanza prolungato.

            https://www.youtube.com/watch?v=zORyUbGSUTI

          • carlo

            ripeto la domanda:
            “cosi tanti” quali e quanti sarebbero ?
            o hai preso per buona un´affermazione pubblicata da siti a credibilitá 0, come questo, senza neppure porti la domanda?
            poi continua pure a fantasticare se vuoi, ma considera che su youtube trovi anche video che “dimostrano” che i rettiliani sono tra noi e li puoi riconoscere dagli occhi, e che ti ammalo di tumore se mangi cibo cotto nel microonde; allora forse i “leader sud-americani sgraditi a Washington” usavano troppo il microonde per prepararsi il pranzo

          • Mechano

            Non me ne frega niente di come si siano ammalati Lula o Chavez.
            Si sono ammalati e loro avevano di questi sospetti. Io l’ho riportato solo perché era una curiosità.
            Il micro-onde ha la sua bella storia, dove in Russia era vietato prima dell’apertura all’occidente.
            In Europa invece c’è una storia interessante.


            “Esiste da dieci anni una prova, che il tribunale svizzero ha soppresso, che dimostra come il cibo trattato con le microonde possa danneggiare il sangue in modo rilevante. Studi più recenti hanno aggiunto prove evidenti che il forno a microonde è un rischio per la salute.

            Nel 1989, un nutrizionista svizzero, il Dottor Hans-Urich Hertel fece delle scoperte allarmanti sull’uso del forno a microonde. Ma nonostante ciò per più di dieci anni ha dovuto lottare per avere il diritto di far sapere al mondo che cosa aveva scoperto.

            Il punto che ha cercato in tutti i modi di rendere noto al pubblico è di interesse vitale per i consumatori : tutti i cibi che vengono cucinati o scongelati nel microonde possono causare dei cambiamenti del sangue che indicano lo sviluppo di un processo patologico presente anche nel cancro.

            Nonostante ciò, Hertel per tutto questo tempo, è stato preso in giro dai fabbricanti di forni a microonde che hanno usato le leggi svizzere sul commercio per tappargli la bocca al punto di minacciare di rovinarlo.

            Nel Marzo 1993, il Tribunale per il Commercio di Berna, a segui-to di una denunzia della Associazione Svizzera dei Produttori di Apparecchi Elettrici Domestici ed Industriali, ha fatto divieto al Dottor Hertel di dichiarare pubblicamente o per scritto, che i forni a micro-onde sono dannosi alla salute. Non ubbidire a questo ordine avrebbe potuto significare una multa di 5000 Franchi Svizzeri o addirittura un anno di prigione.

            La Corte Federale di Losanna ha confermato questo verdetto nel 1994 giustificandolo sulla base della Legge Svizzera contro la Concorrenza Sleale che proibisce “dichiarazioni discriminanti, false, ingannevoli e dannose contro un produttore e i suoi prodotti” (Giornale delle Scienze Naturali, 1998;1: 2-7) una legge che prende esclusiva-mente in considerazione la facoltà di impedire il commercio in sé e non l’intento di nuocere.

            Tale legge imbavaglia anche la stampa svizzera poiché qualsia-si osservazione che possa essere considerata una critica del forno a microonde può con facilità portare ad un processo. Le opinioni svizzere sulle scoperte del dottor Hertel non sono condivise dal resto dei paesi europei. Nell’Agosto del 1998, La Corte Europea dei Diritti Umani stabilì che l’ordine del silenzio emesso dalla corte svizzera contro il Dottor Hertel era contrario al diritto di libertà di espressione : La Corte Europea ordinò anche alla Corte Svizzera di pagare un com-penso di 40.000 franchi svizzeri come risarcimento.

            Pur avendo vinto la causa da due anni, il Dottor Hertel è ancora in attesa che il Tribunale svizzero cambi la sentenza precedente e gli tolga la multa di 8000 franchi. Nel frattempo le sue scoperte sensaz-ionali sono state convalidate da testimonianze che spuntano qua e là in tutto il mondo.”

          • carlo

            quindi curiositá era e curiositá resta, attendibilitá 0
            1 presidente su 20 che si ammala di cancro rientra nella media, i complotti sono altra cosa
            Hans-Urich Hertel era un laureato in discipline tecniche, in pensione, che faceva esperimenti nel suo laboratorio casalingo, i suoi studi sul micro onde vennero ritenuti privi di alcun supporto scientifico, senza evidenza di alcun genere e venne condannato da un tribunale per truffa
            Fece ricorso il ricorso ad Human Rights che sentenzió favore di Helter dichiarando che avevalibertà d’espressione ovvero che non era condannabile solo per aver detto delle idiozie

          • Mechano

            Che fossero idiozie è una tua opinione.
            Perché Hertel portò esami microbiologici che non sono alla portata di un laboratorio casalingo, come scrivi tu per screditare e sminuire il peso di quell’uomo.
            E la Russia pre-apertura per vietare il microonde credo avesse qualche ragione… Che sarei curioso anch’io di esplorare.
            Sai io sono molto curioso a differenza tua. E non mi precludo nulla…

            Io il microonde non lo uso ma principalmente perché se vuoi mangiare bene, quel tipo di cottura trasforma tutto in merda…
            Ma quello è un altro discorso.

          • carlo

            no, che fossero idiozie non é un mia opinione, lo sentenzió un tribunale e una equipe di studiosi e persino Blanc, studioso molto piu quotato di Hertel, che lo accompagnó nei suoi test sul micro onde, si dissoció dalle conclusioni fatte da Helter dicendo che non vi era alcuna prova scientifica e che le affermazioni di Helter non erano corroborate neppure dalla propria ricerca
            che poi i russi lo vietarono é riportato solo dai classici siti di bufale del web, peró é interessante: vietavano i micro onde e tenevano in funzione la centrale di Chernobyl

          • Mechano

            “lo sentenzió un tribunale e una equipe di studiosi e persino Blanc, studioso molto piu quotato di Hertel”

            Quindi in due messaggi siamo già passati da un amatore in pensione che studia nel suo garage, ad uno studioso anche se un po’ meno quotato dell’altro…

            E gli interessi e le pressioni di tutta l’industria degli elettrodomestici non ce la mettiamo? Io so che ci fu anche lo zampino della Philips.

            “vietavano i micro onde e tenevano in funzione la centrale di Chernobyl”
            Scusa ma che confronto è questo?
            Perché era la stessa entità che teneva il veto sui microonde e poi permetteva una fonte di produzione di energia per quanto inefficiente e pericolosa fosse?

            Sul microonde ho più volte fatto esperienza personale su che porcheria, organoletticamente parlando, diventa il cibo con quel tipo di cottura.
            Buono forse solo per scaldare l’acqua.

            Dì un po’ ma qual’è il tuo vero ruolo nello scrivere in questi forum?

          • carlo

            immagino il valore delle tue esperienze, ma si da il caso che, ci siano decine di studiosi (Watanabe,Katsuo Abe, Fujita, Ovesen , Rubinstein, Vigueira ecc) che hanno scritto testi sul fatto che gli alimenti cotti a micro onde siano piu salutari in quanto, tra le altre cose: rendono le
            vitamine piú facilmente utilizzabili dal nostro organismo, non perdono l´acido folico, tendono a conservare più nutrienti 98iimagino tu non sappia neppure cosa siano e a cosa servono) se cotte al microonde rispetto alla cottura sui fornelli, hanno livelli significativamente più bassi di nitrosammine cancerogene rispetto alla cottura con metodi tradizionali
            Quanto alle presenze sul forum comincia tu a raccontarci qual é il tuo vero ruolo, perché sino ad ora ti sei limitato a sostenere dii aver letto su qualche sito che gli americani avrebbero “armi a micro-onde a distanza” che avrebbero utilizzato per “provocare il cancro a tanti leader sud-americani sgraditi”, ma ti é toccato poi affermare che non ti sei nepure preso la briga di informarti riguardo l´attendibilitá di tali notizie

          • Mechano

            Guarda stava proprio qui su Comedonchisciotte proprio dove stai commentando tu. In un articolo che riportava proprio i dubbi dello stesso Chavez che aveva esternato la cosa in alcuni suoi discorsi pubblici.

            https://comedonchisciotte.org/cia-esperimenti-di-cancro-con-i-presidenti-dellamerica-latina/

            Ora prendi la figura di merda e tornatene da dove sei venuto.

          • carlo

            “ci sono i coglioni che ci credono” lo dite da soli voi e tu ci tieni a dimostrarlo: a commento di un articolo pieno di balle mi riporti un articolo preso dal medesimo sito
            solo per dimostrarti la tua scarsa intelligenza e il tuo livello di istruzione: a dilma diagnosticarono il tumore nel 2009, vatti a vedere quando fu elletta presidente solo per renderti conto di quanto sei ignorante

          • Mechano

            Ah in quanto al mio livello di istruzione io ho una laurea in ing. e vado per la seconda nel campo delle neuroscienze cognitive.
            Mese prossimo farò finalmente laboratorio coi colleghi con la macchina per la risonanza magnetica funzionale, una cosa che sognavo da un po’ e non vedevo l’ora di cominciare.
            Sarei proprio curioso di metterti dentro e vedere quali cose interessanti ci stanno nella testa di un leone da tastiera come te.

          • carlo

            io invece non ho alcun dubbio su quali cose potrei trovare nella tua di testa, anzi siccome dovremo fare dei test per trasporti di nuovi prodotti in vaccum ci potrebbe tornare utile
            quanto al “leone da tastiera” mentre tu fai il coglioncello in Italia vaneggiando di paradisi bolivariani che non hai mai visto e in cui non metterai mai piede, a causa della tua totale mancanza di coglioni, ti faccio notare che io lavoro per 9-10 mesi all´anno in america latina con tanto di residenza in Brasile, Paese di cui ho la cittadinanza
            Se puó servire ti copia de miei documenti

          • Mechano

            Io non vaneggio di paradisi bolivariani,
            Penso solo che come dice l’articolo molte notizie che arrivano da quei paesi vengono molto modificate dalle agenzie di stampa filo-occidentali, e ci sono enormi discrepanze con le agenzie di stampa latino-americane.

            Tra l’altro lei continua ad offendere direttamente per cui chiedo l’intervento della moderazione. Altrimenti chiederò l’identificazione per una denuncia per ingiurie.

            Una persona che ha i titoli che lei dice di avere non sarebbe così cafona e volgare, nonché nevrotica e aggressiva nei confronti di altre persone con opinioni diverse.

          • carlo

            sono pienamente d´accordo con te in quanto scritto nelle prime 3 righe, l´articolo inquestione ne é un esempio eclatante
            per il resto, invece di frignare, rileggiti i tuoi commenti che poi ne riparliamo di chi é cafone e volgare

          • Mechano

            Mi è stato censurato un altro commento dove ti davo del narcisista patologico e nevrotico…
            Dato che sai attaccando personalmente individui che hanno soltanto riportato notizie su commenti dello stesso Chavez…
            Tacciandoli velatamente di essere cogxxoni o ignoranti o creduloni…

          • carlo

            io non attacco nessuno mi limito a dire che tu riporti come buone delle teorie di uno che stato condannato per truffa e smentito da tutti
            le notizie ” molto interessanti di storia latino-americana, ed eventi del passato molto foschi” le vedi tu che sei ignorante come una zappa, perché chi ha un minimo di conoscenza le smonte con semplicitá disarmante, vedi quella di dilma presidente a cui procurarono un tumore con le micro onde
            E stai attento alle scie chimiche quando esci

          • Mechano

            Ed il dare del cog|i0ne cosa è?

            No io non affermo niente sulle micoonde, qui si parla di Venezuela e lo stesso Chavez disse quelle cose.
            Ed io ho solo riportato il suo articolo.

            Quando poi non si hanno argomenti si tirano fuori le scie chimiche. Ma vedo che lei è anche arretrato, perché ora va di moda la terra piatta.

          • carlo

            parli del divieto in Russia all´importazione del micro onde che é roba dell´urss anni ´70 e dai dell´arretrato a me?
            tu riporti un articolo che mette in bocca a chavez (che essendo morto non puó ovviamente smentire) cose che non stanno in piedi e in parte sono da dimostrare, mentre altre sono smentite dai fatti
            Al tempo stesso ti guardi bene dal commentare il mio primo post, argomentandolo con fatti concreti e non idee nate dalle fantasticherie di qualche demente

          • Mechano

            Sulla cottura a microonde io non mi pronuncio perché sono solo un ingegnere meccanico e spero presto anche un neuroscienziato.
            Ma la mia amica Claudia che ha due lauree in farmacologia e scienze della nutrizione ha potuto studiare che fine fanno i famosi nutrienti che citi tu dopo la cottura a microonde, e fu proprio lei a dirmi di buttarlo via.
            E così ho fatto…
            Tu hai una laurea in microbiologia o scienze della nutrizione?

            Ah un’altra cosa che mi disse la mia cara amica, ed ex-compagna, tra l’altro, quando facevamo la spesa e mi mostrava le etichette del cibo e spiegava tutti i segreti dietro ai conservanti e le altre sostanze, che il 90% di quello c’è sugli scaffali di un supermercato, lei e gli altri studiosi di scienze della nutrizione fanno molta fatica a definirlo “CIBO”.

          • carlo

            no io sono semplicemente un lauretao in scienze dell´alimentazione. ho l´incarico di direttore di tecnologia per l´america latina per un´azienda tedesca e tengo corsi di aggiornamento alla fag universitá brasiliana di Cascavel (sono italo-brasiliano)
            di pure alla tuya “caraamicaexcompagna” che se é intressata le possa fornire un bibliografia dettagliata in cui puó trovare conferma di tutto quanto ho scritto in precedenza

          • Mechano

            Un laureato in scienze dell’alimentazione che parla di buona qualità dei nutrienti sottoposti ad altissime temperature dentro un microonde mi pare un ossimoro…
            Dato che sappiamo benissimo quali sostanze si sviluppano sopra i 110°C nella maggior parte dei cibi…
            Glicotossine ecc. In particolare. E specie nel grasso animale, dove si arriva pure agli idrocarburi policiclici aromatici.
            Penso che conosca i benefici invece delle diete crudiste e del cibo crudo. E del fatto che tutto il cibo cotto è cibo morto!

          • carlo

            il processo chimico píu importante nella pteparazione dei cibi é il processo di Maillard che si sviluppa oltre ai 100 gradi ma per poter ottenere tutti i fattori positivi che questa reazione offre la temperaturta dovrebbe essere mantenuta tra i 140 e 180 gradi per tutto il tempo della cottura, questo solo per ribadire quanto sei ignorante
            Ma la tua ignoranza é il meno, la cosa che metti ancora di piú in evidenza é la tua mancanza di limite al senso del ridicolo: siccome non hai la minima capacitá di affrontare e giustificare il fatto che é un dittatoriello da strapazzo che sta affamando un intero Paese abbia compiuto un atto ignobile quale la delegittimazione di un parlamento democraticamente eletto, allora ripieghi su pensionati che fanno test sul cibo cotto nei microonde e sui armi che provocherebbero il tumore a presidenti (ma solo a quelli sud americani) 3 annni prima che vincano le elezioni

          • Mechano

            Sul cibo e gli effetti delle glicotossine io mi rifaccio alla biologa canadese Jacqueline Lagacé che ha pubblicato un libro molto interessante sulla relazione tra cottura e problemi di salute derivanti dalle infiammazioni che una saturazione di sostanze come le glicotossine provocano. Artriti, dolori muscolari, ecc. Tra l’altro ella stessa affetta da una forma di artrite l’ha superata brillantemente eliminando molti cibi e cucinando in modo diverso. E lo spiega nel suo libro, tra l’altro pieno di riferimenti bibliografici.

            A me dell’attuale situazione in Venezuela interessa relativamente. Mi interessava più Chavez e la sua battaglia per affrancarsi dalle mire imperialiste di Washington.

          • carlo

            riguardo alla Lagacé mi sa che del libro hai letto solo il titolo, in quanto non consiglia assolutamente di mangiare carne o pesce crudi, ma di cuocerli a 110 gradi, poi tra le altre cose sconsiglia gli addensanti e i prodotti raffinati (ma non mi risulta ci siano specialisti che consiglino il contrario) cosa abbiano a che vedere questi con l´uso del micro onde lo sai solo tu
            Io parlo di azioni incostituzionali attuate da maduro e ora, dopo essere partito con una sbrodolata su armi a microonde e cotture dei cibi, mi tiri fuori chavez che io non ho neppure nominato, ma perlomeno confermi che non hai la minima idea di come siano cambiate le cose in Venezuela dal 2013 ad oggi

          • Truman

            Abbiamo capito tutto. Sei uno che campa credendo in ideologie di consumo e rivendendole agli altri. Facciamo tranquillamente a meno di tali ideologie merceologiche.

          • carlo

            e dove sarebbero le “ideologia di consumo” in quello xche ho scritto ?
            sei in grado di dirlo e dare una risposta sensata ?
            ne dubito

          • Truman

            Fai bene a dubitare. Mai riuscirò a mostrarti ciò in cui sei immerso. Hai vinto il tuo premio, sui forum di Repubblica sarai molto apprezzato.

          • carlo

            va bene, ripassa pure quando riuscirai a mettere insieme una frase di senso compiuto; per il teorema della scimmia instancabile prima o poi dovresti riuscirci anche tu

          • Truman

            Ti ricordo che su questo sito abbiamo delle regole, ben evidenziate nella testata della pagina, le trovi qui: https://comedonchisciotte.org/la-netiquette-di-comedonchisciotte-org/

          • carlo

            tutto qui quello che riesci a mettere insieme ?
            sinceramente pensavo riuscissi a fare di piu, evidentemente ti ho sopravvalutato

          • Gas

            Credo di avere capito le regole e quello in cui ciecamente credono i giornalisti che scrivono qui.
            Sono solo curioso di sapere un paio di cose prima di togliere il disturbo, visto che il giornalismo qui sembra una opinione più che uno scrivere quello che oggettivamente succede:
            1- quanti di voi sono stati in Venezuela come me (intendo ospiti di gente comune e non di chavisti in una visita semi ufficiale) o avevano amici in Venezuela che nel 2001 vivevano ancora abbastanza bene e avevano qualche risparmio o un lavoro modesto.
            2- perché il nome comedonchisciotte? Per chiunque abbia un minimo di cultura è come offendersi da soli. Don Chisciotte nel romanzo era un pazzo che veniv costantemente umiliato e preso pesantemente in giro da persone delle quali si fidava. Ma soprattutto vedeva nemici dove non ce ne erano, come per i mulini a vento o per le pecore e i pastori che attaccò pensando fossero una armata di invasori islamici.
            Non un modello da imitare, anche se più di qualcuno si comporta così anche oggi.

          • Truman

            Ho difficoltà a conciliare il tuo “avere capito le regole” con “quello in cui ciecamente credono”, perché nelle nostre regole c’è scritto: “uno dei maggiori pregi ed una ricchezza del sito: la convivenza di punti di vista anche radicalmente diversi”.
            Ciò viene anche spiegato nella pagina “Cos’è ComeDonChisciotte”, anche questa accessibile dal link in alto a sinistra nella testata, a fianco della data.
            Né nelle regole, né nella pagina di presentazione, ci definiamo “giornalisti”.
            La scelta del nome può essere spiegata in vari modi, una è la vignetta sotto “cerchiamo collaboratori”, l’altra è quella che fornivo nella pagina citata: “Mi piacciono i matti. Dicono la verità molto più spesso delle persone normali”.
            Per il resto ho girato un po’ il mondo, ma il Venezuela abbastanza superficialmente.

          • Gas

            Allora vallo a vedere di persona
            Se fai informazione giornalista o meno allora scrivi di qualche cosa che hai visto con i tuoi occhi.
            Parli di convivenza di punti di vista diversi, ma il vostro in generale sembra: “se è contro l’america deve essere vero”
            Mi spiace, ci sono diversi milioni di persone al mondo che la odiano, non sono così ingenuo da credere che siano tutti brave persone, bravi governanti, o che dicano sempre il vero

          • Truman

            Se non vai di fretta posta le tue critiche a CdC nei forum (“opinioni” o “spazio aperto”) e ne parliamo. Qui cominciamo ad essere off topic.

          • Danilo Tedioli

            Cile
            1973 preludio del golpe asassino di Pinochet contro il potere democratico di Allende e del popolo cileno, stessa situazione che c’è oggi in venezuela moti popolari contro il governo delle classi medie causa la mancanza di generi di sussistenza bloccatti nei magazzini dalle famiglie potenti che hanno in mano il commercio economico,unica differenza in Cile una parte dell’esercito (Pinochet ecc) erano banditi criminali al soldo USA addestrati nelle scuole panamericane USA mentre l’esercito Venezuelano è l’unico esercito latino-americano a non seguire corsi in USa e a non avere rapporti con il pentagono.Venezuela 1989 “caracazo” proteste popolari contro il governo liberale di destra alle dipendenze di Wall Street che con manovre economiche stava portando il popolo alla fame ,300 morti in un solo giorno assassinati dalle polizie municipali e parte dell’esercito che partecipo’ alla repressione.Se va al governo l’opposizione attuale a Maduro farebbe la stessa carneficina per risolvere la crisi,

          • Gas

            Meno male che dici di essere un ingegnere….
            Dimmi signor ingegnere, visto che l’effetto delle microonde sull’acqua è quello di farla bollire, come fa il cervello di una persona colpita dalle micro onde a sopravvivere ad un simile aumento di temperatura del sangue che circola nel cervello e alla bollitura degli altri suoi organi interni?
            Senza contare che arma a “distanza” è una parola grossa, perché quelle microonde te le devo sparare quando sono sicuro che colpiranno solo te, altrimenti ci va di mezzo tutto quello che è in linea di tiro, vedrai bollire i bicchieri di acqua attorno a te, e le microonde non andranno oltre quelle persone o quei bicchieri di acqua.
            Hanno sparato micro onde a bassa potenza?
            Allora dovevano colpire lo stesso punto a distanza ravvicinata e per periodi prolungati… gli sono entrati in casa senza che se ne accorgesse?
            Possono provocare tumori così facilmente che castro lo hanno fatto campare più di 90 anni nonostante nessuno si sarebbe stupito se fosse morto qualche decennio prima, visti i sigari che si fumava…
            E lo stesso vale per tanti altri nemici dell’america morti in età avanzata nel loro letto

          • Mechano

            Focalizzare le microonde è semplice, è proprio il principio usato con le antenne direttive o sbaglio?
            Chavez comunque parlava anche di radioattività. Sostanze radioattive o veleni radioattivi.

            https://comedonchisciotte.org/cia-esperimenti-di-cancro-con-i-presidenti-dellamerica-latina/

            https://comedonchisciotte.org/forum/index.php?p=/discussion/55995/tumore-made-in-usa

            https://comedonchisciotte.org/larte-dellassassinio-legale-hugo-chavez-nella-lista-nera-degli-stati-uniti-inc/

            Sono tutti molto interessanti quegli articoli. Non significa che bisogna crederci, ma comunque danno da pensare.

            D’altronde prima che fosse ufficiale, chi se l’aspettava tutto quello spionaggio di massa in combutta con le stesse aziende di informatica? Vorrei ricordare che sui Mac Book (e molti altri computer) si può accendere la webcam senza accendere il led di segnalazione, i due circuiti sono volutamente separati. Se vuoi proteggere la privacy mettevi cam e led sulla stessa linea di alimentazione. E questo è terreno mio se non ti dispiace… È stata aggiunta volutamente complessità alla circuiteria per avere questa feature.

            Vorrei anche ricordare come John Perkins dica cose interessanti al riguardo di cosa facevano gli USA a certi governanti non “allineati”…

            https://it.wikipedia.org/wiki/Confessioni_di_un_sicario_dell%27economia

          • Gas

            Chavez parlava delle forze imperialiste che avevano distrutto la vita su marte con armi radioattive in un attacco preventivo e genocidia.
            Non è una barzelletta, cerca pure dove vuoi il filmato, è abbastanza famoso.
            Focalizzare le microonde è semplice, come è semplice capire gli effetti che subirebbe una persona viva se focalizzassi microonde su di essa. Ti sfugge un principio della fisica piuttosto importante per cui le microonde non attraversano certe sostanze ma vengono bloccate, e come conseguenza ne aumentano la temperatura.
            Fallo su una persona viva e se non sviene comunque urlera’ di dolore, mentre gli oggetti metallici che ha addosso diventeranno incandescenti, il suo telefonino prenderà fuoco, e speriamo non avesse una pistola sotto l’ascella…
            Sostanze radioattive avvelenanti come il polonio? Un po diverse dalle microonde ma con una caratteristica: SE NE ACCORGE persino l’ospedale pubblico di caracas che sei stato avvelenato e da cosa. Quelle sostanze lasciano tracce evidenti,e soprattutto le lasciano quando vieni avvelenato, l’accusa avrebbero dovuto farla quando si ammalò, e avrebbero dovuto anche spiegare da cosa era stato avvelenato.
            Invece non dissero nulla, anzi calunniarono pesantemente i disfattisti che parlavano di malattia del presidente.
            E dopo anni di malattia, dopo che era morto, dissero che in qualche modo deve essere colpa degli americani perché è sempre colpa loro anche quando piove
            Davvero credibile

        • virgilio

          si eliminato e fai pure il finto tonto come se sarebbe il primo!
          per i vermi USraeliani questo e pane quotidiano ma siete talmente ipocriti,la sincerita non e di casa vostra

          • carlo

            guarda qui di tonti, e veri, ci sei tu e qualche altro fenomeno da baraccone che, come te, parla di Paesi che non visto mai neppure in cartolina

  • Adriano Pilotto

    A parte il Cile di Allende, il sud America, in particolare il Venezuela, tra le esportazioni dovrebbe includere, come prodotto tipico, il paleofascista.

  • Gas

    1- gli americani non bloccano le navi russe dirette a cuba in acque internazionali dalla crisi dei missili con krushev
    Ma non sapevo che non bloccassero nemmeno le navi venezuelane per paura del loro possente esercito
    Rimane il fatto che possono commerciare con tanta gente e in tanti modi, ci sono persino molte industrie farmaceutiche a cuba
    2- la Palestina è uno stato, pardon, associazione nazionale di terroristi che rigettano soluzioni pacifiche per non perdere il controllo dei loro territori, e pagano la pensione a vita ai genitori di tutti quelli morti ammazzando almeno un israeliano, inclusi kamikaze nei mercati e sugli autobus
    3- nell’abordaggio soldati israeliani sono stati accoltellati e hanno strappato i mitra dalle loro mani. Prova tu a farlo al militare di qualsiasi paese, e fammi sapere se ti arresta rispettando i tuoi diritti di cittadino
    4- non ho una tv
    5- parlare con te è stancante e non mi piace essere offeso per partito preso da qualcuno che crede alle cospirazioni e alla bontà di maduro
    Vai in venezuela anche tu, prova a cambiare i tuoi euro in bolivar al tasso ufficiale, e a campare un mese con quelli. Addio

  • alessandroparenti

    Ma Gas e Carlo sono due troll o cosa?

  • carlo

    i “coglioni” era riferito a chiunque la pensi in modo differente

  • Alias

    Chi ha scritto queste BALLE quanto meno dovrebbe essere denunciato,visto che non ha idea di ciò che stà vivendo la popolazione in Venezuela dove vige la dittatura e viene ogni giorno calpestato ogni diritto umano.
    Nonostante in Italia ci sia la libertà di espressione (DEMOCRAZIA) a siti web come questo dovrebbe esserne vietata la pubblicazione in Rete tramite controlli adeguati dalle autorità competenti.
    Chiunque direttamente o indirettamente sia dalla parte di un regime dittatoriale non è degno di far parte del popolo libero della rete.
    Chiunque pur di acquisire un minimo di popolarità in rete sia negativa o positiva sia disposto ad disinformare è solo un personaggio privo di dignità
    Saluti.

    • MarioG

      “Chiunque direttamente o indirettamente sia dalla parte di un regime
      dittatoriale non è degno di far parte del popolo libero della rete.”

      Come quelli che “stanno dalla parte” del dittatore Assad? O quelli dalla parte di Gheddafi? Magari financo dalla parte del dittatore “Putin”. Sù, torni alle materne.

      PS. L’articolo sopra non l’ho letto. Ma è un altro discorso.