Lavoratori statunitensi contro l’obbligo vaccinale

Dalla Boeing alla Mercedes, monta la ribellione dei lavoratori statunitensi contro l’obbligo vaccinale

 

Tina Bellon and Eric M. Johnson – Reuters – 2 novembre 2021

 

AUSTIN/SEATTLE, 2 novembre (Reuters) – Secondo un funzionario sindacale, a Wichita, Kansas, quasi la metà dei circa 10.000 dipendenti delle compagnie aeree Textron Inc. (TXT.N) e Spirit AeroSystems (SPR.N) rimangono non vaccinati contro la Covid-19, rischiando il loro lavoro sfidando un obbligo federale,.

Perderemo molti dipendenti per questo“, ha detto Cornell Beard, capo del distretto locale del sindacato Machinists. Molti lavoratori non si sono opposti ai vaccini in quanto tali, ha detto, ma erano fermamente contrari a ciò che vedono come un’ingerenza del governo nelle decisioni personali sulla salute.

Il distretto sindacale ha assunto un avvocato con sede in Texas per assistere i dipendenti e preparare potenziali cause contro le aziende nel caso in cui le richieste di esenzioni mediche o religiose dalla vaccinazione fossero negate.

Democratico da una vita, Beard ha detto che non voterà più per il partito. “Non avranno mai un altro voto da me e sto dicendo ai lavoratori qui la stessa cosa“.

Il tempo scorre per le aziende che vogliono continuare ad ottenere contratti federali a fronte un ordine esecutivo del presidente democratico Joe Biden, che richiede che tutti i dipendenti dell’appaltatore siano completamente vaccinati contro la Covid-19 entro l’8 dicembre.

Ciò significa che, secondo le disposizioni del governo degli Stati Uniti, i lavoratori [delle imprese] con contratti federali dovranno ricevere l’ultima vaccinazione Covid-19 almeno due settimane prima della scadenza, per ottenere la massima protezione,.

Con un divario di tre settimane tra le dosi del vaccino Pfizer (PFE.N)/BioNTech, i lavoratori devono sottoporsi alla prima somministrazione entro mercoledì. Se il governo si attiene alla sua scadenza, è già troppo tardi per scegliere il vaccino di Moderna (MRNA.O), che è dato in due dosi a quattro settimane di distanza. Per rispettare la scadenza i lavoratori potrebbero optare per il vaccino monodose di Johnson & Johnson (JNJ.N) fino al 24 novembre.

I vaccini rimangono di gran lunga il modo più efficace per prevenire i ricoveri e le morti per Covid-19, in particolare di fronte alla variante Delta del virus, estremamente contagiosa, che può causare infezioni anche tra quelli completamente vaccinati.

Nonostante l’opposizione vocale di alcuni, gli obblighi vaccinali sono stati efficaci nel ridurre i tassi dei non vaccinati e nel convincere i riluttanti a rimboccarsi la manica.

(N.d.T. – Questi ultimi due paragrafi costituiscono, a mio personale pare, un magnifico esempio di quella che, in gergo, si definisce una “marchetta“)

Diversi grandi datori di lavoro come Procter & Gamble (PG.N), 3M (MMM.N) e compagnie aeree tra cui American Airlines (AAL.O) e JetBlue (JBLU.O) hanno imposto degli obblighi. In alcune industrie, anche tra i lavoratori del settore alimentare, i sindacati hanno sostenuto gli obblighi vaccinali.

Ma l’obbligo ha suscitato proteste da parte dei lavoratori nelle industrie di tutto il paese, così come dai parte dei funzionari statali repubblicani.

L’opposizione all’obbligo potrebbe potenzialmente portare migliaia di lavoratori statunitensi a perdere il lavoro e mettere in pericolo una ripresa economica già lenta, hanno detto i leader sindacali, i lavoratori e i dirigenti aziendali.

Altri scontri legali sono probabili su come le aziende decidono le richieste di esenzione dalle vaccinazioni.

Per le aziende, il tempo sta riducendosi, anche se l’amministrazione Biden ha segnalato che gli appaltatori federali non dovranno immediatamente licenziare i lavoratori non vaccinati che mancano la scadenza dell’8 dicembre.

Secondo la direttiva del governo pubblicata lunedì, le aziende avranno flessibilità su come attuare il mandato, il che può permettere loro di evitare licenziamenti di massa.

“Un appaltatore coperto dovrebbe determinare i mezzi appropriati di applicazione rispetto al suo dipendente”, dice la guida.

Per Boeing Co. (BA.N) negli Stati Uniti, più di 7.000 lavoratori hanno fatto domanda di esenzione religiosa e circa 1.000 stanno cercando esenzioni mediche, hanno detto a Reuters persone che hanno familiarità con la questione. Questo ammonta a circa il 6% dei circa 125.000 dipendenti statunitensi del produttore di aerei.

 

ILLEGALE, IMMORALE E IMPRATICABILE

In una manifestazione la scorsa settimana fuori dalla proprietà della Boeing ad Auburn, a sud di Seattle, molti delle tre dozzine di lavoratori riuniti sotto la pioggia battente hanno detto che avrebbero preferito essere scortati fuori dalla proprietà della Boeing l’8 dicembre piuttosto che farsi vaccinare. Altri hanno detto che avrebbero chiesto il pensionamento anticipato.

L’obbligo è illegale, immorale e impraticabile“, ha detto un analista veterano del programma Boeing che ha partecipato alla manifestazione. “Siamo uniti contro un’azienda e un governo che calpestano i nostri diritti“.

Molti esperti legali sostengono che l’obbligo vaccinale nell’interesse della salute pubblica è legale. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto diverse opposizioni all’obbligo, con l’alta corte che la scorsa settimana ha respinto un operatore sanitario che ha cercato un’esenzione religiosa per un obbligo vaccinale Covid-19.

La ribellione ha messo i dirigenti della Boeing in difficoltà. L’azienda potrebbe perdere personale qualificato, ma deve rispettare un ordine presidenziale.

Un portavoce della Boeing ha detto che la società si è impegnata a mantenere un ambiente di lavoro sicuro per i suoi dipendenti.

La disposizione dell’ordine per le esenzioni religiose e mediche sta causando ulteriori tensioni.

Due lavoratori della Textron, che hanno richiesto esenzioni religiose, hanno detto alla Reuters che i rappresentanti delle risorse umane della società li hanno interrogati sul nome dei loro leader religiosi e hanno fatto domande dettagliate sulla loro fede.

Textron ha rifiutato di rispondere alle domande, ma in una dichiarazione ha detto che era obbligata a rispettare l’ordine di Biden e stava prendendo provvedimenti per farlo.

I dipendenti che non possono farsi somministrare il vaccino Covid-19 a causa di una condizione medica o di un credo religioso sinceramente sostenuto, hanno la possibilità di richiedere un accordo in merito“, ha fatto sapere Textron.

Spirit AeroSystems non ha risposto a una richiesta di commento.

L’amministratore delegato di Raytheon Technologies (RTX.N), Greg Hayes, la scorsa settimana ha avvertito che la società di difesa statunitense perderà “diverse migliaia” di dipendenti a causa dell’obbligo.

Un gruppo che rappresenta FedEx Corp (FDX.N), United Parcel Service Inc (UPS.N) e altri trasportatori di merci ha detto che sarebbe virtualmente impossibile avere tutta la loro forza lavoro vaccinata entro la scadenza.

Alcune aziende hanno imposto obblighi vaccinali anche in assenza di una regolamentazione governativa immediata.

Mercedes-Benz USA, la consociata statunitense della casa automobilistica tedesca Daimler AG (DAIGn.DE), che non è un appaltatore del governo statunitense, ha detto ai dipendenti in un e-mail di ottobre visto da Reuters che la prova della vaccinazione contro la Covid-19 sarebbe diventata una condizione di impiego a partire dal 4 gennaio.

La casa automobilistica ha detto che ha attuato la mossa in previsione di un obbligo separato del governo degli Stati Uniti per il vaccino, che si applicherebbe alle imprese con almeno 100 dipendenti, interessando circa 80 milioni di lavoratori a livello nazionale.

Meno della metà dei lavoratori dell’azienda nei centri di elaborazione delle importazioni statunitensi sono vaccinati e molti si rifiutano di farlo, secondo una fonte che ha familiarità con la questione.

Mercedes USA in una dichiarazione ha detto di aver dato ai dipendenti un preavviso di 90 giorni per conformarsi all’obbligo, aggiungendo che fino ad oggi due terzi dei suoi dipendenti statunitensi – esclusi gli operai in Alabama – hanno fornito la prova della vaccinazione.

Ci aspettiamo che la stragrande maggioranza dei nostri dipendenti fornisca la prova della vaccinazione prima della scadenza“, ha detto l’azienda.

 

Link: https://www.reuters.com/world/us/boeing-mercedes-us-worker-rebellion-swells-over-vaccine-mandates-2021-11-02/

 

Traduzione di Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

Notifica di
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Armin
Armin(@armin)
Utente CDC
5 Novembre 2021 12:15

Come ho già scritto, alle minacce di Biden di licenziamento, se non si bucano con il vaccino-veleno, 100 milioni di lavoratori Americani hanno risposto “Ci licenziamo noi!”. Pazzesco, fantastico! Eccezionale! una reazione di questo tipo nella capofila delle “democrazie” fessacchiotte. Ma ancora più fantastico, le Forze Armate, compresi i Marines, e le Polizie che non ne vogliono sapere del miracoloso vaccino che fa tanto bene (si fa per dire)!
Le “élite” di idioti sono tragicomiche e sono alla frutta, poi segue il cocktail molotov con altri cocktail più energetici! Ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Bertozzi
Bertozzi(@bertozzi)
Utente CDC
Risposta al commento di  Armin
5 Novembre 2021 16:27

Non è che avresti una fonte per sti 100 milioni che si licenziano? Non che non mi fidi, ma è troppo allettante come notizia e come sanno tutti qui io sono amante di ogni tipo cocktail, già vederli scritti mi è venuta sete, anche se dovremmo chiamarle misture, essendo in Italia. P.S: qui da noi non si licenziano non per paura della povertà né del biasimo sociale, ma perché poi sarebbero costretti a stare coi propri familiari, e dopo la prova del lockdown dove sono stati costretti a farlo anche controvoglia i più han detto che piuttosto si fanno un aperizeneca ogni lunedì del mese. E questo spiega anche il fatto del come mai nessuno o ben pochi dopo un anno di arresti domiciliari non abbia ritrovato la gioia di poter vivere senza il giogo del ‘lavoro’ trascorrendo ore proficue e libere con i propri cari, forse perché poi, alla fine, così cari non sono (tranne che quando vanno a fare shopping). Capisco che i ‘risvegliati’ fra di voi non se lo spieghino ma là fuori esiste un sacco di gente che si accoppia e decide di passare insieme la vita e procreare pure con lo stesso raziocinio di un… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Bertozzi
danone
danone(@danone)
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
5 Novembre 2021 16:37

Secondo te il recente maxi aumento della bolletta della luce è da inquadrare in chiave depopolamento? :-))

Bertozzi
Bertozzi(@bertozzi)
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
5 Novembre 2021 16:40

Certo, come tutto il resto.

LinCad
LinCad(@lincad)
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
5 Novembre 2021 17:51

Secondo le fonti ufficiali governative americane, si sono vaccinati il 70% degli americani. Pietosa cazzata. Da quello che posso vedere io, sono forse arrivati al 50%. Se ci incontriamo nel mezzo ed escludiamo i bambini, ci sono circa 100 milioni di adulti non vaccinati. Questo equivale ad almeno 90 milioni di lavoratori perche’ entrambi gli adulti lavorano in quasi ogni famiglia.

Ora, secondo un sondaggio, il 53% di chi non si e’ vaccinato non si lacera’ convincere da niente a vaccinarsi

https://www.zerohedge.com/covid-19/more-half-unvaccinated-americans-say-nothing-will-change-their-mind

Questo vuol dire che ci sono almeno 50 milioni di lavoratori disposti a perdere il lavoro pur di non vaccinarsi.

Armin
Armin(@armin)
Utente CDC
Risposta al commento di  LinCad
5 Novembre 2021 20:16

Perfetto. Bravo! Un’altra conferma che appunto gli Americani sono svegli, resistenti a farsi bucare col vaccino-veleno e non si fanno abbindolare dai soliti idioti blasfemi della “élite”.

Armin
Armin(@armin)
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
5 Novembre 2021 19:31

I dati e la fonte li ho, ma purtroppo sono rimasti nel precedente computer, che si è guastato il 1 novembre. Spero di riattivarlo. ti manderò ciò che ho. Vado a memoria, è di un sito Americano.
In America, Il Popolo non è così pecora come si pensa. Le lotte, vere, ecologiche, e sugli alimenti bio sono state le prime negli Stati Uniti.
Anche parecchi Medici e Militari sono dissidenti, Patrioti. Sono più consapevoli che in Europa, quindi più reattivi, e piazzano attacchi anche sui quotidiani, parecchi quotidiani sono filo Trump.

sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  Armin
6 Novembre 2021 5:56

Primo novembre?!
Computer morto e sepolto!

sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  Armin
6 Novembre 2021 5:38

Ma tra una molotov e l’altra ci sarà qualche signora,alla frutta,che ce la elargirà?!
Non la frutta!

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da sbregaverse
Fedeledellacroce
Fedeledellacroce(@fedeledellacroce)
Utente CDC
Risposta al commento di  sbregaverse
7 Novembre 2021 1:04

Non la frutta…
Allora da elargire resta la molotov?
O sei davvero cosí pervertito e allupato da infilare la gnocca in ogni discussione?
Sbrega, lo dico per ridere….o almeno per sorridere

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Fedeledellacroce
sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  Fedeledellacroce
7 Novembre 2021 6:35

SE non infilo manco mi diverto.
Ognuno ha la SUA croce da portare!

Fedeledellacroce
Fedeledellacroce(@fedeledellacroce)
Utente CDC
Risposta al commento di  sbregaverse
7 Novembre 2021 10:46

Sembra sia un bel po’ di tempo che non infili, vista cotanta insistenza……

nicolass
nicolass(@nicolass)
Utente CDC
5 Novembre 2021 12:41

La lotta di classe si esprime ormai attraverso l’imposizione dell’obbligo vaccinale giusto per ribadire, qualora ce ne fosse ancora bisogno, chi sono i sudditi e chi i regnanti

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da nicolass
Armin
Armin(@armin)
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
5 Novembre 2021 13:24

I regnati devono essere stimati, amati e considerati. Queste “élite” non hanno onore, intelligenza, cultura: sono perdenti e malvage, si sono fatte disprezzare e odiare da tutti. Quale prospettiva hanno? La Muerte.

danone
danone(@danone)
Utente CDC
5 Novembre 2021 22:04

Il green-pass serve più per creare disoccupazione di massa, o a spingere a vaccinarsi? Certamente per entrambi gli scopi, ma dopo questo articolo mi sto facendo l’idea che se in Italia il green-pass serve più ad indurre a vaccinarsi, negli USA credo serva più per creare volutamente più disoccupati possibile, licenziabili per giusta causa, indotta. Mi spiego. In Italia la micro-piccola impresa la fa da padrona nel tessuto produttivo del paese, e le crisi indotte dal Governo&Co con i lockdown, senza il ristoro degli aiuti di Stato, vergognosamente e colposamente insufficienti, hanno definitivamente compromesso la vita di centinaia e centinaia di migliaia di piccole imprese familiari, artigianali, botteghe, etc, con relativi lavoratori e piccoli proprietari sul lastrico, falliti, disoccupati e mazziati. Le multinazionali, le banche e i Fondi di investimento si papperanno tutto. In questo scenario la disoccupazione di massa è già garantita per l’Italia, per cui il pass, introdotto solo 20 giorni fa, ritengo sia una bastardata voluta da Draghi&Co, esclusivamente per vaccinare il più possibile. Gli States, a differenza del tessuto produttivo italiano, hanno grandi conglomerati aziendali e grandi gruppi. Biden per mandare in crisi indotta l’economia delle grandi aziende americane, in ottica di big-reset, non ha potuto… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da danone
Armin
Armin(@armin)
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
5 Novembre 2021 23:25

La tua analisi è molto approfondita. Ma tu ragioni umanamente. Ma sono dell’opinione che, siccome le “élite” (che si credono molto furbe)
approffittano delle circostanze (in questo caso il Virus) per piani generalmente assurdi, propendo per il caos mentale sia in America sia in Italia di questi geni.
Essi operano a casaccio, pensando di essere infallibili.
Essi credono di ottenere vantaggi? Quali?
1) Ammalare i lavoratori, o ucciderli, o licenziarli.
E il profitto da dove lo ricaveranno, una volta che sono morti o licenziati?
2) il grinpàs, altra trovata geniale! cosa ottengono? anche impossessandosi
delle PMI, se sono tutti malati o morti o licenziati? Cosa fanno i genioni? Si mettono a fare elettrodomestici alla catena di montaggio?
Io credo che, appunto, la malattia mentale dilaga in questa categoria, sono accecati dal potere e dal denaro, ma non ragionano bene, dato che tutto gli va alla rovescia. Non sono vittoriosi, ma perdenti; anche far finta di vincere, ma la sconfitta è reale, rovina l’esistenza di questi arroganti.

danone
danone(@danone)
Utente CDC
Risposta al commento di  Armin
6 Novembre 2021 0:02

Credo che nell’economia futura del day after big-reset, le masse, numerose quanto basta, non dovranno più lavorare per procurarsi lo stipendio, ma riceveranno un sussidio minimo di base, sufficiente a sopravvivere ed il lavoro lo presteranno aggratis come volontariato obbligatorio, con punti di buona condotta, ottenuti solo col rispetto delle regole, per accedere ai diversi livelli di socialità condizionata, previsti per la cittadinanza diversamente obbediente.
La produzione sarà tutta automatizzata e l’Ai digitale provvederà a super-visionare tutto.
Ci sarà un elite di ottimati al governo, provenienti dagli antichi casati che hanno sempre pascolato il mondo.

sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Novembre 2021 5:46

E il sesso ….lo scòpo lo scòpo…con ste torme di signore annoiate nullafacenti ……almeno quello….dai…ci saranno ritorni positivi….dai…..?

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da sbregaverse
sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  Armin
6 Novembre 2021 6:03

I bucanieri predatori rubano quello che c’e.
I nostri beni mobili e immobili,sic et sempliciter.

diamanteperdente
diamanteperdente(@diamanteperdente)
Utente CDC
5 Novembre 2021 23:17

La prima considerazione da fare è che tutti i movimenti di contestazione non hanno alcuna reale sponda, politica né religiosa, in nessun Paese. Sono molto facilmente strumentalizzabili. Negli Usa si coordina la campagna vaccinale con l’ennesima accelerata neoliberista attaccando da una parte il settore pubblico, dall’altra fornendo ai privati un’occasione d’oro per eventuali tagli al personale mascherati, ad esempio. In Italia si procede per tappe, prima le categorie poi le soglie percentuali. Raschia raschia si arriverà presto al nocciolo duro, e se guardiamo i dati di fatto appare che: 1-siamo al fondo del barile,2 -abbiamo ordinato altri tre vaccini per abitante per un totale di 180 milioni, 3-la questione no-vax continua ad occupare il centro dell’attenzione mediatica. Per ora siamo utili come spauracchio in ottica di rafforzare e tenere ben saldo il groupthink vaccinale, e va bene così: per prima cosa cercheranno di fare quante più terze dosi possibili. Quindi tireranno le somme: gli irriducibili più i nuovi arrivi cioè chi si rifiuterà di fare la terza. Per me la partita si gioca su questa somma: come in una mera equazione non saranno accettati valori maggiori o uguali di una certa soglia, del resto il livello dei poteri ombra è… Leggi tutto »

20
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x