Il progetto segreto “Manhattan COVID-19″ guidato da miliardari nel tentativo di influenzare il governo Trump

FONTE: ZEROHEDGE.COM

Il mese scorso il senatore del Massachusetts Ed Markey ha chiesto il lancio audace ed urgente di quello che ha definito un approccio tipo “Progetto Manhattan” per combattere la pandemia di coronavirus, data l’enormità dell’impatto sulla salute e sull’economia, che sempre di più sta danneggiando la prontezza di riflessi degli US.

Apparentemente c’è stato un simile gruppo ad operare dietro le quinte, ma a differenza dall’originale Manhattan Project, si tratta di un’iniziativa del settore privato, finanziata da una minuscola rete di titani del settore ultra-ricchi che lavorano in modo ravvicinato con i contatti del governo. Ecco a voi “il gruppo segreto di scienziati e miliardari che spingono Trump all’attuazione di un piano Covid-19” profilato in una lunga indagine del Wall Street Journal:

Questi scienziati e i loro sostenitori descrivono il loro lavoro come un Progetto Manhattan dell’era del lockdown, un cenno al gruppo di scienziati della Seconda Guerra Mondiale che hanno contribuito a sviluppare la bomba atomica. Questa volta, gli scienziati stanno radunando cervelli e denaro per distillare idee non ortodosse racimolateraccolte in tutto il mondo.

Si fanno chiamare Scienziati per Fermare Il Covid-19 e comprendono biologi chimici, un immunobiologo, un neurobiologo, un cronobiologo, un oncologo, un gastroenterologo, un epidemiologo e uno scienziato nucleare. Degli scienziati al centro del progetto, il biologo Michael Rosbash, vincitore del Premio Nobel 2017, ha dichiarato: “Non c’è dubbio che io sia il meno qualificato.”

Il gruppo, fino ad ora segreto, è guidato da un medico 33enne trasformatosi in capitalista avventato, Tom Cahill, ed è descritto come un club elitario a cavallo tra l’industria farmaceutica e i responsabili delle decisioni dell’amministrazione Trump, una specie di “comitato di revisione ad hoc “alla ricerca di idee all’avanguardia fuori dagli schemi.

Tra gli scienziati vi sono una dozzina di ricercatori di fama mondiale, esperti patologi e inventori strettamente collegati ad istituzioni quali ad esempio The Scripps Research Lab, La Jolla, California, Yale University School of Medicine a Harvard al MIT’s Laboratory for Nuclear Security and Policy, società private e laboratori come Merck e altri.

Le raccomandazioni e le idee invocate dagli Scienziati per Fermare Covid-19 hanno già avuto un’influenza di vasta portata, tra cui sulla politica della Food and Drug Administration e sul Dipartimento degli Affari dei Veterani, e stando a quel che si dice il gruppo sta consigliando Pence, assistente di Nick Ayers .

Tra gli altri influenti miliardari e sostenitori dell’iniziativa privata ci sono Peter Thiel, Jim Palotta, Michael Milken, Brian Sheth e Steve Pagliuca.

A titolo esemplificativo di come il gruppo fosse stato in grado di ottenere un rapporto confidenziale di 17 pagine (da allora pubblicato dal WSJ) che raccomandava vari approcci introduttivi non ortodossi per combattere e trattare la pandemia, qui i dettagli del WSJ :

“Steve Pagliuca, coproprietario dei Boston Celtics e copresidente di Bain Capital – nonché uno degli investitori del Dr. Cahill – ha contribuito a copiare le bozze di modifica del loro rapporto e ha passato una versione al capo Goldman Sachs Group Inc. Esecutivo David Solomon. Il signor Solomon l’ha ricevuto dal segretario al Tesoro Steven Mnuchin . “

“Gran parte dei primi lavori ha implicato la condivisione di centinaia di articoli scientifici sulla crisi da tutto il mondo”, il rapporto racconta delle comunicazioni quotidiane del team.

“Hanno separato le idee promettenti da quelle dubbie. Ogni membro ha sfogliato fino a 20 articoli al giorno, circa 10 volte tanto rispetto al ritmo che avrebbero avuto nel loro lavoro normale. Si sono riuniti per discutere tramite videoconferenza, messaggi di testo -” come un gruppo di adolescenti, “Ha detto il signor Rosbash – e telefonate”.

Tra le “grandi idee” descritte dalla rete di ricercatori guidati dallo scienziato-investitore Dr. Cahill, che per primo hanno attirato l’attenzione degli aiutanti all’interno dell’amministrazione Trump quando hanno ascoltato una conference call dei primi di marzo a risposta alle domande degli investitori, ci sono:

  • Sperimentare trattamenti che utilizzano potenti farmaci anti-Ebola in dosaggi più pesanti .
  • La possibilità di rinominare il virus “SARS-2”, dopo il virus animale cinese del 2003, in modo che la connessione sia meglio stabilita nella mente pubblica con una malattia mortale: “il nome sembrava più spaventoso e potrebbe indurre più persone a indossare maschere facciali. Hanno quindi desistito. “
  • Il gruppo considera l’idrossiclorochina, da tempo al centro dell’interesse e del dibattito nei circoli amministrativi di Trump, “la migliore delle ipotesi” .
  • Il team non ha visto di buon occhio gli sforzi per premere verso test anticorpali e verso i “passaporti dell’immunità” che mostrano il recupero dal virus.
  • Hanno cercato di ridurre gli ostacoli e la burocrazia della FDA al fine di ottenere più rapidamente potenziali farmaci di successo, soprattutto per semplificare le cure “miracolose” sperate.
  • Il WSJ sottolinea ulteriormente: “Nella loro ricerca gli scienziati hanno identificato i farmaci anticorpali monoclonali che si agganciano alle cellule virali come il trattamento più promettente”.
  • Si stanno effettuando test sulla saliva, facile da amministrare con risultati ultrarapidi , che gli uffici e le aziende potrebbero utilizzare per assicurarsi ogni giorno che i dipendenti entrino nel lavoro senza aver contratto il virus.
  • La tecnologia come le app per smartphone per aiutare a monitorare e misurare i sintomi è al centro dell’attenzione.
  • Gli scienziati stanno inoltre contribuendo a elaborare strategie di riapertura statali e nazionali per il breve e il lungo termine.

 

Fonte: www.zerohedge.com

Link: https://www.zerohedge.com/health/secret-covid-19-manhattan-project-led-billionaires-seeks-gain-trump-admins-ear

28.04.2020

 

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di FRANCESCA SAVINA