Il mio piano di riapertura in 15 punti

Nessun tipo di blocco e nessuna chiusura delle attività commerciali: aprire immediatamente tutte le attività sociali.

 

Dr Paul Elias Alexander (*) – LifeSiteNews – 30 agosto 2021

 

A meno che non emerga una nuova variante del Covid-19 (più letale della non letale variante Delta o di altre varianti precedenti), suggerisco i seguenti 15 punti su come gestire la riapertura:

1) Nessun approccio “taglia unica”, ma utilizzare un approccio “mirato” diviso per fasce d’età, concentrandosi solo su coloro che sono a rischio. Lasciate in pace il resto della società, specialmente i nostri figli.

2) Fornire forte protezione per le persone anziane, per coloro che possono avere gravi effetti collaterali e i soggetti vulnerabili (persone con particolari condizioni di salute, persone obese etc.). Protezioni doppie e triple nelle case di cura, in altre strutture di assistenza a lungo termine, nelle residenze assistite, nelle case di riposo e in talune abitazioni private. Questa è la parte principale di questo piano che, se non viene seguito pedissequamente, non funzionerà. In aggiunta, con questo piano si tenterà di impedire al personale di contagiare gli anziani nelle case di riposo poiché questo è la principale causa di contagio per gli ospiti di queste strutture. Questo piano prevede anche che i sistemi sanitari e gli ospedali siano attrezzati e preparati di tutto punto: Di tempo per prepararsi ne hanno avuto, ben 18 mesi.

3) Rendere accessibile a tutti i trattamenti farmacologici preventivi (si vedano gli scritti di McCullough, Zelenko, Risch, Fareed, Smith, Tyson, Oskoui, Merritt, Urso, Ladapo, Vliet, Kory, Alexander, Marik, Tenenbaum, Trozzi, Dara etc.) sotto attento controllo medico. Consentire ai medici di esprimere il proprio giudizio sul modo di trattare i pazienti e farla finita con le minacce di azioni disciplinari e punitive se i medici utilizzano un trattamento multifarmaco sequenziato precoce (combinazioni di farmaci antivirali, corticosteroidi e antitrombotici, anticoagulanti).

4) Diffondere annunci urgenti di pubblico dominio sull’integrazione di vitamina D, sulla riduzione dell’obesità e sull’impatto positivo di stili di vita sani, alimentazione ed esercizio fisico sulla riduzione del rischio di ammalarsi.

5) Informare la popolazione che il rischio di morte da Covid-19 non è uguale per tutti, in modo tale che vi sia una differenza di rischio di 1.000 volte tra bambini e anziani. La sedicenne Suzie, che gode di buona salute, non ha lo stesso rischio di malattia di sua nonna di 85 anni che ha da 2 a 3 patologie pregresse.

6) Nessun test di massa su persone asintomatiche. Dovrebbero essere effettuati test solo su persone sintomatiche e malate, anche in caso di motivato sospetto clinico.

7) Nessun tipo di isolamento o quarantena per gli asintomatici. Si dovrebbero isolare i soli malati sintomatici, anche dove c’è un forte sospetto clinico. Dovrebbe essere abolito l’isolamento delle persone asintomatiche alle frontiere.

8) Non dovrebbe esserci l’obbligo di indossare la mascherina, nessun uso della mascherina nei bambini in età scolare e nessun uso della mascherina all’aperto.

9) Nessuna chiusura di scuole e università.

10) Nessun blocco o chiusura delle attività commerciali. Aprire tutto immediatamente.

11) Consentire alla stragrande maggioranza della popolazione (i sani, i giovani e quelli senza malattie di base) di continuare la propria vita quotidiana normalmente, ma con ragionevoli precauzioni di buon senso.

12) Nessuna vaccinazione per le persone sotto i 70 anni: non sono necessarie e sono controindicate una volta stabilito che non ci sono rischi. Nessuna vaccinazione per i bambini poiché il vaccino non dà altro che potenziali danni. Nessuna vaccinazione né per le donne in gravidanza né per le donne in età fertile. Nessuna vaccinazione di persone guarite da Covid (che hanno già superato il virus e ora sono immuni) o sospette persone guarite da Covid.

13) Nessun passaporto vaccinale e nessun obbligo di passaporto vaccinale.

14) Porre fine all’errata convinzione della diffusione asintomatica, peraltro estremamente rara, delle infezioni ricorrenti ed alla mal riposta fiducia nei test RT-PCR, inadatti, altamente sensibili e suscettibili di innumerevoli “falsi positivi”. Sostituire immediatamente questi equivoci test PCR, oppure impostare la soglia di conteggio dei cicli (Ct) su 24, come limite massimo per definire la positività. Un test positivo deve essere sempre accompagnato da un forte sospetto clinico che il paziente abbia sintomi compatibili con laCovid-19.

15) Cessare l’assurdità illogica, irrazionale, imprecisa e senza senso che l’immunità vaccinale contro la Covid-19 sia superiore all’immunità acquisita naturalmente. La scienza è chiara sul fatto che l’immunità da esposizione naturale è ampia, robusta, duratura, matura, di lunga durata e simile, se non di gran lunga superiore, all’immunità ristretta e immatura conferita dai vaccini Covid.

 

(*) Medico ricercatore  canadese

Fonte: https://www.lifesitenews.com/opinion/my-covid-19-pandemic-re-opening-plan/

Traduzione di Francesco Paparella per ComeDonChisciotte

 

Notifica di
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Enrico Fila
Utente CDC
2 Settembre 2021 12:52

Bellissimi ed inopinabili concetti di buon senso comune.
Il medico però, trascura il fatto che, tutta la narrazione pandemica non ha come scopo ultimo la tutela della salute.

pablo64
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
2 Settembre 2021 17:34

esattissimo. ho pensato la stessa cosa

MiniMax
Utente CDC
2 Settembre 2021 13:04

Articolo che spiega dettagliatamente e con dovizia di particolari che l’acqua è bagnata
Peccato che lo scopo di tutte le misure adottate da più di un anno e mezzo a questa parte non abbiamo come fine ultimo la salute dei cittadini

Papaconscio
Utente CDC
2 Settembre 2021 13:20

Un buon programma per un governo-ombra

Pfefferminz
Utente CDC
2 Settembre 2021 13:38

USA. Ultime notizie.

“Un camion che trasportava 1,3 milioni di dosi del “vaccino” Moderna contro il coronavirus (Covid-19) ha avuto un incidente in West Virginia , dopo di che lo spazio aereo intorno alla scena è stato bloccato ed è stata schierata una squadra di emergenza.
[…]
Cosa contengono realmente le fiale di Moderna Covid che hanno richiesto questo livello estremo di pulizia professionale?”

Fonte: https://uncutnews.ch/nachdem-ein-lastwagen-mit-impfstoffen-von-moderna-gekippt-ist-wird-der-luftraum-gesperrt-und-ein-gefahren-team-entsendet/
(articolo in tedesco)

cesca
Utente CDC
2 Settembre 2021 13:48

Mi spiace ma non sono d’accordo con l’articolo.

La vaccinazione richiede uno sforzo al sistema immunitario e, se il soggetto è fragile, il suo equilibrio va in tilt.

Sono un poco stufa di sentir parlare di cure farmacologiche preventive; che i medici insegnassero ai propri pazienti come prendersi cura di sé consapevolmente, indirizzandoli all’auto riequilibrio, scrollandosi di dosso il ruolo di prescrittori di ricette.

Poi, per favore, lasciate vivere le persone anziane in santa pace, sia che vadano in giro in bicicletta, a giocare a carte o a chiacchierare ai giardinetti. Hanno un’immunità innata migliore della nostra; quello che consiglierei è di fermarci più spesso a scambiare due parole con loro; soffrono più di malinconia che di patologie.

Al momento mi disturbano molto le nuove leggi inventate dai negozianti: no green pass pur non avendo la licenza di ristorazione e la farmacista che mi vuole regalare la mascherina chirurgica per tutelarsi dai controlli. Non sto a scrivere le mie reazioni ai nuovi legislatori.

Maia
Utente CDC
Risposta al commento di  cesca
2 Settembre 2021 15:48

Non so cosa intendi con le cure preventive. Mi sono curata con la cura domicilare precoce. Ne sono contenta e sono grata. https://www.nogeoingegneria.com/effetti/salute/abbiamo-curato-tantissima-gente-perche-fate-ancora-finta-di-niente/

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  cesca
3 Settembre 2021 9:37

ma certo, mica gli anziani sono piu soggetti a patologie, piu fragili e con spesso un sistema immunitario inefficiente.

Nono, sono tutte sciocchezze. Gli anziani, infatti, non muoiono.

bah sempre fesserie sparate…non avete perso il vizio

halak
Utente CDC
2 Settembre 2021 14:21

Un programma che mi sarebbe molto piaciuto nel marzo del 2020. Ma per come si sono messe le cose oggi, non è più sufficiente. Oramai mi pare che i danni economici, sociali, politici e medici procurati dalle misure repressive, superino di gran lunga quelli della pandemia. Chiederei l’immediata abrogazione di tutte le leggi speciali, la fine della campagna vaccinale, le dimissioni del governo, e un’inchiesta sul perché il numero dei contagi e dei decessi dell’agosto 2021, con la maggioranza della popolazione vaccinata, supera quello dell’agosto 2020 con nessun vaccinato, in tutti i paesi ad alta vaccinazione.

albertos
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
3 Settembre 2021 9:21

per quanto riguarda la teorica inchiesta citata nelle ultime righe, a parte che non partirà mai, ma ti direbbero “ha stato la variante delta”.

Tu dirai, ha senso una risposta del genere? No, ma cose sensate ne vedo ben poche da 18 mesi.

ton1957
Utente CDC
2 Settembre 2021 14:40

Parzialmente d’accordo, ma resto della mia idea sulle cure preventive (vaccini compresi) dogma medicalchic abusato e giá conosciuto da streghe e sciamani (venditori di pozioni magiche), si cura una malattia quando arriva e se arriva, se ne siete capaci e se avete un farmaco che dia prova certa di essere efficace ( farmaci che non curano ma spacciati per tenere sotto controllo la malattia sono anch’essi pozioni magiche di streghe e sciamani).
Nessuno si farebbe ingessare una gamba, preventivamente, per evitare di rompersela cadendo, non capisco perché un gesso preventivo che non ha effetti collaterali nessuno lo vuole, mentre un vaccino preventivo che ha pure gravi effetti collaterali tutti lo vogliono. Questine di green-gess?

LuxIgnis
Utente CDC
2 Settembre 2021 15:22

Vado un poco OT ma sempre in tema col COVID e con le riaperture. Ma è una perplessità che mi è venuta oggi e che volevo condividere.
Dopo circa 2 mesi che sono stato fuori città (Roma) oggi ho ripreso la metropolitana ed i treni regionali. Ebbene quello che ho subito notato è che sono spariti i presidi militari o delle forze dell’ordine nelle stazioni. Prima era sempre presente almeno una pattuglia.
Poi nei vagoni sono spariti i segnali di posto da non occupare. In poche parole si può stare ammassati come prima del COVID.
Non so ma mi è sembrata una cosa molto strana.
Visto che i mezzi pubblici sono probabilmente una delle fonti maggiori di contagio (COVID o meno), a Roma poi in certi orari praticamente fai la gastroscopia al vicino per quanto si sta ammassati, non è che vogliono diffondere le “varianti”?

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
2 Settembre 2021 19:00

Non vogliono diffondere le varianti che non esistono dal punto di vista virologico ufficiale certificato, finchè non isoli qualcosa.
Sicuramente possiamo ipotizzare che vogliono che l’influenza ’21 circoli bene bene, così potranno presentare ancora alti i contagi in autunno di malattie respiratorie e polmoniti, che ovviamente attribuiranno alle varianti e giustificheranno altre chiusure.
L’anno scorso non hanno definito l’influenza 2020, che non è esistita, e le reazioni avverse al vaccino anti-influenzale, come la 2a ondata covid, accusando solo gli assembramenti estivi, dopo le chiusure primaverili?
Solita strategia di falsificazione.

Ultimo aggiornamento 22 giorni fa effettuato da danone
LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
2 Settembre 2021 19:33

Si Dan, per varianti intendevo che vogliono diffondere qualcosa, difatti lo avevo messo tra virgolette.
Hai comunque avuto il mio stesso pensiero.

Maia
Utente CDC
2 Settembre 2021 15:45

Dove c’è cura per il Covid non c’è più ragione delle misure in atto, e sopratutto non c’ ragione per imporrre un siero sperimentale. La cura c’è. Inutile giraci attorno: l’avversario numero uno delle cure domiciliari Covid ha un nome: si chiama Roberto Speranza.  La decisione di ricorrere al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar di marzo che confermava i medici che si oppongono al protocollo della vigile attesa con la tachipirina ha rappresentato non solo un’insensata opposizione del ministero alla buona medicina che in questa pandemia ha sfidato gli scienziati che non possono essere chiamati scienziati.
IGNORATE LE NUMEROSE MANIFESTAZIONE anche dai media.
MA, migliaia di persone non hanno smesso di pensare con la propria testa. Comitato Terapie Domiciliari: “non ci si può affibbiare l’etichetta di no vax”. Ciò che la politica – persa dietro ai suoi giochetti – si ostina a non voler vedere, è una solida realtà sperimentata in tutta Italia da ormai 17 mesi: la rete di medici di famiglia ed ospedalieri, di operatori sanitari e di moderatori promossa dall’ avvocato Grimaldi che ogni giorno si mettono volontariamente e gratuitamente al servizio degli altri.
E ora si profila un referendum popolare?https://www.nogeoingegneria.com/effetti/salute/abbiamo-curato-tantissima-gente-perche-fate-ancora-finta-di-niente/

Astronauta
Utente CDC
2 Settembre 2021 19:09

Ora stanno parlando di obbligo vaccinale, sapendo benissimo che non lo possono imporre.
È evidente che stanno intuendo che la sommossa è generale.
Ma anche Salvini intuisce che starsene buono e zitto per il suo elettorato è un tradimento e quindi lasciano che i draghi facciano passi falsi con la speranza.

I concetti di tutela della salute non sono mai esistiti, minacciano zone rosse e gialle ora per tenere la popolazione e non per un virus.
Continuano a parlare di pochi no vax e intanto blaterano un obbligo vaccinale che non possono imporre, per paura, quella che da due anni somministrano agli italiani a reti unificate.
Si capisce che, pensando di mandar fuori di testa gli italiani il loro piano di svela e soccombono travolti da loro stessi.

Poi si possono fare tuti i punti ma resta il fatto che qui non c entra la salute la logica e la razionalità.

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
2 Settembre 2021 22:29

Non possono? A me pare che facciano quel che gli pare

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
3 Settembre 2021 10:04

Fanno tutto ciò che concediamo loro. Però sembra che i rettili non abbiano il senso della misura, dai loro un dito e si prendono tutto il braccio…fino al deltoide;)

albertos
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
3 Settembre 2021 9:25

mi accodo a Bertozzi, non possono? A me sembra che negli ultimi 18 mesi abbiano fatto parecchie cose che guardando indietro diresti: “hanno fatto veramente tutto questo senza problemi?”.

inyourarms
Utente CDC
3 Settembre 2021 2:36

Esattamente quello che era da fare fin dal marzo ‘2020, lasciar correre questo “virus” influenzale con un chiaro andamento stagionale (come l’influenza), come in parte fu fatto per la suina del 2010, visto con il senno di poi fu un colpo a vuoto per loro.
Ormai è tardi, inattuabile, i buoi sono scappati dal recinto, la cosa è diventata troppo grande e troppo mainstream.
Inoltre è stato trasformato in una bomba sociale e sanitaria pronta ad esplodere tra ADE e forme del virus più aggressive, create proprio dalle benedizioni. Benedizioni che saranno perenni ogni semestre.
E’ quello che volevano, ci sono riusciti, con la complicità dei media e dei popoli.
Si sono creati troppi precedenti e chi di dovere non subirà mai un processo, ormai questo mondo è andato.
Continuate pure a giocare alla roulette russa.

22
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x