Home / Attualità / Guerra del Deep State? I funzionari russi continuano a morire inaspettatamente

Guerra del Deep State? I funzionari russi continuano a morire inaspettatamente

DI TYLER DURDEN

zerohedge.com

Sei diplomatici russi sono morti negli ultimi 60 giorni. Come osserva Axios, tutti tranne uno sono deceduti in terra straniera. Alcuni sono stati uccisi, le altre cause sono sconosciute. Si noti che alcuni decessi sono stati etichettati come “attacchi di cuore” o “malattie fulminee”.

1. Probabilmente ricorderete l’ambasciatore russo in Turchia, Andrei Karlov – assassinato da un agente di polizia in una mostra fotografica ad Ankara il 19 dicembre.

2. Lo stesso giorno, un altro diplomatico, Peter Polshikov, è stato ucciso nel suo appartamento di Mosca. La pistola è stata trovata sotto il lavandino del bagno, ma le circostanze della morte erano sotto inchiesta. Polshikov era una figura di alto livello nel reparto America Latina del Ministero degli Esteri.

3. L’ambasciatore della Russia alle Nazioni Unite, Vitaly Churkin (nella foto), è morto a New York la scorsa settimana. Churkin è stato portato in ospedale dal suo ufficio della sezione russa alle Nazioni Unite. I primi rapporti hanno detto che ha subito un attacco di cuore e che il medico legale ne sta indagando la morte, secondo la CBS.

4. L’ambasciatore russo in India, Alexander Kadakin, è morto dopo una “improvvisa malattia” il 27 gennaio, della quale The Hindu ha detto che soffriva da qualche settimana.

5. Il console russo ad Atene, Andrei Malanin, è stato trovato morto nel suo appartamento il 9 gennaio. Un funzionario della polizia greca ha detto che non vi era “nessuna prova di effrazione”. Inoltre, Malanin viveva in una strada fortemente protetta. La causa della morte doveva essere ulteriormente indagata, secondo un resoconto di AFP. Malanin aveva operato durante il periodo di allentamento delle relazioni tra Grecia e Russia, quando la Grecia è stata sempre più criticata dalla UE e dalla NATO.

6. L’ex capo del KGB Oleg Erovinkin, sospettato di aver aiutato la stesura del dossier Trump, è stato trovato morto nel retro della sua auto il 26 dicembre, secondo il Telegraph. Erovinkin è stato anche un aiutante dell’ex vice primo ministro Igor Sechin, che ora dirige la Rosneft, compagnia petrolifera controllata dallo stato.

Se andiamo più indietro di 60 giorni …

7. La mattina del giorno delle elezioni negli Stati Uniti, il diplomatico russo Sergei Krivov è stato trovato privo di sensi al Consolato russo a New York ed è morto sul posto. I primi rapporti hanno detto che Krivov è caduto dal tetto e aveva ferite da corpo contundente, ma funzionari russi hanno detto che è morto per un attacco cardiaco. BuzzFeed riporta che Krivov potrebbe essere stato un Consular Duty Commander, cioè responsabile nella prevenzione di atti di sabotaggio o spionaggio.

8. Nel novembre 2015, un importante consulente di Putin, Mikhail Lesin, fondatore della società di media RT, è stato trovato morto in una stanza d’albergo a Washington, secondo il New York Times. I media russi hanno detto che è stato un “attacco di cuore”, ma il medico legale ha detto che si trattava di “lesioni da corpo contundente”.

9. Ad aumentare la follia, se si va ancora indietro di qualche mese, nel settembre 2016 anche l’autista del presidente russo Vladimir Putin è stato ucciso, in uno strano incidente stradale, mentre era alla guida della BMW nera del presidente russo.

Se si includono queste tre ulteriori morti, si ha un totale di nove funzionari russi morti negli ultimi 2 anni, perlomeno di cui Aaron Kesel di WeAreChange.com   è a conoscenza – lui fa notare che potrebbero essercene di più.

Come spiega Kesel, vale la pena far notare che i governi, in particolare la CIA, da tempo dispongono di intrugli chimici che possono indurre un arresto completo del sistema nervoso di una persona e, in alcuni casi, causarne l’esplosione del cuore.

L’ex dipendente della CIA Maria Embree parla della famigerata pistola che provoca un attacco di cuore e di come lei fosse stata incaricata di trovare un composto chimico che potesse causarlo. L’arma è stata resa pubblica durante le udienze del Comitato Church nel 1975 dall’ex direttore della CIA William Colby. Si disse che era estremamente letale ed irrintracciabile: usando questa arma un omicidio passa per una cosa naturale, mentre il veleno si dissolve in ore.

È improbabile che sei funzionari russi siano morti in meno di 60 giorni senza che ci sia un filo conduttore. E non dimentichiamo che il fondatore di RT ed ex aiutante di Putin, Mikhail Lesin, è stato trovato morto nel 2015 da un’arma contundente, morte originariamente attribuita ad un attacco di cuore: per cui l’ipotesi di omicidio non può essere esclusa in nessuno di questi casi. Turchia e Russia hanno già accusato la NATO di un attacco false flag per l’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia Karlov. Anche la NATO ha visto un diplomatico, Yves Chandelon, misteriosamente morire di un colpo di pistola alla testa nella sua auto, una settimana prima della morte di Karlov. Chandelon era il Capo Revisore responsabile dei fondi Antiterrorismo.

“La Turchia e la Russia non vogliono essere manipolate da questo attacco false flag“, hanno detto.

Non dimenticate che, ad allungare la lista delle sinistre coincidenze, il giorno di Natale un jet militare russo è affondato nel Mar Nero, uccidendo 60 membri del coro dell’Armata Rossa più altre 33 persone.

Per finire, l’ex direttore ad interim della CIA, Michael Morell, ha apertamente cospirato per uccidere “di nascosto” russi ed iraniani in Siria in un’intervista dell’agosto 2016 con Charlie Rose. Anche se Morell stava parlando di uccidere i soldati russi e iraniani, si tratta sicuramente di uno strano pezzo da aggiungere a questo puzzle.

Stiamo assistendo ad una battaglia tra il Deep State e la Russia in una guerra tra spie o tutto questo è solo un’incredibile coincidenza?

 

Tyler Durden

Fonte: http://www.zerohedge.com

Link: http://www.zerohedge.com/news/2017-02-27/deep-state-war-russian-officials-keep-dying-unexpectedly

27.02.2017

 

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di HMG

Pubblicato da Davide

  • PietroGE

    Io potrei capire, ma non giustificare, l’uccisione di esperti militari, scienziati che sviluppano nuove armi, leader politici ecc. ecc. Israele, ad esempio, ha ucciso sistematicamente gli scienziati iracheni e tenta di fare lo stesso con gli iraniani. Ma a cosa diavolo serve l’uccisione di diplomatici? C’è stato, o ci sarà, un cambiamento della politica russa a seguito di questi casi? Credo proprio di no! E allora? Secondo me svelare tattiche o armi di omicidio su gente, la cui morte non produce niente di vantaggioso è addirittura controproducente.

    • Axxe73

      Sono atti di guerra a bassa intensità, del genere: “possiamo colpirvi in ogni posto”. Questo, secondo me, la dice lunga sullo stato in cui versa la CIA che è un gorilla che se la prende coi bambini.

      • Annibale Mantovan

        Direi che sono omicidi.

        • Axxe73

          Si, del resto oggi è Mercoledì.

    • Silvius Brabo

      Forse stanno colpendo l’arma migliore della Russia di oggi, la diplomazia. Molto simbolico e assimetrico.

    • LinCad

      Il tuo e’ un punto di vista razionale.
      Sei sicuro che gli animali al potere in certi ambienti siano altrettanto razionali?

  • Sepp

    C’e’ qualche particolare che ci sfugge, visto che tutti
    si sono inchinati a sion.

    • Gianfranco Attanasio

      Io penso, ma e’ una mera congettura, che quando qualcuno si avvicina troppo al segreto dei segreti, oppure e’ incaricato di un’azione destabilizzante fuori dalle regole, un incontro con ‘qualcuno’ con prove e documenti essenziali, ebbene lo fanno fuori. La cupola che governa oggi il mondo non si fa troppi scrupoli. Da chi sia formata questa cupola, quali siano le logiche che la ispirano, quali ne siano le finalita’ ed i mezzi ebbene c’e’ copiosa info border-line su internet, ad esempio Fulford, che oltre a dare indicazioni importanti le mischia ad argomenti improbabili per mascherare le sue fonti ( ed il di lui c. ). Non cito nulla per non apparire completamente folle…ma mi avete capito perfettamente. Da seguire, se vogliamo restare in tema di circostanze e connessioni inspiegabili, oltre al comprensibile razionale, ben oltre, gli eventi recentissimi che occorrono in quel dell’Antartide, dalla visita del Patriarca Ortodosso all’evacuazione totale del personale scientifico per ragioni ufficiali assai poco credibili.

      • Sepp

        Io, come vecchi utenti del forum una spiegazione plausibile
        l’abbiamo, testata sul campo, troppo lungo il discorso,
        immagina che il loro libro operativo e’ la bibbia, il progetto
        arriva da secondo millennio, e’ diventato operativo dalla
        rivoluzione francese, noi la chiamimo la quinta colonna.
        Un test: conosci le origini di chi ti sta al fianco?
        Occhio al tuo vicino.

  • gianni

    Russia vendicati

  • natascia

    Molte possono essere le ipotesi. Oltre alla guerra a bassa intensità , si può attingere alla storia in generale e a quella Russa in particolare. Lo zar e gerarchi liberi o venduti potrebbero avere delle rese di partita non del tutto intellegibili ai più. A sua volta la Cia può essere moto più addentrata di quello che sembra e giocare in modi del tutto non convenzionali o molto convenzionali a seconda del punto di vista. Nulla di nuovo che non sia già successo o che non succeda in ogni stato , forse il numero suscita scalpore, ma non in Russia.

  • Servus
    • Piramis

      Se lo dici così pare vero 🙂
      L’articolo che citi traduce la versione inglese dell’articolo originale della Pravda, dove si IPOTIZZA che Churkin POSSA essere stato avvelenato, perché SEMBRA che dalla sua autopsia sia risultato un riscontro di una non meglio identificata sostanza velenosa nei reni.
      Il tutto senza citazione di fonti certe ma solo di rumors, i famosi “si dice che”.
      Chi volesse approfondire http://www.pravdareport.com/news/society/stories/26-02-2017/136945-russia_churkin-0/ (in fondo c’è il link all’articolo originale, in cirillico).
      D’altra parte non si ha neanche la certezza che l’autopsia stessa sia effettivamente stata effettuata, dato che sarebbe in contrasto con le norme diplomatiche ma, anche questo, è tutto da verificare.

      Bada bene, questo non vuol dire che non sia vero, ma solo che, alla data di oggi, non si hanno notizie né fonti certe a sostegno di questa ipotesi, quantunque più che probabile.

      Ma se scrivi “Churkin è stato avvelenato” fai disinformazione.

      Tra l’altro la notizia è anche di giorni fa, non proprio “ultime notizie”.
      Insomma, prima di scrivere, un minimo in più di analisi non guasterebbe.

  • Vamos a la Muerte

    L’ex vicepresidente Usa, Joe Biden, poco prima di lasciare l’incarico, aveva detto esplicitamente che “bisognava far pagare un prezzo ai russi” per le loro operazioni in Siria…
    Adesso sappiamo in cosa consisteva tale “prezzo”.

  • Manente

    Nel 2016 il Governo Russo ha ufficialmente e pubblicamente accusato la Mafia dei Khazarian di avere preso il potere nell’America di Obama e di avere piazzato sul territorio della ex Unione Sovietica delle installazioni di guerra batteriologica. Quando queste accuse vengono fatte in pubblico è un segnale che se ne hanno le prove. In Cina hanno approvato una legge antiterrorismo che permette di dare la caccia ai Mafiosi Khazari in tutto il mondo in collaborazione con forze speciali di russe. I Cinesi hanno già dislocato delle forze speciali dalle parti di Siria e Israello. Dopo la serie di assassinii di collaboratori, diplomatici ed imprenditori vicini a Putin iniziata con De Margerie, il petroliere francese a capo della Total, non resta che augurarsi che Russia e Cina prendano atto che non possono più stare seduti sulla riva del fiume aspettando di veder passare i cadaveri dei loro nemici, con questi assassini nessuna mediazione è possibile e le unità speciali devono agire subito, iniziando da Michael Morell, fino ai vertici della Spectre anglo-sionista, il noto “filantropo” dal cognome palindromo !