Home / Europa / Germania e NATO – Repressione Fascista in Europa?

Germania e NATO – Repressione Fascista in Europa?

DI PETER KOENIG

the saker.is

Svegliatevi e state ben attenti, quello che stanno preparando nel campo di addestramento urbano della NATO-in-Germania è un meccanismo di difesa per garantire che la classe dominante non perderà mai i suoi privilegi

Mentre a Washington succede di tutto, mentre Trump caccia Comey, il direttore dell’FBI , qualcuno plaude, qualcun altro lo condanna e altri ancora insinuano e si fanno domande, sembra che l’inversione di marcia che Il Donald sembra aver fatto qualche settimana fa, ora stia diventando una nuvola di confusione e caos.

E chi ci può guadagnare da questo caos? – I Neocon-Sion Democratici, chi altri se no?

Trump sta diventando o è già diventato un dittatore della Repubblica delle Banane? Rischia di essere giudicato  criminale di guerra insieme a Obama, Bush, Clinton e ai loro illustri predecessori, fino ad arrivare a JFK e oltre, inclusi quelli che spinsero verso le guerre mondiali e i conflitti in tutto il mondo in questi ultimi 200 anni? Purtroppo, oggi non esiste giustizia e non esistono nemmeno le cosiddette corti internazionali di giustizia. Tutto è nelle mani sporche di sangue che di nascosto tirano le  fila da Washington e da Bruxelles.

Il governo Trump sta per cedere alla pressione dei  Neocon-Demo-Sionisti dello Stato Profondo? Le speculazioni non conoscono fine, e emergono continui indizi sul fatto che questo controverso presidente abbia già commesso tante azioni-non-convenzionali da rischiare l’impeachment;  e il Russiagate, una di queste azioni, non si sta smontando, malgrado che ogni logica direbbe il contrario. È un’altra riflessione portata avanti dall’idiozia delle media-presstitute che non molleranno l’osso, fino a quando avranno completato il lavaggio del cervello delle masse che si dovranno ingoiare tutte le bugie e le allusioni dei mass media, che se ne resteranno seduti nelle loro comode poltrone. La palude di Washington sta esalando i suoi fumi e vi affogheranno tutti i politici da qualsiasi parte vengano.

Ci sarà una guerra nucleare? Chi sarà colpito per primo? I generali occidentali guerrafondai del Pentagono della NATO sperano che siano gli USA a sparare il  primo colpo contro Russia e/o Cina, e questo potrebbe essere effetto di qualche false flag. Per esempio, far credere che la Corea del Nord abbia lanciato un attacco (nucleare) contro il Giappone. Qualche voce di questo genere è già circolata.

Ma cosa potrebbe succedere se il sistema di allerta preventivo della Russia, basato su una tecnologia di primissimo livello, rilevasse che si sta preparando un primo-attacco e reagisse istantaneamente? Una WWIII –  una Terza guerra atomica e mondiale – che distruggerebbe tutto, senza lasciare quasi nessun sopravvissuto? Si sta giocando con tutte queste idee realistiche e si sta seminando paura su entrambi i lati dell’oceano. E sappiamo bene che paura e confusione sono le migliori armi  per gettare nel panico e per tenere buona una popolazione.

Chi sopravviverà? – Chi verrà dopo? C’è anche qualcuno che già sta facendo congetture su chi potrà sostituire il Presidente Trump? – Ovviamente si, c’è il suo vice Mike Pense, che va benissimo per i neo-cons. Dopo tutto sono stati loro a sceglierlo per Trump.

Questo è lo stato delle cose a dar retta ai main-stream dei media. Gli USA si stanno sgretolando portandosi dietro tutto l’Occidente con un rumore tanto forte che nemmeno si sente che già scricchiola tutto.

In  Europa, nascosto agli occhi e alle orecchie della gente, si sta programmando una guerra clandestina contro gli europei da parte della Bundeswehr – le forze armate tedesche – della Nato e di altre forze armate europee. Si stanno preparando a domare possibili sconvolgimenti sociali, se necessario uccidendo i propri stessi cittadini – ecco a che punto è arrivata Bruxelles per seguire la NATO. E il capo di tutto, chi altro potrebbe essere, è la Germania – sempre ispirata dalla NATO – che è prima della classe tra i burattini europei, una posizione che la Francia, ora con Macron, sta cercando di insidiare  – e forse di conquistare.

Secondo quanto riportato da Susan Bonath, giornalista d’inchiesta indipendente, che collabora regolarmente con  Die Junge Welt (Il mondo della gioventù) – si sta preparando qualcosa di orrendo in una piccola città nordorientale dello Stato Federale della Sassonia-Anhalt. In uno dei campi di addestramento militari più moderni d’Europa, si sta costruendo un’intera città fantasma spendendo centinaia di miliardi di euro. La maggior parte di chi paga le tasse  (sia in Germania che negli altri paesi europei) non ne ha mai sentito parlare. Entro il 2018, l’impianto sarà pronto per l’addestramento di truppe per combattere contro i cittadini europei nelle città europee, se osassero salire sulle barricate per opporsi alle atrocità dei loro capi e degli oligarchi.

Il concetto è nuovo solo in Europa. Gli Stati Uniti, da anni, stanno costruendo guarnigioni nascoste intorno agli agglomerati “vulnerabili” – New York, Detroit, Chicago – e molte altre città – pronti ad intervenire se dovessero esplodere proteste massicce. Per le elezioni presidenziali americane dello scorso novembre, quelle guarnigioni furono messe in stato di allerta. Infatti, dall’alto si potevano vedere movimenti intensi di truppe.

Con l’elezione di Macron a Presidente della Francia – o piuttosto a calzascarpe dei Rothschild – per proteggere gli oligarchi finanziari francesi ed europei e per proteggere il capitalismo sfrenato da qualsiasi turbativa sociale, l’Europa sta rapidamente muovendosi verso uno stato di repressione fascista, accompagnato da un una economia fascista: un doppio assalto che fa comodo ai ricchi e una barriera doppia che vuole eliminare la libertà dei popoli a vivere una vita decente e felice.

Nel suo discorso prima dell’insediamento Macron ha affermato che priorità della Francia sarà “Combattere il terrorismo”. Questo è un appoggio incondizionato alla continuazione dell’approccio fatto con “false flags”, che –  uccidendo qualche passante o qualche poliziotto – giustifica altre e sempre maggiori limitazioni delle libertà civili. La Francia, sotto Hollande, l’ultimo fantoccio di Washington, ha raggiunto un record stabile in Europa per gli attacchi false flag subiti ed infatti può diventare il primo paese in Europa a prevedere uno stato di emergenza-permanente – una specie di legge-marziale – in Costituzione. Dove Hollande finora aveva fallito, Macron potrebbe avere successo. Un esempio simile potrebbe far scuola in tutta l’Europa dei vassalli. La base di addestramento in Germania settentrionale, sostenuta da Madame Merkel, per opprimere e uccidere gli europei che protestano è perfettamente in linea con la filosofia Machiavellica di Macron.

D’altra parte, la Grecia è l’incarnazione di come si uccide una nazione con mezzi finanziari. I greci lo hanno  permesso per ragioni al di là di ogni logica. Forse per paura che non obbedendo o scegliendo l’unica via d’uscita, la GREXIT, avrebbero potuto andare peggio di quello che è uno strangolamento finanziario? – Questi sono più o meno gli argomenti espressi, ma non provati, dall’ex ministro delle finanze greco Varoufakis, sempre tanto pronto a salire alla ribalta e a influenzare l’opinione pubblica con la sua stella personale. Ma questo esponente di una sinistra al caviale, vuole che la scomparsa del suo paese serva come deterrente per altri paesi che potrebbero voler riconquistare la loro sovranità contro i bulldozer di Washington e di Bruxelles?

Viene alla mente George Orwell quando dice, riferendosi a  The Machiavellians di James Burnham:

“una società democratica non è mai esistita e, per quanto possiamo vedere, non esisterà mai. La Società è, per sua natura, oligarchica e il  potere dell’oligarchia poggia sempre sulla forza e sull’inganno …  Il potere qualche volta può essere sconfitto e amministrato senza la violenza, ma mai senza l’inganno.”

Questo si applica bene alla Dichiarazione di Giustizia della Globalizzazione: “Tutto ciò che è vostro è mio e tutto ciò che è mio è mio.”

Svegliatevi e state ben attenti, quello che stanno preparando nel campo di addestramento urbano della NATO-in-Germania è un meccanismo di difesa per garantire che la classe dominante non perderà mai i suoi privilegi.

Europei – salite ora sulle barricate, prima che sia troppo tardi!

 

Peter Koenig è analista di economia e  geopolitica. Ha lavorato per la World Bank ed ha girato il mondo lavorando nel campo ambientale e delle risorse idriche.  E’ lettore in varie  università in USA, Europe e Sud America. Scrive regolarmente per Global Research, ICH, RT, Sputnik, Press TV, The 4th Media (China), TeleSUR, The Vineyard of The Saker Blog ed altri siti internet. E’ autore di Implosion – An Economic Thriller about War, Environmental Destruction and Corporate Greed – una fiction basata su fatti e sull’esperienza di 30 anni passati alla World Bank, in giro per il globo. E’ anche co-autore di  The World Order and Revolution! – Essays from the Resistance.

 

Fonte : http://www.thetruthseeker.co.uk/

Link   : http://www.thetruthseeker.co.uk/?p=151758   15 mag. 2017

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org  e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • Tonguessy

    Curioso che questo americano consigli agli europei di “salire sulle barricate”. Lui perchè non l’ha fatto finora?

    Eppure gli USA sono messi ben peggio di noi……

  • gianni

    visto come stanno andando le cose in occidente quasi quasi spero in una guerra che distrugga l’ occidente

    • Carmine

      si

  • SanPap

    un film già visto
    ho fatto anche le esercitazioni antiatomico: ci facevano accovacciare sotto i banchi di scuola (le esercitazioni ce le facevano fare in classe)
    se andate in una qualsiasi emeroteca e vi fate dare i giornali dell’epoca della guerra fredda troverete articoli di questo tipo a centinaia
    ——————————————————————————————
    http://www.nuclearsecrecy.com/nukemap/
    opzioni: Roma
    TSAR URSS 100 MT
    Radioactive fallout

    e guardate la ricaduta delle sostanze radioattive ….

  • “Europa sta rapidamente muovendosi verso uno stato di repressione fascista, accompagnato da un una economia fascista”.
    Per la cultura e lo Stile di Vita americano lo Stato, sia esso federato e ancora di più quello Federale( quindi di natura Komunista),è un Male Assoluto ma necessario ed in quanto tale la Costituzione ne limita fortemente l’ingerenza sulla vita privata del cittadino che è considerato innanzi tutto “essere umano”quindi libero da vincoli di natura sociale.
    E’ovvio e scontato per un americano identificare lo Statalismo Schiavista proprio delle culture europee con il Fascismo (ossia con lo strapotere statale sull’individuo).
    Per un americano lo Stato è un parassita che giunge a colonizzare la mente dell’ospite rendendolo schiavo del presunto bene comune fino ad appropriarsi definitivamente della identità individuale.Lo schiavo non si rende neanche più conto di essere schiavo e non sente l’anello che lo Stato stringe forte le sue palle…

    • Emilia2

      Appunto, dato che per gli Americani lo Stato e’ un parassita, perche’ non ridimensionano un po’ le loro Forze armate parassitarie?

      • apparte la mentalità “espansiva” che è propria di ogni impero e pure di ogni essere umano perchè uno stato esiste e difende lo stile di vita dei propri cittadini solo perchè possiede un esercito.Per difendere lo stile di vita degli italiani invece serve solo un esercito di uomini armati a protezione di una oligarchia dominante.

  • Mario Poillucci

    ”ComeDonChisciotte arm yourselwithinformation”! Perfectum est! L’INFORMAZIONE e, quindi, lo studio, la lettura, il ragionamento, il partire da una premessa maggiore, la curiosità! Tutto ciò che il potere nefasto ed assassino che avvelena il pianeta non vuole, non tollera, non sopporta, non ammette! Ergo precarizzo la vita alle persone, le voglio mobili e pendolarizzate, sopraffatte da impellenti bisogni quotidiani ed angoscianti al fine di impedire loro ogni anelito di INFORMAZIONE! In più le devasto, terminalmente, con putridume delinquenziale quali finta stampa serva ed asservita, pennivendola e complice, slot in prossimità, preferibilmente di istituti scolastici, calcio, diseducativa tv, diffusione istituzionalmente favoreggiata di droghe di ogni genere, app, follie analoghe diffusive, invasive, metastatiche, mafiose, delinquenziali! Ovviamente impongono ai servi della gleba precarizzazione, incertezza nel loro presente e per il futuro, finti governi popolati da incapaci, prezzolati, pronti e disposti a tutto per il loro lurido scopo e tornaconto personale ed il gioco è fatto! Ovviamente si prepara l’infernale malavitosa, schifosa, mafiosa, lurida, lercia, malsana, verminosa EUROGENDFOR (pensavate forse che avessero abbandonato la malatissima idea??). Il male è lasciarsi deviare dalla feccia merdosa detta potere! Abbatterli, annientarli, sopprimerli con ogni mezzo per riscattare un’esistenza più degna! Basta poco per iniziare! Quanto governo, istituzioni, stampa ecc.ecc. affermano, sostengono, propalano qualcosa basta convincersi che la verità è nell’opposto e cominci a razionalizzare! Sveglia amigos! E’ tempo di prendere le armi ed iniziare il repulisti! Più tempo si concede alla teppa del neofeudalesimo criminale e delinquenziale più arduo sarà distruggerlo!!! Alle armi cittadini!!!

    • Lupis Tana

      penso che la fatica più grossa sarà combattere i nostri vicini,
      di casa e di partito, il nemico interno, tra noi, ed è difficile se non impossibile combattere su due fronti, almeno credo… saluti t l

  • clausneghe

    Ammesso che sia tutto o almeno in parte vero quello che scrive l’articolista non mi meraviglia più di tanto, questo ritorno al nazifascismo. Il sonno della ragione genera i mostri, lo ricordate? E la storia come un idiota si ripete, solo ogni volta un tantino peggiore.
    I Popoli come ipnotizzati di nuovo si lasciano portare al macello, senza protestare, o quasi.
    Forse non servirà nemmeno quella truppaglia di assassini che vivono “dormienti” in mezzo a noi, rispettati anche, con le loro scure luccicanti divise, perchè nel caso che i folli ameri cani tentino un attacco termonucleare ci sarà un tale sommovimento che renderà inutile ogni struttura.
    Come sempre il Diavolo insegna a fare le pentole, ma si dimentica i coperchi…

  • fastidioso

    “Questo originale e personalissimo lavoro di John Kleeves potrà, crediamo, illuminare vantaggiosamente il senso e la portata di una nazione che si è da sempre posta come obiettivo l’egemonia mondiale, senza arretrare di fronte a niente,lucidamente e freddamente determinata al perseguimento dei propri scopi”

    https://www.scribd.com/doc/127987118/Kleeves-John-Un-Paese-Pericoloso-Storia-Non-Romanzata-Degli-Stati-Uniti-D-America

  • poisonedtooth

    Salire sulle barricate per fare cosa? Far divertire a gratis i cani da guardia del Potere nello spaccarci la testa a manganellate? E anche dovessimo conquistare Montecitorio poi che si fa?
    Viviamo in un Sistema che ci fornisce tutto, dal superfluo agli alimenti che ci servono per la sopravvivenza, dal petrolio che serve a portarci gli alimenti sotto casa al denaro per comprarli. Dal momento in cui abbiamo perso la capacità individuale di auto-sussistere delegando al Sistema la facoltà di mantenerci in vita, abbiamo regalato al nemico l’unica arma a nostra disposizione per una autentica liberazione ed emancipazione.
    Ora a quanto pare, è troppo tardi. Cosa credete che possa accadere ad un popolo come quello italiano (stesso discorso vale per gli altri popoli europei Sistema-dipendenti) che produce solo il 30% del proprio fabbisogno alimentare mentre il resto lo importa da ogni angolo del Pianeta, una volta che questo decidesse di ribellarsi al Sistema e “salire sulle barricate”?
    Beh, basterà chiudere un paio di rubinetti (soldi e petrolio) per condannare a morte per fame il 70% almeno della popolazione nel giro di qualche mese (quanto basta per consentire alla fame di ucciderti una volta terminate le scorte di scatolette).
    Credete veramente che il Sistema non abbia previsto il pulsante “auto-distruzione totale”, nel caso le cose (per Loro) si mettano male?
    E allora, invece di impegnarci a costruire le barricate (forse il sistema non aspetta altro, sarà la giustificazione per chiudere i rubinetti) ritengo sia molto più efficace adoperarsi per rinunciare al Sistema smettendo di dipendere da esso.

    • fastidioso

      L’ho sempre detto: Autarchia!

    • Mario Poillucci

      Condivido pienamente dal suo dire ”viviamo in un sistema ecc.ecc.ecc”! Per quanto concerne e riguarda i ”cani da guardia” non concordo affatto! Se si illudono di essere solo loro armati vanno incontro a spiacevoli sorprese! Sulle barricate si va armati! I ”palazzi”, più correttamente cloache, si ripuliscono e depurano perchè rappresenta priorità nazionale e morale! E’ vero che in prossimità di rometta alligna ed alberga una strana divisione di strana gente ammantata di nero e rosso (anomalia milanista? Ma no!!!) che ultimamente si presenta anche con abbigliamento verde ergo rossi, neri, verdi!!!Chissà perchè si trattengono, quei galantuomini, da quelle parti!! Forse per intervenire nel caso di assalto ai letamai istituzionali??

  • Adriano Pilotto

    Sul finire degli anni 70 sembrava che l’apocalittico esercitasse una particolare fascinazione nei confronti della femmina. Non ho mai verificato questa ipotesi, ma se avesse una qualche validità, allora sarebbe sostenibile l’ipotesi che a The Saker abbiano grossi problemi con le femmine e, che ricorrendo a a strategie del tardo movimento hippy, stiano cercando una soluzione.
    L’accenno alle barricate sembra indicare che stiano usando anche altri strumenti, non certo musicali, dell’armamentario tipico dei figli dei fiori.

  • Pier Paolo Baldi

    Son capitato qui per caso…siete fuori di melone!
    Della Russia non si parla, ma leggendo commenti a destra e a manca su Internet ad occhio e croce direi che siete tutti russofili, conservatori.
    Ammesso che sia vero quel che si legge.
    Si parla di una legitima difesa da parte dello stato in caso di sommovimenti.
    Se la gente andasse per strada a spaccare macchine e vetrine, lo stato deve applaudire?
    Lo stato che si preoccupare dio sedare un’eventuale rivolta di questo tipo è uno stato fascista?
    Oltretutto ne parlate come se volessero addirittura trucidare , torturare e poi impalare eventuali oppositori… in Germania!
    Il tempio dei diritti umani!
    Siete ridicoli!
    Vai in Russia e dimmi tu come si comporta uno stato nazi fascista, non è che sia un esclusiva della Germania o dellÌtalia…si puo essere tali ed essere russi, turchi o che altro.

    Mantenre i privilegi?!!! Ti ricordo che esiste la democrazia, se non la rispetti e pensi che sia un diritto umano scendere in piazza non per protestare come è ampiamente accettato in paesi civili quali il nostro ma non in Russia!, ma per eventuali sommosse violente beh amico mio….ti consiglio di scenderci in piazza … e di asumerti le conseguenze delle tue azioni.
    Dio capisco, eventuali critiche anche quando si fa fatica a trovare una logica le accetto.
    Ma qui si supera ampiamenete il limite della decenza, si fa passare per bianco il nero, si si inventa sulla base del nulla possibile minacce…gente trucidata dal suo stesso stato, manco fossimo la Russia!
    Boh… buona fortuna, perchè da come ragionate è diffcile che ne abbaiate poi molta.
    Vi auguro di rinsavire coms San Paolo sulla via di Damasco e di accettare il vostro lato femminile, se non addirittura omosessuale.
    VIEL GLÜCK
    DEUTCHLAND UND ITALIEN ÜBER ALLES

    • Hito

      Valla a raccontare in Grecia, la favoletta dei diritti umani e della Germania buona… e dei russi cattivi, che hanno liberato i paesi VISEGRAD gratis dalla URSS, mentre la UE pretende un riscatto, come una cosca mafiosa qualunque…

      • Pier Paolo Baldi

        Ti ricordo che la Grecia si è trovata in quelle condizioni per sue stesse colpe. Se la classe politica ha rubato e sperperato e a quella che vanno date le colpe.
        Quando si fanno debiti poi è giusto pensare che quelli vanno restituiti . Troppo facile dare le colpe alla Germania, per essersi rifiutata di aiutare di più la Grecia. Credo cmq abbia sbagliato la Germania ma è anche vero che se la Germania è la prima a comportarsi diligentemente per evitare di trovarsi in una situazione di merda in futuro facendo sacrifici e avendo tasse alte, è giusto che se aiuta qualcuno lo fa solo se anche loro si sono comportati come crede sia giusto. Non si può vivere oensando che qualcun altro risolverà i problemi che tu hai creato, se ti capita si è stati fortunati. Non è un dovere farlo, sopratutto quando chi ti chiede aiuto e qualcuno che crede tu sia stato scemo a comportarti di,ingentemente perché è meglio essere furbi che corretti. La Grecia ha un tasso di corruzione più alto del Italia che è tutto dire!
        Nessuno chiede riscatti in Europa! Tutti sono entrati di spontanea volontà e tutti volontariamente hanno accettato di sottoscrivere degli impegni, liberi di scegliere di non sottoscrivere più impegni, ma quelli già sottoscritti vanno rispettati.
        Se pretendo che tu mia indietro soldi che ti ho prestato o che rispetti contratti che hai firmato non sono un mafioso, ma l esatto contrario.

        • DesEsseintes

          Vedo che sei partito per la tangente.
          Per quanto riguarda la corruzione l’Italia è ai primi posti per la “corruzione (auto)percepita” ossia come si raccontano gli italiani a loro stessi non per quella effettiva che invece è nella media degli altri paesi.
          Inoltre anche uno sprovveduto sa che in un paese colonizzato come è sempre stata la Grecia – che ha ritrovato la sua indipendenza solo grazie all’Inghilterra alla quale di conseguenza è sempre rimasta subordinata quindi la sua classe dirigente se vuole pensare di essere all’altezza deve sminuire il proprio popolo e sentirsi più “internazionale” che greca – la corruzione dilaga ma non per natura di quel paese ma proprio per la condizione di “colonizzati”.
          Sul debito da ripagare hai detto una sciocchezza.

    • VanderZande

      Iiiihhh. Che tenerezza. Il tuo commento ha il fascino dei bei tempi andati, quando i buoni erano i buoni ed eravamo noi, e il futuro si prospettava sempre piu’ roseo, all’infinito, fino ad arrivare a colonizzare Aldebaran! Naturalmente parlando inglese perche’ quegli schifosi comunisti oltrecortina sarebbero stati annichiliti.
      Ah. Che bello. Ti auguro di capitare a leggere PER CASO anche di tutte le porcherie che i nostri governi progressisti e illuminati stanno combinando in Europa e in giro per il mondo, di aprire i tuoi occhi e le tue orecchie e osservare in che modo la nostra vita e’ cambiata negli ultimi vent’anni.
      Tra l’altro scusa la mia ignoranza, ma SAN PAOLO SULLA VIA DI DAMASCO E’ DIVENTATO FEMMINA O OMOSESSUALE?

      • Pier Paolo Baldi

        Spiace vedere persone che muoiono dalla voglia di darsi martellate sui coglioni in maniera iper masochistica!
        La Russia non è affatto un paese civile e la Germania checche tu ne dica l’opera è lo è tuttora ! Negli ultimi 20 anni non è successo nulla in occidente che abbia modificato questa realtà.
        Quel che è successo è una crisi economica che ha impoverito molti paesi e in Russia un uomo ha instaurato un regime eletto democraticamente.
        Che loro siano i cattivi lo si capisce dai lager in ceceni a per gay, dalla legge anti propaganda per gay, che in realtà è stata causa di ben peggio. In Russia i. Gay vengono letteralmente cacciati e pestati, questo nella civile Mosca mentre nella periferia dell impero si arriva ad aprire lager per gay, in cui i più sfortunati sono morti.
        Recentemente i testimoni di Geova sono stati dichiarati illegali e i loro beni sono stati confiscati perché secondo loro inducono al odio inter religioso ! Perché sono pacifici e per loro la violenza è sbagliata! Assurdo messi sullo stesso piano dell isis.
        In Russia se sei nero è possibile venire pestati in metropolitana e nessuno muove un dito per te perché è accettato che i neri siano inferiori e devono in qualche modo pagare, sarebbe vietato ma la polizia non se ne interessa se viene fatta denuncia!
        Evidentemente tu ed io abbiamo concetti di male e bene assai diversi!
        Noi siamo ancora i buoni e quando scrivo noi, tu immagino non ne faccia parte!
        Accettare il proprio lato femminile non equivale ad essere femmina! Ma significa fare pace con se stessi!
        Il vostro Gesù aveva accettato ampiamente il proprio lato femminile e per quello era tanto Pacifico è pieno d amore, credi davvero che Putin possa dirsi cristiano più delle nostre società? Tutti dovrebbero essere accettati secondo Gesù ed è così che le nostre società si sono evolute per assurdo prendendo le distanze dalla chiesa!

        • DesEsseintes

          Ma che cavolo dici che la Russia non è un paese civile.
          Non sai nemmeno di cosa parli.

          Poi per la storia che uno deve far ripagare i debiti tu evidentemente non hai letto The Magic of Money di Hjalmar Schacht che parla di come li ripagano i tedeschi i loro debiti.
          Ma mi sembri uno di scarse e superficiali letture, probabilmente non è per colpa tua quindi credo che sia inutile insistere.

  • Ernesto Pesce

    GLI AMERICANI DOVREBBERO SALIRE ORA SULLE BARRICATE, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI. I DRONI VENGONO USATI ANCHE CONTRO GLI AMERICANI

  • Mario Poillucci

    ”Sono convinti che troppa miseria renda gli uomini vigliacchi, astiti,insidiosi,fuorilegge,bugiardi e falsi testimoni mentre troppe ricchezze li rendano insolenti, superbi,ignoranti, traditori, crudeli, boriosi e saccenti. La comunanza dei beni, invece, li rende ricchi poveri allo stesso tempo: ricchi perchè utilizzano e possiedono ogni cosa; POVERI PERCHE’ SI SERVONO DEI BENI MATERIALI SENZA DIVENIRNE SERVI!
    Tommaso Campanella
    La Città del Sole
    contro la tirannide, i sofismi, l’ipocrisia