Categoria

Israele

I missili di aprile

Scott Ritter – Scott Ritter Extra - 14 aprile 2024 Scrivo sull'Iran da più di due decenni. Nel 2005 ho compiuto un viaggio in Iran per accertare la "verità di fondo" su quella nazione, verità che ho poi incorporato in un libro, “Target Iran”, che illustrava la collaborazione tra Stati Uniti e Israele per creare una giustificazione per un attacco militare all'Iran volto a far cadere il suo governo teocratico. A questo libro ha fatto seguito un altro, “Dealbreaker”, nel…

Perché lo slogan “2 popoli 2 Stati” è una fallacia pericolosa

Di Flavia Lepre, 07/04/2024 contropiano.org É una fallacia, una conclusione falsa a seguito di un implicito ragionamento fallace, ingannevole: “se facciamo un po’ per uno, è più facile ottenerlo, perché è una soluzione più moderata ed equa”. Innanzitutto, è una “soluzione equa”? Bisogna considerare le cause storiche del presente. Né vale l’esortazione ad attenersi solo all’oggi: secondo quale soppesato criterio generale dovremmo, in questo caso, lasciare alle spalle il passato…

“Omicidio automatizzato”: come Israele utilizza l’IA a Gaza

Patrick Lawrence e Cara Marianna scheerpost.com ZURIGO - "Il cambiamento tecnologico, pur aiutando l'umanità ad affrontare le sfide che la natura ci impone, porta ad un mutamento di paradigma: Ci lascia meno capaci, non più, di usare le nostre facoltà intellettuali. A lungo andare diminuisce la nostra mente. Ci sforziamo di migliorarci, mentre rischiamo di regredire all'età della pietra se la nostra infrastruttura tecnologica, sempre più complessa e sempre più fragile, crolla". Così Hans…

Il piano di Israele è attirare gli USA in una guerra con l’Iran?

Paul R. Pillar – Responsible Statecraft - 5 aprile 2024 L'ultimo inasprimento della violenza da parte di Israele in una regione già violenta pone l'amministrazione Biden di fronte a una delle sfide più grandi per tenere gli Stati Uniti fuori da una nuova guerra in Medio Oriente. Il bombardamento da parte di Israele di una sede diplomatica iraniana a Damasco, che ha provocato la morte di un alto comandante del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane e di diversi…

La morte di Amr

Chris Hedges chrishedges.substack.com La mattina in cui Amr Abdallah è stato ucciso, si era svegliato prima dell'alba per recitare le preghiere del Ramadan con il padre, la madre, i due fratelli minori e la zia, in un campo aperto a sud di Gaza. "È Te che adoriamo e a Te chiediamo aiuto", avevano pregato. "Guidaci sulla retta via - la via di coloro ai quali hai concesso il tuo favore, non quella di coloro che hanno evocato la tua ira o di coloro che sono sviati". Era buio. Erano…

Un genocidio preannunciato

Chris Hedges chrishedges.substack.com A Gaza non ci sono sorprese. Ogni atto orribile del genocidio israeliano era già stato anticipato. Lo è stato per decenni. L'espropriazione dei palestinesi della loro terra è il cuore pulsante del progetto coloniale dei coloni di Israele. Questo esproprio aveva avuto momenti storici drammatici - nel 1948 e nel 1967 - quando vaste parti della Palestina storica erano state confiscate e centinaia di migliaia di palestinesi erano stati ripuliti etnicamente.…

Dove va a parare Israele con Gaza?

Philip Giraldi – The Unz Review - 22 marzo 2024 La scorsa settimana ho avuto un'interessante discussione con un opinionista politico di Washington che ha espresso alcune opinioni, a mio avviso eccentriche, sui possibili sviluppi della campagna presidenziale nei prossimi sei mesi. Ha detto che quello strano ometto di Jared Kushner è di nuovo impegnato in incontri segreti, ma questa volta viene promosso come possibile candidato alla vicepresidenza per correre a fianco del…

La guerra degli Stati Uniti contro il Tik-Tok è al 100% ebraica

Larry Romanoff – Blue Moon of Shangai – 15 marzo 2024 L'attuale guerra contro Tik-Tok non ha nulla a che fare con gli Stati Uniti o gli americani. Sono gli ebrei che vogliono Tik-Tok morto o sotto il loro controllo. Vi spiegherò, ma prima fatemi fare un passo indietro. Nel 2023 è stata lanciata una prima guerra contro Tik-Tok, e quella guerra era americana. Il motivo era semplice: la Cina si stava mangiando il pranzo dell'America e gli americani erano infuriati. Il sito…

Posizioni insostenibili: i segnali di allarme abbondano

Alastair Crooke strategic-culture.su "Le elezioni locali di martedì sono state un campanello d’allarme per Israele. I partiti ultraortodossi, i gruppi sionisti religiosi e i partiti di estrema destra e razzisti si sono organizzati in poche comunità e hanno ottenuto guadagni sproporzionati rispetto alle reali dimensioni dei gruppi da loro rappresentati. Al contrario, il campo democratico , che per quasi un anno ha partecipato settimanalmente a gigantesche manifestazioni in Kaplan Street a…

“Fuori contatto con la realtà”

Alastair Crooke – Strategic Culture Foundation - 11 marzo 2024 La disattenzione per la realtà non è un problema elettoralmente "incidentale" e fastidioso che richiede una migliore gestione delle pubbliche relazioni da parte del team della campagna. Alon Pinkas, ex diplomatico israeliano di alto livello, ben collegato a Washington, ci dice che una Casa Bianca frustrata ne ha infine "abbastanza". La rottura con Netanyahu è completa: Il Primo Ministro non si…

Israele: Masada 2024?

Julian Macfarlane – News Forensics – 22 febbraio 2024 Per gli israeliani moderni l'assedio di Masada rappresenta l'eroismo ebraico, una pietra miliare dell'identità nazionale, un'eroica "ultima resistenza" per Israele. Secondo la storia, gli eroici difensori della roccaforte resistettero ai Romani per tre anni e alla fine si suicidarono piuttosto che accettare la sconfitta. Morale: Israele non può essere sconfitto. I soldati arruolati nelle Forze di Difesa israeliane…

Benjamin Netanyahu in bilico

Le provocazioni di Benjamin Netanyahu hanno suscitato reazioni che il massacro di 29.000 civili a Gaza non ha causato. Tutti i protagonisti del Medio Oriente Allargato e dell’Occidente, che di solito sono in contrasto permanente, improvvisamente si sono coalizzati contro Netanyahu. Ciascuno immagina un futuro diverso per Gaza, ma tutti concordano nel ritenere che Israele non possa continuare ad avere un governo ove siedono suprematisti ebrei. Ci si avvia a uno spostamento provvisorio degli…

Che mangino terra

Chris Hedges chrishedges.substack.com Non c'è mai stata alcuna possibilità che il governo israeliano accettasse la pausa nei combattimenti proposta dal Segretario di Stato Antony Blinken, tanto meno un cessate il fuoco. Israele è sul punto di assestare il colpo finale alla sua guerra contro i palestinesi di Gaza: lo sterminio per fame. Quando i leader israeliani usano l'espressione "vittoria assoluta", intendono la decimazione totale, l'eliminazione totale. I nazisti nel 1942 avevano…

Punti di esplosione per la guerra

Nota del Traduttore: il testo originale utilizza il termine “flashpoint”, in italiano “punto di infiammabilità” o “punto di fiamma” (la temperatura più bassa alla quale si formano vapori in quantità tale che in presenza di ossigeno/aria e di un innesco danno luogo al fenomeno della combustione, cioè il gas diventa infiammabile e quindi può esplodere). Nello specifico ho preferito utilizzare “punto di esplosione” anche se non tecnicamente corretto, in quanto si adatta anche ad una…

La Chiesa d’America: l’invenzione del Movimento Cristiano Evangelico

Joseph Jordan littoria.substack.com Uno degli aspetti sociologicamente più singolari degli Stati Uniti è l'eterno protagonismo dei Born-Again, i Cristiani Evangelici. Questo gruppo è noto per la sua interpretazione letterale della Bibbia, per l'adesione all'individualismo Whig sia in campo spirituale che economico e per il suo rabbioso orientamento sionista in materia di politica estera, spesso razionalizzata attraverso profezie sulla fine del mondo e una devozione in gran parte a favore…

La pentola americana sta bollendo

Julian Macfarlane – News Forensics - 29 gennaio 2024 Stati Uniti e Israele raddoppiano Gli Stati Uniti e Israele continuano a raddoppiare il loro fallimento e le cose non fanno che peggiorare. Non ci sono prove che la campagna di Israele a Gaza abbia avuto successo. Gli israeliani hanno perso molti uomini e le capacità di Hamas rimangono intatte. I tentativi di Israele di costringere i gazesi a fuggire dalla Palestina sono stati infruttuosi, perché la gente di Gaza non…

La lente biblica e la luce nietzschiana

Laurent Guyénot – The Unz Review - 26 gennaio 2024 Sulla colpa e la responsabilità cristiana I cristiani adorano due divinità, Cristo e Yahweh, ma affermano che sono una cosa sola. Certamente, il Dio dell'Antico Testamento ha un ruolo secondario nella coscienza cristiana, rimane dietro le quinte, ma tira comunque un certo numero di fili. È stato lui a ispirare i cristiani a promettere la Palestina agli ebrei nel 1917 (con la Dichiarazione Balfour britannica, preceduta…

Anche se è un un genocidio, non verrà fermato

Chris Hedges chrishedges.substack.com La Corte Internazionale di Giustizia (ICJ) si è rifiutata di soddisfare la cruciale richiesta avanzata dai giuristi sudafricani: "Lo Stato di Israele dovrà sospendere immediatamente le sue operazioni militari a Gaza e contro Gaza". Ma, allo stesso tempo, ha inferto un colpo devastante al mito fondamentale di Israele. Israele, che si dipinge come eternamente perseguitato, è stato accusato in modo credibile di aver commesso un genocidio contro i…

La sfuggente politica di Netanyahu non è uno stratagemma, ma un ritorno alla vecchia strategia sionista

Alastair Crooke strategic-culture.su Una volta, il defunto Ariel Sharon, leader militare e politico israeliano di lungo corso, aveva confidato al suo caro amico Uri Dan che "gli Arabi non avevano mai veramente accettato la presenza di Israele... e quindi una soluzione a due Stati non era possibile - e nemmeno auspicabile". Nelle menti di questi due - così come della maggior parte degli israeliani di oggi - c'era il "nodo gordiano" che caratterizza l’essenza del Sionismo: come mantenere…

Cuba è l’antitesi di Israele, ed ecco perché!

Di Viktor Dedaj, legrandsoir.info Innanzitutto un promemoria, da più di 30 anni Cuba presenta ogni anno una risoluzione all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Questa risoluzione invita tutti i paesi membri a condannare il "blocco economico, commerciale e finanziario" degli Stati Uniti contro Cuba. Il promemoria è sempre accompagnato da un documento che presenta un'analisi dettagliata delle conseguenze economiche e sociali e da un lungo elenco di esempi concreti. Tutte perdite dirette per…