Alla pandemia segue l’ecatombe dei bar

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Negli ultimi anni mi è capitato spesso, camminando per le strade di Napoli, di pensare alla quantità infinita di bar che continuavano a essere aperti, nonostante l’abbondanza di attività dello stesso tipo fosse palese.

Tale tendenza ha portato intere strade, almeno della mia città ma credo che non sia un caso isolato, a essere totalmente colonizzate da bar, baretti, cocktail bar, bistrot et similia, che hanno preso il posto di librerie, botteghe e piccoli negozi di artigianato.

Ciò è in parte riconducibile all’effetto combinato sulle nostre città della gentrificazione e della turistificazione, il cui scopo è creare delle città bomboniera dove i turisti possono spendere e il popolo può essere affamato dall’aumento dei prezzi della vita.

Bar ovunque quindi…finchè non è arrivata la pandemia.

Come infatti mostra lo studio fatto da Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle imprese, da fine 2019 a fine 2021 il numero dei bar in Italia è sceso di quasi 7 mila unità, subendo quindi un crollo del 4,05%.

La regione maggiormente colpita è stata il Lazio, dove a chiudere sono stati il 10,09% di questi esercizi, a seguire la Valle d’Aosta con un meno 9,7%.

Un amaro epilogo quindi per tutti coloro che pensavano qualche anno fa di aver fatto un buon investimento in queste attività, molto redditizia finchè le cose vanno nel verso giusto. Ora che la pandemia prima e la guerra poi hanno abbattuto l’economia italiana, per loro non c’è più tutto questo spazio di sopravvivenza; soprattutto se per oltre un anno ti sei ostinato a non far entrare nel tuo negozio parte della clientela (senza Green Pass) poichè il Governo ha detto così.

Massimo A. Cascone, 16.04.2022

Fonte: https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2022/04/16/con-covid-ecatombe-dei-bar-7000-in-due-anni_470e038f-943a-409b-a030-be34efa6eea4.html

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
4 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
4
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x