USA richiamano i familiari dei diplomatici bielorussi

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Come riporta l’avviso presente sul sito travel.state.gov “Il 31 gennaio 2022 il Dipartimento di Stato ha ordinato la partenza dei familiari dei dipendenti del governo statunitense” presenti in Bielorussia, una decisione presa “a causa dell’aumento dell’attività militare russa insolita e preoccupante vicino al confine con l’Ucraina”.

Arriva quindi una decisione che ricalca quella presa poco più di una settimana fa, il 23 Gennaio, quando il Dipartimento di Stato ha autorizzato la partenza volontaria dei dipendenti statunitensi e dei familiari dall’Ambasciata di Kiev, seguito a ruota da Regno Unito, Canada e Australia.

Washington inoltre sconsiglia ai propri cittadini di viaggiare in Bielorussia “a causa dell’applicazione arbitraria delle leggi, del rischio di detenzione e dell’insolito e relativo accumulo militare russo lungo il confine della Bielorussia con l’Ucraina.”

Il sito kommersant.ru sottolinea che la Russia sta trasferendo equipaggiamento militare in Bielorussia nell’ambito delle esercitazioni “Allied Resolve-2022”, che si terranno in Bielorussia dal 10 al 20 febbraio. Il 29 Gennaio, i sistemi antiaerei Pantsir-S sono stati consegnati nel paese.

Massimo A. Cascone, 01.02.2022

Fonte: https://www.kommersant.ru/doc/5193523

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x