Statistiche (Parte II)

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

di Nestor Halak
comedonchisciotte.org

Statistiche al tempo del green pass. Ma perché green? Il documento possiede forse la funzione clorofilliana? No, e dunque? Ho capito, serve solo ad evocare qualcosa di ecologico, che oggi fa sempre fico, ed emette vibrazioni positive. Va bene, ma perché in inglese? Passaporto verde non piace? Questo è facile: serve a ricordarci che il padrone abita a Washington, parla inglese ed è incapace di imparare lingue straniere. Nella puntata precedente abbiamo esaminato le statistiche italiane ed abbiamo visto che i numeri non autorizzano a pensare che le misure adottate finora per contrastare il covid siano state efficaci.

Proviamo oggi a guardare le statistiche relative alla Gran Bretagna. Gran Bretagna, perché? Non è poi mica tanto grande. Cioè, la spocchia è grande, ma il paese non arriva ai 300 mila chilometri quadrati, un giocattolino se paragonato alla Russia o alla Cina, che tuttavia stuzzica ai confini con la flotta. Io la chiamerei piuttosto la Piccola Bretagna. Bene, come è universalmente riconosciuto, la Piccola Bretagna è un paese molto superiore al nostro (tranne che nella cucina dove è debolino), e ovviamente ha portato avanti la vaccinazione in modo molto più efficiente: oggi, mi dicono che il 56,2% della popolazione è completamente vaccinato ed il 68,1% vaccinato a metà [1]. Stando a quanto assicurano le aziende produttrici, i vaccini sono efficaci per una percentuale superiore al 95%, per cui, a star bassi, ma bassi bassi, se i vaccini funzionano, i contagiati ed i morti ad oggi dovrebbero essere meno della metà di quelli relativi al corrispondente periodo dello scorso anno.

Vediamo dunque i numeri:
23.7.2021, Regno Unito, con vaccino, decessi 64; media settimanale 57; nuovi contagi 35.654; media settimanale 43.658;

23.7.2020 Regno Unito, senza vaccino, decessi 9; media settimanale 15; nuovi contagi 769; media settimanale 656. [2]

Voi cosa dedurreste da questi numeri? E’ stata efficace la vaccinazione di oltre metà della popolazione? La consigliereste agli amici? O sarebbe meglio un cartoccio di fish and chips? Certo non posso certo credere che i professoroni inglesi, i ministri e Boris lo Scapigliato non abbiamo visto questi numeri: se li ho visti io, figuratevi loro. Ma allora perche continuano a perorare la causa del vaccino con tanta accanita convinzione e tanta fretta? Non se ne esce: ci deve essere qualche altro motivo. Un motivo nascosto alla popolazione e già per questo non eticamente accettabile. Quello più ovvio è il guadagno delle potentissime case produttrici che sicuramente ungono le ruote a tale scopo. Un altro è l’ideologia della paura di cui parlavo nel mio articolo The Covid Horror Picture Show, ma sono sufficienti? Un terzo potrebbe essere la sorveglianza ed il controllo sui singoli cittadini attraverso il terrore e la reiterazione periodica della vaccinazione, in una misura che non ha precedenti nella storia. I pass elettronici che ti permettono di vivere e lavorare, costantemente da rinnovare e costantemente revocabili, conterrebbero tutta la storia di ciascuno, ne segnalerebbero la posizione e l’attività in qualsiasi momento, ne indovinerebbero quasi il pensiero: il sogno proibito del più psicopatico tra i dittatori! Controlli talmente pervasivi da configurare un cambio di paradigma sociale. Non sarebbe questo un motivo sufficiente? Quel che sembra certo è che se anche non raggiungeremo mai l’immunità di gregge, probabilmente abbiamo già raggiunto e superato l’imbecillità di gregge.

[1] https://lab24.ilsole24ore.com/vaccinazioni-mondo/
[2] https://github.com/CSSEGISandData/COVID-19

Pubblicato da Tommesh per Comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
6
0
È il momento di condividere le tue opinionix