Sanzioni alla Cina in caso di invasione russa

Ripercussioni economiche per tutti, nessuno escluso!

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Dopo la dichiarazione congiunta dei due presidenti – Putin e Xi Jinping – in occasione delle cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Pechino della settimana scorsa, gli USA non hanno atteso a lungo per controbattere.

Ieri il Consigliere per la Sicurezza Nazionale Jake Sullivan ha avvertito il governo cinese che, nel caso di sostegno all’invasione russa dell’Ucraina, ci saranno ripercussioni economiche anche per Pechino.

“Se la Russia sceglie di andare avanti, non solo avrà un costo strategico per la Russia, ma se la Cina è vista come se l’avesse sostenuta, avrà dei costi anche per la Cina agli occhi del mondo”.

Ovviamente dopo aver fatto la voce grossa, sono state ribadite anche le classiche dichiarazioni di facciata. Come riportato su This Week della ABC Sullivan ha affermato: “Siamo preparati insieme ai nostri alleati e partner a negoziare questioni di interesse reciproco quando si tratta di sicurezza europea. Se la Russia vuole sedersi al tavolo, siamo pronti a […] negoziare un risultato in questo senso”

Massimo A. Cascone, 07.02.2022

Fonte: https://www.politico.com/news/2022/02/06/sullivan-china-russia-ukraine

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
3 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x