Russi conquistano Odessa, e puntano all’intero Donbass

La guerra lampo di Putin sta facendo cadere tutte le difese ucraine

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

6:00 Anche la città di Odessa, dove un’ora fa sono sbarcate truppe russe, è stata conquistata. In questo momento le due repubbliche separatiste riconosciute da Mosca sono passate all’attacco oltre il confine con l’Ucraina: il loro obiettivo è conquistare tutto il Donbass, dove le truppe di Zelensky sono in rotta totale. L’invasione avviene dopo che un raid aereo russo ha smantellato tutte le difese militari ucraine, lasciando campo libero a Donetsk, che ormai ha quasi preso Shchastya dove l’esercito ucraino si arrende e diserta, e Luhansk, che è all’attacco di Svatovo.

Intanto i bombardamenti continuano, e a Chuguyev hanno annientato il quartier generale della 203esima brigata, come anche il campo d’aviazione della 104esima brigata a Lutsk. Secondo Fox News stanno interessando anche la Moldavia, compresa la capitale Chişinău, a significare la strategia ad ampio raggio degli strateghi di Putin, ma secondo altre fonti si tratta dei suoni delle esplosioni al confine con Odessa. La Russia intanto ha cancellato i voli da e per Astrakhan e Volgograd, insieme ad altri 12 aeroporti nel sud della nazione che resteranno chiusi fino al 2 marzo.

6:30 Attaccato l’aeroporto di Ivano-Frankivsk, ora in fiamme, nell’estremo occidente dell’Ucraina, in Galizia. Intanto, le truppe russe, aiutate dall’esercito di Minsk, entrate alle 5 dal confine bielorusso, si stanno scontrando con l’esercito ucraino, gli attacchi alle unità di frontiera, alle pattuglie di confine e ai posti di blocco sono effettuati con l’uso di artiglieria, attrezzature pesanti e armi leggere. A Mariupol intanto, distretto di Zhovtnevi, continuano i bombardamenti di postazioni militari ucraine. La NATO annuncia una riunione di emergenza.

6:40 

L’artiglieria della DPR ha colpito il quartier generale dell’operazione delle forze combinate delle forze armate dell’Ucraina nel Donbass.

Il quartier generale, che ospita l’intero comando delle Forze Armate dell’Ucraina, che controlla l’esercito ucraino, è in fiamme.

Se le perdite sono confermate, possiamo supporre che lo stato maggiore ucraino ha perso il controllo delle sue truppe. (Intel Slava)

Il Servizio di Emergenza di Stato in Ucraina riporta che un deposito di munizioni nella regione di Kiev è in fiamme, mentre continuano i bombardamenti russi sugli aeroporti delle città: Boryspill, Ozerny, Kulbakin, Kramatorsk, Chernobaevka. Scattano le sirene di guerra anche a Lviv, sul confine polacco.

Mappa dei raid aggiornata alle 6:49
Mappa dei raid aggiornata alle 6:49

6:55 La Russia ha conquistato Milove nella regione di Lugansk, mentre l’esercito ucraino fa sapere di aver abbattuto un aereo russo, riporta Reuters. Anche la città di Gorodische è stata conquistata, e questo mette in serio pericolo le forze ucraine dispiegate nella regione. Intanto, navi militari cinesi sono state avvistate nelle acque territoriali di Taiwan.

MDM 24/02/2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x